Parrucchiere e cura della persona. - Pagina 3
Piazza Affari reagisce a fine ottava, chiusura euforica per Saipem (+8%). Banco BPM guida rimbalzo banche
Finale di ottava con piccola risalita per Piazza Affari grazie anche alle indicazioni positive dal PIL del terzo trimestre. Stando alla stima preliminare diffusa dall’Istat, il PIL italiano ha mostrato …
Tempesta perfetta sui mercati, Fugnoli (Kairos): ribassisti da Covid avranno poco tempo, risalita già dopo elezioni USA (a prescindere da esito)
I timori di un nuovo lockdown hanno caratterizzato l?andamento delle Borse nell’ultima settimana di ottobre, che si appresta ad andare in archivio come la peggior performance weekly da maggio. Alla …
Mps, accantonamenti in rialzo per rischi legali. Tesoro spinge per aumento capitale fino a 2,5 miliardi, ma M5S frena
Più che di un'M&A e di qualsiasi operazione di risiko bancario, MPS ha bisogno di capitale. Lo sa benissimo il Tesoro, maggiore azionista della banca dal 2017: come riporta oggi …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #21

    Data Registrazione
    Jun 2015
    Messaggi
    156
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    96 Post(s)
    Potenza rep
    4194840
    Dalle mie parti vedo un casino di annunci di negozi di parrucchiere in vendita.
    Negli ultimi anni sono spuntati come funghi e ovviamente, non c'è lavoro per tutti, un po' come per i bar
    E' difficile partire da zero e farsi nuovi clienti, magari funziona per il primo periodo con sconti e offerte, ma poi per restare in piedi sei costretto ad allinearti con i prezzi e molti ritornano dal vecchio parrucchiere di fiducia e per i nuovi purtroppo l'unica soluzione è vendere

  2. #22
    L'avatar di arte3000
    Data Registrazione
    Nov 2012
    Messaggi
    4,460
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    987 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da Yoria Visualizza Messaggio
    Dalle mie parti vedo un casino di annunci di negozi di parrucchiere in vendita.
    Negli ultimi anni sono spuntati come funghi e ovviamente, non c'è lavoro per tutti, un po' come per i bar
    E' difficile partire da zero e farsi nuovi clienti, magari funziona per il primo periodo con sconti e offerte, ma poi per restare in piedi sei costretto ad allinearti con i prezzi e molti ritornano dal vecchio parrucchiere di fiducia e per i nuovi purtroppo l'unica soluzione è vendere


    La liberalizzazione,delle licenze commerciali,ha i suoi pro e i suoi contro.

    Assurdo,in passato,pagare centinaia di migliaia di euro per vendere frutta,salumi o pane e prodotti da forno e la stessa situazione valeva anche per i parrucchieri.

    Adesso la cosa ha preso un'altra piega,ma se prima pagavi per un subentro e stavi "tranquillo",adesso devi pagare per costruirti il tuo negozio con un sacco di concorrenti in più.


    Non è che il risultato sia tanto meglio eh.

    Difficile in entrambe i casi.

  3. #23
    L'avatar di *Bushido*
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Messaggi
    15,661
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    6012 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da Yoria Visualizza Messaggio
    Dalle mie parti vedo un casino di annunci di negozi di parrucchiere in vendita.
    Negli ultimi anni sono spuntati come funghi e ovviamente, non c'è lavoro per tutti, un po' come per i bar
    E' difficile partire da zero e farsi nuovi clienti, magari funziona per il primo periodo con sconti e offerte, ma poi per restare in piedi sei costretto ad allinearti con i prezzi e molti ritornano dal vecchio parrucchiere di fiducia e per i nuovi purtroppo l'unica soluzione è vendere
    boh. io sto a Bergamo provincia e sono tutti sempre aperti, tranne uno di 60 anni che ha chiuso dopo il Blocco di marzo, dato che si è beccato il virus ed è stato intubato, certo occorre valutare molto bene la zona ed i costi di avviamento.

  4. #24

    Data Registrazione
    Jun 2015
    Messaggi
    156
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    96 Post(s)
    Potenza rep
    4194840
    Citazione Originariamente Scritto da *Bushido* Visualizza Messaggio
    boh. io sto a Bergamo provincia e sono tutti sempre aperti, tranne uno di 60 anni che ha chiuso dopo il Blocco di marzo, dato che si è beccato il virus ed è stato intubato, certo occorre valutare molto bene la zona ed i costi di avviamento.
    Essere aperti non significa che lavorano e guadagnano, diciamo che sopravvivono e cercano almeno di pagarsi affitto/fornitori/mutuo/spese ecc...
    Molti restano aperti ma con l'annuncio "vendita attività" su vari siti subito.it ecc... pronti a liberarsene alla prima occasione.

