Vivere di rendita, posso (Vol. LII)? - Pagina 32
Fioccano i licenziamenti a Wall Street, ma c’è un colosso globale inondato di CV per 220.000 assunzioni
EY pronta ad assumere nuovi professionisti. Un importante giro di vite nel settore finanziario. Se da una parte le principali banche d?investimento potrebbero tagliare dei posti di lavoro nel corso dei prossimi mesi, le società specializzate in servizi professionali stanno diventando più grandi e sono pronte a nuove assunzioni nel corso dei prossimi mesi.EY, precedentemente
Italia: fiammata della fiducia a novembre fa ben sperare per tenuta Pil. Ecco la view di Ing e Intesa
Rimbalzo a sorpresa della fiducia dei consumatori in Italia. Il clima di fiducia dei consumatori presenta una dinamica positiva, dovuta soprattutto ad opinioni sulla situazione economica del paese (ivi comprese quelle sulla disoccupazione) in deciso miglioramento, seguite da attese sulla situazione economica familiare e da opinioni sul risparmio (possibilità future) in ripresa. Dopo quattro mesi
JP Morgan: bond globali pronti alla grande rimonta del 2023, maxi spinta da $1 trilione
JP Morgan preannuncia la grande rimonta dei bond di tutto il mondo, grazie a una domanda netta di 1 trilione di dollari: stando a quanto riporta un articolo di Bloomberg, JP Morgan spiega l?outlok bullish sui bond con il calo dell?offerta, che dovrebbe procedere a un ritmo più veloce della flessione che interesserà la domanda.Per
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #311

    Data Registrazione
    Feb 2006
    Messaggi
    14,432
    Mentioned
    113 Post(s)
    Quoted
    9248 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    Citazione Originariamente Scritto da ortis Visualizza Messaggio
    Nel thread sul BO65 poco fa si discuteva sulla rendita una volta raggiunti i 65 anni...

    Il BO65, se si opta per la rendita mensile (per i 15 anni successivi) garantisce un tasso minimo del 2,25% lordo.

    Ipotizzando che ai miei 65 anni esisterà un ambiente economico/finanziario tale per cui il tasso netto dei BTP è del 4%, come investireste il capitale ottenuto in modo da garantire una rendita (chiaramente contemplando la totale erosione del capitale) per i 15 anni successivi ?

    Comprare un btp a 10 anni, spendere le cedole e contestualmente vendere "quote" del btp per rimpinguare la rendita ?

    Esiste un metodo più efficiente/sicuro/furbo per ottenere un funzionamento simile alla rendita di 15 anni come fa il BO65 ?
    puoi pensare a una polizza a rendita immediata con erogazione su arco temporale prefissato...oppure sperare che per allora FCA bank o conto progetto rendano come il BO65 e quindi li metti li e prelevi mentre maturi interessi

  2. #312

    Data Registrazione
    Jun 2016
    Messaggi
    906
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    536 Post(s)
    Potenza rep
    22604897
    Citazione Originariamente Scritto da bigmad Visualizza Messaggio
    Che post meraviglioso!
    Qualche settimana fa un amico mi esprime la sua posizione sulla "pensione" che si profila all'orizzonte e sulle sue preoccupazioni.
    Lui è un funzionario telecom che ha anche ereditato un'azienda dal padre e mi dice che secondo lui tutti noi "apprezziamo" qualcosa quando ci manca e quando dobbiamo soffrire un po' per averla.
    Per es: Noi apprezziamo il mese di vacanze all'anno, perchè dobbiamo lavorare gli altri 11 mesi. Se stessimo sempre in vacanza ci annoieremmo e non apprezzeremmo più quel mese all'anno che possiamo non lavorare.
    Ugualmente per tutto:
    ci piace vedere le serie tv, perchè le vediamo "ogni tanto". Se passassimo tutto il giorno a vedere le serie TV ci romperemmo gli zebedei.
    ci piacciono gli spaghetti con le vongole, perchè li mangiamo ogni tanto, se li mangiassimo tutti i giorni ci verrebbe la nausea
    e così via... fino al topic: ci piacerebbe vivere di rendita perchè adesso dobbiamo lavorare... se veramente campassimo di rendita, ci annoieremmo al punto che vorremmo lavorare!

