Ho la possibilità di andare a fare il cassiere in banca, ma non sono convinto. - Pagina 8
Elezioni Usa, Biden vs Trump: cosa potrebbe cambiare per i mercati e per i “Big Five”  
  La corsa alla Casa Bianca si risveglia con la notizia che il democratico Joe Biden ha scelto Kamala Harris come suo vice. Si tratta della prima afroamericana candidata alla …
Il Nasdaq ora annaspa, che fare? Occhio a indici e settori più caldi. Ftse Mib da sprint e Ftse Star per le maratone
Sono scattate, come da più parti preventivano, delle diffuse prese di profitto sui titoli tecnologici. Ieri sul parterre di Wall Street si segnala il -3% di Apple - protagonista indiscussa …
Liberty Global riaccende risiko tlc, idea Fastweb-Iliad insieme stuzzica gli analisti
Scatto in avanti dei titoli delle telecomunicazioni in seguito all'offerta di acquisizione di Liberty Global per Sunrise Communications, gruppo tlc svizzero. Liberty Global ha lanciato un'offerta pubblica di acquisto interamente …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #71

    Data Registrazione
    May 2019
    Messaggi
    100
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    100 Post(s)
    Potenza rep
    1196499
    Citazione Originariamente Scritto da gibO.o Visualizza Messaggio
    Ti lamenti di qualcosa che hai scelto e avevi ampiamente previsto?
    Si purtroppo ho ascoltato tutti gli ignoranti che vedono ancora la banca come oasi felice, ho sbagliato.

  2. #72

    Data Registrazione
    May 2019
    Messaggi
    100
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    100 Post(s)
    Potenza rep
    1196499
    Citazione Originariamente Scritto da banano Visualizza Messaggio
    manco un anno che lavori e già tutti sti giorni di ferie
    dai lamentati ancora...
    Ogni anno hai tot ferie a prescindere da quanti anni lavori in banca.

  3. #73
    L'avatar di banano
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Messaggi
    1,118
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    324 Post(s)
    Potenza rep
    33060307
    Citazione Originariamente Scritto da cemento Visualizza Messaggio
    Ogni anno hai tot ferie a prescindere da quanti anni lavori in banca.
    ma vaaa
    non lo sapevo

    il problema sai qual è
    è che i nuovi arrivati per almeno 12 mesi ferie manco a parlarne
    anche perchè come tu ben sai (e qui ci sta la faccina ) ci sono quelli con più anzianità che hanno ferie ancora da fare (perchè è così ovunque visto che tempo per farle non ce n'è e le aziende non le vogliono pagare)

    dai quanto dura ancora la farsa
    e dillo no che ci stai a piglia per il c

  4. #74

    Data Registrazione
    May 2019
    Messaggi
    100
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    100 Post(s)
    Potenza rep
    1196499
    Citazione Originariamente Scritto da banano Visualizza Messaggio
    ma vaaa
    non lo sapevo

    il problema sai qual è
    è che i nuovi arrivati per almeno 12 mesi ferie manco a parlarne
    anche perchè come tu ben sai (e qui ci sta la faccina ) ci sono quelli con più anzianità che hanno ferie ancora da fare (perchè è così ovunque visto che tempo per farle non ce n'è e le aziende non le vogliono pagare)

    dai quanto dura ancora la farsa
    e dillo no che ci stai a piglia per il c
    te non stai bene, la mia banca obbliga tutti a fare tutte le ferie annualmente, nessuno ha ferie da parte.

  5. #75
    L'avatar di banano
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Messaggi
    1,118
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    324 Post(s)
    Potenza rep
    33060307
    Citazione Originariamente Scritto da cemento Visualizza Messaggio
    te non stai bene, la mia banca obbliga tutti a fare tutte le ferie annualmente, nessuno ha ferie da parte.
    veramente quello che dice di non star bene sei tu
    o no?

  6. #76
    L'avatar di banano
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Messaggi
    1,118
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    324 Post(s)
    Potenza rep
    33060307
    Citazione Originariamente Scritto da cemento Visualizza Messaggio
    te non stai bene, la mia banca obbliga tutti a fare tutte le ferie annualmente, nessuno ha ferie da parte.

    io nell'ultima banca dove sono stato ho accumulato 42 giorni di ferie (mai godute ma pagate visto che mi sono licenziato)
    magari mi avessero detto "prego fatti le ferie..."

  7. #77

    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    19,594
    Mentioned
    55 Post(s)
    Quoted
    6074 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da cemento Visualizza Messaggio
    Altro che scemando, sono completamente spariti, 1650 euro x 12 mensilità + tredicesima, stop fine.
    Ora lo stipendio è analogo a qualsiasi impiegato, e il lavoro in cassa è peggiore rispetto a molti altri lavori da impiegato.
    Io raccomandato che sono riuscito a entrare in banca, come se fossi riuscito a entrare chissà dove, in un posto del ***** come un altro. In più devo sentirmi dire che ho un super lavoro, che devo ringraziare chi mi ha fatto entrare e tutte ste cagate, ma per cosa?
    Caro cemento, (alias Instamoney, fattofuori, Sevende, Itsu ), mica te lo ha ordinato il dottore di cambiare lavoro

    Il bello è che apri un thread dove già fai capire che non ha senso fare lo sportellista.

