Vendita codice sorgente a privato
Crash Bitcoin a -90%, scenario da incubo sulla piattaforma Pyth. Che è successo? Il caso Solana e alcuni nervi scoperti del cripto universo
Bitcoin giù in picchiata fino a 5.402 dollari. E’ lo scenario surreale che si è presentato lunedì 20 settembre a causa di un errore sulla piattaforma Pyth, particolarmente usata per …
Elezioni Germania: una mini guida per capire settori e titoli che usciranno vincenti dalle urne
L'SPD è in testa ai sondaggi, i Verdi li seguono a ruota. Questa in sintesi la proiezione a pochissimi giorni dal voto tedesco. Una situazione che lascia presagire una forte …
Fed Day: verso un tapering dovish e slegato da svolta sui tassi. Ma ceo JP Morgan teme che piani Powell saranno presto stravolti
Jerome Powell e i suoi colleghi che fanno parte del Fomc, il braccio di politica monetaria della Federal Reserve, sono chiamati a dirimere una matassa molto intricata facendo molta attenzione …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1

    Data Registrazione
    Sep 2014
    Messaggi
    538
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    395 Post(s)
    Potenza rep
    10273300

    Vendita codice sorgente a privato

    Salve, avrei un quesito.

    Premetto che sono già dipendente presso una azienda di consulenza informatica.

    Da qualche anno ho creato un software, il cui codice sorgente vorrebbe essere acquisito da un privato.

    Cioé io lascerei tutto in mano a questo soggetto, che poi si occuperà di gestire la vendita dell'applicazione come meglio crede. Io vendo il mio lavoro già compiuto per la costruzione dell'app, i sorgenti e la conoscenza.

    Tutto ciò per qualche migliaia di euro.

    Adesso io non so quale sia la modalità anche legalmente/fiscalmente corretta per fare ciò, considerando appunto che io ho già un lavoro da dipendente (quindi non potrei/vorrei aprire partita iva).

    Si tratta di prestazione occasionale?

    Basterebbe un bonifico e poi fare una dichiarazione dei redditi?

    Potete darmi un consiglio?

    Grazie
    Ultima modifica di fenomeno83; 05-02-20 alle 10:10

  2. #2

    Data Registrazione
    Jun 2018
    Messaggi
    524
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    301 Post(s)
    Potenza rep
    11870848
    Citazione Originariamente Scritto da fenomeno83 Visualizza Messaggio
    Salve, avrei un quesito.

    Premetto che sono già dipendente presso una azienda di consulenza informatica.

    Da qualche anno ho creato un software, il cui codice sorgente vorrebbe essere acquisito da un privato.

    Cioé io lascerei tutto in mano a questo soggetto, che poi si occuperà di gestire la vendita dell'applicazione come meglio crede. Io vendo il mio lavoro già compiuto per la costruzione dell'app, i sorgenti e la conoscenza.

    Tutto ciò per qualche migliaia di euro.

    Adesso io non so quale sia la modalità anche legalmente/fiscalmente corretta per fare ciò, considerando appunto che io ho già un lavoro da dipendente (quindi non potrei/vorrei aprire partita iva).

    Si tratta di prestazione occasionale?

    Basterebbe un bonifico e poi fare una dichiarazione dei redditi?

    Potete darmi un consiglio?

    Grazie
    Ti dico solo che Bill Gates è diventato miliardario vendendo non tutto e poi ciao, ma guadagnando il 10-15% su ogni copi che il tipo vendeva.
    Se ritieni che il software abbia buone probabilità di diffusione valuterei l'idea invece di vendere il codice in toto.

  3. #3

    Data Registrazione
    Sep 2015
    Messaggi
    144
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    68 Post(s)
    Potenza rep
    6948411
    se non hai partita iva allora diventa una prestazione occasionale con ritenuta d'acconto.

  4. #4

    Data Registrazione
    Apr 2020
    Messaggi
    104
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    65 Post(s)
    Potenza rep
    2
    riesci anche a fare app?

  5. #5

    Data Registrazione
    May 2020
    Messaggi
    41
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    16 Post(s)
    Potenza rep
    2
    ma stai attento perchè se lavori in una zienda di produzione software, il codice che TU produci in quanto dipendente dell'azienda è di proprietà dell'azienda stessa e potresti trovarti a dover dimostrare (su querela per danni) che l'hai scritto senza l'ausilio dei beni aziendali e fuori dal tempo aziendale e senza le conoscenze aziendali etc etc etc

  6. #6

    Data Registrazione
    Jan 2021
    Messaggi
    36
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    15 Post(s)
    Potenza rep
    1
    Potresti venderlo facendo una ricevuta per diritto d’autore

