Romania 2030 2.50% XS1768067297 2038 3.375% XS1768074319 lotto minimo 1k VOL IV - Pagina 102
Il metaverso non salva Zuckerberg, ecco di quanto è precipitata la sua ricchezza
Mark Zuckerberg, il fondatore di Facebook, ora Meta, ha visto il suo patrimonio assottigliarsi notevolmente quest?anno. In un anno difficile per quasi tutti i titani della tecnologia statunitense, a spiccare è la ricchezza andata in fumo dell?amministratore delegato di Meta Platforms Inc. La sua fortuna si è dimezzata e non poco, con un calo di
Panetta, Tremonti e gli altri papabili: mercati aspetteranno al varco la Meloni per il nome del prossimo ministro dell’Economia
Una delle scelte più importanti che dovrà affrontare il nuovo premier italiano dopo le elezioni politiche di domenica 25 settembre è la nomina del titolare del dicastero di via XX settembre, il ministro dell?Economia che avrà il compito di guidare le finanze del Paese attraverso una crisi energetica senza precedenti e l?aumento dei tassi d?interesse.I
Tagliola inflazione da 110 miliardi l’anno e ritorno dei BOT People. Spauracchio Great Reset per il risparmio gestito
Il decennio d?oro del risparmio gestito è probabilmente agli sgoccioli e siamo sull?orlo di quella che qualcuno ha definito ?the biggest tightening in history?, che non sarà priva di conseguenze per i gestori patrimoniali.Mediobanca Securities in un report dal titolo ?The Great Reset? rimarca come l?aumento dell?inflazione sta avendo un impatto sui consumi e prolungati
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1011

    Data Registrazione
    Dec 2008
    Messaggi
    375
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    170 Post(s)
    Potenza rep
    19381413
    Citazione Originariamente Scritto da Allegro Migliore Visualizza Messaggio
    Se dovesse arrivare una recessione a riportare giù i prezzi in modo duraturo, aver comprato a questo livello si sarà rivelato un buon investimento.

    Mettiamo inflazione al 2% e yield rumeno al 6%. Sarebbe una manna
    2011 Bond spagnolo 2032 al 5,75% e inflazione al 2,5% e' arrivato a cuotare 67 euros.
    La Spagna e' meglio della Romania,non so' se questo della Romania sara' un buon livello.

  2. #1012
    L'avatar di CharlesIngalls
    Data Registrazione
    Oct 2001
    Messaggi
    116,468
    Mentioned
    44 Post(s)
    Quoted
    16732 Post(s)
    Potenza rep
    42949694
    Citazione Originariamente Scritto da follemoderato Visualizza Messaggio
    Però non capisco perchè quotino cosi poco. Quando tutto è troppo bello per essere vero qualcosa non quadra
    L'avevo già detto in altre occasioni... tutto ha un perchè... e in questi casi... "come minimo ha la rogna"...!!! Fate attenzione.

  3. #1013
    L'avatar di CharlesIngalls
    Data Registrazione
    Oct 2001
    Messaggi
    116,468
    Mentioned
    44 Post(s)
    Quoted
    16732 Post(s)
    Potenza rep
    42949694
    Citazione Originariamente Scritto da sostavietata Visualizza Messaggio
    Ma non eri già entrato ? Hai infamato Franke perché ti ha fatto entrare a livelli troppo alti ,ed ora scrivi che sei entrato...per me su questa discussione chi e senza peccato scagli la prima pietra !! Io agisco di mia testa
    Esattamente...!!!

  4. #1014
    Allegro Migliore
    Guest
    Citazione Originariamente Scritto da malaga Visualizza Messaggio
    2011 Bond spagnolo 2032 al 5,75% e inflazione al 2,5% e' arrivato a cuotare 67 euros.
    La Spagna e' meglio della Romania,non so' se questo della Romania sara' un buon livello.
    Stai parlando del 2011 quando c'era la prospettiva di un dissolvimento dell'euro, la Spagna la Grecia e l'Italia erano a un passo dal baratro. Non capisco il paragone. Oggi un bond Spagna di pari durata rende il 4% meno di uno rumeno.

  5. #1015
    L'avatar di CharlesIngalls
    Data Registrazione
    Oct 2001
    Messaggi
    116,468
    Mentioned
    44 Post(s)
    Quoted
    16732 Post(s)
    Potenza rep
    42949694
    Citazione Originariamente Scritto da Allegro Migliore Visualizza Messaggio
    Stai parlando del 2011 quando c'era la prospettiva di un dissolvimento dell'euro, la Spagna la Grecia e l'Italia erano a un passo dal baratro. Non capisco il paragone. Oggi un bond Spagna di pari durata rende il 4% meno di uno rumeno.
    Sì ma lo spettro vero questa volta è l'inflazione e il potere d'acquisto ridotto delle famiglie... alla fine dovranno alzare i tassi più volte e i BTP diventano proprio l'investimento da non inseguire in quelle fasi...!!! A meno che non quotino 100 con cedolozze belle succose, magari a due cifre %...!!!

  6. #1016

    Data Registrazione
    Nov 2013
    Messaggi
    410
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    309 Post(s)
    Potenza rep
    11098169
    Citazione Originariamente Scritto da CharlesIngalls Visualizza Messaggio
    Sì ma lo spettro vero questa volta è l'inflazione e il potere d'acquisto ridotto delle famiglie... alla fine dovranno alzare i tassi più volte e i BTP diventano proprio l'investimento da non inseguire in quelle fasi...!!! A meno che non quotino 100 con cedolozze belle succose, magari a due cifre %...!!!
    sei troppo sicuro di te stesso, io non sono cosi' sicuro che aumenteranno i tassi piu' volte.

