FtseMib, la BCE mette le ali all’indice. Obiettivo 22 mila punti?

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Draghi spinge i mercati azionari. Ancora una volta è stata la Banca centrale europea a dare un forte impulso con il taglio dei tassi di interesse allo 0,05% e l’annuncio della preparazione di acquisti di Abs. Tra i migliori indici il Ftse Mib, salito ben oltre i 2 punti percentuali, fino a superare i massimi relativi dello scorso 25 luglio a 21.348. Il movimento ha permesso di riportare lo scenario in posizione long sia nel breve che nel medio termine. Al di là di prese di beneficio che potrebbero verificarsi all’indomani della bella seduta odierna, il Ftse Mib potrebbe ora approcciare i 22.000 punti. Sul fronte opposto, solo un ritorno sotto quota 20.685 punti riporterebbe lo scenario in posizione di neutralità. 

Scenario rialzista: Apertura di posizioni long possibile da 21.210 punti avrebbe target a 21.435 e 21.600. Chiusura posizione sotto 21.000. 

Scenario ribassista: Possibile l’apertura di posizioni short speculative da 21.180 punti con obiettivi a 21.000 e 20.700 punti. Stop loss a 21.350


Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eurostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!


Commenti dei Lettori