1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Macroeconomici ›› 

Australia: Pmi manifatturiero sfiora 60 punti grazie a solidità esportazioni e mercato lavoro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nel mese di maggio, l’indice Pmi manifatturiero dell’Australia è salito a 59,9 punti, dai 59,7 punti precedenti. E’ quanto emerge dalla lettura preliminare degli indici Pmi. IHS Markit ha commentato il dato facendo notare che le esportazioni continuano a migliorare in modo significativo, riflettendo la domanda estera robusta, che ha compensato le preoccupazioni legate ai nuovi casi di Covid-19 nell’area.

Molto bene di conseguenza la componente dell’occupazione, salita al ritmo più forte nei cinque anni di storia del sondaggio.

Il Pmi servizi è lievemente rallentato a 58,2 punti, rispetto ai 58,8 punti di aprile. Il Pmi Composite si è indebolito a 58,1 punti, dai 58,8 punti precedenti.

Tutti e tre gli indici Pmi confermano la fase di espansione dell’economia australina, in quanto superiori alla soglia dei 50 punti (linea di demarcazione tra fase di espansione – valori al di sopra – e fase di contrazione dell’attività economica – valori al di sotto).