ev/ebitda 12 volte= 8.35 eur verso i 500 mw nel 2020 - Pagina 4
Gestire il rischio e generare più rendimenti a lungo termine, la carta ESG
Anche il 2020 sarà probabilmente caratterizzato da una crescita economica globale modesta. Gli analisti sono concordi nel ritenere che la continua incertezza sugli sviluppi monetari e politici genereranno ancora alta …
Verso il 2020: i 10 temi che guideranno le decisioni d’investimento nei prossimi 12 mesi 
Di seguito pubblichiamo l?outlook 2020 di Neuberger Berman. Il report titolato ?Soluzioni per il 2020?. I responsabili delle piattaforme di investimento di Neuberger Berman analizzano le prospettive economiche e le dinamiche …
A ruba il primo bond Twitter, rendimento ricco fa cinguettare gli investitori
Twitter debutta sul mercato obbligazionario. La società americana, conosciuta in tutto il mondo per i suoi ?tweet”, ha collocato le sue prime obbligazioni a un tasso di interesse inferiore a …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #31

    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    2,851
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    977 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Renergetica + 4,8 Alerion + 0 chissà perchè? Forse è già grassa così in attesa dei prossimi conferimenti da Fry

  2. #32

    Data Registrazione
    Nov 2016
    Messaggi
    2,398
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    510 Post(s)
    Potenza rep
    5532011
    i piccoli #azionisti di #alerion sono come i protagonisti dell'Opera di Samuel Beckett. "Aspettando Godot"..un po ingenui,un po in mano a ladri di futuro e accattoni di risparmio, vecchi e nuovi del cda, i piccoli ingenui credono che avverrà il BOOM DI #ALERION un boom dovuto lecito ma mai avvenuto..ASPETTANDO GODOT.. ladimir (chiamato anche Didi) ed Estragon (chiamato anche Gogo) stanno aspettando su una desolata strada di campagna un certo "Signor Godot". Non vi è nulla sulla scena, solo un albero dietro ai due personaggi che regola la concezione temporale attraverso la caduta delle foglie che indica il passare dei giorni. Ma Godot non appare mai sulla scena, e nulla si sa sul suo conto. Egli si limita a mandare un ragazzo dai due vagabondi, il quale dirà ai due protagonisti che Godot "oggi non verrà, ma verrà domani".

    I due uomini, vestiti come barboni, si lamentano continuamente del freddo, della fame e del loro stato esistenziale; litigano, pensano di separarsi (anche di suicidarsi) ma alla fine restano l'uno dipendente dall'altro. Ed è proprio attraverso i loro discorsi sconnessi e superficiali, inerenti ad argomenti futili e banali, che emerge il nonsenso della vita umana.

    A un certo punto del dramma, arrivano altri due personaggi: Pozzo e Lucky. Pozzo, che si definisce il proprietario della terra sulla quale Vladimir ed Estragon stanno, è un uomo crudele e al tempo stesso "pietoso", tratta il suo servo Lucky come una bestia, tenendolo al guinzaglio con una lunga corda. Pozzo è il padrone, Lucky il servo e la corda che li unisce indica un legame reciproco apparentemente inscindibile. I due nuovi personaggi successivamente escono di scena. Didi e Gogo, dopo aver avuto l'incontro con il ragazzo "messaggero di Godot", rimangono fermi mentre si dicono "Well? Shall we go?" (E ora? Possiamo andare?) - "Yes, let's go" (Sì, andiamo), e l'indicazione scenica dice ironicamente "They do not move" (Non si muovono). Il linguaggio non riproduce più la realizzazione della volontà individuale. Non esiste più legame fra parola e azione, fra il linguaggio e la storia che dovrebbe esprimere, comunicare e attivare.

