Vivere di rendita, posso (Vol. XLIX)? - Pagina 138
Impennata rendimenti Btp rende meno attraenti gli yield di Enel e delle altre utility di Piazza Affari. Pesa anche il rebus bollette/pagamenti
Alea iacta est, il dado è tratto. Il timore di stop delle forniture di gas dalla Russia si era già concretizzato con l?annuncio da parte di Gazprom della chiusura a tempo indeterminato di Nord Stream 1, come risposta di Putin al tetto al prezzo del petrolio russo deciso dai Paesi del G7. Nella giornata di
UniCredit, Orcel su governo Meloni: ‘mercati esagerati con Italia, cresce più di Italia e Germania e ricchezza famiglie supera 10.000 MLD’
Il numero uno di UniCredit Andrea Orcel conferma di riporre fiducia  nelle potenzialità dell'Italia e non vede grandi problemi per il paese dop
Tassi BTP 10y a un soffio dal 5%, e nel più breve Italia peggio di Grecia. Spread oltre soglia pericolo Bce
Premessa per chi, guardando ai BTP e a Piazza Affari, è tentato di parlare subito di attacco dei mercati contro l?Italia di Giorgia Meloni: il sentiment è negativo ovunque, con le vendite che si abbattono sull?azionario e sui bond.  E? tuttavia vero che, oltre alla carica di sell contro la sterlina e il debito UK,
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1371
    L'avatar di alphaomega
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    482
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    232 Post(s)
    Potenza rep
    25571998
    Citazione Originariamente Scritto da Toroo Visualizza Messaggio
    Ragazzi scusate sento parlare spesso qui di decumulo felice... ma io sono l unico che non vuole morire con pochi soldi?? Mi spiego, pur non avendo figli, mi da tranquillità l idea di morire con parecchi soldi, intendiamoci non parlo di 1 milione di euro ma almeno di 150k non so perché ma è una mia sensazione anche voi la condividete o cmq avete qualche idea del perché ho questo desiderio? Grazie mille!
    Io calcolo il decumulo "infelice" (in quanto preferirei fare qualcosa che mi soddisfi anziché sognare di mollare tutto per sopraggiunta orchite) con obiettivo di rimanere con 50k a 95 anni, poi, nel ci dovessi arrivare (ancora lucido) mi porrò il problema...

  2. #1372

    Data Registrazione
    Jan 2015
    Messaggi
    145
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    94 Post(s)
    Potenza rep
    8010763
    Citazione Originariamente Scritto da antobomba Visualizza Messaggio
    Si va sul vincolo da 48 mesi all'1,5%, essendo svincolabili in qualsiasi momento i vincoli di durata inferiore perdono di utilità e di significato.
    Sul thread dedicato se ne è parlato abbondantemente.
    Ti ringrazio ma mi ero perso il 3D dedicato, avendolo consultato solo nel momento di apertura conto quando i tassi erano particolarmente convenienti.
    Mi stai dicendo che posso vincolare i €€€ a 48 mesi, beccarmi una cedola trimestrale al tasso annuo/4 e poi uscire svincolando il tutto? Non mi adeguano il tasso riprendendosi indietro i maggiori interessi del vincolo a durata maggiore? Con CheBanca gli interessi te li riconoscono in anticipo ma se poi svincoli anzitempo se li riprendono...
    Una sola cosa è certa: al 31/12 NON voglio perdere lo 0,20% per liquidità che non mi frutta nulla (al momento non è vincolata).
    Sicuramente li sposterò sul cc dove già pago il bollo fisso.
    Tu dici che posso prendere un interesse del trimestre, svincolare, e poi fare SDQ?

  3. #1373
    L'avatar di AceVentura
    Data Registrazione
    Oct 2020
    Messaggi
    759
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    477 Post(s)
    Potenza rep
    42949674
    Citazione Originariamente Scritto da Toroo Visualizza Messaggio
    Ragazzi scusate sento parlare spesso qui di decumulo felice... ma io sono l unico che non vuole morire con pochi soldi?? Mi spiego, pur non avendo figli, mi da tranquillità l idea di morire con parecchi soldi, intendiamoci non parlo di 1 milione di euro ma almeno di 150k non so perché ma è una mia sensazione anche voi la condividete o cmq avete qualche idea del perché ho questo desiderio? Grazie mille!
    In effetti pare brutto morire senza almeno 150k sul cc. Gli eredi potrebbero non apprezzare e alla fine si becca anche qualche maledizione.