  7. #7

    Data Registrazione
    Feb 2021
    Messaggi
    44
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    26 Post(s)
    Potenza rep
    1717988
    Citazione Originariamente Scritto da Azrael Visualizza Messaggio
    ma stai attento perchè se lavori in una zienda di produzione software, il codice che TU produci in quanto dipendente dell'azienda è di proprietà dell'azienda stessa e potresti trovarti a dover dimostrare (su querela per danni) che l'hai scritto senza l'ausilio dei beni aziendali e fuori dal tempo aziendale e senza le conoscenze aziendali etc etc etc
    Esatto, se hai creato il software traendo esperienza dalla tua azienda e magari potrebbe essere addirittura concorrenza (attenzione, per essere concorrenza non occorre che la tua azienda abbia un software simile, ma basta sia un software che la tua azienda potrebbe essere interessata a creare o ne abbia anche solo parlato in passato).

    Nel tuo contratto hai la clausola di non concorrenza che comprende tutto.

    Una volta che ti sei licenziato se dimostri che il codice è stato scritto dopo logicamente puoi fare quello che vuoi se nel tuo contratto non ci sono clausole strane.

    "ho già un lavoro da dipendente (quindi non potrei/vorrei aprire partita iva)."

    Beh questa è una cavolata .. puoi benissimo avere piva, sicuramente per un solo software non ne vale la pena.

    Secondo me anche se non si fa ti coviene cedergli il codice e farti pagare tutto in "pasticcini" e ciao a tutti.

    Perché c'è si la prestazione occasionale ma questa in realtà non prevedere che tu scrivi un codice ... prestazione occasionale significa che una volta all'anno taglio l'erba al vicino e mi faccio pagare .. se già fosse una cosa più complessa (vado più volte, sono ben organizzato con i miei mezzi) già sei in torto marcio, perché se ci pensi alla fine fai concorrenza sleale ad una vera azienda che offre quel servizio.
    Deve essere appunto OCCASIONALE.

    Prestazione occasionale 2021: funzionamento e limiti - Fiscomania

  8. #8

    Data Registrazione
    Feb 2021
    Messaggi
    44
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    26 Post(s)
    Potenza rep
    1717988
    E aggiungo anche:

    Il risultato è che oggi molti pensano che la prestazione occasionale sia l’alternativa alla partita IVA. Ovvero la soluzione per fare attività professionali o commerciali, senza dover pensare agli adempimenti fiscali. Niente di più sbagliato. Inoltre, l’articolo 54-bis del D.L. n. 50/2017 ha introdotto la disciplina sul lavoro occasionale accessorio (da non confondere con il lavoro autonomo occasionale).


    Citazione Originariamente Scritto da TheThane69 Visualizza Messaggio
    Esatto, se hai creato il software traendo esperienza dalla tua azienda e magari potrebbe essere addirittura concorrenza (attenzione, per essere concorrenza non occorre che la tua azienda abbia un software simile, ma basta sia un software che la tua azienda potrebbe essere interessata a creare o ne abbia anche solo parlato in passato).

    Nel tuo contratto hai la clausola di non concorrenza che comprende tutto.

    Una volta che ti sei licenziato se dimostri che il codice è stato scritto dopo logicamente puoi fare quello che vuoi se nel tuo contratto non ci sono clausole strane.

    "ho già un lavoro da dipendente (quindi non potrei/vorrei aprire partita iva)."

    Beh questa è una cavolata .. puoi benissimo avere piva, sicuramente per un solo software non ne vale la pena.

    Secondo me anche se non si fa ti coviene cedergli il codice e farti pagare tutto in "pasticcini" e ciao a tutti.

    Perché c'è si la prestazione occasionale ma questa in realtà non prevedere che tu scrivi un codice ... prestazione occasionale significa che una volta all'anno taglio l'erba al vicino e mi faccio pagare .. se già fosse una cosa più complessa (vado più volte, sono ben organizzato con i miei mezzi) già sei in torto marcio, perché se ci pensi alla fine fai concorrenza sleale ad una vera azienda che offre quel servizio.
    Deve essere appunto OCCASIONALE.

    Prestazione occasionale 2021: funzionamento e limiti - Fiscomania

  9. #9

    Data Registrazione
    Sep 2017
    Messaggi
    34
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    5 Post(s)
    Potenza rep
    1146929
    L'occasionale e' per fare un lavoro una tantum come gia' detto.. tu il lavoro qui lo hai gia' fatto, quindi non calza perfettamente, pero' ci va abbastanza vicino, sicuramente non e' una prestazione conntinuativa. Tuttavia, il massimo che puoi percepire da ogni datore di lavoro e' 2500Euro.

  10. #10
    L'avatar di Nym
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    106
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    2 Post(s)
    Potenza rep
    2362565
    io lo considererei una consulenza

Accedi