    Il secondo atto differisce solo in apparenza dal primo: Vladimir ed Estragon sono di nuovo nello stesso posto della sera precedente. Continuano a parlare (a volte con "non senso", a volte utilizzando luoghi comuni con effetti comici). Ritornano in scena Pozzo, che è diventato cieco, e Lucky, che ora è muto, ma con una differenza: ora la corda che li unisce è più corta ad indicare la soffocante simbiosi dei due. Escono di scena. Rientra il ragazzo che dice che anche oggi il Signor Godot non verrà. Esce. E Vladimir ed Estragon rimangono lì mentre dicono "Well? Shall we go?" - "Yes, let's go". E l'indicazione scenica che mette fine al dramma dice "They do not move."

  3. #33

    Data Registrazione
    Nov 2016
    Messaggi
    2,398
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    510 Post(s)
    Potenza rep
    5532011
    e' norma regionale in Puglia sul rifacimento repawering impianti. SI LEGGE NEL TESTO=L'autorità competente, entro trenta giorni dalla presentazione della richiesta di valutazione preliminare, comunica al proponente l'esito delle proprie valutazioni, indicando se le modifiche, le estensioni o gli adeguamenti tecnici devono essere assoggettati a verifica di assoggettabilità a VIA, a VIA, ovvero non rientrano nelle categorie di cui ai commi 6 o 7.»), definisce le condizioni e i criteri per la valutazione preliminare, prevedendo che l’esito di tale valutazione possa essere l’esclusione dai procedimenti di verifica di assoggettabilità a VIA o di VIA qualora i progetti propongano riduzioni significative del numero di aerogeneratori, della loro superficie spazzata e del suolo occupato o, nel caso di impianti fotovoltaici, della superficie radiante o del suolo occupato, nonché misure di compensazione di carattere ambientale in favore dei comuni nei cui territori ricadono gli impianti;
    2. in ordine agli aspetti autorizzativi, definisce con chiarezza quando i menzionati interventi siano classificabili come modifiche sostanziali o come modifiche non sostanziali, individuando i relativi procedimenti;
    3. individua le condizioni e i procedimenti amministrativi per la prosecuzione dell’esercizio degli impianti esistenti (interventi di ammodernamento tecnologico, riduzione significativa delle dimensioni degli impianti, garanzie).

  4. #34

    Data Registrazione
    Nov 2016
    Messaggi
    2,398
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    510 Post(s)
    Potenza rep
    5532011
    Citazione Originariamente Scritto da perug65 Visualizza Messaggio
    Confermo che cancellare il valore nominale consente di fare aumenti iperdiluitivi e quindi insieme al delisting sono i due maggiori pericoli che noi piccoli corriamo a persistere a stare dentro ad Alerion ...... se vogliono ci fanno neri nonostante che li abbiamo aiutati portando deleghe e voti (io stesso raccolsi le deleghe per noi piccoli azionisti del forum) a vincere nella famosa assemblea contro F2i + Edison + Garofano.
    Vorrei però fare un ragionamento su quale strategia a loro (i Goestner) convenga fare.
    1) Hanno lottato per avere un'azienda quotata in borsa ...... gli conviene delistarla ?
    2) Hanno un'azienda più grande non quotata (FRIEL) e una quotata (Alerion) cosa potrebbero fare per diventare un player grande a livello nazionale ?
    3) Detengono l'86% delle azioni Alerion.......hanno dichiarato di fare AC per 50 mln riservato a un Fondo istituzionale ..... è possibile che ci ripensano ? se effettivamente lo fanno al fine di finanziare i parchi già autorizzati e per aumentare il flottante in borsa è cosa buona per noi piccoli investitori ?