  7. #1017
    L'avatar di living
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    3,355
    Mentioned
    11 Post(s)
    Quoted
    1192 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    il tallone di achille della romania rimane il disavanzo commerciale in continua crescita arrivato a 10 mld ,ed avendo una richiesta interna sempre maggiore di importazioni rispetto alle esportazioni con una inflazione ai massimi storici questo dato non potrà che peggiorare e mi chiedo come faranno a metterci una soluzione a questo buco finanziario ,credo nell'attuale situazione macro economica lo possano fare solo aumentando il debito

    Trade Deficit in Romania Exceeds EUR 10 Billion - Valahia.News

    non è che ti danno il 6 netto perchè gli sei simpatico ,la regola regina la conosciamo, piu il rendimento è alto e piu rischio sussiste ....da quì non si scappa !!

    ma da se vogliamo mantenere il potere di acquisto con questa iper.inflazione che sta facendo aumentare tutto dobbiamo assumerci dei rischi ,c'e' poco da fare .
    al massimo se dovesse finire male ci faremo coraggio l'uno con l'altro

    altra domanda che vorrei fare ..ma questi bond in euro immagino siano nella maggior parte in mano a i investitori fuori confine mentre la parte domestica del debito dovrebbe essere quella in RON in mano ai risparmiatori romeni ,quindi in caso di ristrutturazione del debito quelle in rom non le potrebbero toccare agendo solo sulle emissioni in dollari /euro ,qualcuno potrebbe togliermi questa curiosità
    Ultima modifica di living; 19-06-22 alle 15:21

  8. #1018
    L'avatar di living
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    3,355
    Mentioned
    11 Post(s)
    Quoted
    1192 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da Allegro Migliore Visualizza Messaggio
    Stai parlando del 2011 quando c'era la prospettiva di un dissolvimento dell'euro, la Spagna la Grecia e l'Italia erano a un passo dal baratro. Non capisco il paragone. Oggi un bond Spagna di pari durata rende il 4% meno di uno rumeno.
    magari i bond spagna rendessero un 4 ,io vedo che un 30 anni rende un misero 3 %Obligaciones Tf 1% Ot50 Eur quotazioni in tempo reale | ES0000012G00 - Borsa Italiana
    se si vuole un rendimento maggiore serve prendersi maggiore rischio , l'italia ad esempio se non interveniva la bce con lo scudo tra inflazione e l'aumento dei tassi rimango convinto che sarebbe arrivata con spread oltre 300 e rendimenti al 5 ,ma anche se la bce lo calmiera sotto 200 non significa aver cancellato il rischio italia che rimane sempre bello presente e fa comprendere che senza bce l'italia sarebbe già bella che fallita rimanendo schiacciata dall'enorme debito che prima o poi si dovrà trovare una soluzione
    Ultima modifica di living; 19-06-22 alle 15:34

  9. #1019
    Allegro Migliore
    Guest
    Citazione Originariamente Scritto da living Visualizza Messaggio
    magari i bond spagna rendessero un 4 ,io vedo che un 30 anni rende un misero 3 %Obligaciones Tf 1% Ot50 Eur quotazioni in tempo reale | ES0000012G00 - Borsa Italiana
    se si vuole un rendimento maggiore serve prendersi maggiore rischio , l'italia ad esempio se non interveniva la bce con lo scudo tra inflazione e l'aumento dei tassi rimango convinto che sarebbe arrivata con spread oltre 300 e rendimenti al 5 ,ma anche se la bce lo calmiera sotto 200 non significa aver cancellato il rischio italia che rimane sempre bello presente e fa comprendere che senza bce l'italia sarebbe già bella che fallita rimanendo schiacciata dall'enorme debito che prima o poi si dovrà trovare una soluzione
    Concordo. Sul bond Spagna dicevo che rende il 4% di meno di uno rumeno. Non il 4% in assoluto appunto

  10. #1020
    L'avatar di GreedyTrader
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    10,229
    Mentioned
    183 Post(s)
    Quoted
    8824 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da living Visualizza Messaggio
    magari i bond spagna rendessero un 4 ,io vedo che un 30 anni rende un misero 3 %Obligaciones Tf 1% Ot50 Eur quotazioni in tempo reale | ES0000012G00 - Borsa Italiana
    se si vuole un rendimento maggiore serve prendersi maggiore rischio , l'italia ad esempio se non interveniva la bce con lo scudo tra inflazione e l'aumento dei tassi rimango convinto che sarebbe arrivata con spread oltre 300 e rendimenti al 5 ,ma anche se la bce lo calmiera sotto 200 non significa aver cancellato il rischio italia che rimane sempre bello presente e fa comprendere che senza bce l'italia sarebbe già bella che fallita rimanendo schiacciata dall'enorme debito che prima o poi si dovrà trovare una soluzione
    basta vedere i bond italiani in dollari e i rumeni in dollari per rendersi conto del reale rischio di credito dei due Paesi....
    BTP 2049 rende 5,23 (lordo)
    Romania 2051 rende 6,46 (sempre lordo)
    Treasury 2050 rende 3,43

    quindi il reale spread per rischio credito Romania - Italia è 120bps, mentre rispetto al risk free USA è 303bps

    il resto è intervento BCE

Accedi