2014.... Exprivia nell'Iperspazio!!!! - Pagina 106
Investimenti fattoriali utili contro la volatilità. La view di Invesco
Gli investimenti fattoriali sono utili contro la volatilità dei mercati finanziari e continuano sul loro trend di crescita costante. Lo rileva il report ?Invesco Global Factor Investing Study?, appuntamento annuale giunto alla sua settima edizione. Lo studio si basa sulle interviste di 151 investitori fattoriali istituzionali e retail che nel complesso gestiscono asset per oltre
Ai mercati Giorgia Meloni fa meno paura di Liz Truss, ecco perché
Il caso UK, con il governo di Liz Truss che ha annunciato il taglio delle tasse nel paese più ambizioso dagli anni '80 e l'immediato capitombolo del
Ocse taglia le stime di crescita globale, Italia crescerà dello 0,4% nel ’23. Politica ‘Zero Covid’ rischio principale per la Cina
La crescita dell?economia globale ha perso slancio sulla scia della guerra di aggressione della Russia in Ucraina, che sta rallentando la crescita e sta esercitando ulteriori pressioni al rialzo sull?inflazione in tutto il mondo. E? quanto afferma l?ultimo Interim Economic Outlook dell?OCSE.L?Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico ha rivisto le stime di crescita
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1051
    L'avatar di il vincente
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Messaggi
    35,027
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    1673 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    Citazione Originariamente Scritto da orsù Visualizza Messaggio
    Mi chiedevo se poteva interessare exprivia... ed infatti...Comune di Bari - Bandi di Gara

    bravo proprio questo

  2. #1052
    L'avatar di amico83
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    15,051
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    1 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da il vincente Visualizza Messaggio
    bravo proprio questo
    questa l'avevo gia' sentita!!!!

  3. #1053

    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    1,734
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    223 Post(s)
    Potenza rep
    28008325
    Settimana prox tocca a noi portare a casa la pagnotta....

  4. #1054
    L'avatar di amico83
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    15,051
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    1 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da tradergas Visualizza Messaggio
    Settimana prox tocca a noi portare a casa la pagnotta....
    come mai così tanta certezza??

  5. #1055

    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    1,734
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    223 Post(s)
    Potenza rep
    28008325
    Non mi aspetto grandi rialzi ma una toccatina sui 1,03 1,10 penso la possa fare,sicuro che salgo no, ma molto ottimista.

  6. #1056
    L'avatar di amico83
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    15,051
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    1 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da tradergas Visualizza Messaggio
    Non mi aspetto grandi rialzi ma una toccatina sui 1,03 1,10 penso la possa fare,sicuro che salgo no, ma molto ottimista.
    ecco gia' meglio

  7. #1057

    Data Registrazione
    Apr 2012
    Messaggi
    3,102
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    7 Post(s)
    Quoted
    231 Post(s)
    Potenza rep
    31533771
    Citazione Originariamente Scritto da tradergas Visualizza Messaggio
    Settimana prox tocca a noi portare a casa la pagnotta....
    Mi accontenterei anche di un panino all'olio!!!

  8. #1058

    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    1,734
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    223 Post(s)
    Potenza rep
    28008325
    Meglio un paninazzo con porchetta e tanta birra.......

  9. #1059
    L'avatar di il vincente
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Messaggi
    35,027
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    1673 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    Ken Hu, Huawei: "Ict motore della prossima rivoluzione industriale"



    Ken Hu, Huawei: "Ict motore della prossima rivoluzione industriale"

    BARCELLONA 2014


    Il ceo: "In futuro non sarà solo strumento per migliorare l'efficienza ma catalizzatore per la trasformazione di tutti i segmenti. E la banda larga mobile avrà un ruolo fondamentale"
    di L.M.

    “Sono convinto che la futura rivoluzione industriale sarà guidata dall’Ict”: lo ha detto Ken Hu, rotating ceo e vice presidente del Consiglio di Huawei, durante il discorso di apertura del Broader Way Forum al Mobile World Congress 2014, sottolineando il ruolo determinante che sarà in grado di giocare una robusta infrastruttura a banda larga mobile.

    “L’Ict continua a guidare la convergenza tra il mondo digitale e quello fisico. Non rappresenta più – ha proseguito Ken Hu - soltanto uno strumento per migliorare l'efficienza, ma un facilitatore e un catalizzatore per la trasformazione di tutti i segmenti. I settori tradizionali dell’Ict come l'istruzione, i trasporti e quello bancario saranno rivitalizzati dal momento che l’utilizzo di Internet e l’Ict sono diventati fondamentali per lo sviluppo del business, ormai particolarmente focalizzato sull’attenzione al cliente e alla customer experience come mai prima d’ora”.