    Attendo Vostre riflessioni in merito
    MILANO FINANZA DI OTTOBRE 2018 UN ANNO FA riferiva dell'aumento di capitale e il titolo era a 2.85.. a distanza di 10 mesi, siamo sotto i 2.85 e dell entrata di fondi nn c'è ancora notizia. cosa gli dovremmo fare a GOSTNER, cosa si meriterebbe da noi azionisti sto perecottaro? Alerion punta a far entrare i fondi nel suo capitale - MilanoFinanza.it

  5. #35

    Data Registrazione
    Nov 2016
    Messaggi
    2,398
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    510 Post(s)
    Potenza rep
    5532011
    OMM E NIENT

    #GOSTNER altoatesino dei ns STIVALI sappiamo che vuoi fragarci ma NOI CONOSCIAMO IL VERO VALORE DI #ALERION. BASTA #BANDITISMO. OPERA. Noi di ALERION siamo INFORMATI DETERMINATI COCCIUTI e sappiamo il VERO VALORE INTRINSECO DI ALEIRON, che oggi 8/2019 è gia oltre gli 8 euro. Faccio notare che I PPA ovvero gli accordi fra produttore di energia pulita e consorzio di acquisto sono ORMAI UNA REALTA' e che fanno il paio con il costo ridottosi di oltre il 30% dell'installazione eolica in Italia. I PPA CONSENTONO RICAVI CERTI E FISSI e RENDONO EFFICIENTE ED EFFICACE IL APRCO EOLICO ANCHE SENZA INCENTIVI. A titolo di esempio vi posto la new dell'accordo fra FERA e un consorzio svizzero in Italia. SAPPIAMO TUTTO E PER QUESTO INVITIAMO A NON MOLLARE ANZI A COMPRARE A MAN BASSA ALERION. Al via il primo Corporate PPA eolico in Italia
    where MILANO when MER, 08/05/2019
    0
    Lo hanno strutturato DXT Commmodities, Duferdofin Nucor e Fabbrica Energie Rinnovabili Alternative (FERA)

    DXT Commmodities, Duferdofin Nucor e Fabbricappa.jpg Energie Rinnovabili Alternative (FERA) annunciano d'aver strutturato il primo Corporate Power Purchase Agreement (PPA) Eolico in Italia. L'energia elettrica, per un quantitativo di circa 200 milioni di kWh, verrà generata da un nuovo impianto eolico che il gruppo FERA sta realizzando nel nord Italia e sarà acquistata tramite un PPA a prezzo fisso per un periodo di 7 anni da DXT Commodities, che rivenderà tramite un accordo di pari durata con le acciaierie di Duferdofin Nucor.

    Grazie a questa struttura, il parco eolico sarà in grado di sostenersi senza ricorrere agli incentivi di Stato. Infatti, se da un lato l'impianto a fonte rinnovabile di FERA ha la necessità di poter contare su una remunerazione certa del kilowattora prodotto, dall'altro anche Duferdofin Nucor ha interesse a coprirsi dal rischio di possibili rialzi del prezzo dell'energia, che rappresenta una voce di costo importante per i propri stabilimenti. In merito all'operazione Nicola Stricchiola (Head of Power Trading di DXT Commodities) ha detto che "in un contesto come quello attuale di assenza di incentivi, i PPA rappresentano l'unica vera risposta agli sfidanti target di sviluppo delle FER a livello italiano ed internazionale.

