Il punto più basso nella vostra carriera da trader - Pagina 99
Bankitalia: debito tocca nuovo record, a giugno vola a 2.530,6 mld  
  La risalita del debito pubblico italiano prosegue e a giugno registra un nuovo record. Secondo l'aggiornamento mensile presentato stamattina dalla Banca d'Italia, a fine giugno il debito delle amministrazioni …
Atlantia: Conte, ancora molti punti aperti su accordo per Aspi e concessioni. Nessuna rinuncia ad azione di responsabilità
L’accordo tra Atlantia e il governo sulla revisione della concessione e l?assetto di Autostrade per l?Italia (Aspi) appare ancora lontano. I negoziati proseguono ma i punti in sospeso rimangono ancora …
Clima estivo sui mercati: regna cautela in Europa alla vigilia dei colloqui Usa- Cina
Sui mercati europei regna un clima tipicamente estivo, caratterizzato da scambi ridotti alla vigilia del Ferragosto. E in questo scenario i listini europei si muovono con una certa prudenza in …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #981
    L'avatar di Bubino451
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Messaggi
    5,732
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    1398 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da a.b.c. Visualizza Messaggio
    Io ho anche il timore di riuscire a perdere con i conti deposito, fai un po' te
    Poi sai com'è, arriverà il giorno che il circo ripartirà da capo e il macellaio sotto casa verrà a dirmi di lasciare stare i conti deposito e d'investire in borsa


    Quello che ho sempre detto, io se un giorno me ne uscirò con la fatidica frase "guadagno col trading da tot anni" significa che sono milionario, perchè sicuramente ho una percezione distorta del trading che intendono i trader profittevoli, e infatti sono in perdita, ma per me le due cose vanno di pari passo. Poi certo, se parto da 2.000 € per esempio una quota più o meno importante la tutelo dopo averla guadagnata, ma il resto va reinvestito.
    Mah,bisogna però stare attenti al termine profittevole perche può essere frainteso.Essere profittevole vuol dire semplicemente che il bilancio medio,ripeto medio mensile o annuale è in profitto ovvero il capitale cresce in modo più o meno costante nel tempo.Questo però non vuole assolutamente dire che la quasi totalità delle operazioni sono in gain,ne che tutti i mesi a fine mese avrai un guadagno,lo stesso Unger come avevo già detto tempo fa aveva pubblicato il resoconto della sua operatività e c'eran alcuni mesi che faceva bei loss pure lui.

    Se per assurdo qualcuno riuscisse ad avere in media un'operatività con 9 operazioni in gain e solo 1 in loss capisci bene come giustamente dici te che sarebbe miliardario in breve tempo,anzi ti dirò di più,con una certezza del genere in linea teorica la curva dei guadagni tenederebbe in modo esponenziale all'infinito...ragionando matematicamente....A me non risulta che ci sia gente che abbia mai fatto questo e che magari abbia patrimoni non solo di milioni ma di miliardi di euro grazie al trading.

  2. #982
    L'avatar di Bubino451
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Messaggi
    5,732
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    1398 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da a.b.c. Visualizza Messaggio
    Ecco, il ricercatore è il paragone giusto. Però vedi, sarà che forse non sono informato io, ma il ricercatore che fa nella vita? Ricerca, scopre qualcosa di nuovo e utile, ma tutti scoprono qualcosa di nuovo? O uno su una moltitudine? diciamo che loro hanno la fortuna di essere stipendiati, il trader no e quindi durano di più, ma lasciando stare questo concetto che non c'interessa, anche il ricercatore è alla scoperta di qualcosa che magari non scoprirà mai.
    Uno su una moltitudine,ci sono ricerche che poi portano a studi che sono inconcludenti,o anche persino errati,come alcune ricerche nel campo dei tumori...in questo ci vedo molta somiglianza in quello che fa il trader che è sempre intento a ricercare la tecnica profittevole senza però venirne mai a capo.C'è però da dire che molti studi inconcludenti o all'apparenza inutili per finalità pratiche,spesso poi lo sono successivamente.Einstein ad esempio all'inizio del 900 aveva scoperto la teoria della relatività ristretta/generale,tutti concetti rivoluzionari per la fisica dell'epoca ma all'apparenza inutili per fini pratici,ebbene quasi un secolo dopo è anche grazie a quelle scoperte che è stato progettato il sistema GPS visto che il tempo su oggetti che orbitano più lontano dalla terra scorre più velocemente rispetto a noi che siamo più vicino.

