Motors Liquidation - ex GM - Ultimatum alla bancarotta - Pagina 2
Fioccano i licenziamenti a Wall Street, ma c’è un colosso globale inondato di CV per 220.000 assunzioni
EY pronta ad assumere nuovi professionisti. Un importante giro di vite nel settore finanziario. Se da una parte le principali banche d?investimento potrebbero tagliare dei posti di lavoro nel corso dei prossimi mesi, le società specializzate in servizi professionali stanno diventando più grandi e sono pronte a nuove assunzioni nel corso dei prossimi mesi.EY, precedentemente
Italia: fiammata della fiducia a novembre fa ben sperare per tenuta Pil. Ecco la view di Ing e Intesa
Rimbalzo a sorpresa della fiducia dei consumatori in Italia. Il clima di fiducia dei consumatori presenta una dinamica positiva, dovuta soprattutto ad opinioni sulla situazione economica del paese (ivi comprese quelle sulla disoccupazione) in deciso miglioramento, seguite da attese sulla situazione economica familiare e da opinioni sul risparmio (possibilità future) in ripresa. Dopo quattro mesi
JP Morgan: bond globali pronti alla grande rimonta del 2023, maxi spinta da $1 trilione
JP Morgan preannuncia la grande rimonta dei bond di tutto il mondo, grazie a una domanda netta di 1 trilione di dollari: stando a quanto riporta un articolo di Bloomberg, JP Morgan spiega l?outlok bullish sui bond con il calo dell?offerta, che dovrebbe procedere a un ritmo più veloce della flessione che interesserà la domanda.Per
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #11
    L'avatar di lauraf_1983
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    5,810
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Citazione Originariamente Scritto da shark2007 Visualizza Messaggio
    Operazione tattica tempestiva e ben motivata !

    Auguri ...



    24ore Invia
    Stampa
    Washington 14:21

    AUTO: ACCORDO DEMOCRATICI-CASA BIANCA SU PIANO AIUTI
    I Democratici e la Casa Bianca hanno raggiunto l'accordo sul piano di aiuti all'industria dell'auto, per un valore compreso tra i 15 e i 17 miliardi di dollari, molto meno dei 34 miliardi di dollari richiesti da General Motors, Ford e Chrysler. Lo hanno riferito fonti del Congresso. L'intesa e' stata raggiunta dopo la pubblicazione dei dati sull'occupazione che hanno evidenziato un vero e proprio crollo a novembre, con ben 533 mila posti bruciati, il piu' alto numero da 34 anni. Sempre secondo alcune fonti sarebbe stato raggiunto un accordo "di principio per andare avanti ma i dettagli devono essere ancora definiti". Nel corso del weekend andranno avanti i negoziati per arrivare a votare il progetto di legge la prossima settimana.


    http://www.repubblica.it/ultimora/24...taglio/3443540

  2. #12
    L'avatar di lauraf_1983
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    5,810
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Crisi auto, Casa Bianca: colloqui continuano nel weekend
    sabato 6 dicembre 2008 14:45 Stampa quest’articolo[-] Testo [+] WASHINGTON (Reuters) - I colloqui tra la Casa Bianca e i leader democratici del Congresso sugli aiuti per le case automobilistiche continueranno questo fine settimana.

    Lo ha detto la Casa Bianca oggi, precisando che tutte le parti hanno convenuto che le aziende devono avere un piano di fattibilità prima di poter ottenere i fondi del governo.

    "Abbiamo avuto trattative molto costruttive, ma non c'è ancora niente da annunciare. I colloqui continueranno nel fine settimana", ha detto il portavoce della Casa Bianca Tony Fratto.

    I Democratici al Congresso e la Casa Bianca hanno raggiun


    http://borsaitaliana.it.reuters.com/...4B505920081206

  3. #13

    Data Registrazione
    Nov 2002
    Messaggi
    2,398
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    1 Post(s)
    Potenza rep
    42949693
    Anch'io un cippino l'ho messo ieri sera, speriamo

  4. #14
    L'avatar di shark2007
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    52,283
    Mentioned
    18 Post(s)
    Quoted
    8565 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Le fitte tenebre fino a poco prima sovrane assolute cedono ora il loro regno alla invincibile signoria dell'alba ...
    Finalmente muore l'angosciosa notte ... e inseguiti dai primi raggi di luce fuggono gli spiriti maligni e gli stregoni ...



  5. #15
    L'avatar di shark2007
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    52,283
    Mentioned
    18 Post(s)
    Quoted
    8565 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da lauraf_1983 Visualizza Messaggio
    Crisi auto, Casa Bianca: colloqui continuano nel weekend
    sabato 6 dicembre 2008 14:45 Stampa quest’articolo[-] Testo [+] WASHINGTON (Reuters) - I colloqui tra la Casa Bianca e i leader democratici del Congresso sugli aiuti per le case automobilistiche continueranno questo fine settimana.

