Allevamento di Alpaca (razza huacaya)
Vietnam e Arabia alla guida dei VARPS. Focus su cinque paesi decorrelati dai mercati emergenti principali
Di seguito pubblichiamo il commento a cura di Tim Love, Investment Director responsabile delle strategie azionarie dei paesi emergenti di GAM Nel 2016 abbiamo identificato cinque mercati chiave all’interno dell’universo …
Dividendo Intesa Sanpaolo fa gola a tanti, titolo gongola e vede i top dal 2018 con +35% Ytd
Intesa Sanpaolo sugli scudi in attesa del corposo dividendo che verrà staccato lunedì 18 ottobre. Il titolo ha veleggiato oggi nelle posizioni di testa del Ftse Mib (close a +2,05% …
E’ frenesia da Bitcoin, +35% a ottobre con conto alla rovescia per lancio primo ETF ad hoc negli States. Occhio a trappola sell on news
Nuovo scatto del Bitcoin che si porta nei pressi dei 60.000 dollari per la prima volta in sei mesi avvicinandosi al suo massimo storico, mentre i trader esprimono fiducia sul …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1

    Data Registrazione
    Mar 2011
    Messaggi
    222
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    24 Post(s)
    Potenza rep
    7719661

    Allevamento di Alpaca (razza huacaya)

    Ciao,
    volevo sottoporvi questa idea, dato che in Italia non ce ne sono molti e mi ha incuriosito molto.
    L'animale in questione è un camelide, originario del sud America, simile ad un lama ma più piccolo e docile, e vive in gruppo.
    Si adatta bene ad ogni clima.
    Ha una vita media di 20 anni, erbivoro, con la tosatura una volta l'anno si ottiene una lana molto pregiata (al pari del cachemire), la "cacca" è un ottimo concime e soprattutto si presta bene al trekking e al pet teraphy (oltre ovviamente alla vendita in caso di riproduzione)
    Insomma, sulla carta non mi sembra male come idea, valutando ovviamente di acquistarne 3-4 (un Alpaca può costare da 1 a 3 mila euro) oltre ad un terreno adeguato e una piccola stalla.
    Qualcuno ha esperienza in merito o sa darmi consigli/indicazioni?
    Grazie

  2. #2

    Data Registrazione
    Jan 2003
    Messaggi
    2,175
    Mentioned
    9 Post(s)
    Quoted
    314 Post(s)
    Potenza rep
    42949691
    Hai un nick che è tutto un programma!
    Non conosco le particolarità di questo tipo di allevamento, ma visto che non hai il terreno e la stalla,
    ti chiedo: hai esperienze di allevamenti?
    Se un allevamento, anche di pochi capi, si fa per divertimento, si ha la casa in campagna e tanto si resta a casa per altri animali,
    è un discorso, se invece non si ha esperienza di questo tipo di scelta e si pensa di lasciare soli gli animali per periodi lunghi, è necessario
    dotarsi di un amico o un vicino che almeno una volta al giorno, vada a controllare.
    Chiaramente si possono lasciare anche allo stato brado, ma senza protezione alcuna, non credo che sia ragionevole avventurarsi.

  3. #3
    L'avatar di gioviale56
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Messaggi
    13,134
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    5852 Post(s)
    Potenza rep
    42949688
    Ricorda che gli animali non vanno in ferie...devono essere curati 365 giorni su 365.

  4. #4

    Data Registrazione
    Mar 2011
    Messaggi
    222
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    24 Post(s)
    Potenza rep
    7719661
    Citazione Originariamente Scritto da gioviale56 Visualizza Messaggio
    Ricorda che gli animali non vanno in ferie...devono essere curati 365 giorni su 365.
    In tal caso coinvolgerei altre persone nel progetto, tranquillo

  5. #5

    Data Registrazione
    Mar 2011
    Messaggi
    222
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    24 Post(s)
    Potenza rep
    7719661
    Citazione Originariamente Scritto da bancale Visualizza Messaggio
    Hai un nick che è tutto un programma!
    Non conosco le particolarità di questo tipo di allevamento, ma visto che non hai il terreno e la stalla,
    ti chiedo: hai esperienze di allevamenti?
    Se un allevamento, anche di pochi capi, si fa per divertimento, si ha la casa in campagna e tanto si resta a casa per altri animali,
    è un discorso, se invece non si ha esperienza di questo tipo di scelta e si pensa di lasciare soli gli animali per periodi lunghi, è necessario
    dotarsi di un amico o un vicino che almeno una volta al giorno, vada a controllare.
    Chiaramente si possono lasciare anche allo stato brado, ma senza protezione alcuna, non credo che sia ragionevole avventurarsi.
    No ho esperienze in allevamenti, né possiedo terreno, stalla o case in campagna.
    E' solo un'idea di business che mi ha incuriosito e chiedevo se qualcuno avesse già esperienze in merito.
    Ovvio, il progetto dovrebbe coinvolgere più persone, impensabile fare tutto da soli.

Accedi