Vivere di rendita, posso (Vol. XLIV)? - Pagina 17
Da UniCredit nuovi Cash Collect Worst Of con effetto memoria e Cash Collect Worst Of dotati di Airbag
È da oggi disponibile sul SeDeX-MTF di Borsa Italiana la doppia emissione di certificati di investimento targata UniCredit. Si tratta di 11 Memory Cash Collect Worst Of (9 su azioni …
Anima: dopo blitz Credit Agricole-Amundi ‘appeal speculativo rimane vivo’. Su Banco BPM quali sono le mire della Banque Verte?
Banco BPM, titolo protagonista positivo di Piazza Affari, sulla scia dell’operazione Amundi su Anima, in una giornata in cui il Ftse Mib accusa il peggioramento del sentiment a Wall Street …
Prezzo gas scende a valori precedenti guerra Ucraina, crescono le riserve di Italia & co.
Calano ai minimi dall’inizio della guerra i prezzi del gas in Europa. Ad Amsterdam, mercato di riferimento per l’Europa, i prezzi ieri hanno toccato quota 83,2 euro al megawattora, su valori inferiori …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #161

    Data Registrazione
    Apr 2019
    Messaggi
    15,975
    Mentioned
    14 Post(s)
    Quoted
    8199 Post(s)
    Potenza rep
    42524432
    Citazione Originariamente Scritto da mirkosalva Visualizza Messaggio
    Come ho già detto per me il vero ricco non è colui che gira in Ferrari bensì colui che può permettersi di stare sul divano da mane a sera.

    Poi non ho capito se ti piace tanto lavorà, ma cosa ci fai su questo thread? Anche se ben inteso mi fa piacere tu ci sia così come tanti altri.
    Però col cavallino si rimorchia di più che col divano...

  2. #162

    Data Registrazione
    Aug 2021
    Messaggi
    16
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    13 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Benjamin_Malaussène Visualizza Messaggio
    Opinione personale (da chi non le ha frequentate).
    Negli anni ho conosciuto alcune persone che sono state iscritte (con percorso solo elementari-medie o elementari-medie-liceo) a scuole private anche "famose" (alcune di queste Big le citava ogni tanto).

    Secondo me non ne vale assolutamente la pena: la qualità della didattica non è per forza migliore (ad esclusione della lingua straniera, per cui si fa vera full immersion), ma si finisce per vivere in una bolla ultra-ristretta (di molto-benestanti o personale diplomatico) e si notano alcune difficoltà poi nel mondo reale.
    A meno che non si sia figli di ultra-ultra-benestanti, infatti prima o poi bisogna trovarsi un lavoro "normale" o anche solo frequentare un'università.
    A quel punto io ho visto (in altri, quindi sempre potenzialmente polarizzato da giudizio esterno) molte difficioltà ad adattarsi ad un mondo diverso da quello in cui si è cresciuti.

    Se si vuole investire in formazione, IMHO, meglio scuola pubblica + corsi di lingua specifici e/o quarto anno all'estero in paese anglosassone (ormai lo propongono molte scuole).
    E master post-laurea valutati poi per settore specifico.

    Sottoscrivo al 100%, e lo dico da ex studentessa della Bocconi
    Purtroppo molto spesso il prezzo della retta pagata non coincide con un effettivo aumento della qualità dell'insegnamento.
    Si tratta più che altro di socializzare con una microsfera di persone (di cui in larga parte molto povere emotivamente) con genitori più o meno abbienti.
    Crescendo ho più volte parlato con mio papà del fatto che farmi studiare in un'università privata sia stato il peggiore investimento che potesse fare a mio parere, e ho già deciso che per mia figlia sceglierò sicuramente scuola pubblica + esperienze all'estero
    Ovviamente poi ognuno fa le sue scelte e le considerazioni del caso, però per quanto possa valere l'opinione di una persona che non si conosce, valuterei bene il fatto di spendere cifre elevate per l'istruzione.

  3. #163
    L'avatar di Benjamin_Malaussène
    Data Registrazione
    Aug 2019
    Messaggi
    4,725
    Mentioned
    11 Post(s)
    Quoted
    3879 Post(s)
    Potenza rep
    42949675
    Citazione Originariamente Scritto da Cicciopaccio Visualizza Messaggio
    Concordo, per quanto anche l'anno all'estero mi dicono abbia costi importanti che se confermati mi farebbero cambiare idea.

    Meglio investire nell'università e sempre che ne valga la pena...una capra resta una capra anche dopo la Bocconi.
    Sì, a prescindere dai costi, la vedo (la scuola privata d'élite) come una esperienza inadatta a ragazzi "normali" (proprio perché alla fine i danni sulla crescita all'interno di una bolla dorata sono maggiori dei vantaggi). Diverso (immagino) se invece si è già all'interno di un'élite (vip, industriali, etc.) e se si punta a far crescere il "rampollo" in quello che sarà il suo ambiente naturale.