    Lo ha detto la Casa Bianca oggi, precisando che tutte le parti hanno convenuto che le aziende devono avere un piano di fattibilità prima di poter ottenere i fondi del governo.

    "Abbiamo avuto trattative molto costruttive, ma non c'è ancora niente da annunciare. I colloqui continueranno nel fine settimana", ha detto il portavoce della Casa Bianca Tony Fratto.

    I Democratici al Congresso e la Casa Bianca hanno raggiunto un accordo ...


    http://borsaitaliana.it.reuters.com/...4B505920081206
    Negli ambienti finanziari internazionali si comincia insistentemente a prevedere che tra la seconda metà di Dicembre 2008 e l'intero Gennaio 2009 ... si assisterà ad un mini-rally della Borsa USA ... una specie di fiducioso benvenuto al neo-eletto Presidente Obama ... almeno fino al suo insediamento alla Casa Bianca (20 gennaio 2009) ...

    Nel mini-rally saranno coinvolti tutti i titoli maggiormente penalizzati nei mesi passati ... azioni e bond ...

    Ovviamente anche i mercati europei e asiatici saranno trascinati al rialzo ... Tutto questo contribuirà efficacemente ad accorciare i tempi della crisi economica ...

    Muniamoci di strumenti adeguati (azioni, ETF, bond, etc...) per partecipare alla "bella festa che arriva" ...!!!


  6. #16
    L'avatar di shark2007
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    52,283
    Mentioned
    18 Post(s)
    Quoted
    8565 Post(s)
    Potenza rep
    0
    GM, Chrysler Bankruptcy Financing Would Be Double Bailout Loans
    Last Updated: December 6, 2008 00:01 EST
    By Jeff Green

    Dec. 6 (Bloomberg) -- Financing a bankruptcy by General Motors Corp. or Chrysler LLC would cost at least twice as much as the automakers say they need in U.S. government bailout loans, Chrysler and a restructuring expert said.
    Chrysler, which said yesterday it hired the Jones Day law firm to review bankruptcy as an option it later rejected, would need $20 billion for bankruptcy financing -- triple its $7 billion loan request -- according to a company report to Congress. A GM bankruptcy would cost $40 billion to $50 billion to finance, Edward Altman, a professor at New York University’s Stern School, told Congress yesterday. GM seeks $18 billion in bailout loans.
    “Unfortunately, this traditional loan, even for $18 billion, is inadequate and is destined to fail in the current environment and will likely be followed by additional requests for more rescue funds or a bankruptcy petition,” said Altman. He urged the government to push banks that received other bailout aid to provide needed bankruptcy loans for carmakers.

    GM Chief Executive Officer Rick Wagoner had the opposite view of bankruptcy, telling Congress that his company wasn’t pursuing that option to solve its cash crisis because it would scare away buyers and further siphon off revenue, forcing liquidation. Even a government-backed bankruptcy would be too difficult and risky, GM lead director George Fisher has said.

    Tony Cervone, a GM spokesman, had no additional comment. GM did hire Weil, Gotshal & Manges, a New York law firm, to advise it on bankruptcy matters, a person familiar with the matter said, asking not to be named. Law firm spokesman Mike Ford didn’t respond to a message seeking comment on the hiring.

    Chrysler’s Doubts

    Chrysler expressed doubts that banks would fund any so- called debtor-in-possession loans for restructuring, arguing such costs would have to be borne by the government.

    “Given the current adverse credit markets, we would not expect DIP financing of such size would be provided by Chrysler’s existing lenders or by any other private source, accordingly the DIP financing would have to be provided by the U.S. government,” Chrysler said in documentation for its loan request.

    Without the DIP funding, Chrysler would need to liquidate, closing 29 factories, firing 53,000 workers and cutting off $7 billion in payments to suppliers, the company said this week.

    Chrysler hired Washington-based Jones Day and other outside advisers after Congress suggested last month that the industry further study if bankruptcy might be a better alternative than out-of-court restructuring, Chrysler said in a statement.

    “The results of this evaluation determined the impact to the overall domestic automotive industry would be devastating,” the automaker said.

    Return to Profit

    Getting $12 billion in government loans and a $6 billion line of credit is part of a GM plan to return to profit by 2011, Fisher said. The company is assuming annual U.S. auto sales will recover to at least 12.5 million vehicles and that GM’s market share remains near 20 percent, he said.

    Cars and trucks sold at an annual rate of 10.2 million units in November, and GM’s market share was 20.5 percent, said research firm Autodata Corp.

    A bankruptcy filing is still “way down the list of options,” should the Detroit-based automaker exhaust all other avenues for help, and the focus is on getting government loans, said Fisher, a GM director since 1996 and former CEO of Eastman Kodak Co.,

    ‘Very Fearful’

    “We are fearful, very fearful, of a prolonged proceeding that would just destroy our brand in the marketplace and therefore that is not considered a viable option,” he said.

    A so-called prepackaged bankruptcy in which the government supports warranties and helps GM fund operations during restructuring is unrealistic, he said. GM has posted almost $73 billion in losses since the end of 2004.

