Interactive Brokers e regime dichiarativo - Pagina 4
ENI: analisti vedono terzo trimestre debole, l?impatto della crescita in Norvegia
Tempi difficili per le oil company, strette fra la perdurante debolezza del prezzo del petrolio e la svolta dell?economia globale verso orizzonti sostenibili. Così, analisti e investitori stanno cominciando a …
Banco Bpm incontenibile in Borsa, tutti i pro e i contro di una fusione con UBI
La possibile fusione tra Banco Bpm e Ubi Banca continua a tenere banco a Piazza Affari. L?unione tra il terzo e quarto gruppo bancario italiano porterebbe alla creazione di un …
Trump minaccia sanzioni potenti contro la Turchia, lira scende ma non affonda. Trader scettici
Così il ministro degli Esteri austriaco Alexander Schallenberg: "E' assurdo pensare a sanzioni per un Paese e allo stesso tempo parlare dell'adesione all'Ue".
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #31

    Data Registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    5,758
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    1964 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da frankie@ Visualizza Messaggio
    Il cod. 1100 è riservato alle partecipazioni "QUALIFICATE" ma non sono riuscito a trovare un codice per quelle "NON QUALIFICATE".
    Proverò a chedere lumi all'Ufficio Entrate.

    Grazie comunque
    E' corretto quello che ti è stato indicato; il vecchio codice è confluito nel cod. 1100.
    Citazione Originariamente Scritto da mojtaba Visualizza Messaggio
    Lo so ma non vedo altra alternativa, garantisce ipsoa che è più affidabile del sole 24 ore.
    Idem per teamsystem.

  2. #32
    L'avatar di SobSobConsob
    Data Registrazione
    Dec 2003
    Messaggi
    5,978
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    870 Post(s)
    Potenza rep
    42739390
    Citazione Originariamente Scritto da Massimo S. Visualizza Messaggio
    Innanzitutto una premessa. Nel quadro RT non va indicato il gain dell'anno, ma due importi che sono il primo la somma di tutti gli incassi nell'anno ed il secondo la somma di tutti gli esborsi dell'anno. Dalla loro differenza si determinerà la plus o la minusvalenza.
    Gli esborsi sono però solo quelli originari dei pachetti che si sono smobilizzati, nell'anno.
    Perché ovviamanete vi possaono essere, nel portafoglio, altri esborsi per l' acquisto di titoli, nell' anno, che permangono nel portafoglio: e quindi non hanno dato luogo a nessuna plus o minus.

    Dico bene ?

  3. #33

    Data Registrazione
    Feb 2009
    Messaggi
    2,913
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    1 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da SobSobConsob Visualizza Messaggio
    Gli esborsi sono però solo quelli originari dei pachetti che si sono smobilizzati, nell'anno.
    Perché ovviamanete vi possaono essere, nel portafoglio, altri esborsi per l' acquisto di titoli, nell' anno, che permangono nel portafoglio: e quindi non hanno dato luogo a nessuna plus o minus.

    Dico bene ?
    Si

  4. #34

    Data Registrazione
    Mar 2007
    Messaggi
    265
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    3 Post(s)
    Potenza rep
    9601381
    ciao,

    ho una domando per qualcuno più esperto di me:

    purtroppo devo dichiarare delle minusvalenze, che faccio con il quadro rt- ma questa significa automaticamente che devo fare anche l'unico, o posso fare il 730 per quanto riguarda l'irpef? E a chi si trasmette il quadro rt?

    Grazie in anticipo
    Saluti

  5. #35

    Data Registrazione
    Feb 2011
    Messaggi
    64
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    1783750

    Interactive Brokers e regime dichiarativo

    Buongiorno a tutti gli amici del forum.

    Per fare trading su azioni e opzioni USA stavo pensando di aprire un conto con un broker statunitense (ad es. Interactive Brokers), visto l'offerta completa sui titoli e le commissioni molto basse.

