UNA TREVI NELL'OCCHIO
Mps, dopo addio UniCredit il piano Mef: aumento capitale, no burden sharing, tagli e ancora M&A. Mentre è rischio stangata da 11 miliardi
Mps, ora che la speranza che venisse salvata dal cavaliere bianco UniCredit si è frantumata in mille pezzi, quale sarà il suo destino? Diverse le indiscrezioni che spuntano dalla rassegna …
Borsa Milano euforica: raffica di titoli del Ftse Mib aggiorna massimi storici, Ferrari e Poste tra questi
Nuovo allungo per Piazza Affari che aggiorna i massimi dal 2008 in scia ai nuovi record toccati ieri da Wall Street. L’indice Ftse Mib si muove in rialzo dello 0,7% …
Tesla fa la storia: +12% e traguardo $1T grazie a scossa Hertz. La rivoluzione auto elettriche sale di livello
Tesla ha superato il valore di mercato di 1 trilione di dollari lunedì dopo aver ottenuto il suo ordine più grande di sempre dalla società di autonoleggio Hertz, un accordo …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1
    L'avatar di Pol68
    Data Registrazione
    Apr 2000
    Messaggi
    23,666
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    84 Post(s)
    Potenza rep
    42949694

    UNA TREVI NELL'OCCHIO

    Continuo a ritenerlo interessante. Almeno fino a quando la ema gialla tiene su tutta la baracca
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate UNA TREVI NELL'OCCHIO-isa2.jpg  

  2. #2
    L'avatar di termico
    Data Registrazione
    Apr 2002
    Messaggi
    24,363
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    2748 Post(s)
    Potenza rep
    42949692
    Ciao Pol vedo che hai aperto il nuovo thread

    Speriamo che la Trevi nell'occhio non faccia troppo male

  3. #3
    L'avatar di Stalagmite
    Data Registrazione
    Jun 2000
    Messaggi
    1,691
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    214 Post(s)
    Potenza rep
    42949694
    Grazie Pol

  4. #4
    L'avatar di Stalagmite
    Data Registrazione
    Jun 2000
    Messaggi
    1,691
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    214 Post(s)
    Potenza rep
    42949694
    Aggiornamento
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate UNA TREVI NELL'OCCHIO-trevi-tf15-15-06-2021.png  

  5. #5
    L'avatar di Pol68
    Data Registrazione
    Apr 2000
    Messaggi
    23,666
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    84 Post(s)
    Potenza rep
    42949694
    quello che fa il titolo in intraday mi interessa poco. Io vedo le due medie di supporto che continuanoad avere una tendneza positiva e sostenere al netto del rumore i prezzi. Fino a che la situazione è questa si resta dentro. Ci sono dei problemi a rompere le resistenze ma per fortuna non mancano i compratori sui livelli chiave

  6. #6
    L'avatar di Piovra
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Messaggi
    16,711
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    5006 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Direi molto bene oggi.....termico abbi fede e soprattutto pazienza

  7. #7
    L'avatar di gilardino
    Data Registrazione
    Oct 2004
    Messaggi
    6,083
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    469 Post(s)
    Potenza rep
    42949690
    Citazione Originariamente Scritto da Pol68 Visualizza Messaggio
    quello che fa il titolo in intraday mi interessa poco. Io vedo le due medie di supporto che continuanoad avere una tendneza positiva e sostenere al netto del rumore i prezzi. Fino a che la situazione è questa si resta dentro. Ci sono dei problemi a rompere le resistenze ma per fortuna non mancano i compratori sui livelli chiave
    Analisi corretta, ancora un po’ di pazienza e capiremo meglio...io la penso come Piovra “se non ora quando mai?”

  8. #8
    L'avatar di Gamba 74
    Data Registrazione
    Sep 2004
    Messaggi
    3,059
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    726 Post(s)
    Potenza rep
    42949690
    Noi niente....


    Webuild a segno negli USA con commessa da 16 miliardi $ per mobilità sostenibile in Texas. Titolo vola in Borsa
    15/06/2021 17:21

    Arriva da oltreoceano un contratto miliardario per Webuild. Il colosso italiano delle costruzioni, insieme alla sua controllata statunitense Lane Construction, ha firmato il contratto del valore di 16 miliardi di dollari con la società Texas Central LCC per realizzare la ferrovia ad alta velocità tra Dallas e Houston.
    Il titolo Webuild ha reagito alla notizia con un balzo del 7% circa in Borsa sopra i 2,20 euro.

