1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Certificates ›› 

BNP Paribas: affronta il mercato con il Phoenix Snowball su UniCredit

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La banca francese lancia sul mercato un nuovo certificato d’investimento Phoenix Snowball su sottostante UniCredit (ISIN: XS2087072216).
Le caratteristiche del prodotto lo rendono funzionale alla congiuntura attuale di forte incertezza che stiamo vivendo sui mercati. Questo per la presenza di una barriera posta al 70% valutata solo a scadenza e per la possibilità di ottenere cedole condizionate trimestrali del 1,6% con effetto memoria. La scadenza è infatti tra 5 anni e due mesi (maggio 2025). In poche parole, il prodotto ci permette la massima resilienza in questa fase di shock del mercato poiché la valutazione finale ai fini della restituzione del capitale è a scadenza e dunque non siamo in alcun modo toccati dalla fase di volatilità attuale del mercato.

In caso di ulteriori forti ribassi potremmo non ottenere la cedola, ma la struttura del prodotto è pensata anche per superare questo problema. Infatti, il Phoenix è detto Snowball, proprio perché permette di ottenere anche in date future le cedole precedentemente non pagate (le cedole hanno effetto memoria). Ma non è tutto, perché questo prodotto prevede anche l’opzione autocallability. Che cosa significa? Che a partire da maggio 2021, se UniCredit dovesse quotare pari o maggiore al valore di riferimento iniziale (strike) allora il certificato scade anticipatamente restituendo il capitale investito più la cedola ed eventuali cedole non pagate precedentemente.
Alla scadenza, il prodotto paga il capitale più la cedola e le eventuali cedole non pagate se il valore del sottostante sarà uguale o maggiore del livello barriera. Altrimenti il Certificate rimborserà un importo commisurato alla performance del sottostante con conseguente perdita, totale o parziale, del capitale investito.

Quanto a UniCredit, il titolo mantiene buoni fondamentali e la barriera al 70% del prodotto BNP Paribas permette di sostenere anche ulteriori forti fasi di volatilità.
Per ulteriori informazioni visita il link.