Eurotech ,la nuova Olivetti 4.0??.Cit Part 4 - Pagina 89
Settori a prova di Covid-19 e quelli più a rischio: quattro indici per individuarli
L?emergenza sanitaria scatenata dal coronavirus pare non essere destinata a finire, almeno non nel breve termine. In una situazione di mercato così incerta, con un declino degli utili sostanziale all?orizzonte, come …
Con misure anti-COVID rating junk quasi inevitabile, Commerzbank osa dire: ‘Vendete BTP’. L’ira di Buffagni
Addio investment grade, debito italiano downgradato a junk dalle agenzie di rating: per gli analisti di Commerzsbank questo scenario è diventato ormai “quasi inevitabile”, visto che le varie iniziative che …
Sprint rialzista petrolio, boom prezzi +11%. Mercato spera in Trump ma per S&P tagli output solo con Brent a $10
Un boom di questa portata, soprattutto in questo mercato, non lo si vedeva da parecchio. E invece gli acquisti tornano, e sono poderosi. Volano i prezzi del petrolio, con i …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #881

    Data Registrazione
    Apr 2010
    Messaggi
    17,978
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    3385 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Coronavirus: le proposte di Bain&Company per l'industria italiana
    MILANO (MF-DJ)--La pandemia in corso avrà un impatto significativo sull'economia italiana. In questo contesto. Pierlugi Serlenga. Partner di Bain & Company evidenzia due macro-trend che in Italia stanno dando una direzione all'incidenza della pandemia sul settore manifatturiero e dei servizi avanzati: "la contrazione dei volumi di mercato totali (effetto domanda) e la perdita della quota di mercato dei player italiani (effetto offerta)".

    Bain & Company. spiega una nota. pensa che per rispondere all'emergenza le aziende dovranno adottare alcune best practices di breve termine che comprendono la tutela di clienti dipendenti e stakeholder dell'azienda. la creazione di un team di gestione della crisi. iniziative per rafforzare la supply chain. la gestione dei flussi di cassa e l'ottimizzazione delle capacità produttive e commerciali.

    Inoltre. le aziende dovranno. al contempo. lavorare per posizionarsi al meglio per la fase di ripresa. Tra le azioni necessarie. Bain & Company suggerisce innanzitutto di investire strategicamente sulla Digital Transformation e l'Industria 4.0. che consente alle società di aumentare l'efficienza e la resilienza ad eventi inaspettati. come l'attuale pandemia Covid-19.

    Infine. è importante che le aziende - nel medio/lungo termine - siano pronte a sfruttare le opportunità di consolidamento verticale e orizzontale generate dalla crisi. A tal fine. è necessario aggiornare in modo proattivo i piani di M&A. incluso l'elenco delle società per valutare l'acquisizione in base alla necessità (ad esempio fornitori chiave in situazioni di crisi) o in base all'attrattività del business (ad esempio opportunità di consolidamento della quota di mercato a prezzi scontati).

    (END) Dow Jones Newswires April 02. 2020 05:33 ET (09:33 GMT)

  2. #882

    Data Registrazione
    May 2019
    Messaggi
    1,805
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    875 Post(s)
    Potenza rep
    31886453
    Caricato altro....non scenderanno mai.

  3. #883
    L'avatar di Fiber
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    41,630
    Mentioned
    36 Post(s)
    Quoted
    12152 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Ledger Visualizza Messaggio
    ed anche oggi le tue previsioni sono state snobbate dal mercato... studia


    da 10€ fin quasi @ 4€ il mercato avrebbe snobbato le mie previsioni di ribasso da novembre 2019 in poi? ahahahahahaahahah

    adesso aspetta i dati del primo trimestre 2020 ..che non sono ancora usciti

    il concetto di Time Frame in Borsa forse per qualcuno va rigorosamente ripassato causa gravi lacune in merito

  4. #884

    Data Registrazione
    Apr 2010
    Messaggi
    17,978
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    3385 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Coronavirus: von der Leyen. bilancio Ue è nostro Piano Marshall
    MILANO (MF-DJ)--"A oggi l'Ue ha mobilizzato 2.770 miliardi di euro: è la più ampia risposta finanziaria a una crisi europea mai data nella storia. Dobbiamo però anche iniziare a preparare la ripresa di lungo termine. Questo richiederà enormi sforzi. Qui il bilancio europeo. il Qfp. è lo strumento più forte e più importante a nostra disposizione: è consolidato. affidabile per tutti gli Stati membri e accettato come strumento straordinario di investimento e convergenza. Credo che il prossimo bilancio europeo. come pilastro centrale. dovrà contenere la nostra risposta alla crisi del coronavirus".

    Lo ha detto la presidente della Commissione europea. Ursula von der Leyen. aggiungendo che "il Qfp ha un ruolo chiave. Molti ora chiedono una sorta di Piano Marshall ma io credo che il bilancio europeo debba essere il Piano Marshall che tutti insieme prepariamo come Ue. per i cittadini europei".

    "Il Qfp penso che debba essere un segnale di investimento molto forte e credo che il bilancio europeo sia l'espressione migliore di solidarietà e responsabilità degli Stati membri. Deve rispecchiare il nostro interesse e il nostro investimento strategico per il futuro perchè le priorità dell'Ue non cambieranno: saranno la decarbonizzazione. la digitalizzazione e la resilienza". ha concluso la presidente.

    (END) Dow Jones Newswires April 02. 2020 06:46 ET (10:46 GMT)

  5. #885
    L'avatar di 12000point
    Data Registrazione
    Feb 2016
    Messaggi
    1,805
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    700 Post(s)
    Potenza rep
    42520181
    volumi al lumicino e spia verde


Accedi