    Dato che però ai fini fiscali un broker estero non funge da sostituto d'imposta e ci si troverebbe quindi in regime dichiarativo, come ci si deve comportare riguardo la tassazione sul capital gain?

    Forse sarà un argomento trito e ritrito, ma vi assicuro che pur avendo cercato GIORNI sia su Google che all'interno dei più svariati forum non ho trovato nulla di esauriente o definitivo a riguardo.
    Così ho deciso di porre la domanda io stesso, sperando nella competenza e disponibilità degli altri utenti, in carne e ossa... :-)

    Mi rivolgo in special modo a chi già opera con un broker statunitense: come vi comportate per la contabilizzazione del capital gain?

    (In particolare confido di poter ricevere chiarimenti da Massimo S., che se ho capito bene opera con Interactive Brokers già da un po' e probabilmente è la persona più indicata per rispondere a questo quesito).

    Mi son letto pure le istruzioni per la compilazione del Modello Unico Persone Fisiche e addirittura tutti i rimandi ivi contenuti al TUIR, ma davvero non ci si capisce niente, tanto confusionaria e nebulosa è la normativa a riguardo.

    Leggendo in vari forum mi è sembrato di capire che si dovrebbe contabilizzare il tutto a metodo LIFO e in base al tasso ufficiale di cambio USD/EUR del giorno successivo a quello dell'operazione ecc ecc... Beh se fosse davvero così sarebbe semplicemente proibitivo, sarebbe molto di più il tempo passato a redigere calcoli su calcoli ai soli fini fiscali che non quello che si dovrebbe dedicare al trading.

    Confidando nella competenza e gentilezza di chiunque voglia cimentarsi in una risposta di certo non facile, ringrazio anticipatamente chi vorrà aiutarmi e auspico che il vostro intervento possa essere d'aiuto anche al resto di noi che magari sono trattenuti dall'operare con un più conveniente broker estero proprio solo in virtù di questa normativa astrusa e problematica.

    Grazie a tutti,
    Marco

    (PS: con l'idea di coinvolgere più persone possibile, pensavo di postare questo messaggio in diversi forum di finanza, oltre ad inserire un collegamento a questo post nella sezione Officine Giuridiche: spero di non aver agito in contrasto con la netiquette!)
    Ultima modifica di marco_ustrader; 20-02-11 alle 17:23

  6. #36
    L'avatar di giabull
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    1,342
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    basta il cambio medio mensile e finisce pure che paghi qualcosa in più di quello che dovresti. ogni broker ormai ti rilascia un foglio con tutte le operazioni conteggiate in LIFO o FIFO a tua scelta. (in inglese Cost basis).
    in rete trovi un bel foglio excel per il LIFO che adattato allo scopo può essere utile perfino per farsi il cambio con i settlement days(+3 giorni come da foglio pdf del broker). (Business Functions Library for Excel) per ora è down ma fino a ieri funzionava e tornerà online a breve.
    Il lifo lo fa lui e se lo modifichi ci mette pure il cambio.
    Io sto cercando di modificarlo per inserire tutti i movimenti e poi far generare i LIFO di tutte le azioni ma non sono capace. Per ora ho un foglio per ogni ticket ma sto imparando da poco excel (ci vuole una macro adatta allo scopo)
    Molto tempo fa avevo abbandonato l'idea di aprire un broker estero ma ora sono tornato e sono con zecco.

  7. #37

    Data Registrazione
    Feb 2011
    Messaggi
    222
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Se apri il conto con Interactive Brokers, puoi tranquillamente avere il conto in euro, e quindi evitarti tutte le storie fantastiche che raccontano le SIM sui cambi. Il conto è Europeo, quindi comunitario, è la stessa identica cosa che avere soldi in Italia, anzi meglio, molto più sicuro. Per la dichiarazione dei redditi basta scaricare dall'account management il relativo dowload e allegarlo alla sezione RW ( Reddite da capitali). Semplicissimo........il resto tutte leggende !!!!!!