  4. #1374
    L'avatar di rrupoli
    Data Registrazione
    Jul 2017
    Messaggi
    2,235
    Blog Entries
    3
    Mentioned
    160 Post(s)
    Quoted
    1839 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Citazione Originariamente Scritto da Toroo Visualizza Messaggio
    Ragazzi scusate sento parlare spesso qui di decumulo felice... ma io sono l unico che non vuole morire con pochi soldi?? Mi spiego, pur non avendo figli, mi da tranquillità l idea di morire con parecchi soldi, intendiamoci non parlo di 1 milione di euro ma almeno di 150k non so perché ma è una mia sensazione anche voi la condividete o cmq avete qualche idea del perché ho questo desiderio? Grazie mille!

    Dedotte le quote da destinare ad eventuali eredi (legittimari o meno), il "killer del decumulo" è quello che sul letto di morte ridacchia tra sé e sé al pensiero che sul conto corrente vi sono rimaste giuste giuste le spese per l'ultima rata di affitto, per le onoranze funebri e per una sepoltura che rispecchi i propri desideri.

    Questo significherebbe essere riuscito a godere fino all'ultimo centesimo dei frutti delle tue tribolazioni ed investimenti nell'arco della tua intera vita, senza il rimpianto di aver lasciato sul conto corrente centinaia di migliaia di Euro dai quali avresti potuto estrarre ulteriori anni di vita vissuta da uomo libero oppure grazie ai quali avresti potuto godere di un maggior benessere nella fase di decumulo.

    Purtroppo questo ipotetico ideale da killer non è facilmente perseguibile perchè sarebbe opportuno tenere sempre dei margini di sicurezza per necessità che possono emergere negli ultimi anni di vita (retta di un istituto di cura per perdita di autosufficienza o per assistenza domiciliare, esborsi per terapie riabilitative, etc).

    Questa è probabilmente la ragione inconscia per cui ti tranquillizza avere un cuscinetto di cui potresti non godere mai, ma che ti potrebbe alleviare all'occorrenza le sofferenze impreviste della senilità.

    Poi purtroppo statisticamente succede di dover lasciare questo mondo molto prima del previsto, nonostante i nostri accurati piani di decumulo studiati a tavolino, ma questo fa parte del gioco: se ti ritroverai sul letto di morte con ancora mezzo milione di Euro sui conti e magari pure un paio di immobili di proprietà, invece di ridacchiare compiaciuto è più probabile che le tue ultime esalazioni assumeranno la forma di vibrate imprecazioni contro il destino cinico e baro...

  5. #1375
    L'avatar di AceVentura
    Data Registrazione
    Oct 2020
    Messaggi
    759
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    477 Post(s)
    Potenza rep
    42949674

  6. #1376
    L'avatar di harvest
    Data Registrazione
    Feb 2016
    Messaggi
    2,554
    Mentioned
    23 Post(s)
    Quoted
    2122 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da AceVentura Visualizza Messaggio
    In effetti pare brutto morire senza almeno 150k sul cc. Gli eredi potrebbero non apprezzare e alla fine si becca anche qualche maledizione.
    Che poi, essendo l'opener senza prole, si tratterà magari di qualche parente che manco telefona per natale. A quel punto o ad una certa età si esce di scena col botto, oppure testamentone all'AIRC, alla LIPU, o - che ne so - alla chiesa valdese, ma l'importante che il parentame rimanga a bocca asciutta.

  7. #1377
    L'avatar di AceVentura
    Data Registrazione
    Oct 2020
    Messaggi
    759
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    477 Post(s)
    Potenza rep
    42949674

  8. #1378
    L'avatar di fvn
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Messaggi
    346
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    242 Post(s)
    Potenza rep
    13956137
    Citazione Originariamente Scritto da Toroo Visualizza Messaggio
    Ragazzi scusate sento parlare spesso qui di decumulo felice... ma io sono l unico che non vuole morire con pochi soldi?? Mi spiego, pur non avendo figli, mi da tranquillità l idea di morire con parecchi soldi, intendiamoci non parlo di 1 milione di euro ma almeno di 150k non so perché ma è una mia sensazione anche voi la condividete o cmq avete qualche idea del perché ho questo desiderio? Grazie mille!
    Guarda che l’ultimo vestito non ha tasche.
    Comunque il mio (impossibile da raggiungere) goal sarebbe di spendere l’ultimo euro il giorno prima di andarmene.