    Il top manager del grande gruppo cinese ha inoltre evidenziato come il costo delle reti end-to-end sia una delle principali sfide da affrontare migliorando l'allocazione e l'utilizzo dello spettro, incoraggiando la condivisione di infrastrutture e la continua innovazione di hardware e software delle reti.

    Nel corso del dibattito sulle politiche dello spettro, Ken Hu ha infine commentato: “Sarebbe utile avere una regolamentazione che migliori l'utilizzo dello spettro, attraverso processi di standardizzazione volti a ridurre ulteriormente i costi per gli operatori”.

    Durante l’analisi sulla condivisione di infrastrutture e sulla collaborazione industriale, Paul Scanlan, Presidente del Business e Network Consulting di Huawei, ha commentato: “Le nuove tecnologie in mobilità stanno profondamente modificando il nostro modo di vivere e di lavorare. L’Ict è ampiamente citato come strumento di sviluppo economico e pertanto i governi e i leader dell’industria sono alla ricerca di soluzioni che integrino l’Ict come competenza di base, nonché come strumento di riduzione dei costi e di generazione di reddito. I governi devono inoltre vedere l’Ict come un fattore determinante per la trasformazione delle industrie”.

    Oltre 180 funzionari governativi, regolatori ed esperti del settore hanno partecipato al Broader Way Forum, dal tema “Enabling the Next Industry Revolution”, per discutere la promozione di una maggiore collaborazione nei settori industriali interessati dalla banda larga.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA 26 Febbraio 2014

  10. #1060
    L'avatar di il vincente
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Messaggi
    35,027
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    1673 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    Economia digitale, ecco il piano di Renzi


    IL NUOVO GOVERNO

    Il dossier Agenda digitale sul tavolo del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Graziano Delrio: piano industriale per le start up, smart city e sviluppo delle competenze digitali i punti salienti. Focus sulla PA digitale per abbattere la burocrazia. La governance a Palazzo Chigi

    di Federica Meta

    Il neo premier Matteo Renzi promette sorprese sull’economia digitale. E lo fa rispondendo via Twitter all’ex capo dipartimento alle Comunicazioni del Mise, Roberto Sambuco che notava come mancasse "l'indispensabile attenzione ai temi dell'economia digitale", invocando un "governo 2.0". Stando a quanto risulta al Corriere delle Comunicazioni il dossier Agenda digitale è sul tavolo del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Graziano Derlio, che dovrà decidere come agire sulle deleghe. L’intenzione del nuovo esecutivo è quello di accentrare la governance dell’Agenda sulla scia di quanto avviato dall’ex presidente del Consiglio Enrico Letta. A questo proposito sul tavolo di Delrio c’è anche il rapporto Caio sullo stato della banda larga. E non è escluso che nei prossimi giorni Renzi e il suo braccio destro decidano di incontrare mister Agenda digitale.

    Due le ipotesi al vaglio: o nominare un sottosegretario con delega all’Innovazione oppure nominare una task force di esperti alle dirette dipendenze di Palazzo Chigi a coordinare e monitorare l'attuazione dei progetti digitali. “Quale che sia la scelta – dicono al Corriere delle Comunicazioni dall’entourage del premier – certo è che Renzi non mollerà le politiche digitali, tema chiave del programma di governo anche in virtù dell’obiettivo di abbattere la burocrazia”. Avanti tutta, dunque, sulla digitalizzazione della pubblica amministrazione e sugli open data.

    Contestualmente il nuovo governo andrà avanti sulla strada tracciata da Letta e Caio per realizzare i tre progetti chiave – fatturazione elettronica, identità digitale e anagrafe unica – considerati anche da nuovo esecutivo “teste d’ariete” per lo switch off dell'amministrazione.

    Altro pilastro del programma Renzi è il sostegno alle start up. L’idea è quella di lanciare una sorta "piano industriale" in grado di mettere a sistema le migliaia di aziende innovative che – ci dicono ancora – possono "cambiare verso all’economia del paese”.

    Riflettori puntati anche delle smart city. Tema, questo, particolarmente caro, a Delrio già ai tempi cui era presidente Anci. Secondo il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio “l'Italia è di per sé una nazione smart: la sua bellezza e le sue piazze generano relazioni e connessioni positive. Ma non deve accontentarsi e rinunciare alla possibilità di innovare. Questo Paese deve fare sistema appellandosi a tutte le sue forze".

    Infine – ma non importante – le competenze digitali. L’idea in testa al premier è quella di varare finalmente un programma nazionale di formazione che coinvolga scuole, università e imprese da collegare job act. “Internet – fanno sapere ancora dall’entourage di Renzi - ha creato negli ultimi 15 anni 700mila nuovi posti di lavoro ma è considerato ancora la cenerentola dello sviluppo. Non è più accettabile che sia così”.



    ©RIPRODUZIONE RISERVATA 24 Febbraio 2014

Accedi