    L'anno all'estero invece, anche se non l'ho fatto direttamente, ho visto che vari coetanei (già in gamba all'epoca) che lo avevano fatto si sono ritrovati a 18 anni con una maturità (all'epoca) molto maggiore della mia, oltre che un ovvio vantaggio sulla lingua straniera.

    Citazione Originariamente Scritto da gaia.m91 Visualizza Messaggio
    Sottoscrivo al 100%, e lo dico da ex studentessa della Bocconi
    Purtroppo molto spesso il prezzo della retta pagata non coincide con un effettivo aumento della qualità dell'insegnamento.
    Si tratta più che altro di socializzare con una microsfera di persone (di cui in larga parte molto povere emotivamente) con genitori più o meno abbienti.
    Crescendo ho più volte parlato con mio papà del fatto che farmi studiare in un'università privata sia stato il peggiore investimento che potesse fare a mio parere, e ho già deciso che per mia figlia sceglierò sicuramente scuola pubblica + esperienze all'estero
    Ovviamente poi ognuno fa le sue scelte e le considerazioni del caso, però per quanto possa valere l'opinione di una persona che non si conosce, valuterei bene il fatto di spendere cifre elevate per l'istruzione.
    Sì, diciamo che poi all'università la valutazione è più attenuata, e gli svantaggi diventano solo quelli economici (la retta).
    Uno che ha frequentato una buona scuola pubblica (e quini ha un carattere già formato frequentando ambienti più o meno eterogenei), magari può apprezzare di più i vantaggi dell'università privata. Crescere invece fino a 19 anni in una scuola privata, secondo me rischia di lasciare dei buchi nel carattere/maturità di un adolescente.

    Poi certo, il costo-opportunità riferito alla retta dipende dalla famiglia di provenienza e va pesato insieme al costo del vivere fuori (alla fine uno di Rozzano che studia alla bocconi spende meno di un siciliano che studia fuori sede in un'università pubblica di Napoli).

  4. #164
    L'avatar di alfa71
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Messaggi
    11,721
    Mentioned
    127 Post(s)
    Quoted
    7886 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da gaia.m91 Visualizza Messaggio
    Sottoscrivo al 100%, e lo dico da ex studentessa della Bocconi
    Purtroppo molto spesso il prezzo della retta pagata non coincide con un effettivo aumento della qualità dell'insegnamento.
    Si tratta più che altro di socializzare con una microsfera di persone (di cui in larga parte molto povere emotivamente) con genitori più o meno abbienti.
    Crescendo ho più volte parlato con mio papà del fatto che farmi studiare in un'università privata sia stato il peggiore investimento che potesse fare a mio parere, e ho già deciso che per mia figlia sceglierò sicuramente scuola pubblica + esperienze all'estero
    Ovviamente poi ognuno fa le sue scelte e le considerazioni del caso, però per quanto possa valere l'opinione di una persona che non si conosce, valuterei bene il fatto di spendere cifre elevate per l'istruzione.
    Essendo tu una bocconiana ti faccio una domanda:

    cercare un posto di lavoro con un CV in cui c'è scritto che sei laureata alla Bocconi (in particolar modo determinati lavori in determinati ambiti) non ti ha dato nessun vantaggio in termini competitivi rispetto ad altri tuoi coetanei che si sono laureati in università pubbliche se nno addirittura altre università private tipo la Cattolica ?

  5. #165
    L'avatar di alfa71
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Messaggi
    11,721
    Mentioned
    127 Post(s)
    Quoted
    7886 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da Toptrader1970 Visualizza Messaggio
    Però col cavallino si rimorchia di più che col divano...
    beh dipende...magari la inviti a casa e la fai accomodare su un Poltrona Frau

    ..e comunque Cavallino e Collot non vanno molto d'accordo
    Ultima modifica di alfa71; 02-12-21 alle 15:46