    Siamo inoltre molto contenti di aver collaborato con i gruppi FERA e Duferdofin Nucor per trasformare questa sfida in un successo e stiamo già lavorando per replicare lo schema su altri progetti, ma sempre con controparti attentamente selezionate." Antonio Gozzi (Presidente di Duferdofin Nucor) ha affermato invece che "come siderurgici siamo molto attenti al tema ambientale. Collaborazioni di questo genere ci consentono di dare un contributo importante al sistema agendo da catalizzatori per lo sviluppo delle fonti rinnovabili non incentivate e beneficiare allo stesso tempo di un valido prezzo fisso a lungo termine. Ci fa piacere essere i pionieri in questo nuovo mercato e contiamo di servire da modello per tutta l'industria italiana." Infine per Cesare Fera (Presidente di FERA), “l'accordo consente l'entrata in esercizio del parco eolico, composto da turbine ENERCON, contribuendo ad incrementare la generazione di energia rinnovabile in Italia ed a ridurre le emissioni di CO2 di quasi 15.000 ton l'anno. L'accordo si inserisce nel piano di sviluppo della società, da anni impegnata nella produzione di energie da fonti rinnovabili per la salvaguardia dell'ambiente, esigenza - come ricorda Greta Thunberg - non più procrastinabile."
    DXT Commodities (ex DufEnergy Trading) è un trader svizzero operante a livello internazionale e specializzato in commodities del settore energetico. Leader nel dispacciamento di fonti rinnovabili in Italia, con oltre 3 GW in gestione, DXT si propone ai produttori come partner per il ritiro di energia di cui garantisce la miglior valorizzazione possibile grazie a sofisticate tecnologie sviluppate in-house e al proprio team di analisti, traders e meteorologi, in grado di effettuare una gestione ad-hoc di ciascun impianto.
    Duferdofin Nucor S.r.l., nata dall'alleanza strategica tra due importanti player mondiali del settore siderurgico, Duferco Group e Nucor Corporation, è oggi primario punto di riferimento in Italia, Europa e Nord Africa per la produzione di travi e di laminati lunghi. L'azienda, con sede a San Zeno Naviglio in provincia di Brescia e con 4 unità produttive a San Zeno Naviglio, Giammoro, Pallanzeno e San Giovanni Valdarno, controlla l'intera filiera produttiva, dall'acciaio liquido al prodotto finito.
    Fabbrica Energie Rinnovabili Alternative S.r.l. opera nel settore delle energie rinnovabili dal 2001.
    FERA vende l'energia elettrica che produce esclusivamente da fonti rinnovabili (vento, sole, biomasse); le tecnologie scelte da FERA per la produzione di energia elettrica rinnovabile sono l'eolico, il solare termodinamico a concentrazione (CSP, Concentrating Solar Power) e il biogas. Dal 2001 ad oggi, FERA ha centrato obiettivi ambiziosi, grazie ad una squadra motivata e competente, consapevole della rilevanza sociale, etica e ambientale dello sviluppo energetico da fonti rinnovabili.Al via il primo Corporate PPA eolico in Italia | e-gazette

  6. #36

    Data Registrazione
    Nov 2016
    Messaggi
    2,398
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    510 Post(s)
    Potenza rep
    5532011
    se l ebete gostner usassse il pragmatismo e la determinazione tedesca, alerion gia varrebbe 12 euro. con oltre 700 mw in esercizio. ( dai 500 attuali..) basterebbe aggiungere i aprchi di frielgreen. Germania, Merkel pronta a rompere il tabu del pareggio di bilancio per finanziare il pacchetto "green" - Repubblica.it

  7. #37

    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    2,851
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    977 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da Conte di Montecristo Visualizza Messaggio
    se l ebete gostner usassse il pragmatismo e la determinazione tedesca, alerion gia varrebbe 12 euro. con oltre 700 mw in esercizio. ( dai 500 attuali..) basterebbe aggiungere i aprchi di frielgreen. Germania, Merkel pronta a rompere il tabu del pareggio di bilancio per finanziare il pacchetto "green" - Repubblica.it
    Purtroppo di parchi Fry ne ha gia aggiunti parecchi prima facendosi abbondantemente pagare con azioni poi trasferendo i suoi debiti sul groppone di Alerin. Giustamente all'evolversi di ogni conferimento la quotazione di Alerion è calata. Dall' opa fatta a suo tempo a 3€ ormai il valore di carico di Alerion per Fry è abbondantemente calato e fortunatamente per i piccoli azionisti lo scarso flottante impedisce ulteriori conferimenti in concambio, salvo superamento quote del 90% e delisting successivo. Ovviamente cosa non desiderata perche' i p..rloni da spremere dove li troverebbero? Probabilmente anche il famoso collocamento con adc riservato tarda proprio per questo; nessuno li fila alle sue richieste e ai successivi probabili conferimenti stranamente auspicati da chi si dice azionista retail. Poi menarla coi 12€ mi ricorda tanto i 9€ a suo tempo conferiti al cardinale poi ridottiso alla quotazione di 1,5€ in borsa (evidentemente esperienza non sempre insegna e non c'è peggior sordo .. o perseverare è diabolico). Naturalmente le cose le ho già dette e scritte ma visti le continue e ripetitive ovazioni verso questi di Fry e i loro conferimenti strapagati con vari servencomi alle precedenti operazioni dall'eliminazione del nominale all'emissione dell'obbligazione senza prelazione ed ora ai conferimenti fatti e auspicandone dei nuovi sono costretto a fornire anche interpretazione contrastante per più completa informativa. Poi a ognuno valutare il da farsi ma attenzione alle pompature fuorvianti od eccessive.
    Aggiungo da ultimo di non essere necessariamente contrario allo sviluppo del businnes ma solo con operazioni extragruppo che rassicurino sulla correttezza delle valutazioni e con adc in opzione ai soci e magari con convertibili o convertendi che diano garanzie di rendimento e/o possibilità successiva all'atto della conversione, dopo anni, di aver sotto controllo l'operato della società e la correttezza del management, magari conferendo alle minoranze un membbro del c di c che ne possa garantire lo sviluppo.

