1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Banche, la Ue mette alle strette Fazio

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

E’ solo un'”impressione” per ora, ma abbastanza netta, tanto da spingere Charlie McCreevy, il commissario europeo che vigila sul buon funzionamento del mercato a prendere carta e penna per chiedere chiarimenti al governatore della Banca d’Italia, Antonio Fazio. Quella brutta impressione è “generata da recenti articoli di stampa” sulla volontà di Fazio di arginare in qualche modo la penetrazione di capitali stranieri nel sistema bancario italiano d’accordo con il premier Silvio Berlusconi e con il primo ministro dell’Economia, Domenico Siniscalco. In particolare McCreevy fa riferimento ai resoconti pubblicati dai giornali italiani dopo l’incontro del 14 gennaio scorso tra Berlusconi, Fazio, Siniscalco e Letta nel quale si sarebbe convenuto di lasciare al 15% il limite delle partecipazioni di investitori esteri nelle banche italiane. Se così fosse, scrive il commissario europeo, l’Italia sarebbe al di fuori della normativa Ue e ostacolerebbe di fatto gli sforzi comuni per ridare competitività al “sistema Europa”. McCreevy si augura che Bankitalia chiarisca al più presto e con una “dichiarazione pubblica” che è impegnata nella realizzazione di un “sistema bancario aperto e competitivo”. Ieri pomeriggio da via Nazionale si lasciava trapelare che la lettera da Bruxelles non era ancora arrivata e si precisava polemicamente: “Quando la riceveremo risponderemo attraverso corretti canali istituzionali”.