  8. #38
    L'avatar di genioarcipelago
    Data Registrazione
    Sep 2001
    Messaggi
    51,868
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    1268 Post(s)
    Potenza rep
    42949691
    Citazione Originariamente Scritto da Bobridge Visualizza Messaggio
    Se apri il conto con Interactive Brokers, puoi tranquillamente avere il conto in euro, e quindi evitarti tutte le storie fantastiche che raccontano le SIM sui cambi. Il conto è Europeo, quindi comunitario, è la stessa identica cosa che avere soldi in Italia, anzi meglio, molto più sicuro. Per la dichiarazione dei redditi basta scaricare dall'account management il relativo dowload e allegarlo alla sezione RW ( Reddite da capitali). Semplicissimo........il resto tutte leggende !!!!!!
    Bob
    poi un giorno magari ricevi un avviso dall'Agenzia delle Entrate...
    Signor Bobridge
    il giorno tal dei tali...
    e' pregato di presentarsi...
    e magari ti tremeran le braghe...
    e invece era solo un rimborso sui gain quel che ti volevan dare.



    Forse anche vero che non hai mai 50.000 euro sul conto per piu' di una settimana...
    o che non fai mai bonifici di 5000 euro...
    che allora sarebbe un discorso diverso quello da fare??

    Io leggo questo per adesso...
    ma non sono affari miei...
    poco ma sicuro.

    ********

    Le transazioni all'estero vanno dichiarate ogni talvolta che superano i 4.999 €
    I CFD sono tassati sui capital gain al 12,5% come ogni strumento finanziario.
    Il Forex soffre di vuoto normativo, nonsotante il chiarimento ( non chiarimento) dell' Agenzia dell'entrate, che basandosi su nozioni sbagliate ha creato un chiarimento sbagliato.
    Nonostante ciò secondo le ultime considerazioni di banca d'italia, il forex inizia ad essere considerato coem strumento finanziario a tutti gli effetti, essendo questo un precedente importante, il mio consiglio (parere personale ) è pagare la tassazione del 12,5% sul capital gain anche sul forex, ed essere con la coscienza a posto. Il 12,5% è una tassazione bassisssima.

    Per quanto riguarda i guadagni sulla variazione di cambio ricavati da un conto deposito in valuta estera vale la norma dei 50.000 € e dei 7 giorni lavorativi.


    attenzione: quello di cui sopra non è da ritenersi un parere professionale, ma piuttosto delle considerazioni personali. Non sono un comemrcialista, e vi consiglio di contattarne uno per chiarire ogni dubbio sull'argomento

  9. #39
    L'avatar di Ggord
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    4,367
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    472 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da genioarcipelago Visualizza Messaggio
    Bob
    poi un giorno magari ricevi un avviso dall'Agenzia delle Entrate...
    Signor Bobridge
    il giorno tal dei tali...
    e' pregato di presentarsi...
    e magari ti tremeran le braghe...
    e invece era solo un rimborso sui gain quel che ti volevan dare.



    Forse anche vero che non hai mai 50.000 euro sul conto per piu' di una settimana...
    o che non fai mai bonifici di 5000 euro...
    che allora sarebbe un discorso diverso quello da fare??

    Io leggo questo per adesso...
    ma non sono affari miei...
    poco ma sicuro.

    ********

    Le transazioni all'estero vanno dichiarate ogni talvolta che superano i 4.999 €
    I CFD sono tassati sui capital gain al 12,5% come ogni strumento finanziario.
    Il Forex soffre di vuoto normativo, nonsotante il chiarimento ( non chiarimento) dell' Agenzia dell'entrate, che basandosi su nozioni sbagliate ha creato un chiarimento sbagliato.
    Nonostante ciò secondo le ultime considerazioni di banca d'italia, il forex inizia ad essere considerato coem strumento finanziario a tutti gli effetti, essendo questo un precedente importante, il mio consiglio (parere personale ) è pagare la tassazione del 12,5% sul capital gain anche sul forex, ed essere con la coscienza a posto. Il 12,5% è una tassazione bassisssima.