    Ovviamente, sia lavoro che thread sono una delle tue solite "trollate" immagino.

  8. #78

    Data Registrazione
    Apr 2020
    Messaggi
    10
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    13 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Mi accodo alla discussione in quanto sono in una situazione simile a quelle dell'utente che l'ha aperta.
    In pratica, ho 27 anni e sono stato assunto nel 2017 (3 mesi dopo essermi laureato in Economia Aziendale) da un principale gruppo bancario europeo. Prima con contratto a tempo deteminato di 9 mesi, poi dopo un ulteriore rinnovo, a tempo indeterminato.
    Tutto molto bello direte voi...eppure mi sento profondamente insoddisfatto. Io ed i vari colleghi entrati nello stesso anno, siamo stati assunti non in rete (ossia nelle filiali) ma negli uffici online, che si occupano principalmente di assistenza clienti via telefono chat e mail (i c.d. gestori di filiale online, per chi avesse mai chiamato il numero verde di una banca).
    L'attività è pressochè quella di un call center: rispondere alle telefonate della clientela relative a problemi su conti/carte etc.; fornire informazioni sui vari prodotti della banca (mutui prestiti etc); disporre operazioni (bonifici, ricariche pagamenti); compravendita di titoli (non consulenza, bensì semplice esecuzione degli ordini di borsa provenienti dai clienti); apertura di conti e carte; attività commerciale di proposizione prodotti ai vari clienti della banca. Dopo quasi 3 anni a svolgere la stessa attività, dopo aver visto che è praticamente impossibile avere opportunità di crescita professionale, sto seriamente pensando di mollare tutto e di ricominciare da 0 presso un'altra società. O in alternativa, parlare con le risorse umane e provare a trovare un'atra area della banca in inserirsi.

    Pro del lavoro:
    - stipendio: lavorando su turni (a volte anche il sabato), siamo sui 1700 -1750 netti per 13 mensilità + 120 euro di buoni pasto + fondo pensione integrativo (indicativamente 120 euro al mese) + bonus vari (in totale diciamo 1000 euro lordi annui).
    - tranquillità del lavoro: poche responsabilità rispetto all'attività di filiale
    - ambiente di lavoro giovanile: età media 30 anni, principalmente laureati in economia e giurisprudenza, quasi tutti alla prima attività lavorativa.
    - Vantaggi nell'accesso al credito (tasso agevolato nelle richiesta di mutui e prestiti)

    Contro:
    - è una gabbia felice. Il posto perfetto per chi vuole portare a casa lo stipendio e non avere particolari noie. La morte totale invece per un giovane fresco di laurea che ha voglia di crescere e di imparare quante più cose possibili.
    - Ho la nausea ogni volta vado a lavoro.

    In una situazione del genere, voi cosa fareste? Da un lato lascerei tutto, magari proverei ad entrare in consulenza... lì almeno si lavora sodo ma ci sono importanti prospettive di carriera future. Dall'altro non so se sarei in grado di lasciare un contratto a tempo indeterminato per uno a tempo determinato in una nuova società.....voi come agireste?

    Grazie in anticipo a chi avrà la pacienza di leggere tutto e di rispodermi.

  9. #79

    Data Registrazione
    Mar 2013
    Messaggi
    12,268
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    98 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Matteo191 Visualizza Messaggio
    Mi accodo alla discussione in quanto sono in una situazione simile a quelle dell'utente che l'ha aperta.
    In pratica, ho 27 anni e sono stato assunto nel 2017 (3 mesi dopo essermi laureato in Economia Aziendale) da un principale gruppo bancario europeo. Prima con contratto a tempo deteminato di 9 mesi, poi dopo un ulteriore rinnovo, a tempo indeterminato.
    Tutto molto bello direte voi...eppure mi sento profondamente insoddisfatto. Io ed i vari colleghi entrati nello stesso anno, siamo stati assunti non in rete (ossia nelle filiali) ma negli uffici online, che si occupano principalmente di assistenza clienti via telefono chat e mail (i c.d. gestori di filiale online, per chi avesse mai chiamato il numero verde di una banca).
    L'attività è pressochè quella di un call center: rispondere alle telefonate della clientela relative a problemi su conti/carte etc.; fornire informazioni sui vari prodotti della banca (mutui prestiti etc); disporre operazioni (bonifici, ricariche pagamenti); compravendita di titoli (non consulenza, bensì semplice esecuzione degli ordini di borsa provenienti dai clienti); apertura di conti e carte; attività commerciale di proposizione prodotti ai vari clienti della banca. Dopo quasi 3 anni a svolgere la stessa attività, dopo aver visto che è praticamente impossibile avere opportunità di crescita professionale, sto seriamente pensando di mollare tutto e di ricominciare da 0 presso un'altra società. O in alternativa, parlare con le risorse umane e provare a trovare un'atra area della banca in inserirsi.