    Io dissento fortemente da questa posizione che presuppone una "insoddisfazione perenne" insita e ineliminabile nella mente umana, che però è essa stessa motore di progresso e di operosità: nella sua idea, se uno si siede e si ferma e si adagia, non progredisce, non ha più stimoli, non è più attivo, si abbrutisce e invecchia prima.

    Se così fosse, per esempio, uno dovrebbe stancarsi del matrimonio e cambiare partner come si cambiano le scarpe... oppure stancarsi delle proprie passioni... cambiare abitudini ogni mese, ecc...
    Non credo che mi stancherei se non dovessi più impegnare il mio tempo con il lavoro. E personalmente non capisco neanche chi ragiona come il mio amico che è mentalmente sempre proiettato verso qualcos'altro, quasi fosse un neolaureato rampante che vuole fare carriera a tutti i costi. E se non lo è per sé lo è per i figli, per i quali fa sempre discorsi di "opportunità", "occasioni di miglioramento", viaggi, formazione internazionale, carriere internazionali... o con la moglie che a 55 anni ancora manda curricula e cambia lavoro per "avanzare" di carriera, ambire a qualcos'altro...
    Io sono sempre stato per il "chi si accontenta gode"... tanto una situazione perfetta è impossibile da trovare.
    E soprattutto mangerei spaghetti alle vongole tutti i giorni per tutto il resto della mia vita!
    Approvo ogni tua parola.
    Tu sei tanto intelligente, il tuo amico un po' meno.

  3. #313
    L'avatar di rentier64
    Data Registrazione
    Mar 2021
    Messaggi
    1,507
    Blog Entries
    4
    Mentioned
    16 Post(s)
    Quoted
    1119 Post(s)
    Potenza rep
    42949674
    Citazione Originariamente Scritto da bigmad Visualizza Messaggio
    Che post meraviglioso!
    Qualche settimana fa un amico mi esprime la sua posizione sulla "pensione" che si profila all'orizzonte e sulle sue preoccupazioni.
    Lui è un funzionario telecom che ha anche ereditato un'azienda dal padre e mi dice che secondo lui tutti noi "apprezziamo" qualcosa quando ci manca e quando dobbiamo soffrire un po' per averla.
    Per es: Noi apprezziamo il mese di vacanze all'anno, perchè dobbiamo lavorare gli altri 11 mesi. Se stessimo sempre in vacanza ci annoieremmo e non apprezzeremmo più quel mese all'anno che possiamo non lavorare.
    Ugualmente per tutto:
    ci piace vedere le serie tv, perchè le vediamo "ogni tanto". Se passassimo tutto il giorno a vedere le serie TV ci romperemmo gli zebedei.
    ci piacciono gli spaghetti con le vongole, perchè li mangiamo ogni tanto, se li mangiassimo tutti i giorni ci verrebbe la nausea
    e così via... fino al topic: ci piacerebbe vivere di rendita perchè adesso dobbiamo lavorare... se veramente campassimo di rendita, ci annoieremmo al punto che vorremmo lavorare!

    Io dissento fortemente da questa posizione che presuppone una "insoddisfazione perenne" insita e ineliminabile nella mente umana, che però è essa stessa motore di progresso e di operosità: nella sua idea, se uno si siede e si ferma e si adagia, non progredisce, non ha più stimoli, non è più attivo, si abbrutisce e invecchia prima.