    Con questo contratto il Nord America sale al 35% nel backlog costruzioni totale del Gruppo, rappresentando il primo singolo mercato per backlog costruzioni. Il contratto è uno dei più importanti firmati negli Stati Uniti nel settore delle infrastrutture.
    La firma del contatto rappresenta la tappa finale in vista della financial closure, prevista avvenire nei prossimi mesi, a seguito del quale saranno avviati i lavori del megaprogetto che permetterà ai cittadini delle due città di viaggiare in modo veloce, sicuro e sostenibile dal punto di vista ambientale, stimolando al tempo stesso l’economia con migliaia di nuovi posti di lavoro anche per le imprese della filiera. “Il progetto sarà rivoluzionario per la mobilità sostenibile negli Stati Uniti, che potranno unirsi al gruppo dei Paesi che offrono ai loro cittadini il trasporto pubblico ad alta velocità da anni, come il Giappone, la Cina, la Francia e l’Italia”, si legge in una nota.
    Il contratto coinvolge tutte le imprese italiane che lavorano con Webuild (che integreranno la filiera americana di Lane sul progetto), inclusa ITALFERR (Gruppo Ferrovie dello Stato), che farà per Webuild la supervisione alla progettazione. Il progetto prevede la realizzazione di fabbriche per prodotti da utilizzare per la costruzione della linea ferroviaria, anche con tecnologia italiana specializzata in alcune lavorazioni dell’alta velocità, con un forte impatto in termini di occupazione. Con la costruzione della nuova linea ferroviaria verranno creati 17mila posti di lavoro diretti e oltre 20mila indiretti. Secondo le previsioni, saranno utilizzati materiali per un valore stimato di contratti di 7,3 miliardi di dollari da fornitori statunitensi di 37 stati, insieme a contratti per la filiera italiana specializzata nel settore. Una volta che i treni entreranno in servizio, saranno creati oltre 1.500 posti di lavoro diretti.
    “Questo nuovo contratto – rimarca Pietro Salini, amministratore delegato di Webuild – consolida il nostro impegno internazionale in grandi progetti di successo da condividere con la filiera italiana che lavora con noi da anni, e che in 18 progetti in Italia ha raggiunto il numero di 7.000 imprese con le migliori competenze mondiali nel settore della costruzione di infrastrutture. Alla filiera italiana si aggiunge quella americana che lavora con la nostra controllata Lane, da 130 anni nel mercato USA. Ringrazio tutte le donne e gli uomini del nostro Gruppo che con questo progetto hanno permesso di portare l’eccellenza dell’Italia ancora una volta nel mondo”.
    I dettagli del contratto
    La linea ferroviaria ad alta velocità Dallas-Houston trasformerà completamente la mobilità tra le due città. Il treno, che avrà come modello il Tokaido Shinkansen della Central Japan Railway, il sistema di trasporto di massa più sicuro al mondo, collegherà le città in 90 minuti con una velocità massima di 320 chilometri orari, il servizio più veloce del Paese, con una corsa ogni ora e ogni 30 minuti nelle ore di picco, e uno stop nella Brazos Valley vicino alla Texas A&M University.
    Il treno rappresenterà un beneficio per almeno 100.000 persone, chiamate “super commuters”, che si spostano in andata e ritorno ogni settimana in aereo o auto. Si prevede una riduzione di 101mila tonnellate annue di gas serra altrimenti prodotte dai viaggi in auto e in aereo tra le due città, ed entro il 2050 circa 13 milioni di texani che vivono nelle aree servite dal treno utilizzeranno questo nuovo mezzo di trasporto.
    Webuild e Lane vantano esperienza nella realizzazione di megaprogetti in tutto il mondo, con un track record complessivo di oltre 13mila km di ferrovie e metropolitane come quelle di Milano M4 ed M5, Grand Paris Express, Cityringen di Copenhagen, Sydney Metro Northwest in Australia, Red Line North Underground a Doha, Linea 3 Metro a Riyadh.
    Negli Stati Uniti, il Gruppo ha realizzato tra gli altri il Central Subway tunnel a San Francisco e la LYNX Blue Line Extension a Charlotte negli Stati Uniti. In Italia, dopo aver completato molte linee ferroviarie ad alta velocità, da Roma a Milano e da Milano a Torino, Webuild sta attualmente realizzando i principali 18 progetti infrastrutturali che stanno riscrivendo il futuro dell’Italia, in cui è stata coinvolta una filiera di 7mila imprese italiane: dalla Strada Statale Jonica, la linea ferroviaria alta velocità/capacità Verona-Padova, la Metro C di Roma e la metro di Napoli.
    Il Gruppo è inoltre al lavoro su opere che puntano al miglioramento dei collegamenti europei nell’ambito dell’iniziativa europea TEN-T, come la Galleria di Base del Brennero che attraverserà le Alpi e che sarà il tunnel ferroviario più lungo al mondo con i suoi 64 km, l’alta velocità/capacità ferroviaria tra Napoli e Bari, e quella tra Genova e Milano, con il tunnel ferroviario sotterraneo più lungo d’Italia.

  9. #9
    L'avatar di termico
    Data Registrazione
    Apr 2002
    Messaggi
    24,363
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    2748 Post(s)
    Potenza rep
    42949692
    Citazione Originariamente Scritto da Piovra Visualizza Messaggio
    Direi molto bene oggi.....termico abbi fede e soprattutto pazienza
    speriamo ma sembra che qui le commesse vadano tutte a webuild

  10. #10
    L'avatar di Piovra
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Messaggi
    16,711
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    5006 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Domani probabilmente si sale, anche grazie a Webuild....almeno lo spero.

Accedi