    Citazione Originariamente Scritto da a.b.c. Visualizza Messaggio
    Forse insegnano ad investire, non so, se m'insegnano come si trada spenderei anche 1 milione se poi con la leva e un metodo vincente recupero tutto nel giro di un anno o poco più.
    Vale quello detto prima,essere profittevole non vuol dire che su 10 trade 9/10 siano tutti in profitto,fosse così si con la leva e soprattutto reinvestendo i guadagni aumentanto i lotti a mercato,non saresti solo milionario ma miliardario in euro.Diventare profittevoli vuol dire semplicemente veder il proprio patrimonio crescere lentamente ogni anno che passa quindi le perdite ci sono sempre ma sono minori dei guadagni,quindi il giochetto di aumentare leva/lotti ogni volta direi che non è consigliabile.Come diceva Unger però la percentuale a cui si può ambire è per un guadagno del 15/20% sul capitale ogni anno,alla fine non so se il gioco vale la candela ed è anche questo il motivo per cui chi comunque è un trader profittevole deve integrare la propria attività con corsi,libri etc....ovvio poi molto dipende dal capitale iniziale perchè un conto è partire con 20.000/30.000euro,un altro è partire con 200.000/300.000euro,è ovvio che più il capitale iniziale è alto più sono convenienti gli investimenti rispetto al trading.

    Citazione Originariamente Scritto da a.b.c. Visualizza Messaggio
    Per "alla lunga" non intendo la durata del trade, come mi sembra hai capito te, ma profittevole nel tempo. La mia strategia "al contrario" tanto per fare un esempio già citato in quel determinato giorno mi ha fruttato un guadagno non indifferente nel giorno (scalpando) il giorno seguente e quello successivo però mi avrebbe fatto andare in perdita, vale a dire che il primo giorno è stata solo fortuna.
    Approposito di strategie e di fortuna,l'altro giorno bella giornata in loss (non mi succedeva da parecchio),sono però sereno perchè ho fatto un'operazione che non andava fatta (mea culpa) perchè il segnale non era di quelli forti e i segnali erano ambigui e non univoci.Come già detto prima di entrare a mercato bisogna avere non dico la certezza ma essere più che convinti di dove andranno le quotazioni altrimenti si perdono solo soldi.Io comunque penso abbandonerò l'intraday perchè il vero mio problema non sono (solo) le perdite ma il tempo perso su queste cose,con l'intraday devi stare sempre li a monitorare le posizioni poi ci sono momenti in cui c'è esplosione di volatilità e hai poco tempo per ragionare sui grafici e questo ti porta a sbagliare,con il multiday le valutazioni possono essere fatte in tranquillità,ci sono meno falsi segnali e si può anche evitare di mettere gli stop loss.

  3. #983
    L'avatar di Bubino451
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Messaggi
    5,732
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    1398 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da lastrico Visualizza Messaggio
    Questo è vero, però a parità di operazione e probabilità percepita conta anche la sicurezza data dall’esperienza ecc. ecc. Quindi secondo me ci può stare che chi inizia, o riparte dopo esperienze negative, cominci con importi size ridotti, incrementando man mano solo quando arriva la conferma di una serie di risultati mediamente positivi.
    Altrimenti rischia che l’apparente “molto probabile” si riveli un errore.
    Beh chi inizia secondo me non dovrebbe proprio investire a leva.Non dico di usare i conti demo perchè tradando soldi che non sono reali non si ha la reale percezione del rischio e/o ansia.Ovvio che le mie considerazioni sul variare le size in base alla probabilità di un trade valgono per chi sa già tutto dell'analisi tecnica,ha anni di esperienza alle spalle e sa quello che sta facendo.

