Notizie ETF Afflussi record sugli ETF ESG

Afflussi record sugli ETF ESG

Gli investitori scelgono sempre più la sostenibilità nei loro portafogli di ETF. Alla luce dei rischi significativi rappresentati da problemi come i cambiamenti climatici e la pandemia globale, gli investitori stanno prestando sempre più attenzione alla sostenibilità nelle loro decisioni di investimento. Gli ETF ESG, che si rifanno a indici che rispettano i criteri ESG (Enviromental, Sustainability, Governance), si sono confermati il mercato con il tasso di crescita più veloce degli ETF nel 2020, con gli asset globali che sono balzati di $131 miliardi, in rialzo del 223%. A balzare non sono stati soltanto gli asset, ma il numero di fondi a disposizione degli investitori, visto che l’anno scorso sono approdati sul mercato globale quasi 200 nuovi ETF sugli ESG, portando la quantità totale a superare le 540 unità. Sono i dati diffusi da TrackInsight, piattaforma di analisi sull’industria degli ETF.
Sul mercato ETFplus di Borsa Italiana nel quarto trimestre si sono aggiunti 25 nuovi ETF ESG agli strumenti già disponibili, per un totale di 71 nuovi ETF ESG nel 2020 e 188 strumenti complessivi a fine dicembre.

Intanto MainStreet Partners nel suo outlook per il 2021: “Investimenti ESG: 8 ragioni per cui prospereranno nel 2021″ nota come l’aumento vertiginoso degli investimenti ESG negli ultimi anni è stato fortemente accelerato dalla pandemia. In particolare, negli ultimi 12 mesi, gli investitori istituzionali e privati hanno capito di volere dai loro investimenti qualcosa di più di un semplice rendimento finanziario. “Vogliono sapere che i loro investimenti stanno anche contribuendo a migliorare tematiche ESG, come il cambiamento climatico, la diversità nel mondo del lavoro o il mantenimento della biodiversità”, rimarca Simone Gallo, Managing Director, e Daniele Cat Berro, Director, di MainStreet Partners.

Chi ha sostenuto gli investimenti ESG è stato anche premiato con una sovra performance. L’indice MSCI World è stato battuto dall’indice MSCI World ESG Leaders e dal FTSE Russell FTSE4Good Developed 100 nel 2020. Un più ampio delta di performance a favore delle strategie ESG è stato ottenuto nei mercati in cui le pratiche ESG sono ancora sottovalutate, come dimostrato dalla performance dell’MSCI Emerging Markets ESG Leaders rispetto al corrispondente indice tradizionale”.