  8. #38

    Data Registrazione
    Nov 2016
    Messaggi
    2,398
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    510 Post(s)
    Potenza rep
    5532011
    Citazione Originariamente Scritto da Conte di Montecristo Visualizza Messaggio
    L'avidità rende cattivi gli essere umani, egoisti, in modo crudele affoga l'amicizia e deprime il buon senso. La via del progresso sottolinea come "catturare il vento" è cosa buona e giusta.Potremmo creare la felicità in Alerion, potremmo rendere le Vite ns e dei ns cari piu serene.I bruti sono quasi sempre al potere da quando esiste il Mondo. Pochi sono i casi di persone al COMANDO che si interessano con bontade della vita altrui.Eppure prima o poi usciremo da questa oscurità in Alerion, da questo ODIO verso il prossimo che corrode i membri del CDA , di ogni CDA di Alerion. Guardiamo avanti noi piccoli azionisti di Alerion,senza mollare, noi abbiamo un Sogno nel Cuore, abbiamo lo sguardo anche verso l'Alto. Speriamo e in fondo crediamo in un sussulto di RAZIONALITA' E COERENZA fra FATTI E PAROLE.
    I 3.60 EUR A BREVE CE LI MERITIAMO.


    Discorso all'umanita - Charlie Chaplin in "Il grande dittatore" - YouTube
    Il decreto per le rinnovabili è stato da tempo approvato, partiranno le aste del GSE, la caduta di governo nulla cambia per ALERION. Resta il fatto che questa gente di ....del cda di Alerion non attua il buyback, non da spazio al nuovo fondo, continua nella strategia del rubare futuro ai piccoli azionisti.RIDICOLI.ALERION NN SALIVA QUANDO LA BORSA SALIVA E LANGUE CON LA BORSA COSI..GENTE DI MMMM

  9. #39

    Data Registrazione
    Nov 2016
    Messaggi
    2,398
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    510 Post(s)
    Potenza rep
    5532011
    La mia personale previsione, oggi 12/8/2019, è un Governo del Presidente con a capo Mario Draghi e un ritorno allo spread vicino ai 100, si 100 punti base. Un Governo di responsabili che eviti aumento dellIva,con richieste all UE che non puo dire di NO a Draghi. I voti di PD e 5S e parte dei forzisti.

  10. #40

    Data Registrazione
    Nov 2016
    Messaggi
    2,398
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    510 Post(s)
    Potenza rep
    5532011
    ci vorrebbe lui ZORRO, che gli squarciasse la camicia a Gostne r e gli lasciasse il segno Z sulla panza..GIUSTIZIERE per uno che ci sta prendendo abbondantemente per il cu.. visto che ingrassa frielgreen e lascia languire ALERION. Che il Giustiziere arrivi p presto..NON SEI ETERNO VILE Zorro fa 100 anni, tra fumetti e film - Tv - ANSA

Accedi