ACOTEL GROUP:Con la divisione IoT,per risorgere a nuova vita%%%%
Mercati emergenti con una marcia in più: +60% dai minimi e la Cina pronta a innescare nuovo rally nel 2021
Le azioni dei mercati emergenti potrebbero sorprendere in positivo nel 2021 grazie al fatto che l’Asia sta uscendo dalla pandemia Covid-19 in maniera migliore rispetto alle economie avanzate. Molto probabilmente …
Affossare il Bitcoin ultimo atto di Trump? Tonfo record da marzo, in poche ore brucia $3000
Sell off da record sul Bitcoin che, dopo essere salito a un valore inferiore di appena 7 dollari rispetto al massimo assoluto di $19.500 (e in rialzo del 250% negli …
UniCredit lancia sul mercato la più ampia emissione di Bonus Certificate dell?anno
Disponibile sul SeDeX ed EuroTLX di Borsa Italiana la nuova serie di 100 Bonus Certificate che si aggiungono agli oltre 250 Bonus Certificate già emessi da UniCredit. I nuovi prodotti …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1
    L'avatar di Curria69
    Data Registrazione
    Oct 2001
    Messaggi
    12,563
    Blog Entries
    6
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    85 Post(s)
    Potenza rep
    42949692

    ACOTEL GROUP:Con la divisione IoT,per risorgere a nuova vita%%%%

    Al via la vendita on line dello Smart MEM di Acotel Net





    Dai che siete fortissimiiiiiii,si puo' fare!!!!!!!!!!!!!!!!!! almeno ad arrivare a 10 euro!

  2. #2
    L'avatar di Curria69
    Data Registrazione
    Oct 2001
    Messaggi
    12,563
    Blog Entries
    6
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    85 Post(s)
    Potenza rep
    42949692

  3. #3
    L'avatar di Curria69
    Data Registrazione
    Oct 2001
    Messaggi
    12,563
    Blog Entries
    6
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    85 Post(s)
    Potenza rep
    42949692
    Ciao cari.

    Questo convegno,secondo me ha un programma molto interessante!



    %%%Il consumatore di elettricità in Europa, com'è e come sarà%%%

  4. #4
    L'avatar di Curria69
    Data Registrazione
    Oct 2001
    Messaggi
    12,563
    Blog Entries
    6
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    85 Post(s)
    Potenza rep
    42949692
    Sembrava ringalluzzita,invece si e' riappolaiata!

  5. #5

    Data Registrazione
    Apr 2006
    Messaggi
    479
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    34 Post(s)
    Potenza rep
    7130471
    Credo che a breve ne vedremo delle belle....

  6. #6
    L'avatar di roma1966
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Messaggi
    304
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    73 Post(s)
    Potenza rep
    4210013
    Citazione Originariamente Scritto da maxcr Visualizza Messaggio
    Credo che a breve ne vedremo delle belle....
    se sono positive...

    sei quasi un veggente

  7. #7
    L'avatar di Curria69
    Data Registrazione
    Oct 2001
    Messaggi
    12,563
    Blog Entries
    6
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    85 Post(s)
    Potenza rep
    42949692
    Codici chiederà un incontro all’Aeegsi per capire il perché di questa scelta nonostante vi assicuriamo, ne siano state proposte almeno altre due di tecnologie validissime

    Saranno 4 i miliardi che costerà questa operazione di sostituzione dei contatori per ridurre, ci dicono, reclamosità e poter disporre di un contatore aperto per interagire con la casa, attraverso il quale i servizi saranno veicolati dai consumatori. Tutti servizi a valore aggiunto. Ma prima di questi ultimi si pensi al valore delle tutele minime per il consumatore: ovvero letture effettive e non più conguagli che già sarebbero dovuti sparire con la prima generazione di contatori. Inoltre se sarà teleletto, chiediamo che il costo del letturista in bolletta, che nella maggior parte dei casi beati quelli che lo hanno incontrato, non venga più addebitato al consumatore finale.
    Tra l’altro verrà avviata questa campagna di sostituzione massiva senza aver avuto prima alcuna prova provata dell’effettiva efficienza e infallibilità di questi nuovi apparecchi, e se risultassero difettosi o non funzionanti che si fa? Verranno nuovamente sostituiti 32 milioni di contatori di proprietà di e-distribuzione. Lo strumento dovrebbe essere di proprietà del consumatore visto che lo paga e non dell’azienda.
    Inoltre ribadiamo che solo a partire dal 2022 sussisterà l’obbligo di sostituire i vecchi apparecchi secondo l’Autorità, perciò dato che c’è tempo perché non sperimentare altre tecnologie concorrenti.
    L’Aeegsi dal canto suo le sue valutazioni le ha fatte con due consultazioni pubbliche ed ha optato per i contatori e-distribuzione, ma esistono almeno altre due tecnologie altrettanto se non più valide che sarebbero potute essere prese in considerazione.
    Una è quella proposta da Tim che ha addirittura predisposto un open lab sugli smart meter a Torino per fare delle prove tecniche, la loro tecnologia permetterebbe attraverso una Sim da 5 dollari di leggere i propri consumi autonomamente.
    Acotel invece ha rotto le regole del gioco attraverso un apparecchio che si può applicare sul proprio contatore per leggere e quindi verificare il dato, ovviamente senza modificarlo, ed Enel ricorse all’Antitrust che diede ragione ad Acotel. Inoltre attraverso la rete GSM, con investimenti pagati dalla stessa azienda, attraverso una sim dentro un oggetto, questo rimane il concept per entrambe le aziende, hanno semplicemente preso le informazioni dal contatore e messe sul display del cellulare.
    Finchè il consumatore non avrà contezza dei propri consumi energetici, così come li ha della propria autovettura, non si riuscirà a gestirli in maniera efficiente, ma affinché ciò possa avvenire il dato deve essere facilmente reperibile in tempo reale dal consumatore, perché il dato di consumo deve essere anche di quest’ultimo e non solo del venditore di energia.
    Codici chiederà ad Aeegsi ulteriori informazioni e verifiche sulla scelta della tecnologia di e-distribuzione e dei suoi competitors, pretendendo di sapere perché ha optato per una scelta piuttosto che per un’altra.
    Ultima modifica di Curria69; 25-02-17 alle 10:13

