Eni riprende il cammino e si porta sopra 17,50 euro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Prima seduta dell’ottava in deciso rialzo per il titolo Eni che avanza di quasi 2 punti percentuali verso quota 17,60, dopo la chiusura negativa di venerdì scorso. Il titolo petrolifero, favorito dal nuovo rialzo delle quotazioni del petrolio, si è portato in tal modo oltre 17,50 euro di valutazione e ha ripreso il cammino che lo ha portato a guadagnare, nelle ultime undici sedute, quasi l’11%. Il prossimo obiettivo è ora rappresentato dalla resistenza intermedia di quota 17,72 euro, oltre la quale il titolo avrebbe strada libera per riportarsi sui massimi dell’anno a 18,35 con step intermedio a 18 euro. L’oscillatore Rsi si posiziona a circa dieci punti dall’area di ipercomprato e non mostra, allo stato attuale, rilevanti divergenze. I volumi per contro non sono eccezionali. Un superamento di 17,72 euro dovrà avvenire con incremento degli scambi rispetto alle ultime sedute. In caso contrario il quadro grafico del titolo mostrerebbe un po’ di stanchezza e potrebbe assistersi a ritracciamenti che sotto 17,50 euro, porterebbero a estensioni verso 17,20. Con la violazione al ribasso di tale soglia arriverebbe il test di area 17 euro, dove si trova a transitare anche la media mobile di breve termine e la cui rottura provocherebbe il test dell’importante supporto a 16,65 euro sotto il quale lo scenario volgerebbe verso la debolezza.


Operatività: Le posizioni long in essere hanno nuovi obiettivi a 17,72 e 18 euro. Alzare trailing stio a 17,15 euro. Possibili short speculativi a violazione ribassista di quota 17 con target a 16,67 e stop loss a 17,21.


Alessandro Piu


(27/7/2009 – 13:30)


Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eurostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!


Commenti dei Lettori