"Buy and hold" Vs "Trading..." - Pagina 5
ETF a costi sempre più bassi, Vanguard alimenta la price war
Nuovo round della guerra dei costi sul fronte ETF.  A sferrare l’attacco è ancora una volta Vanguard, secondo maggiore emittente di ETF al mondo, che preme ulteriormente sull’acceleratore per implementare …
Bio-on: cade il ‘castello di carte’ di Astorri, quale futuro adesso?
Titoli di coda in arrivo per Bio-on, o meglio ?Bio-OFF? come ha scritto prontamente questa mattina il fondo Quintessential Capital Management (QCM) dopo gli sviluppi del caso sulla società di …
UBI Banca sposa ideale, Bper pronta a inserirsi con la benedizione di Unipol
Tra smentite e conferme, Ubi Banca appare la grande protagonista nel risiko bancario tutto made in Italy. Nelle scorse settimane difatti si è paventata più volte una fusione con Banco …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #41

    Data Registrazione
    Jan 2018
    Messaggi
    159
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    81 Post(s)
    Potenza rep
    2825186
    Secondo me per valutare se é meglio il buy and hold o il trading, basta confrontare i propri risultati di un anno con l'andamento di un MSCI world azionario globale (per cominciare).

    Se ottieni gain superiori a quanto avresti fatto investendo sull indice, é giá un ottimo risultato.

    Quanto é il tuo gain % Nell ultimo anno?

  2. #42
    L'avatar di bomba84
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Messaggi
    7,636
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    3579 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Il buy & hold ha un senso se fai value investing, puntando su titoli che rappresentano realtà che secondo te avranno un futuro molto lungo, chessò procter&gamble, Microsoft, Disney...roba che è lì per restare..

    È una strategia che ha senso su titoli selezionati

  3. #43
    L'avatar di a323109
    Data Registrazione
    May 2019
    Messaggi
    774
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    440 Post(s)
    Potenza rep
    25833385
    Citazione Originariamente Scritto da WePower Visualizza Messaggio
    Secondo me per valutare se é meglio il buy and hold o il trading, basta confrontare i propri risultati di un anno con l'andamento di un MSCI world azionario globale (per cominciare).

    Se ottieni gain superiori a quanto avresti fatto investendo sull indice, é giá un ottimo risultato.

    Quanto é il tuo gain % Nell ultimo anno?
    Domanda interessante; non lo so' nemmeno io!

    Nel senso che lo so' ma e' difficile ricostruire un anno con tutti i movimenti che ho fatto. Ho tuttavia dei vecchi screenshots. In linea di massima se avevo 100 l'anno scorso adesso continuo ad avere 100 di capitale ma...



    Nel frattempo mi sono preso ben 23548,91 di dividendi vari che su un capitale di circa 400k sono il 5,8 %

    Sbaglio qualcosa?

  4. #44
    L'avatar di a323109
    Data Registrazione
    May 2019
    Messaggi
    774
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    440 Post(s)
    Potenza rep
    25833385
    E' anche difficile fare dei calcoli precisi. Esempio: Hai un portafoglio con 4 azioni che in un anno e' cresciuto del 40% tu pensi di aver un gain del 40%. No! Se vendi prendi il 40% meno tasse varie, alla fine prendi meno del ( 40x0,74=29,6 ) 30%. Allora come lo consideri il tuo +40%? Gain pieno o no?

    ===============================

    E' una jungla lo so', ma la mia gestione batte sistematicamente tutti i fondi comuni azionari. Magari su 1000 fondi esaminati ne trovate uno che guadagna di piu' ma che cavolo!

    Ultima modifica di a323109; 06-07-19 alle 08:45

  5. #45

    Data Registrazione
    Apr 2019
    Messaggi
    2,101
    Mentioned
    23 Post(s)
    Quoted
    1365 Post(s)
    Potenza rep
    42949673
    Citazione Originariamente Scritto da bomba84 Visualizza Messaggio
    Il buy & hold ha un senso se fai value investing, puntando su titoli che rappresentano realtà che secondo te avranno un futuro molto lungo, chessò procter&gamble, Microsoft, Disney...roba che è lì per restare..

    È una strategia che ha senso su titoli selezionati
    invece lo si fa proprio su un indice diversificato lo dicono solo gli ultimi 100 anni di storia…...poi c'è sempre chi si sente un piccolo buffet

  6. #46
    L'avatar di bomba84
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Messaggi
    7,636
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    3579 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Citazione Originariamente Scritto da wolfbalck Visualizza Messaggio
    invece lo si fa proprio su un indice diversificato lo dicono solo gli ultimi 100 anni di storia…...poi c'è sempre chi si sente un piccolo buffet
    si certo, il mio ragionamento non escludeva l'indice diversificato..

    più che altro contrapponevo i value stocks ai grow stocks o comunque a titoli con andamento più burrascoso e abbastanza acerbi che possono rappresentare un grosso rischio per l'holder...