  8. #8
    L'avatar di Curria69
    Data Registrazione
    Oct 2001
    Messaggi
    12,563
    Blog Entries
    6
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    85 Post(s)
    Potenza rep
    42949692
    Alla luce dell’incontro avvenuto l’11 gennaio 2017, sul tema “Contatori di seconda generazione, le novità della regolazione”, tra Associazioni dei consumatori e Autorità per l’energia, ci pare doveroso informare il consumatore in merito. A partire da gennaio 2017 inizierà la sostituzione di 32 milioni di contatori esclusivamente di Enel distribuzione, che riguarda l’85% della rete italiana. Inizialmente interesserà 18 zone in tutte le Regioni italiane, con la promessa che verranno emesse fatture più precise e basate sul consumo effettivo. Il contatore in Italia ha avuto una prima fase “spontanea” dal 2001 al 2006 avviata da Enel ed una seconda fase “obbligatoria” dal 2007 al 2011, durante la quale, in seguito ad una deliberazione dell’Autorità (292/06) c’è stato l’obbligo di installare i misuratori elettronici per tutte le imprese distributrici. Questo è stato fatto affinché fossero disponibili letture mensili effettive, le famose tele letture, fosse disponibile la tele gestione senza dover intervenire fisicamente, e affinché venissero ridotti i costi di lettura. Codici sa benissimo, in base ai reclami che ci pervengono dai consumatori, che le cose non sono andate propriamente così in questi anni. E’ vero che se confrontato con gli apparecchi del resto d’Europa, il nostro contatore risulta essere meno costoso, ma questo per motivi anche di popolazione: vogliamo paragonare gli abitanti dell’Italia a quelli della Svezia che sono circa 9 milioni e mezzo? Cosa c’è da sapere 1) E’ obbligatorio? La sostituzione del contatore non è obbligatoria per legge (D.M 60/2015), e soprattutto non si è tenuti a farlo sostituire se non si è concluso il ciclo di vita del precedente contatore, ovvero 15 anni, come quello che verrà sostituito (basta leggere la data di produzione sull’apparecchio). 2) Chi paga? I nuovi contatori come quelli vecchi, cambiati tra il 2001 e il 2011 verranno pagati dagli utenti in bolletta, ma l’Autorità ha assicurato: “tariffe di misura invariate”. Quindi si continuerà a pagare ciò che si sta pagando attualmente, ma con i nuovi contatori si potrà contare su molti servizi in più, così ci raccontano. L’Autorità afferma che il risparmio per il distributore sarà del 20% e quello per l’utente del 70%, in seguito ad un’analisi costi-benefici che però ci rivela che ne gioveranno maggiormente i grandi fruitori rispetto ai piccoli. 3) Di chi è la proprietà? Il nuovo contatore sarà di proprietà del distributore pur essendo pagato dai consumatori, e ci costerà meno di 3euro a bimestre per 15 anni, il suo costo infatti, può variare dai 96 ai 240 euro (a seconda dell’anno di installazione). 4) Di chi è il dato prodotto? Il dato, ovvero quanto misurato e tutte le sue presenti e future applicazioni (come l’internet delle cose e le modalità di pagamento) è del consumatore, che deve possederlo integralmente e poterne disporre per farne ciò che ritiene opportuno, anche cederlo a terzi per finalità commerciali. Quindi attenzione! 5) La tecnologia? è stata scelta interamente dal distributore, il costo lo ritroverete in bolletta alla voce: “spesa per il trasporto e la gestione del contatore”. Ad oggi questa nuova tecnologia non elimina il costo del letturista in bolletta, che dovrebbe passare a rilevare la lettura almeno una volta l’anno. Siete liberi di scegliere cosa fare, se farvelo sostituire o meno, nel caso scegliate la seconda opzione ricordatevi di: 1) Essere presenti in casa al momento della sostituzione per farvi rilasciare il certificato di conformità e quello di sostituzione, con tutti i dati dell’operatore che lo ha sostituito, le caratteristiche del nuovo e i dati di consumo del precedente, incluso il numero di matricola e fate una foto al vecchio contatore per accertare l’effettivo consumo registrato, per evitare così di ritrovarvi in bolletta spiacevoli sorprese come i troppo frequenti maxi conguagli. 2) Attenzione è proprio da queste sostituzioni che nascono problemi di fatturazione, conguagli e altra natura, che poi si riversano subito dopo sulle bollette. 3) Nel caso di reclami energia consultate il nostro sito dell’Associazione Codici al link: Energia

  9. #9
    L'avatar di Curria69
    Data Registrazione
    Oct 2001
    Messaggi
    12,563
    Blog Entries
    6
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    85 Post(s)
    Potenza rep
    42949692
    Ciao Cari!

    Video storytelling Acotel Group




  10. #10

    Data Registrazione
    Oct 2016
    Messaggi
    23
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    12 Post(s)
    Potenza rep
    0

    Acotel

    Dopo 2 false partenze ..
    Settimana passata,
    Speriamo rampi come qualche tempo dietro..

Accedi