    Se così fosse, per esempio, uno dovrebbe stancarsi del matrimonio e cambiare partner come si cambiano le scarpe... oppure stancarsi delle proprie passioni... cambiare abitudini ogni mese, ecc...
    Non credo che mi stancherei se non dovessi più impegnare il mio tempo con il lavoro. E personalmente non capisco neanche chi ragiona come il mio amico che è mentalmente sempre proiettato verso qualcos'altro, quasi fosse un neolaureato rampante che vuole fare carriera a tutti i costi. E se non lo è per sé lo è per i figli, per i quali fa sempre discorsi di "opportunità", "occasioni di miglioramento", viaggi, formazione internazionale, carriere internazionali... o con la moglie che a 55 anni ancora manda curricula e cambia lavoro per "avanzare" di carriera, ambire a qualcos'altro...
    Io sono sempre stato per il "chi si accontenta gode"... tanto una situazione perfetta è impossibile da trovare.
    E soprattutto mangerei spaghetti alle vongole tutti i giorni per tutto il resto della mia vita!
    Vero chi si accontenta gode, bisogna puntare sempre ad un miglioramento personale della qualita' di vita utilizzando il tempo a disposizione per fare quello che piu' ci piace, senza fretta si scoprono piano piano le proprie capacita', potenzialita' ed attitudini per godersela al meglio.
    Non serve molto altro basta poco :la salute, un tetto e del cibo da sfamarsi, qualche soldo da parte e qualcuno con cui condividere il percorso di vita(x i singles quel qualcuno e' se stesso). Nessun altro ti puo' dire se tu puoi o non puoi vivere di RENDITA, SOLO Tu, Volere e' potere
    Ultima modifica di rentier64; 04-10-22 alle 11:46

  4. #314

    Data Registrazione
    Feb 2006
    Messaggi
    14,432
    Mentioned
    113 Post(s)
    Quoted
    9248 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    Citazione Originariamente Scritto da rentier64 Visualizza Messaggio
    A chi fa bene il rialzo dei tassi?
    1) alle banche
    2) bot people
    Cosa ne pensare?
    https://www.milanofinanza.it/news/bc...a%20l'8%25
    per le banche però bisogna capire la redditività da interessi, quando produrrà NPL sui prestiti emessi, perchè se la BCE spara un altro 0.75 e un altro 0.50, poi l'economia la fai cappottare; secondo me farà uno 0.5 e 0.25, anche perchè le materie prime stanno ritracciando, quindi l'inflazione futura potrebbe attenuarsi, e infatti la RBA ha già rallentato rispetto al previsto ...per il BOT people sicuramente è un altro vivere rispetto agli ultimi 10 anni (a parte i momenti di crisi), parliamo di rendimenti quadruplicati.

  5. #315

    Data Registrazione
    Jul 2012
    Messaggi
    1,032
    Mentioned
    9 Post(s)
    Quoted
    606 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da bigmad Visualizza Messaggio
    Che post meraviglioso!
    Qualche settimana fa un amico mi esprime la sua posizione sulla "pensione" che si profila all'orizzonte e sulle sue preoccupazioni.
    Lui è un funzionario telecom che ha anche ereditato un'azienda dal padre e mi dice che secondo lui tutti noi "apprezziamo" qualcosa quando ci manca e quando dobbiamo soffrire un po' per averla.
    Per es: Noi apprezziamo il mese di vacanze all'anno, perchè dobbiamo lavorare gli altri 11 mesi. Se stessimo sempre in vacanza ci annoieremmo e non apprezzeremmo più quel mese all'anno che possiamo non lavorare.
    Ugualmente per tutto:
    ci piace vedere le serie tv, perchè le vediamo "ogni tanto". Se passassimo tutto il giorno a vedere le serie TV ci romperemmo gli zebedei.
    ci piacciono gli spaghetti con le vongole, perchè li mangiamo ogni tanto, se li mangiassimo tutti i giorni ci verrebbe la nausea
    e così via... fino al topic: ci piacerebbe vivere di rendita perchè adesso dobbiamo lavorare... se veramente campassimo di rendita, ci annoieremmo al punto che vorremmo lavorare!

