La paura d'investire ed il timore di restare liquidi - Pagina 5
‘Il grande crollo è iniziato, S&P 500 andrà giù del 45%’. Jeremy Grantham non ha dubbi ed elenca tutti i sintomi della super bolla
Jeremy Grantham, investitore celebre per le chiamate delle scoppio di bolle di mercato,  ieri ha affermato che lo storico crollo delle azioni che aveva previsto un anno fa è in …
Partita Generali, ‘Consob ostaggio di Paolo Savona’? Lui non ci sta: ‘sono io sotto scacco’
Partita Generali e Consob: su Twitter spunta un post di Paolo Savona, numero uno dell’Autorità di Borsa, ex ministro degli Affari europei del governo M5S-Lega, pomo della discordia tra la …
Netflix, tempi d’oro dei lockdown da Covid finiti? Titolo crolla -20% post trimestrale, bruciati $45 miliardi valore mercato
Per Netflix, i tempi d'oro vissuti nel periodo più buio del Covid, sembrano ormai lontani, come era d'altronde prevedibile. Il colosso dello streaming si è confermato tra i vincitori della …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #41
    L'avatar di ciroascarone
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Messaggi
    21,959
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    4736 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Citazione Originariamente Scritto da Aga820000 Visualizza Messaggio
    ah quindi queste sarebbero delle discese... occhio ragazzi consapevolezza, metodo e disciplina che nel contesto attuale farsi male è un attimo...
    infatti...per un investitore trader di lungo termine che voglia accumulare nel tempo una discesa è almeno un 25% dai massimi...fnchè no n si verifica un simile ritacciamento si è sempre sui massimi di fatto...le crisi 2008-2011-2020 insegnano...queste erano le occasioni per accumulare...ora occorre aspettare è tutto in bolla se si entra adesso si rischia di beccarsi sui denti una legnata subito e di partire ad handicap...nel lungo periodo paga comprare durante le discese...ovviamente non vale per i titoli che se si becca quelli sbagliati le discese possono anche terminare con l' azzeramento del titolo per default...per quello un investitore di lungo periodo farebbe moltomeglio a lasciar perdere lo stock picking e a concentrarsi esclusivamente sulla costruzione di un portafoglio di etf/etc/etn che coprano tutti gliasset finanziari principali...in questa maniera è praticamente impossibile perdere, ne lungo perdiodo(5-10 anni) si possono accumulare guadagni elevati senza fare praticamente nulla

  2. #42

    Data Registrazione
    May 2020
    Messaggi
    264
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    138 Post(s)
    Potenza rep
    4515667
    Citazione Originariamente Scritto da ciroascarone Visualizza Messaggio
    infatti...per un investitore trader di lungo termine che voglia accumulare nel tempo una discesa è almeno un 25% dai massimi...fnchè no n si verifica un simile ritacciamento si è sempre sui massimi di fatto...le crisi 2008-2011-2020 insegnano...queste erano le occasioni per accumulare...ora occorre aspettare è tutto in bolla se si entra adesso si rischia di beccarsi sui denti una legnata subito e di partire ad handicap...nel lungo periodo paga comprare durante le discese...ovviamente non vale per i titoli che se si becca quelli sbagliati le discese possono anche terminare con l' azzeramento del titolo per default...per quello un investitore di lungo periodo farebbe moltomeglio a lasciar perdere lo stock picking e a concentrarsi esclusivamente sulla costruzione di un portafoglio di etf/etc/etn che coprano tutti gliasset finanziari principali...in questa maniera è praticamente impossibile perdere, ne lungo perdiodo(5-10 anni) si possono accumulare guadagni elevati senza fare praticamente nulla
    allora sarebbero tutti ricchi gli investitori di 20 anni fa?

  3. #43

    Data Registrazione
    Jun 2021
    Messaggi
    193
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    107 Post(s)
    Potenza rep
    5163644
    Citazione Originariamente Scritto da morobosci76 Visualizza Messaggio
    allora sarebbero tutti ricchi gli investitori di 20 anni fa?
    Se avessero avuto le conoscenze, gli strumenti e soprattutto il sangue freddo di detenere un ETF azionario mondiale e uno obbligazionario, e ribilanciarli una volta l'anno... sì

  4. #44
    L'avatar di balcarlo
    Data Registrazione
    Jan 2002
    Messaggi
    19,642
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    37 Post(s)
    Quoted
    2893 Post(s)
    Potenza rep
    42949693
    Citazione Originariamente Scritto da morobosci76 Visualizza Messaggio
    allora sarebbero tutti ricchi gli investitori di 20 anni fa?
    Chi avesse puntato sugli indici statunitensi S&P 500, Dow Jones o Nasdaq, 20 anni fa, avrebbe ora un gruzzolo di tutto rispetto.

    S&P 500 da 1.161 a 4.681

    Dow Jones da 9.840 a 35.617

    Nasdaq 100 da 1.621 a 16.316

  5. #45
    L'avatar di renetrader
    Data Registrazione
    Feb 2000
    Messaggi
    55,112
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    1077 Post(s)
    Potenza rep
    42949694
    Citazione Originariamente Scritto da balcarlo Visualizza Messaggio
    Chi avesse puntato sugli indici statunitensi S&P 500, Dow Jones o Nasdaq, 20 anni fa, avrebbe ora un gruzzolo di tutto rispetto.