    Pro del lavoro:
    - stipendio: lavorando su turni (a volte anche il sabato), siamo sui 1700 -1750 netti per 13 mensilità + 120 euro di buoni pasto + fondo pensione integrativo (indicativamente 120 euro al mese) + bonus vari (in totale diciamo 1000 euro lordi annui).
    - tranquillità del lavoro: poche responsabilità rispetto all'attività di filiale
    - ambiente di lavoro giovanile: età media 30 anni, principalmente laureati in economia e giurisprudenza, quasi tutti alla prima attività lavorativa.
    - Vantaggi nell'accesso al credito (tasso agevolato nelle richiesta di mutui e prestiti)

    Contro:
    - è una gabbia felice. Il posto perfetto per chi vuole portare a casa lo stipendio e non avere particolari noie. La morte totale invece per un giovane fresco di laurea che ha voglia di crescere e di imparare quante più cose possibili.
    - Ho la nausea ogni volta vado a lavoro.

    In una situazione del genere, voi cosa fareste? Da un lato lascerei tutto, magari proverei ad entrare in consulenza... lì almeno si lavora sodo ma ci sono importanti prospettive di carriera future. Dall'altro non so se sarei in grado di lasciare un contratto a tempo indeterminato per uno a tempo determinato in una nuova società.....voi come agireste?

    Grazie in anticipo a chi avrà la pacienza di leggere tutto e di rispodermi.
    eravate solo voi a candiarvi per questa posizione? perché la banca ha scelto voi e non altri migliaia di persone che hanno mandato il CV? Che RAL hai?

  10. #80

    Data Registrazione
    Mar 2020
    Messaggi
    334
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    289 Post(s)
    Potenza rep
    18088227
    Citazione Originariamente Scritto da Matteo191 Visualizza Messaggio
    Mi accodo alla discussione in quanto sono in una situazione simile a quelle dell'utente che l'ha aperta.
    In pratica, ho 27 anni e sono stato assunto nel 2017 (3 mesi dopo essermi laureato in Economia Aziendale) da un principale gruppo bancario europeo. Prima con contratto a tempo deteminato di 9 mesi, poi dopo un ulteriore rinnovo, a tempo indeterminato.
    Tutto molto bello direte voi...eppure mi sento profondamente insoddisfatto. Io ed i vari colleghi entrati nello stesso anno, siamo stati assunti non in rete (ossia nelle filiali) ma negli uffici online, che si occupano principalmente di assistenza clienti via telefono chat e mail (i c.d. gestori di filiale online, per chi avesse mai chiamato il numero verde di una banca).
    L'attività è pressochè quella di un call center: rispondere alle telefonate della clientela relative a problemi su conti/carte etc.; fornire informazioni sui vari prodotti della banca (mutui prestiti etc); disporre operazioni (bonifici, ricariche pagamenti); compravendita di titoli (non consulenza, bensì semplice esecuzione degli ordini di borsa provenienti dai clienti); apertura di conti e carte; attività commerciale di proposizione prodotti ai vari clienti della banca. Dopo quasi 3 anni a svolgere la stessa attività, dopo aver visto che è praticamente impossibile avere opportunità di crescita professionale, sto seriamente pensando di mollare tutto e di ricominciare da 0 presso un'altra società. O in alternativa, parlare con le risorse umane e provare a trovare un'atra area della banca in inserirsi.

    Pro del lavoro:
    - stipendio: lavorando su turni (a volte anche il sabato), siamo sui 1700 -1750 netti per 13 mensilità + 120 euro di buoni pasto + fondo pensione integrativo (indicativamente 120 euro al mese) + bonus vari (in totale diciamo 1000 euro lordi annui).
    - tranquillità del lavoro: poche responsabilità rispetto all'attività di filiale
    - ambiente di lavoro giovanile: età media 30 anni, principalmente laureati in economia e giurisprudenza, quasi tutti alla prima attività lavorativa.
    - Vantaggi nell'accesso al credito (tasso agevolato nelle richiesta di mutui e prestiti)

    Contro:
    - è una gabbia felice. Il posto perfetto per chi vuole portare a casa lo stipendio e non avere particolari noie. La morte totale invece per un giovane fresco di laurea che ha voglia di crescere e di imparare quante più cose possibili.
    - Ho la nausea ogni volta vado a lavoro.

    In una situazione del genere, voi cosa fareste? Da un lato lascerei tutto, magari proverei ad entrare in consulenza... lì almeno si lavora sodo ma ci sono importanti prospettive di carriera future. Dall'altro non so se sarei in grado di lasciare un contratto a tempo indeterminato per uno a tempo determinato in una nuova società.....voi come agireste?

    Grazie in anticipo a chi avrà la pacienza di leggere tutto e di rispodermi.
    ma dove lavori? quasi quasi mando il cv a loro
    bhe guardati intorno manda cv e vedi se altre realta sono piu soddisfacenti..

Accedi