  9. #1379
    L'avatar di alphaomega
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    482
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    232 Post(s)
    Potenza rep
    25571998
    Se a 101 anni il mio problema sarà aver finito il gruzzoletto mi riterrò molto fortunato

  10. #1380

    Data Registrazione
    Aug 2015
    Messaggi
    529
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    335 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da bob1972 Visualizza Messaggio
    Io sto considerando seriamente l'idea di mollare il mio lavoro attuale che, pur consentendomi una remunerazione abbastanza soddisfacente, è fonte di stress. In particolare, arrivato ad una certa età, sono ancora ben lontano dalla pensione (chissà se mai ci arriverò...) ma con tante rotture di maroni accumulate negli anni. In sintesi: sono sempre più stufo e mi manca il tempo libero. Vabbè, lo dico nel completo anonimato: ho sempre meno voglia di lavorare e non vedo l'ora di dedicarmi ai miei hobby! Poi mi scontro con la realtà, smetto di sognare e torno a lavorare!

    Sarei tentato di mollare o cambiare ma, tengo famiglia e non me la sento. In particolare con una figlia 12enne a cui voglio assicurare un buon futuro e, magari, lasciare anche qualcosa.
    Per fortuna, casa di proprietà senza mutuo, seconda casa in montagna (piccolina) ma anche diversi hobby a cui non voglio rinunciare: moto, montagna e sci, anche per la figlia. Entrambi abbastanza costosi.

    La tentazione sarebbe di mollare tutto e fare l'insegnante. Un mio caro amico e compagno di università lo ha fatto ad oltre 50 anni: nessun esame universitario aggiuntivo ma solo un esame farsa per 24 cfu.
    Ci sentiamo tutti i giorni quando mi chiama in pausa pranzo per dirmi che lui ha finito di lavorare alle 10 (o alle 11) ed è indeciso se andare a giocare a tennis o in piscina. Lui però e single, io ho una famiglia.

    Principale considerazione: lui lavora 18 ore la settimana! ZERO sbattimenti, pochissime riunioni essendo "precario" (ma sempre confermato per carenza di posti).
    Riguardo le mie ore, come minimo lavoro dalle 9 alle 18.30/19 (quando va bene). Per carità, guadagno circa il doppio di lui ma la qualità della vita è molto diversa.
    Ogni tanto la sera ci penso...

    NOTA IMPORTANTE PER INSEGNANTI: lui è l'unico insegnante a dire: "questo lavoro è una figata, si lavora pochissimo ed è una pacchia". L'unico. Questo perchè la maggior parte degli insegnanti hanno fatto solo questo lavoro. Da figlio di insegnante, ricordo quando mia mamma arrivava a casa in******* dicendomi: "lasciami stare che sono stanca... oggi ho avuto lezione per ben 4 (!!!) ore"
    visto che dopo 14 anni in giro per l'Europa a lavorare più delle canoniche 40 ore ora sono tornato sul lago di Como ed è da 2 anni che faccio il prof alle medie ti faccio alcune considerazioni:
    18 ore di lezione in aula se si lavora bene sono almeno 30-35 ore, certo che se te ne freghi di interessare i ragazzi ed entri in classe a leggere il libro, copi da internet i compiti in classe e li correggi alla cavolo ne fai pochi di più, certo che devi mancare completamente di empatia fregandotene completamente dei ragazzi

    l'anno scorso avevo 4 ore di seguito, 4 ore in cui non puoi prendere pause ma devi sempre essere concentrato, ti assicuro che quando mi capitava di fare 12 ore in laboratorio uscivo molto molto meno stanco

    io sono in una media in un paesino piccolo dove i genitori ci tengono ancora e quindi si riesce a tenerli abbastanza, ti assicuro che nelle città o nelle professionali le cose cambiano enormemente

    non hai che da provare, ma ti assicuro che pur piacendomi l'insegnamento se qui ci fosse un lavoro da chimico da 40 ore a settimana ci tornerei subito, se hai un minimo di empatia stai sicuro che poi il pomeriggio pensi a come interessare i ragazzi, a come non perdere quelli che fanno più fatica, a come nel frattempo sviluppare le potenzialità dei più bravi.

    PS io di ore ne faccio 9, ovviamente a metà stipendio lordo potendomelo permettere, pur piacendomi insegnare, o forse proprio perché mi piace farlo, 18 non le farei mai, non riuscirei a sbattermene e sarebbe un lavoro molto più stressante di qualsiasi altro mai fatto, e ti assicuro che tra Francia e Germania di responsabilità ne ho avute

    PPS
    i 24 crediti servono per accedere al concorso, da precario puoi tranquillamente insegnare senza, soprattutto se hai una laurea scientifica, ma dovrebbe cambiare preso e serviranno ben altri requisiti

    Edit
    poi che la maggior parte dei prof che hanno fatto solo quello non abbia idea di come sia la vita reale concordo, io ho una mentalità ben diversa dalla loro, ma di sicuro lavoro con gente che ci mette molto più impegno per i ragazzi del tuo compagno di università
    Ultima modifica di ex pito; 16-07-22 alle 09:44

Accedi