    Alla fine ci sono configurazioni che sono più probabili e decifrabili di altre e secondo me è quello il criterio su cui far variare i lotti a mercato.

  4. #984

    Data Registrazione
    Mar 2020
    Messaggi
    35
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    22 Post(s)
    Potenza rep
    -429495
    non ho letto tutto il trader e non so se ci siano esperienze simili.
    Il mio punto più basso è

    aver inserito ordine al meglio su un titolo americano

    preso ordine al massimo senza liquidità necessaria
    a fine giornata era -20/30% dai massimi della giornata

    non si è più ripreso

  5. #985

    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    3,910
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    2354 Post(s)
    Potenza rep
    42362388
    Citazione Originariamente Scritto da Bubino451 Visualizza Messaggio
    Mah,bisogna però stare attenti al termine profittevole perche può essere frainteso.Essere profittevole vuol dire semplicemente che il bilancio medio,ripeto medio mensile o annuale è in profitto ovvero il capitale cresce in modo più o meno costante nel tempo.Questo però non vuole assolutamente dire che la quasi totalità delle operazioni sono in gain,ne che tutti i mesi a fine mese avrai un guadagno,lo stesso Unger come avevo già detto tempo fa aveva pubblicato il resoconto della sua operatività e c'eran alcuni mesi che faceva bei loss pure lui.

    Se per assurdo qualcuno riuscisse ad avere in media un'operatività con 9 operazioni in gain e solo 1 in loss capisci bene come giustamente dici te che sarebbe miliardario in breve tempo,anzi ti dirò di più,con una certezza del genere in linea teorica la curva dei guadagni tenederebbe in modo esponenziale all'infinito...ragionando matematicamente....A me non risulta che ci sia gente che abbia mai fatto questo e che magari abbia patrimoni non solo di milioni ma di miliardi di euro grazie al trading.
    Perchè 9 operazioni in gain su 10 è fuori dal normale (parlo sempre di rapporto 1:1 per capirci meglio)
    Io intendo proprio quello con profittevole, "il bilancio medio,ripeto medio mensile o annuale è in profitto" lascerei stare il capitale costante nel tempo che apriremmo un altro approfondimento. Perchè io come scalper tutti i mesi devo avere un guadagno altrimenti non sono profittevole, un trader multiday che fa due operazioni al mese può capitargli che un mese sia negativo, ma se è profittevole vuol dire che in un determinato periodo di tempo guadagna. Perchè ovviamente ogni tipologia di trader deve avere un arco temperale su misura di confronto.

  6. #986

    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    3,910
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    2354 Post(s)
    Potenza rep
    42362388
    Citazione Originariamente Scritto da Bubino451 Visualizza Messaggio
    Uno su una moltitudine,ci sono ricerche che poi portano a studi che sono inconcludenti,o anche persino errati,come alcune ricerche nel campo dei tumori...in questo ci vedo molta somiglianza in quello che fa il trader che è sempre intento a ricercare la tecnica profittevole senza però venirne mai a capo.C'è però da dire che molti studi inconcludenti o all'apparenza inutili per finalità pratiche,spesso poi lo sono successivamente.Einstein ad esempio all'inizio del 900 aveva scoperto la teoria della relatività ristretta/generale,tutti concetti rivoluzionari per la fisica dell'epoca ma all'apparenza inutili per fini pratici,ebbene quasi un secolo dopo è anche grazie a quelle scoperte che è stato progettato il sistema GPS visto che il tempo su oggetti che orbitano più lontano dalla terra scorre più velocemente rispetto a noi che siamo più vicino.
    Lascia stare l'eccezione, il trader non è il cartolaio o il tecnico, è un ricercatore, cioè tratta cose che sono "in dubbio".

