Venezuela e PDVSA (Vol.160) Quota "Aran2" .... il sogno ricostituente! - Pagina 157
Bce e tassi, Deutsche Bank più hawkish: inflazione rallenterà meno delle attese, rialzo tassi già quest’anno. Il rischio stretta 50 pb
Primo rialzo dei tassi da parte della Bce a dicembre di quest'anno: è l'outlook firmato dagli economisti di Deutsche Bank che, in un momento in cui i mercati percepiscono il …
Bitcoin e Nasdaq vanno a braccetto, si scalfisce il mito della decorrelazione delle crypto dalle asset classs tradizionali
Tentativo di stabilizzazione dei prezzi per le criptovalute dopo la grande caduta dell’ultima settimana. Rimane comunque alta l’attesa per la Fed in quanto toni hawkish della banca centrale Usa potrebbero …
Ica 2021: a Leonteq il Premio per il Certificato dell?Anno
Quest?anno è stata Leonteq ad aggiudicarsi con un suo prodotto il prestigioso Premio per il Certificato dell?Anno degli ICA 2021, un riconoscimento che è stato commentato dalle parole di Marco Occhetti. La quindicesima edizione dell?Italian Certificate Awards (ICA) si …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1561
    L'avatar di ninjazzurro
    Data Registrazione
    Nov 2016
    Messaggi
    3,501
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    1799 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    LO QUE FALTABA | Capriles quiere reemplazar a Juan Guaido como presidente interino - Donlengua

    LO QUE FALTABA | Capriles quiere reemplazar a Juan Guaidó como presidente interino

  2. #1562

    Data Registrazione
    Jul 2016
    Messaggi
    2,644
    Mentioned
    22 Post(s)
    Quoted
    2232 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Netstudio Visualizza Messaggio
    E ci risiamo... Ogni mio post devi rispondere dando la tua interpretazione? Se ti senti realizzato così fai pure... Che ti devo dire.
    È vero che il rapporto degli osservatori europei verrà rilasciato il prossimo anno ma se non è stato segnalato nessuno scandalo (qualche irregolarità) e qualche incidente subito dopo le elezioni non credo che si possa riprendere la storiella dei brogli, storiella che va da 10 anni ad oggi pubblicizzata... Magari prima ci poteva stare, ma dopo 10 anni penso sia arrivato il momento di cambiare ...
    Il fatto è che l' affluenza è stata del 41% ... Mi sembra un dato abbastanza significativo... Ha vinto Maduro c'è poco da fare. I venezuelani vogliono il regime chavista o quanto meno la maggioranza ... Purtroppo. Poi giratela come volete e aspettiamo il rapporto europeo che attesterà che ci sono stati dei dubbi in alcune regioni e che quindi non è chiara la situazione... Ma va? E continuiamo per altri 10 anni. Per me il quadro è chiaro... Maduro deve trovare la strada per attrarre un minimo di interesse nei confronti degli USA... E la vedo male. Mi sbaglierò sicuramente ma è il mio punto di vista.
    io non ho dato la "mia interpretazione" io ho riportato i fatti, ti ho messo un video in cui la responsabile degli osservatori UE dice l'esatto opposto di quanto hai scritto tu che, come sei solito fare, hai riportato fatti assolutamente non corrispondenti alla realtà, ma a quanto pare l'unica cosa che ti riesce è scrivere balle
    Tra quelle che definisci "qualche irregolarità" la Santos ha citato il fatto che il PSUV abbia utilizzato la cassa dello stato per fare propaganda elettorale, cosa vietata dalla Costituzione, e che prevede l'annullamento del voto, il che è leggermente in contrasto con la tua dichiarazione di "elezioni democratiche"
    Idem per i "venezuelani vogliono il regime chavista", perchè, risultato alla mano meno di 4 milioni di venezuelani hanno votato per il PSUV , e se prendiamo per buoni i numeri che fornisci tu 4 milioni su 40 è il 10% che non è assolutamente la maggioranza come sostieni
    oltre a questo, biden è stato molto chiaro col Venezuela non cambia nulla finchè maduro non sarà giudicato per narcotraffico, poi mettiamoci pure le indagini, del CPI e non degli USA, in corso per violazione dei diritti umani, 2 particolari che, a te sfuggono, ma che rendono del tutto inutile il risultato elettorale, qualsiasi esso sia, a fini dei rapporti Venezuela /USA-UE
    Definire poi "storiella che va da 10 anni ad oggi pubblicizzata" il fatto che in Venezuela ci siano stati regolarmente brogli, denunciati non solo da opposzione, usa e ue, ma pure dalla corte suprema venezuelana che non ha riconosciuto la validità del voto alle presidenziali, nelle votazioni dell'ultimo decennio dimostra che tu vivi completamente fuori dalla realtà
    Ultima modifica di jq68; 30-11-21 alle 15:37

