Fiat fallisce l’assalto a quota 8,50 euro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Tentativo fallito, almeno per il momento, all’asticella degli 8,50 euro per il titolo Fiat. L’azione del Lingotto si è spinta fino a 8,54 euro nella prima parte della seduta ma ha poi ceduto terreno con un minimo di sessione a 8,25. Attualmente le quotazioni si attestano nell’intorno degli 8,35 euro, supporto intermedio che, se conservato in chiusura di seduta potrebbe permettere a Fiat nuovi attacchi ai massimi di metà agosto. Sopra 8,50 confermato al termine della sessione e accompagnato da incremento volumetrico, Fiat darebbe al mercato un segnale rialzista con un primo obiettivo a 8,70 e successivamente in area 9 euro. Per contro, un ritorno sotto quota 8,25, con successiva violazione della media mobile di breve termine transitante in area 8,20, sarebbe un segnale di debolezza che spingerebbe Fiat verso gli 8 euro. Da sottolineare la divergenza dell’indicatore Rsi rispetto al grafico del titolo che potrebbe preludere all’indebolimento dell’azione.


Operatività: Per le posizioni long in essere elevare trailing profit a 8,20 euro. Nuovi long su chiusure superiori a 8,50 con primo target a 8,70 e stop loss a 8,35. Al ribasso possibile short speculativo su un nuovo fallito attacco a quota 8,50 con primo target a 8,25.


Alessandro Piu


(10/9/2009 – 14:45)


Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eurostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!


Commenti dei Lettori