    Io dissento fortemente da questa posizione che presuppone una "insoddisfazione perenne" insita e ineliminabile nella mente umana, che però è essa stessa motore di progresso e di operosità: nella sua idea, se uno si siede e si ferma e si adagia, non progredisce, non ha più stimoli, non è più attivo, si abbrutisce e invecchia prima.

    Se così fosse, per esempio, uno dovrebbe stancarsi del matrimonio e cambiare partner come si cambiano le scarpe... oppure stancarsi delle proprie passioni... cambiare abitudini ogni mese, ecc...
    Non credo che mi stancherei se non dovessi più impegnare il mio tempo con il lavoro. E personalmente non capisco neanche chi ragiona come il mio amico che è mentalmente sempre proiettato verso qualcos'altro, quasi fosse un neolaureato rampante che vuole fare carriera a tutti i costi. E se non lo è per sé lo è per i figli, per i quali fa sempre discorsi di "opportunità", "occasioni di miglioramento", viaggi, formazione internazionale, carriere internazionali... o con la moglie che a 55 anni ancora manda curricula e cambia lavoro per "avanzare" di carriera, ambire a qualcos'altro...
    Io sono sempre stato per il "chi si accontenta gode"... tanto una situazione perfetta è impossibile da trovare.
    E soprattutto mangerei spaghetti alle vongole tutti i giorni per tutto il resto della mia vita!
    Innanzitutto ti faccio anche io le mie condoglianze, sentite, benché non ci conosciamo ancora molto.

    Anche il tuo post è molto bello e dice cose importanti. Le parole chiave sono "insoddisfazione perenne". Personalmente ne soffro ai massimi livelli. E ci ho costruito le mie fortune (nella carriera, per esempio) e sfortune (nei rapporti umani, le famose bionde, per altro esempio).
    Il discorso scivola sull'apprezzare il proprio tempo riconquistato. E sull'accontentarsi. Personalmente, mi sono sopreso a fare trading, degli incrementi, che dovevano servire ad alzare il rendimento medio, con la salita dei prezzi degli ultimi giorni sono diventati una plusvalenza. Mi ero ripromesso di no, di non fare trading. Perché sono stato a fare un lavoro, di fatto. Guardare grafici, notizie, i famosi buoni consigli nel topic di kikka, tutto appuntato, fogli e foglietti. E poi i book, inserisci le offerte, controlla. Ho fatto 1450 netti, su acquisti di una settimana fa. Ero tutto contento. Poi però mi sono detto: era una giornata di sole. Non sei stato al mare e neppure per boschi col cane. Hai pensato a fare soldi.
    Ecco un altro tema, fare soldi. Mica è facile smettere. Credo che produca endorfine incassare, lo dico ad impressione eh, non ho letto nulla in merito. Probabilmente in un lavoro molto legato alla routine è diverso. Ho visto esempi opposti. Mio padre faceva un lavoro che non gli piaceva più. Con la pensione è rinato. Mia madre aveva un lavoro di prestigio, stimolante, con la pensione l'ho vista un po' persa, ha iniziato ad avere acciacchi che non aveva mai avuto (non se li poteva concedere).

    Quindi insoddisfazione, ambizioni, ripetitività, illusorietà della riconquista del tempo, la pasta con le vongole e le serie tv. Sono tutti argomenti che sono felice di poter discutere con voi.

  6. #316
    L'avatar di bigmad
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    28,247
    Mentioned
    231 Post(s)
    Quoted
    9624 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da rentier64 Visualizza Messaggio
    A chi fa bene il rialzo dei tassi?
    1) alle banche
    2) bot people
    Cosa ne pensare?
    https://www.milanofinanza.it/news/bc...a%20l'8%25
    Non certo a chi campa di stipendio, visto che il rialzo dei tassi è legato a una crescita dell'inflazione e, non essendoci più la scala mobile, lo stipendio sicuramente non si adegua.