  7. #47

    Data Registrazione
    Feb 2015
    Messaggi
    61
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    13 Post(s)
    Potenza rep
    1073080
    tieni conto che non è utile guardare l'andamento di un solo anno. Ma neanche di 3 anni...

    Su 5 anni cominci già ad avere risultati più attendibili.

    Sul lungo termine (parliamo di 80 anni), l'S&P500 ha avuto un rendimento medio di 10% annuo. Se ci aggiungi l'effetto del compounding, questo significa che ogni 7 anni raddoppi il tuo capitale.

    Per me non ci sono confronti: a meno che tu non abbia una strategia di trading molto, ma molto solida (e ce l'hanno sicuramente molto meno del 5% dei trader), il buy and hold ti darà più soddisfazioni sul lungo periodo.

    Ti consiglio di leggere qualche libro sull'argomento.

    Il value investing, può rendere anche il 15% annuo sul lungo termine (e quindi raddoppio del capitale ogni 5 anni). Esistono degli ETF utili, ma controlla che non siano troppo diversificati: molti si chiamano "value" ma poi hanno 400 titoli al loro interno.. Mi piacciono molto IVAL e QVAL, ma non sono UCITS. Di UCITS ho trovato IWVL e IEVL. Ma stai attento con gli ETF perché fiscalmente possono essere una trappola se non investi anche in altri strumenti (azioni, opzioni, ecc) perché le minus da ETF non si compensano con le plus da ETF ma solo con le plus degli altri strumenti.

  8. #48
    L'avatar di bomba84
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Messaggi
    7,636
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    3579 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Citazione Originariamente Scritto da edo1976 Visualizza Messaggio
    tieni conto che non è utile guardare l'andamento di un solo anno. Ma neanche di 3 anni...

    Su 5 anni cominci già ad avere risultati più attendibili.

    Sul lungo termine (parliamo di 80 anni), l'S&P500 ha avuto un rendimento medio di 10% annuo. Se ci aggiungi l'effetto del compounding, questo significa che ogni 7 anni raddoppi il tuo capitale.

    Per me non ci sono confronti: a meno che tu non abbia una strategia di trading molto, ma molto solida (e ce l'hanno sicuramente molto meno del 5% dei trader), il buy and hold ti darà più soddisfazioni sul lungo periodo.

    Ti consiglio di leggere qualche libro sull'argomento.

    Il value investing, può rendere anche il 15% annuo sul lungo termine (e quindi raddoppio del capitale ogni 5 anni). Esistono degli ETF utili, ma controlla che non siano troppo diversificati: molti si chiamano "value" ma poi hanno 400 titoli al loro interno.. Mi piacciono molto IVAL e QVAL, ma non sono UCITS. Di UCITS ho trovato IWVL e IEVL. Ma stai attento con gli ETF perché fiscalmente possono essere una trappola se non investi anche in altri strumenti (azioni, opzioni, ecc) perché le minus da ETF non si compensano con le plus da ETF ma solo con le plus degli altri strumenti.
    ottime osservazioni.. grazie

  9. #49
    L'avatar di Bubino451
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Messaggi
    5,154
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    993 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da edo1976 Visualizza Messaggio
    tieni conto che non è utile guardare l'andamento di un solo anno. Ma neanche di 3 anni...

    Su 5 anni cominci già ad avere risultati più attendibili.

    Sul lungo termine (parliamo di 80 anni), l'S&P500 ha avuto un rendimento medio di 10% annuo. Se ci aggiungi l'effetto del compounding, questo significa che ogni 7 anni raddoppi il tuo capitale.

    Per me non ci sono confronti: a meno che tu non abbia una strategia di trading molto, ma molto solida (e ce l'hanno sicuramente molto meno del 5% dei trader), il buy and hold ti darà più soddisfazioni sul lungo periodo.

    Ti consiglio di leggere qualche libro sull'argomento.

    Il value investing, può rendere anche il 15% annuo sul lungo termine (e quindi raddoppio del capitale ogni 5 anni). Esistono degli ETF utili, ma controlla che non siano troppo diversificati: molti si chiamano "value" ma poi hanno 400 titoli al loro interno.. Mi piacciono molto IVAL e QVAL, ma non sono UCITS. Di UCITS ho trovato IWVL e IEVL. Ma stai attento con gli ETF perché fiscalmente possono essere una trappola se non investi anche in altri strumenti (azioni, opzioni, ecc) perché le minus da ETF non si compensano con le plus da ETF ma solo con le plus degli altri strumenti.
    Senza considerare l'enorme risparmio...cosa che secondo me è ancora più importante del guadagno.

  10. #50

    Data Registrazione
    Jul 2016
    Messaggi
    1,867
    Mentioned
    11 Post(s)
    Quoted
    1323 Post(s)
    Potenza rep
    11582446
    ho fatto trading su btp in 8 mesi ho fatto il 7 % se avessi fatto buy e hold avrei fatto il 20 % è chiaro però che avrei comprato in un momento di ribasso ma la differenza in questo caso è enorme senza contare il risparmio di tempo e commissioni

Accedi