BEST STOCKS Vol 2, Per gli investitori di lungo periodo
Tesla non si ferma più, nuovi record e analisti la vedono a 800$. Musk bolla come ‘false’ le accuse su difetti nell’acceleratore
Nuovo strappo al rialzo del titolo Tesla dopo che la società ha bollato come “completamente falsa” la petizione alla NHTSA che lamenta l’improvvisa accelerazione di alcuni modelli Tesla. A dare …
Tesla: manca poco alla prova dei conti 2019, titolo abbatte il muro dei $500
Vontobel ha pubblicato la rubrica Investment Idea con un nuovo approfondimento su Tesla. Nelle ultime sedute il titolo è balzato sopra il muro dei 500$ per azione, più che raddoppiando …
Mps: accordo con Ue su derisking vicino? Mercato ci crede, titolo +7%. Ma occhio a scoglio prezzo NPL
Facendo riferimento alle ultime indiscrezioni stampa, Mediobanca Securities scrive in una nota odierna che l’Italia e la Commissione europea potrebbero essere vicine a raggiungere un accordo sul piano di derisking …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1
    L'avatar di johnny1982
    Data Registrazione
    Feb 2009
    Messaggi
    27,153
    Mentioned
    15 Post(s)
    Quoted
    872 Post(s)
    Potenza rep
    42949683

    BEST STOCKS Vol 2, Per gli investitori di lungo periodo

    veniamo da qui:

    BEST STOCKS , Cerchiamo di battere gli indici...

    RIEPILOGO

    Petrolio/Energetici

    Shell (RDS.B)
    +Exxon Mobile (xom)
    *Chevron (cvx)
    Eni (BIT:ENI)

    *Terna
    National Grid

    Infreastrutture
    *Atlantia
    Astm
    Sias
    *Canadian National Railways

    Banche Europee
    Intesa

    Banche Nord America
    *Wells Fargo
    Royal Bank Of Canada
    *National Bank Of Canada

    Pagamenti Elettronici
    *Mastercard
    *Visa
    *Paypal

    Assicurativi USA HealthCare
    +*AFLAC
    HUMANA
    AETNA
    *United Health Group UNH


    Chimica
    *BASF
    Bayer
    Linde
    Solvay
    Air Liquide

    HealthCare
    *+JNJ
    *Abbot
    Novartis
    *+Medtronic
    Baxter
    *Roche
    Sanofi
    Recordati

    Agribusiness e Fertilizzanti
    [eliminata] MONSANTO (fusa con Bayer)
    DEERE
    +ARCHER-DANIELS-MIDLAND ADM
    Agrium
    CF Industries Holding

    Alimentari , Ristorazione, Consumi
    +McDonald
    YUM!
    +WAL MART
    +Coca Cola
    +*Peps Cola
    +Procter&Gable
    +Colgate - Palmolive
    Unilever
    *Henkel
    MARR
    Church and dwight
    Clorox
    *Nestlè
    *Reckitt Bankiser
    Altria
    *British American Tobacco
    Imperial Brands
    Campari
    Dr Pepper

    Tecnologici
    *Google
    Apple
    Facebook
    Microsoft
    Samsung
    Qualcomm
    Oracle
    SAP
    +Automatic Data Processing
    SONY

    Industriali
    +3M
    Siemens

    [B]Lusso[B]
    *Ferrari

    Holding
    *Berkshire Hataway

    *sono i titoli per me più appetibili
    + Sono nel Dividend Aristocrat Index

    Fatta una serie di aggiornamenti ai titoli consigliati ... spariscono i bancari che è un settore da cui ci si tira fuori poco... entrano i metodi di pagamento elettronici che si diffondono sempre più

    Per le aziende tedesche essendo il sistema paese globalmente molto forte e nel dax30 ci sono poche "scartine" consiglio di non comprare azioni tedesche ma prendere direttamente un ETF Dax risparmiando molto sulle ritenute alla fonte dei dividendi che in germania superano il 26% ...