    Per quanto riguarda i guadagni sulla variazione di cambio ricavati da un conto deposito in valuta estera vale la norma dei 50.000 € e dei 7 giorni lavorativi.


    attenzione: quello di cui sopra non è da ritenersi un parere professionale, ma piuttosto delle considerazioni personali. Non sono un comemrcialista, e vi consiglio di contattarne uno per chiarire ogni dubbio sull'argomento
    Esatto per ora l'estero cdf e forex in stra-leva ...o me ne scampi... e il dichiarativo-meno che hai solo quello da fare...ma allora ti consiglierei qualcosa di piu' serio e professionale di una piatta per solo cdf , stile spread trading stile i.b. di lavoro nella vita...-non mi pare neanche a me il massimo, i motivi li ha gia' elencati sopra Genio

  10. #40

    Data Registrazione
    Feb 2011
    Messaggi
    222
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da genioarcipelago Visualizza Messaggio
    Bob
    poi un giorno magari ricevi un avviso dall'Agenzia delle Entrate...
    Signor Bobridge
    il giorno tal dei tali...
    e' pregato di presentarsi...
    e magari ti tremeran le braghe...
    e invece era solo un rimborso sui gain quel che ti volevan dare.



    Forse anche vero che non hai mai 50.000 euro sul conto per piu' di una settimana...
    o che non fai mai bonifici di 5000 euro...
    che allora sarebbe un discorso diverso quello da fare??

    Io leggo questo per adesso...
    ma non sono affari miei...
    poco ma sicuro.

    ********

    Le transazioni all'estero vanno dichiarate ogni talvolta che superano i 4.999 €
    I CFD sono tassati sui capital gain al 12,5% come ogni strumento finanziario.
    Il Forex soffre di vuoto normativo, nonsotante il chiarimento ( non chiarimento) dell' Agenzia dell'entrate, che basandosi su nozioni sbagliate ha creato un chiarimento sbagliato.
    Nonostante ciò secondo le ultime considerazioni di banca d'italia, il forex inizia ad essere considerato coem strumento finanziario a tutti gli effetti, essendo questo un precedente importante, il mio consiglio (parere personale ) è pagare la tassazione del 12,5% sul capital gain anche sul forex, ed essere con la coscienza a posto. Il 12,5% è una tassazione bassisssima.

    Per quanto riguarda i guadagni sulla variazione di cambio ricavati da un conto deposito in valuta estera vale la norma dei 50.000 € e dei 7 giorni lavorativi.


    attenzione: quello di cui sopra non è da ritenersi un parere professionale, ma piuttosto delle considerazioni personali. Non sono un comemrcialista, e vi consiglio di contattarne uno per chiarire ogni dubbio sull'argomento
    Lei sig. Genio mi sembra alquanto di parte e quindi se fossi in lei mi asterrei da qualsiasi inutile e ridicolo post tipo quello appena fatto.
    1) il conto è in Euro, quindi nessun problematica di cambio.
    2) ll conto è in Germania, quindi nella comunità Europea, e con Basilea 2 sarà come avere i soldi in Italia.
    3) Se dichiari nel modello RW del modello unico la Plusvalenza che il Broker ti rilascia con un semplice dowload e ci paghi il 12.5% ( se hai guadagnato!!! ) sei pienamente in regola con le attuali leggi Italiane. Detto dal Capitano della Guardia di Finanza della mia Città di residenza ( mio carissimo amico). Informati prima di parlare e fare le figure di menta per partito preso.
    Senza Rancore ma solo per fare chiarezza, non la prenda male sig. Genio io la stimo per quello che fa per i neofiti, ma si astenga su ciò che non sa prima di cadere nel ridicolo.

    P.S. é il comandante no il capitano, sempre meglio specificare.
    Ultima modifica di Bobridge; 21-02-11 alle 15:28

Accedi