    Citazione Originariamente Scritto da Bubino451 Visualizza Messaggio
    Vale quello detto prima,essere profittevole non vuol dire che su 10 trade 9/10 siano tutti in profitto,fosse così si con la leva e soprattutto reinvestendo i guadagni aumentanto i lotti a mercato,non saresti solo milionario ma miliardario in euro.Diventare profittevoli vuol dire semplicemente veder il proprio patrimonio crescere lentamente ogni anno che passa quindi le perdite ci sono sempre ma sono minori dei guadagni,quindi il giochetto di aumentare leva/lotti ogni volta direi che non è consigliabile.Come diceva Unger però la percentuale a cui si può ambire è per un guadagno del 15/20% sul capitale ogni anno,alla fine non so se il gioco vale la candela ed è anche questo il motivo per cui chi comunque è un trader profittevole deve integrare la propria attività con corsi,libri etc....ovvio poi molto dipende dal capitale iniziale perchè un conto è partire con 20.000/30.000euro,un altro è partire con 200.000/300.000euro,è ovvio che più il capitale iniziale è alto più sono convenienti gli investimenti rispetto al trading.
    Non ho capito, se guadagno +1, -1, +1 = +1 con leva x2 avrò +2, -2, +2 = +2, che è maggiore di prima proprio perchè ho aumentato la leva, anche se ho avuto il 66,66% di vittorie e non il 90%.

    Citazione Originariamente Scritto da Bubino451 Visualizza Messaggio
    Approposito di strategie e di fortuna,l'altro giorno bella giornata in loss (non mi succedeva da parecchio),sono però sereno perchè ho fatto un'operazione che non andava fatta (mea culpa) perchè il segnale non era di quelli forti e i segnali erano ambigui e non univoci.Come già detto prima di entrare a mercato bisogna avere non dico la certezza ma essere più che convinti di dove andranno le quotazioni altrimenti si perdono solo soldi.Io comunque penso abbandonerò l'intraday perchè il vero mio problema non sono (solo) le perdite ma il tempo perso su queste cose,con l'intraday devi stare sempre li a monitorare le posizioni poi ci sono momenti in cui c'è esplosione di volatilità e hai poco tempo per ragionare sui grafici e questo ti porta a sbagliare,con il multiday le valutazioni possono essere fatte in tranquillità,ci sono meno falsi segnali e si può anche evitare di mettere gli stop loss.
    Azz ti ha fregato la disciplina allora sta volta. Comunque nessuno vieta di fare intra e multiday insieme. l'intraday non significa stare sui grafici 8 ore ma avere un'operazione che ti dura qualche minuto/ora, con una strategia vincente la pagnotta la puoi portare a casa in 10 minuti e poi staccare subito.

    "hai poco tempo per ragionare sui grafici"
    su quest'affermazione ci sarebbe tanto da dire, forse è un po' un mito, cioè tante volte quando si presenta un segnale o si alza la volatilità, sembro una scheggia a fare l'ordine o modificare qualcosa, ma mi sono accorto che la paura di perdere il momento giusto mi fa commettere errori che non avrei fatto se avrei messo l'ordine con il solito ritmo

  7. #987
    L'avatar di Bubino451
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Messaggi
    5,732
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    1398 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da a.b.c. Visualizza Messaggio
    Perchè 9 operazioni in gain su 10 è fuori dal normale (parlo sempre di rapporto 1:1 per capirci meglio)
    Io intendo proprio quello con profittevole, "il bilancio medio,ripeto medio mensile o annuale è in profitto" lascerei stare il capitale costante nel tempo che apriremmo un altro approfondimento. Perchè io come scalper tutti i mesi devo avere un guadagno altrimenti non sono profittevole, un trader multiday che fa due operazioni al mese può capitargli che un mese sia negativo, ma se è profittevole vuol dire che in un determinato periodo di tempo guadagna. Perchè ovviamente ogni tipologia di trader deve avere un arco temperale su misura di confronto.
    Scusa ho fatto un'affermazione fuorviante,o meglio,incompleta.Avrei dovuto dire 9 operazioni giuste su 10 con rapporto stop-loss/gain 1:1.
    Effettivamente 9 operazion giuste su 10 è possibile fuori da questo rapporto,solo che questo pesuppone che ci siano stop loss larghi e take profit piccoli,quello che mi sembra facessi te per inteso.Un'operatività del genere ti fra guadagnare quasi sempre ma ogni trade ha un guadagno piccolo rispetto alla possibile perdita teorica,quindi praticamente il loss capita di rado ma quella volta che capita si ripiglia tutti i guadagni precedenti con gli interessi.

