1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Azionario Asia positivo, Tokyo chiude con +0,97%. Sentiment migliora con rumor FT su Usa-Cina

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Sentiment positivo sull’azionario asiatico e in generale sull’azionario globale, sulla scia di alcune indiscrezioni del Financial Times, secondo cui un accordo tra Cina e Stati Uniti per porre fine alla guerra commerciale sarebbe finalmente vicino.

I futures sullo S&P 500 avanzano dello 0,4%, l’indice Nikkei della borsa di Tokyo chiude in rialzo dello 0,97% a 21.713,21 punti.

Shanghai Composite +0,47%. Occhio anche ai tassi sui Treasuries decennali Usa, che avanzano di 2,5 punti base al 2,499%. Dollaro-yen +0,1% a JPY 111,45; dollaro australiano-yen +0,6% a JPY 79,16.

Il Financial Times riporta anche altre indiscrezioni, secondo cui Liu He, vice-premier cinese, si starebbe preparando a incontrare nella giornata di oggi, a Washington, l’alto rappresentante al Commercio Usa Robert Lighthizer, e il segretario al Tesoro Usa Steven Mnuchin.

Sul fronte macro, occhio al dato positivo relativo al Pmi dei servizi della Cina stilato da Caixin-Markit, che si è attestato a marzo a 54,4 punti, meglio dei 52,3 punti attesi e rispetto ai 51,1 punti precedenti. Il Pmi composite è salito a 52,9 punti, rispetto ai 50,7 punti precedenti.

Positivi anche i dati provenienti dal fronte macroeconomico dell’Australia, con le vendite al dettaglio cresciute a febbraio dello 0,8% su base mensile, molto meglio delle stime di un miglioramento pari a +0,3%.

L’Australia ha assistito anche al dato migliore delle attese del surplus commerciale, salito a febbraio a 4,801 miliardi di dollari australiani, decisamente meglio dei 3,7 miliardi di surplus attesi dal consensus e rispetto ai precedenti 4,5 miliardi.

In Giappone, invece, l’indice PMI dei servizi stilato da Nikkei/Markit è sceso a marzo a 52 punti, rispetto ai 52,3 punti precedenti. Il Pmi Composite è rimasto quasi invariato, ma ha segnato anch’esso un lieve ribasso, attestandosi a 50,4, rispetto ai 50,7 punti precedenti.

Riguardo agli altri indici azionari, Sidney +0,68%, Seoul +0,98%, Hong Kong +0,87%.