1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Bhp: Ubs gioca d’anticipo sulla prova dei conti, stime utili abbassate ma la fiducia resta

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Giocano d’anticipo, bruciando gli appuntamenti in agenda, gli analisti di Ubs. Il broker ha confermato il giudizio buy sul colosso minerario BHP indicando il target price a 1600 pence, avendo ben in mente la data di mercoledì 21 gennaio quando la società alzerà il velo sui dati della produzione dell’ultimo trimestre 2008. Ebbene a detta degli esperti della banca elvetica esiste “un potenziale rischio di downside sulle aspettative che il mercato nutre nei confronti della società dal momento che BHP ha provveduto solo in minima parte a fare commenti sulla guidance durante il periodo in cui la domanda di metalli è collassata”. “Alla luce di quanto già comunicato da Rio Tinto, abbiamo deciso di rivedere al ribasso le nostre stime sugli utili, abbassandole di un 11 per cento”, si legge nel report. BHP grazie però alla sua anima di società mineraria diversificata, alla forte generazione di cassa che le permette di finanziarsi o di effettuare acquisizioni o mantenere il dividendo, resta per il momento il titolo del settore preferito dal broker.