    Si come scalper o comunque trader intraday sono d'accordo con te,ogni mese in MEDIA ovviamente devi essere in gain,media vuol dire che magari c'è il mese che perdi ma è l'eccezione o comunque parte di un periodo limitato e nel tempo comunque il capitale cresce...personalmente comunque scalper o trader intraday sono operatività che secondo me van bene solo a chi fa questo come professione a tempo pieno o magari pagato da qualcuno,non va bene per chi fa trading part-time come me.A me è successo un sacco di volte (anche oggi ad esempio) che c'erano molte configurazioni che sapevo mi avrebbero portato gain,cosa infatti verificatasi,ma che non son riuscito a sfruttare o ho dovuto chiudere prima per miei impegni lavorativi,poi magari c'è il giorno in cui hai libero e ci sono situazioni non sfruttabili o peggio che ti fanno perdere soldi perchè non sufficientemente solide dal punto di vista tecnico.
    Ultima modifica di Bubino451; 02-06-20 alle 00:42

  8. #988
    L'avatar di Bubino451
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Messaggi
    5,732
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    1398 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da a.b.c. Visualizza Messaggio
    Lascia stare l'eccezione, il trader non è il cartolaio o il tecnico, è un ricercatore, cioè tratta cose che sono "in dubbio".
    Se fossero certe sarebbero trattate come reddito da lavoro o comunque come rendita da capitale. Si tratta pur sempre si speculazione,non dimentichiamolo.

    Citazione Originariamente Scritto da a.b.c. Visualizza Messaggio
    Non ho capito, se guadagno +1, -1, +1 = +1 con leva x2 avrò +2, -2, +2 = +2, che è maggiore di prima proprio perchè ho aumentato la leva, anche se ho avuto il 66,66% di vittorie e non il 90%.
    Scusa l'Unger diceva il 30% come percentuale media a cui ambire per un trader,ho visto il video l'altroieri.30% comunque anche per via della leva mi sembra poco in un anno,in pratica in media il capitale cresce del 2,5% al mese... cioè con 10.000euro a mercato supponendo di non usare leva,bilancio loss/perdite ti fa guadagnare 250euro...mah...
    Comunque si ovvio la leva aumenta solo le oscillazioni dei gain/loss in valore assoluto non influisce sulla percentuale/bontà di una strategia.

    Citazione Originariamente Scritto da a.b.c. Visualizza Messaggio
    Azz ti ha fregato la disciplina allora sta volta. Comunque nessuno vieta di fare intra e multiday insieme. l'intraday non significa stare sui grafici 8 ore ma avere un'operazione che ti dura qualche minuto/ora, con una strategia vincente la pagnotta la puoi portare a casa in 10 minuti e poi staccare subito.