    S&P 500 da 1.161 a 4.681

    Dow Jones da 9.840 a 35.617

    Nasdaq 100 da 1.621 a 16.316
    Vabbè ma col senno di poi bastavano una manciata di bit coin e mica così tanti anni ne bastavan 2

    Io di gente che è diventata ricca con la borsa ne ho conosciuti un po' (quindi si può fare) ma di quelli che non lo sono diventati ho perso il conto

  6. #46

    Data Registrazione
    May 2020
    Messaggi
    264
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    138 Post(s)
    Potenza rep
    4515667
    Citazione Originariamente Scritto da renetrader Visualizza Messaggio
    Vabbè ma col senno di poi bastavano una manciata di bit coin e mica così tanti anni ne bastavan 2

    Io di gente che è diventata ricca con la borsa ne ho conosciuti un po' (quindi si può fare) ma di quelli che non lo sono diventati ho perso il conto
    Concordo pienamente.

  7. #47
    L'avatar di Metallica79
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Messaggi
    3,142
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    1160 Post(s)
    Potenza rep
    31633482
    Citazione Originariamente Scritto da balcarlo Visualizza Messaggio
    Mio asset attuale:

    50% Certificati d'investimento (soprattutto cash collect)
    Qualchge esempio di certificati che hai? Grazie

  8. #48

    Data Registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    3,697
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    541 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da balcarlo Visualizza Messaggio
    E' da tempo che i risparmiatori sono abbastanza confusi.

    I Bot people abituati ad interessi anche adoppia cifra (l'inflazione non la consideravano), non trovando più rendimento in queste forme d'impiego a breve della liquidità, preferiscono rimanere liquidi, non accontentandosi dei ritorni bassissimi offerte dai TdS o bond di buon rating anche con scadenze medio/lunghe. Alcuni si sono rifugiati nei conti di deposito ma anche questi, soprattutto quelli liberi, offrono ben poco. Altri con le polizze di ramo primo a gestione separata, ma pure qui con ritorni sempre più bassi, a causa anche delle percentuali elevate che trattengono le compagnie. Non avendo mai sperimentato altro, hanno poi timore d'evventurarsi verso terreni inesplorati, come etf, azioni, certificati, ecc... di cui percepiscono solo i rischi e non valutano le opportunità.

    Contrapposti a questi, ci sono poi gli investitori che hanno il timore di lasciare la liquidità nei c/c con lo spauracchio di un'eventuale patrimoniale, del bail-in, per non pagare il bollo e anche, banalmente, per non avere la tentazione di spenderli.

    Ognuno ha le sue ragioni ma credo che attualmente un mix delle 2 scelte potrebbe essere la soluzione ottimale. Fatto 100 il patrimonio individuale, un 25% si potrebbe lasciare nel c/c, il resto allocarlo in obbligazionario diversificato e naturalmente azionario. Invece di andare sui singoli titoli, sarebbe preferibile farlo tramite etf e/o certificates. Il 25% di liquidità dovrebbe essere un cuscinetto strategico da cui attingere per le eventuali opportunità che si presentassero.

    Interessante thread.

    Non sono proprio d'accordo con te.

    Magari mi sbaglio ma la ripartizione non è tanto in base alla tipologia d'investimento ma alla credibilità dimostrata sul lungo periodo dall'azienda emettitrice di azioni o obbligazioni.

    Ci sono certe obbligazioni che sono nitroglicerina, ci sono azioni che invece sono quasi un'obbligazione AAA.

    Nella sostanza si tratta, ma è difficile, di uscire dall'incubo del marketing dell'industria del risparmio gestito che rappresenta il mercato come diviso in obbligazioni, azioni, certificates, ETF.

    Personalmente sono sempre per avere titoli come azioni e obbligazioni e mai titoli che rappresentano titoli. Ma ammetto di essere "primitivo".

    Ciao

  9. #49

    Data Registrazione
    Jun 2021
    Messaggi
    193
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    107 Post(s)
    Potenza rep
    5163644
    Citazione Originariamente Scritto da renetrader Visualizza Messaggio
    Vabbè ma col senno di poi bastavano una manciata di bit coin e mica così tanti anni ne bastavan 2

    Io di gente che è diventata ricca con la borsa ne ho conosciuti un po' (quindi si può fare) ma di quelli che non lo sono diventati ho perso il conto
    In realtà lo S&P 500 è cresciuto, dal 1926, del 10% medio annuo, nonostante gli scrolloni
    Direi che è un po' più di una scommessa sul bit bit

  10. #50
    L'avatar di bobsinclair
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    9,512
    Mentioned
    43 Post(s)
    Quoted
    4669 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da balcarlo Visualizza Messaggio
    Tutte le cedole dei certificates, anche quelle incondizionate, compensano eventuali minus pregresse, se il capitale a scadenza è condizionatamente protetto.
    Vero, non sono stato preciso incondizionate + capitale protetto al 100% non compensano

Accedi