  5. #25

    Data Registrazione
    Apr 2018
    Messaggi
    882
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    552 Post(s)
    Potenza rep
    33395747
    Guardate che i cinesi non si sono inventati nessuna magia. Vero che le loro abitudini e comfort sono diversi dai nostri, però la verità è che prima delle aperture low-cost di parrucchieri (ma anche di altre attività) queste categorie macinavano soldi a palate. Sinceramente, pagare quasi 20 € (per molti mezza giornata di lavoro netta) per stare 15 minuti al mese seduti e tagliarsi 5 gr di capelli ha senso?
    Passi se una donna deve farsi 1-2 ore di colore, piega, tagli particolari e poi non torna per 3 mesi....

  6. #26
    L'avatar di sandalio
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Messaggi
    5,722
    Mentioned
    7 Post(s)
    Quoted
    2485 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Una cosa che devono imparare molti imprenditori italiani, sopratutto quelli anzianotti, è a non avere troppo orgoglio. Una volta sono andato da un vecchio barbiere in odore di pensione per fare tagliare i capelli a mio figlio. Faccio notare che il barbiere ormai faceva solo i suoi 7-8 clienti al giorno aficionados. Mi ha chiesto 18 euro mi sembra per il taglio bambino, gli ho chiesto qualcosa in meno. Ormai ero lì, lui era fermo, poteva chiedermi 12 euro e farmi il bambino. No, per orgoglio non ha ceduto, e ha perso quei soldi, mentre il cinese li ha incassati (mi sembra 8 euro).

  7. #27

    Data Registrazione
    Mar 2020
    Messaggi
    103
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    40 Post(s)
    Potenza rep
    1804187
    Più che altro non si può continuare a sperare di avere i margini di guadagno come una volta. Lo vedo quotidianamente con l'attività che ho ereditato da mio padre (fortunatamente va tutto bene). Lui si ostina a voler vendere ai prezzi "di listino" e scontare qualcosa, ormai devi interfacciarti con i prezzi che girano su internet, è inutile voler vendere una cosa a 100 se il mercato la valuta 50. Se non ci si sta dentro semplicemente significa che non è un prodotto adatto al nostro business, oppure se ne tiene uno tanto se qualcuno ne ha bisogno subito.
    I profitti di vent'anni fa possiamo sognarceli, la concorrenza è troppo alta. Se tutti tagliano i capelli a 15,00€ tu non puoi continuare a tagliarli a 20 perché quando c'eri solo tu quello era il prezzo che i tuoi clienti erano disposti a pagare, adesso vanno in quello cento metri più avanti

  8. #28

    Data Registrazione
    Jan 2019
    Messaggi
    288
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    166 Post(s)
    Potenza rep
    7625177
    Rispondendo a istinto come chiede Simon66 direi che l'attività di parrucchiere è fra le meno rischiose da aprire o rilevare oggi. Tralasciando la parte della programmazione dal punto di vista economico è un servizio di cui le persone avranno sempre bisogno, che non soffre lo smart working o l'e-commerce e neppure la concorrenza della gdo. I problemi più grandi sono due a mio avviso: la professionalità di chi esercita questo mestiere e il sapere fidelizzare la clientela.
    Il parrucchiere da donna dove andava mia madre (adesso è in pensione) con i guadagni del suo salone in anni di lavoro si è comprato la prima casa, la seconda casa e pure il fondo commerciale dove esercitava l'attività. Adesso l'ha ceduta ad un altro parrucchiere e vive della sua pensione sommata all'affitto del locale commerciale quindi direi che se la passa molto bene.

  9. #29

    Data Registrazione
    Mar 2020
    Messaggi
    103
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    40 Post(s)
    Potenza rep
    1804187
    Sì, ma non puoi fare paragoni con i guadagni della generazione passata, quelli possiamo scordarceli. Sono d'accordo anch'io che il parrucchiere è un mestiere che soffre poco la tecnologia, a meno che non inventino un macchinario che ti scansiona la testa, ti propone varie acconciature e ti fa quella che scegli, ma si sa che, soprattutto le donne, vanno dal parrucchiere anche per (s)parlare.
    Però la concorrenza c'è anche lì, ormai fra cinesi e quelli che vengono a casa in "amicizia", è difficile mantenere certe tariffe, non sempre è tutto oro quello che luccica

Accedi