    "hai poco tempo per ragionare sui grafici"
    su quest'affermazione ci sarebbe tanto da dire, forse è un po' un mito, cioè tante volte quando si presenta un segnale o si alza la volatilità, sembro una scheggia a fare l'ordine o modificare qualcosa, ma mi sono accorto che la paura di perdere il momento giusto mi fa commettere errori che non avrei fatto se avrei messo l'ordine con il solito ritmo
    Ehhh,mi ha fregato si! Penso che assieme ai falsi segnali sian la cosa più difficile da gestire anche per persone con solida esperienza,il fatto poi di fare quest'attività non a tempo pieno non aiuta perchè uno è portato a sfruttare i tempi in cui puoi operare,cosa che invece non bisognerebbe fare.Comunque ti dirò,un operazione che dura anche solo 10 minuti è o un'operazione in un mercato molto direzionale,cosa che è più l'eccezione che la regola,oppure lo puoi fare aumentando il quantitiativo a mercato,ma personalmente sono un po' contrario a quest'approccio perchè aumenti i rischi.L'operazione poi va trovata e comunque questo presuppone di monitorare quello che succede per tutto l'arco della giornata perchè le occasioni non ci sono sempre.Entrare a mercato mettere lo stop e il take profit e poi chiudere non se ne parla neanche,e neanche tanto per l'ansia dell'operazione ma perchè uno in intraday bisognerebbe controllare se strada facendo ci sono segnali che invalidano la strategia precedente che ti aveva fatto entrare.


    Sul poco tempo per ragionare io non lo inquadrerei come falso mito,anzi,spesso prima di partire come un missile fa il movimento opposto o dà un falso segnale magari di rottura di un supporto/resistenza,la cosa è talmente veloce che uno non ha materialmente il tempo di ragionare in modo freddo...Se vai a vedere quello che ha fatto il dow jones venerdì sera prima di esplodere al rialzo in chiusura capirai quello che intendo.Nel multiday queste cose magari possono succedere ma non ci mettono 30 secondi ma 2 giorni per fare il movimento,uno quindi ha tutto il tempo per ragionare sulla cosa ed è più probabile quindi che la scelta sia meno legata all'emotività quindi sia in definitiva giusta.

  9. #989

    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    249
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    40 Post(s)
    Potenza rep
    8198290

    ottimo spunto

    Ottima domanda e punto cruciale per ogni trader che si vuol definire tale "il punto più basso della carriera?"

    Personalmente posso affermare che i punti più bassi (ne ho avuti 2), sono stati i punti di svolta: sono stati 2 lampi nel buio diciamo, anzi, più precisamente 2 lampi a cielo aperto, perchè stavo operando credendo di avere una corretta strategia e invece no, ho dovuto pian piano rivedere mooolte cose...

    Il primo dei 2 "lampi", lo ricordo ancora, perchè fu esattamente 3 anni fa, proprio oggi, il 2 giugno.
    A distanza di 3 anni pur non essendo ancora a pieno regime (ho ricominciato da pochi mesi reimpostando l'operatività), posso dire di aver iniziato a trovare un "quadra", operando in tutta tranquillità in qualsiasi condizione di mercato.

    Fortunatamente sono sempre stato molto cauto nell'operatività, per cui gli errori fatti non sono mai stati così pesanti da mettermi KO.

    Chiunque è profittevole dovrà ammettere di aver preso delle legnate, purtroppo o per fortuna è la "legge".
    Inoltre, visto che si tocca una parte di psicologia (troppo poco citata a mio avviso), è bene ricordare che anche nei periodi più bui, occorre una grandissima dose di umilità per accettare gli errori e lasciarseli alle spalle, rimettendosi a studiare per poter migliorare sempre più.

  10. #990
    L'avatar di polak
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    1,304
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    385 Post(s)
    Potenza rep
    5176153
    nel mio caso non "il punto"ma "i punti" :-)
    Fortunatamente da due anni è un crescendo ma ci ho dovuto mettere 6 anni per capirne qualcosa e trovare un metodo, per lo più anche disciplinare.
    Non nascondo però che ogni tanto mi capita di uscire dai binari.
    Comunque, ho dovuto perdere abbastanza (prime volte 3k, poi 6k...fino ad arrivare a 16k in poche settimane) per poi recuperare tutto e riperdere.
    Come detto ad oggi, dopo aver recuperato tutto, sono anche in plus e sta andando, per il momento, bene.

    Bisogna cadere per imparare a sciare.

Accedi