    “These Wall Street geniuses and law firms are coming up with all these solutions that make them a lot of money,” Fisher said. “The truth of the matter is that this is so complex, the what-ifs game has so many legs on it, I could spend the next 24 hours talking on the what-ifs.”



    Lo dice anche un esperto che l'eventuale bancarotta di GM o di Chrysler (proposte dal Sen. Corker) non è una soluzione ... bensì un peggioramento della situazione ... per giunta assai costoso per i contribuenti !
    Poi ci sarebbe un altro "piccolo" particolare ... Durante la procedura di bancarotta (6-18 mesi) ... NESSUNO acquisterebbe più auto GM e Chrysler ... rendendo totalmente ingestibile la già drammatica situazione commerciale attuale !!!
    Insomma il suggerimento del Sen. Corker appare ... ideale per Società aspiranti suicide ...!

  7. #17
    L'avatar di Seven Of Nine
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Messaggi
    8,249
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    2 Post(s)
    Potenza rep
    42949688
    Citazione Originariamente Scritto da shark2007 Visualizza Messaggio
    GM, Chrysler Bankruptcy Financing Would Be Double Bailout Loans
    [I][COLOR="DarkRed"]Lo dice anche un esperto che l'eventuale bancarotta di GM o di Chrysler (proposte dal Sen. Corker) non è una soluzione ... bensì un peggioramento della situazione ... per giunta assai costoso per i contribuenti !
    Non ho capito perchè il fallimento di GM verrebbe a costare 50 miliardi ai contribuenti..

  8. #18
    L'avatar di shark2007
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    52,283
    Mentioned
    18 Post(s)
    Quoted
    8565 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Seven Of Nine Visualizza Messaggio
    Non ho capito perchè il fallimento di GM verrebbe a costare 50 miliardi ai contribuenti..
    I dettagli tecnici bisognerebbe chiederli direttamente al dott. Altman, professore universitario di fama internazionale ...

    Immagino che si riferisca ad esempio all'insieme dei costi immediati e/o duraturi che lo Stato sopporta in caso di fallimento di grandi imprese ... le quali provvedevano non solo ai salari, ma anche ai sussidi sanitari, alle pensioni, alle casse integrazioni, etc...

  9. #19
    L'avatar di shark2007
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    52,283
    Mentioned
    18 Post(s)
    Quoted
    8565 Post(s)
    Potenza rep
    0
    07.12.2008 - WASHINGTON (Reuters)

    Il presidente eletto degli Stati Uniti, Barack Obama, ha dichiarato oggi che al centro del pacchetto per la ripresa economica che la sua amministrazione introdurrà l'anno prossimo ci sarà un pacchetto di rigide norme finanziarie.
    "Nell'ambito del nostro pacchetto per la ripresa economica si vedrà che proprio al centro c'è un duro insieme di norme finanziarie a cui banche, agenzie di rating, intermediari finanziari, un mucchio di gente, dovranno iniziare a rispondere molto di più, e ad avere un comportamento molto più responsabile", ha detto Obama in una intervista registrata per il programma di Nbc "Meet the Press".

    Nella stessa registrazione, Obama ha detto che non consentirà il fallimento dell'industria automobilistica Usa in difficoltà, ma che qualunque piano di salvataggio richiederà una ristrutturazione completa.

    "Non penso che sia una possibilità consentirgli semplicemente di fallire", ha detto.

    "Quel che dobbiamo fare è fornir loro assistenza, ma questa assistenza è condizionata al fatto che facciano delle riorganizzazioni significative. Dovranno ristrutturare e tutti i loro azionisti dovranno ristrutturare", ha dichiarato Obama.



    Con riferimento alle 3 Big di Detroit ... Obama precisa che "...tutti i loro azionisti dovranno ristrutturare..."
    Proprio come accade e si addice in queste incresciose situazioni ... soprattutto gli azionisti sono chiamati a ristrutturare ... non solo i bondisti ...

  10. #20
    L'avatar di shark2007
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    52,283
    Mentioned
    18 Post(s)
    Quoted
    8565 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Borse: mondo in volo su piano Obama
    Listini trainati da banche. Parigi +6, 5%, Londra +6, 2%, HongKong+8%

    (ANSA) - ROMA, 8 DIC -Avvio in netto rialzo per le Borse aperte nel giorno dell'Immacolata,in volo sulla scia della mole di investimenti promessi da Barack Obama.Tra le varie piazze Parigi sale addirittura del 6,52%, mentre e' deciso anche l'avvio della Borsa di Francoforte dove il Dax mette a segno un rialzo del 3,82% a 4.548,87 punti. Vola in apertura Londra con l'indice Ftse 100 che mette a segno al momento un rialzo del 6,21% a 4.300,93 punti, mentre Hong Kong chiude con un +8,6% monstre.



    Forse è iniziato il mini-rally Dicembre 08 - Gennaio 09 ...

Accedi