  7. #317
    L'avatar di alfa71
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Messaggi
    13,063
    Mentioned
    139 Post(s)
    Quoted
    8755 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da ankou Visualizza Messaggio
    Personalmente, mi sono sopreso a fare trading, degli incrementi, che dovevano servire ad alzare il rendimento medio, con la salita dei prezzi degli ultimi giorni sono diventati una plusvalenza. Mi ero ripromesso di no, di non fare trading. Perché sono stato a fare un lavoro, di fatto. Guardare grafici, notizie, i famosi buoni consigli nel topic di kikka,
    Non è questione di evitare il trading per paura di cadere nella trappola di mettersi a fare "un lavoro".
    Ciascuno impiega il tempo libero come meglio crede e se qualcuno si diverte ad impiegarlo facendo trading , non vedo dove sia il problema.

    La vera questione è quanta percentuale del tuo patrimonio complessivo ci metti per fare trading

  8. #318

    Data Registrazione
    Jul 2012
    Messaggi
    1,032
    Mentioned
    9 Post(s)
    Quoted
    606 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da alfa71 Visualizza Messaggio
    Non è questione di evitare il trading per paura di cadere nella trappola di mettersi a fare "un lavoro".
    Ciascuno impiega il tempo libero come meglio crede e se qualcuno si diverte ad impiegarlo facendo trading , non vedo dove sia il problema.

    La vera questione è quanta percentuale del tuo patrimonio complessivo ci metti per fare trading
    Sì, infatti interpreto la cosa come un qualcosa che ora mi diverte. Che ho avuto voglia di fare, mi fa riflettere, ma va bene. Ma se l'ho preferito ad altro è probabilmente per il riflesso pavloviano della plusvalenza.

    Il patrimonio investibile è incastrato ma cedolante per 6/8+, 1/8 l'ho messo nell'acquisto della settimana scorsa e ora è rientrato, doveva essere cassetto, invece no. Quando riscende penso di fare altri giri. Se resto incastrato, cedolo.
    La nota negativa è che con gli 8/8 sto investendo più di quanto previsto. Praticamente tutto, salvo il salvadanaio con la scritta rompere qui in caso di emergenza.

  9. #319
    L'avatar di alfa71
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Messaggi
    13,063
    Mentioned
    139 Post(s)
    Quoted
    8755 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da ankou Visualizza Messaggio
    Sì, infatti interpreto la cosa come un qualcosa che ora mi diverte. Che ho avuto voglia di fare, mi fa riflettere, ma va bene. Ma se l'ho preferito ad altro è probabilmente per il riflesso pavloviano della plusvalenza.

    Il patrimonio investibile è incastrato ma cedolante per 6/8+, 1/8 l'ho messo nell'acquisto della settimana scorsa e ora è rientrato, doveva essere cassetto, invece no. Quando riscende penso di fare altri giri. Se resto incastrato, cedolo.
    La nota negativa è che con gli 8/8 sto investendo più di quanto previsto. Praticamente tutto, salvo il salvadanaio con la scritta rompere qui in caso di emergenza.
    sul totale del tuo patrimonio (100%) quanto stai dedicando in % al trading ?

  10. #320
    L'avatar di bigmad
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    28,247
    Mentioned
    231 Post(s)
    Quoted
    9624 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da alfa71 Visualizza Messaggio
    sul totale del tuo patrimonio (100%) quanto stai dedicando in % al trading ?
    Però però... io torno ai miei vecchi schemi mentali: hai 30 anni e vuoi sbrigarti a metter su un gruzzolo importante? Allora, forse, anche il 100% del proprio risparmio in "trading" può andar bene.
    Hai 60 anni e vuoi arrivare senza pensieri fino a 90 (o anche più, magari)? Allora, si presume che il capitale sufficiente tu l'abbia già fatto e, a quel punto il trading, per me, non deve proprio entrare nella tua giornata tipo... se non come potrebbero rientrarci i 3 euro del gratta e vinci o della scommessa sportiva sulle partite di serie A una o due volte a settimana.
    Se non hai raggiunto un capitale idoneo, come nel mio caso, non ti resta che aspettare la pensione

Accedi