  6. #166

    Data Registrazione
    Aug 2021
    Messaggi
    16
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    13 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da alfa71 Visualizza Messaggio
    Essendo tu una bocconiana ti faccio una domanda:

    cercare un posto di lavoro con un CV in cui c'è scritto che sei laureata alla Bocconi (in particolar modo determinati lavori in determinati ambiti) non ti ha dato nessun vantaggio rispetto ad altri tuoi coetanei che si sono lauresti in univeristà pubbliche ?
    Purtroppo non so risponderti per esperienza personale, perchè ho deciso di mia sponte di seguire un'altra strada.
    Ho saputo che in una ditta in Svizzera vicino a dove abito avevano una posizione aperta per sostituzione maternità, ho chiamato e mi hanno detto di presentarmi per la prova il giorno successivo.
    Dopo 2 giorni mi hanno fatto il contratto di tre mesi, e poi hanno deciso di tenermi nonostante la ragazza tornasse dalla maternità. E' stato un caso fortuito perchè sono stata la prima e l'unica che abbiano provato, e non ci sono stati tutti gli step soliti del recruiting.
    Però ti posso dire che so che normalmente ha influenza, specialmente in determinati ambiti come giustamente hai specificato.
    Ciò non significa però che sia la scelta migliore per l'azienda, e soprattutto che ne valga la pena per il candidato.
    Il motivo per cui ad esempio ho deciso di seguire una strada meno consueta è stato che la Bocconi indirizza in particolar modo verso le Big Four, o verso aziende multinazionali (vedi nel career day dove sono presenti solo questo tipo di realtà).
    Alcuni miei ex compagni di classe ci lavorano e i primi anni sono stati sfruttati, stipendio misero per lavorare anche 80 ore a settimana.
    Dall'altro lato la mia migliore amica che ha studiato all'Insubria è riuscita ad entrare in una delle Big 4 comunque, quindi potrebbe essere piu' difficile ma non impossibile.

  7. #167
    L'avatar di bobsinclair
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    10,170
    Mentioned
    48 Post(s)
    Quoted
    5144 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da mirkosalva Visualizza Messaggio
    Come ho già detto per me il vero ricco non è colui che gira in Ferrari bensì colui che può permettersi di stare sul divano da mane a sera.

    Poi non ho capito se ti piace tanto lavorà, ma cosa ci fai su questo thread? Anche se ben inteso mi fa piacere tu ci sia così come tanti altri.
    Se per questo il 90% di quelli che scrivono qua non c'entrano una mazza col thread
    E poi come penso sia chiaro io vivo già di rendita di fatto...Ho un'attività portata avanti dai miei collaboratori...io prendo solo i frutti...Non voglio fare il fenomeno ma già la mia giornata è liberissima...Non ho mai timbrato un cartellino, non ho orario e sto in ufficio qualche ora al giorno perchè mi piace trafficare un pochino...stop
    Quando si è liberi e riposati si ha anche voglia di fare mentre l'idea di non fare nulla e stare sul divano è tipica secondo me di chi è incatenato e idealizza la libertà come lo stare a non fare nulla di nulla...

  8. #168
    L'avatar di mirkosalva
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    15,852
    Mentioned
    44 Post(s)
    Quoted
    8725 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da harvest Visualizza Messaggio
    stessa situazione familiare di @puccio67... figlia alle superiori, a fine anno posto, come al solito, il rendiconto annuale. Quest'anno sarà più alto perché abbiamo avuto delle spese in casa straordinarie, alcune previste altre no, ma la tendenza anche negli scorsi anni era che si spendeva per andare avanti circa 18k
    Citazione Originariamente Scritto da bobsinclair Visualizza Messaggio
    18/20k pure noi
    20K pure noi (18K+2K di ammortamento auto)

  9. #169
    L'avatar di mirkosalva
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    15,852
    Mentioned
    44 Post(s)
    Quoted
    8725 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da bobsinclair Visualizza Messaggio
    Se per questo il 90% di quelli che scrivono qua non c'entrano una mazza col thread
    E poi come penso sia chiaro io vivo già di rendita di fatto...Ho un'attività portata avanti dai miei collaboratori...io prendo solo i frutti...Non voglio fare il fenomeno ma già la mia giornata è liberissima...Non ho mai timbrato un cartellino, non ho orario e sto in ufficio qualche ora al giorno perchè mi piace trafficare un pochino...stop
    Quando si è liberi e riposati si ha anche voglia di fare mentre l'idea di non fare nulla e stare sul divano è tipica secondo me di chi è incatenato e idealizza la libertà come lo stare a non fare nulla di nulla...
    va beh, ma sei un caso atipico che non rappresenta minimamente la mediana nazionale del popolo lavoratore.

  10. #170
    L'avatar di mirkosalva
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    15,852
    Mentioned
    44 Post(s)
    Quoted
    8725 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da oscar.pettinari Visualizza Messaggio
    No la frutta meglio di no ....magari carne in offerta ...oppure prodotti gia' surgelati tipo pesce o verdura in busta. Per il resto pasta, scatolame, prodotti per la salute ecc....in offerta si fa scorta.
    ah ok ora ho capito, cioè se trovi in offerta compri di più facendo scorta surgelando. Ok, grazie

Accedi