  3. #1563

    Data Registrazione
    Nov 2015
    Messaggi
    523
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    364 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da jq68 Visualizza Messaggio
    io non ho dato la "mia interpretazione" io ho riportato i fatti, ti ho messo un video in cui la responsabile degli osservatori UE dice l'esatto opposto di quanto hai scritto tu che, come sei solito fare, hai riportato fatti assolutamente non corrispondenti alla realtà, ma a quanto pare l'unica cosa che ti riesce è scrivere balle
    Tra quelle che definisci "qualche irregolarità" la Santos ha citato il fatto che il PSUV abbia utilizzato la cassa dello stato per fare propaganda elettorale, cosa vietata dalla Costituzione, e che prevede l'annullamento del voto, il che è leggermente in contrasto con la tua dichiarazione di "elezioni democratiche"
    Idem per i "venezuelani vogliono il regime chavista", perchè, risultato alla mano meno di 4 milioni di venezuelani hanno votato per il PSUV , e se prendiamo per buoni i numeri che fornisci tu 4 milioni su 40 è il 10% che non è assolutamente la maggioranza come sostieni
    oltre a questo, biden è stato molto chiaro col Venezuela non cambia nulla finchè maduro non sarà giudicato per narcotraffico, poi mettiamoci pure le indagini, del CPI e non degli USA, in corso per violazione dei diritti umani, 2 particolari che, a te sfuggono, ma che rendono del tutto inutile il risultato elettorale, qualsiasi esso sia, a fini dei rapporti Venezuela /USA-UE
    Definire poi "storiella che va da 10 anni ad oggi pubblicizzata" il fatto che in Venezuela ci siano stati regolarmente brogli, denunciati non solo da opposzione, usa e ue, ma pure dalla corte suprema venezuelana che non ha riconosciuto la validità del voto alle presidenziali, nelle votazioni dell'ultimo decennio dimostra che tu vivi completamente fuori dalla realtà
    E siamo sempre alle solite.... io esprimo una mia opinione che può anche essere sbagliata (l' ho anche ribadito in conclusione del mio post) mentre tu dio sceso in terra ti elevi come guru della finanza e fornisci come dici dati reali su un paese sotto regime e che anche la stampa locale fa fatica a riportare. Cioè tu dai per certo che ci sono stati brogli elettorali, che sono più di dieci anni che il popolo venezuelano è oppresso e poverino non può far nulla e quindi resta nella fame e nell' oppressione di Maduro. E anche questa volta rimane nella sua oppressione nonostante un' affluenza del 41% dei votanti... Quindi questi votanti sono andati a votare sotto minaccia?
    Sicuramente ci sono stati dei casi di corruzione, di violazione dei diritti, di incidenti... tanti di questi peccati sai succedono anche in paesi democratici e occidentali compresa la nostra Italia... O forse non lo sai? Ma veramente vivi in Uganda allora? Dici delle banalità dettate da testate giornalistiche che potrebbero gonfiare le notizie perchè guidate... o questa probabilità la escludi totalmente? Per me in stati dove esiste il regime di verità se ne possono tirare fuori poco; ma tu sei dio quindi sai cosa succede in questi paesi mentre noi comuni mortali che abbiamo qualche perplessità raccontiamo solo balle.
    Su maduro qui sul forum sanno tutti come la penso... E' il male del Venezuela... Ma la mia opinione sui venezuelani che preferiscono restare sotto il regime chavista perchè gli fa più comodo non me lo leva nessuno dalla testa; perchè sono nati con il regime e non vogliono lasciarlo. E' impossibile che dopo più di 10 anni di sottomissione i venezuelani non si ribellano e nessuno nel mondo provi a risolvere una questione così delicata da decenni.
    Ma ora sono certo di una cosa al 100% ..... che dici solo cag... altro che dio della finanza.
    Ultima modifica di Netstudio; 30-11-21 alle 16:13