    le nuove matricole entrate in questo portafoglio

    sono Ferrari , Paypal , Facebook. aziende di recente quotazione , ma con una posizione "dominante"

    entrano le infrastrutture specie Atlantia e Canadian national railways e terna

    Lascio una buona componente di italia in ottica da poter usare questo portafoglio anche come base di un pir fai da te ...

    più spazio ai tecnologici , ma attenti al p/e molti sono in bolla , alcuni però mantengono quotazioni interessanti.


    un portafoglio da 5 titoli:
    Pepsi
    Canadian National Railways
    Mastercard
    Google
    Jnj

    10 titoli:
    Reckitt Benkiser
    Atlantia
    Terna
    Chevron
    ETF Dax

    Witholding tax - Ritenuta alla fonte

    Visto che spesso viene fuori il discorso lo scrivo qui:

    Le azioni estere subiscono una ritenuta alla fonte sui dividendi in molti casi. Le tasse italiane si applicano poi al dividendo al NETTO della ritenuta alla fonte.

    I vari paesi hanno queste aliquote: riporto le più comuni

    USA 15% (richiede la firma del modulo W-8ben)
    Canada 15% (richiede la firma di un modulo specifico)
    UK 0%
    Francia 35% (si può ridurre al 15% su binck presentando annualmente una certificazione della agenzia delle entrate)
    Svizzera 35%
    Germania 26.2%

    in generale potreste sempre farli ridurre al 15% ma occorrono procedure dispendiose che spesso costerebbero più del guadagno.

    Nei fondi etf ecc ecc le ritenute alla fonte vengono pagate comunque applicate ai dividendi che i fondi ricevono in ragione del 15%.

    Le ritenute alla fonte NON si applicano ai capital gain.

    Le ritenute alla fonte sono INDIPENDENTI dal mercato dove si compra il titolo, un ADR UK preso al NYSE non avrà dunque ritenuta alla fonte

    una azione Siemens presa a Milano pagherà comunque la ritenuta alla fonte tedesca.

    Esempio di ritenuta alla fonte


    avete 100 azioni della Johnny1982 corp USA che vi pagano 1$ di dividendo

    voi riceverete 0.85$ perché 0.15$ se li trattiene il fisco USA

    su questi 0.85$ pagherete il 26% al fisco italiano dunque riceverete 0.629$ netti. La tassazione effettiva sui dividendi sarà del 37.1%
    Ultima modifica di johnny1982; 01-12-18 alle 19:06

  2. #2
    L'avatar di johnny1982
    Data Registrazione
    Feb 2009
    Messaggi
    27,153
    Mentioned
    15 Post(s)
    Quoted
    872 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    post riservato

  3. #3
    L'avatar di pikimiki
    Data Registrazione
    Dec 2012
    Messaggi
    3,397
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    831 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    👍👍👍👍

  4. #4
    L'avatar di Cranio
    Data Registrazione
    Sep 2017
    Messaggi
    1,814
    Mentioned
    25 Post(s)
    Quoted
    1055 Post(s)
    Potenza rep
    41939414
    Tra gli Oil io aggiungerei Holly Frontier (HFC).
    Ha fatto +144% l'anno scorso e gli analisti prevedono una crescita ulteriore, naturalmente sempre legata all'andamento petrolio.

    Sempre in ambito Oil ma mercato europeo segnalo Aker BP quotata a Oslo.

  5. #5

    Data Registrazione
    Nov 2006
    Messaggi
    12,667
    Mentioned
    104 Post(s)
    Quoted
    5178 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da Cranio Visualizza Messaggio
    Tra gli Oil io aggiungerei Holly Frontier (HFC).
    Ha fatto +144% l'anno scorso e gli analisti prevedono una crescita ulteriore, naturalmente sempre legata all'andamento petrolio.

    Sempre in ambito Oil ma mercato europeo segnalo Aker BP quotata a Oslo.
    In ambito oil era interessantissima Exxon qualche tempo fa a 72 circa, che naturalmente mi sono fatto scappare, indeciso come sono sull'operatività da seguire...
    Se uno vuole prendere una compagnia petrolifera in ottica di lungo termine è meglio prenderle quando il petrolio è basso ed è meglio studiarsi quali compagnie riescono a fare profitti anche col petrolio ai minimi. Era emerso che Exxon e Chevron erano quelle che riuscivano a fare utili anche col petrolio a 30-40$, non so Aker e non so se ci siano altre compagnie così efficienti.
    Citazione Originariamente Scritto da johnny1982 Visualizza Messaggio
    su directa sulle Canadian railways pago il 15% alla fonte

    su binck operi come vuoi normale o multicurrency ... io uso la piattaforma web standard
    Su Directa sei sicuro che si paga il 15% di ritenute? Io ho preso un solo dividendo con CNI - peratro accreditato velocissimamente nella stessa giornata di pagamento - ma non sono riuscito a verificare la tassazione che ho pagato, non avendo alcun dettaglio nella voce di accredito dividendo in merito al cambio etc etc, praticamente c'è solo l'importo lordo e netto in euro...
    Se le ritenute estere sono del 15% è preferibile prenderla al Nyse dove il titolo è molto liquido ed hai le quotazioni in tempo reale.

    Con Binck puoi fare drip su alcune azioni britanniche? So che con Fineco si può e Binck sembra un broker serio.

  6. #6

    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    465
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    47 Post(s)
    Potenza rep
    16536283
    Qualcuno ha acquistato o valutato Brookfield Infrastructure LP (ticker BIP su NYSE)? Mi sembra che potrebbe rientrare tra i best stocks nel settore infrastrutturale globale. Da capire la tassazione in quanto ha una struttura un pó particolare.

    https://bip.brookfield.com/en

  7. #7

    Data Registrazione
    Jan 2018
    Messaggi
    1,925
    Mentioned
    11 Post(s)
    Quoted
    1162 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Etf Dax come funziona tassazione dividendi?

  8. #8
    L'avatar di fol-low me
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    5,472
    Blog Entries
    2
    Mentioned
    15 Post(s)
    Quoted
    1218 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da issidingo Visualizza Messaggio
    Etf Dax come funziona tassazione dividendi?
    se è in italia.....26%. Reddito da Capitale.

  9. #9

    Data Registrazione
    Jan 2018
    Messaggi
    182
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    93 Post(s)
    Potenza rep
    4475921
    Mi permetto di segnalare Amazon

  10. #10
    L'avatar di Cranio
    Data Registrazione
    Sep 2017
    Messaggi
    1,814
    Mentioned
    25 Post(s)
    Quoted
    1055 Post(s)
    Potenza rep
    41939414
    Citazione Originariamente Scritto da Lupak Visualizza Messaggio
    In ambito oil era interessantissima Exxon qualche tempo fa a 72 circa, che naturalmente mi sono fatto scappare, indeciso come sono sull'operatività da seguire...
    Se uno vuole prendere una compagnia petrolifera in ottica di lungo termine è meglio prenderle quando il petrolio è basso ed è meglio studiarsi quali compagnie riescono a fare profitti anche col petrolio ai minimi. Era emerso che Exxon e Chevron erano quelle che riuscivano a fare utili anche col petrolio a 30-40$, non so Aker e non so se ci siano altre compagnie così efficienti.

    Aker lavora solo nel mare del Nord e non fa produzione, ma ricerca (esplorazione) e trivellazioni pilota. E' legata a Statoil ma non esclusivamente, essendo una azienda più piccola ha potenzialità importanti rispetto ai colossi.
    Inoltre, sebbene legata al mercato petrolio è chiaro che le dinamiche del prezzo del barile sono meno importanti visto che la ricerca di nuovi giacimenti avviene sempre.

    Sempre per l'oil segnalo questa analisi (io però non concordo su Baker Hughes):
    3 titoli energetici che andranno bene nella nuova dinamica del mercato del greggio | Investing.com
    Ultima modifica di Cranio; 16-05-18 alle 09:45

Accedi