  4. #1564
    L'avatar di Carib
    Data Registrazione
    Dec 2004
    Messaggi
    18,369
    Mentioned
    53 Post(s)
    Quoted
    5244 Post(s)
    Potenza rep
    42949690
    Citazione Originariamente Scritto da Netstudio Visualizza Messaggio
    E siamo sempre alle solite.... io esprimo una mia opinione che può anche essere sbagliata (l' ho anche ribadito in conclusione del mio post) mentre tu dio sceso in terra ti elevi come guru della finanza e fornisci come dici dati reali su un paese sotto regime e che anche la stampa locale fa fatica a riportare. Cioè tu dai per certo che ci sono stati brogli elettorali, che sono più di dieci anni che il popolo venezuelano è oppresso e poverino non può far nulla e quindi resta nella fame e nell' oppressione di Maduro. E anche questa volta rimane nella sua oppressione nonostante un' affluenza del 41% dei votanti... Quindi questi votanti sono andati a votare sotto minaccia?
    Sicuramente ci sono stati dei casi di corruzione, di violazione dei diritti, di incidenti... tanti di questi peccati sai succedono anche in paesi democratici e occidentali compresa la nostra Italia... O forse non lo sai? Ma veramente vivi in Uganda allora? Dici delle banalità dettate da testate giornalistiche che potrebbero gonfiare le notizie perchè guidate... o questa probabilità la escludi totalmente? Per me in stati dove esiste il regime di verità se ne possono tirare fuori poco; ma tu sei dio quindi sai cosa succede in questi paesi mentre noi comuni mortali che abbiamo qualche perplessità raccontiamo solo balle.
    Su maduro qui sul forum sanno tutti come la penso... E' il male del Venezuela... Ma la mia opinione sui venezuelani che preferiscono restare sotto il regime chavista perchè gli fa più comodo non me lo leva nessuno dalla testa; perchè sono nati con il regime e non vogliono lasciarlo. E' impossibile che dopo più di 10 anni di sottomissione i venezuelani non si ribellano e nessuno nel mondo provi a risolvere una questione così delicata da decenni.
    Ma ora sono certo di una cosa al 100% ..... che dici solo cag... altro che dio della finanza.
    sono stato in Venezuela solo 3 volte in vita mia, ma ho vari amici con passaporto venezolano che ci hanno vissuto per decenni.
    uno solo di costoro vive ancora a Caracas. Gli altri sono emigrati nel corso dell'ultimo decennio.

    Il Venezuela e', per quel che ho visto, un sistema parassitario fondato su un cinquantennio di rendite petrolifere.

    il grosso della popolazione residente vive di sussidii distribuiti dal governo (in cambio del voto).
    PDVsa manteneva 150.000 famiglie, e un codazzo di fornitori ammanicati e ladri.

    Finche la rendita petrolifera bastava a coprire tutti, nessun problema, ma avendo distrutto la struttura manageriale di PDVsa e altre industrie pubbliche...
    il fiume di denaro si e' prosciugato.

    Il Venezuela aveva fino a un decennio fa poco debito esterno, ma perso l'accesso al credito il problema e' diventato serio.

    La questione fondamentale, a mio parere, non e' tanto il seguito piu' o meno grande dei vari partiti clientelari (PSUV in primis),
    ma il ritorno ad una gestione sana e professionale dell'economia, con una moneta vera, che oggi come oggi non puo' che essere il Dollaro
    (non quelli stampati in Colombia, quelli veri). La seconda questione e' geopolitica: occorre un accordo con gli americani, rimandando i cubani all'Avana.

  5. #1565

    Data Registrazione
    Nov 2015
    Messaggi
    523
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    364 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da Carib Visualizza Messaggio
    sono stato in Venezuela solo 3 volte in vita mia, ma ho vari amici con passaporto venezolano che ci hanno vissuto per decenni.
    uno solo di costoro vive ancora a Caracas. Gli altri sono emigrati nel corso dell'ultimo decennio.

    Il Venezuela e', per quel che ho visto, un sistema parassitario fondato su un cinquantennio di rendite petrolifere.

    il grosso della popolazione residente vive di sussidii distribuiti dal governo (in cambio del voto).
    PDVsa manteneva 150.000 famiglie, e un codazzo di fornitori ammanicati e ladri.

    Finche la rendita petrolifera bastava a coprire tutti, nessun problema, ma avendo distrutto la struttura manageriale di PDVsa e altre industrie pubbliche...
    il fiume di denaro si e' prosciugato.

    Il Venezuela aveva fino a un decennio fa poco debito esterno, ma perso l'accesso al credito il problema e' diventato serio.

    La questione fondamentale, a mio parere, non e' tanto il seguito piu' o meno grande dei vari partiti clientelari (PSUV in primis),
    ma il ritorno ad una gestione sana e professionale dell'economia, con una moneta vera, che oggi come oggi non puo' che essere il Dollaro
    (non quelli stampati in Colombia, quelli veri). La seconda questione e' geopolitica: occorre un accordo con gli americani, rimandando i cubani all'Avana.
    Condivido la tua analisi e anche l' unica soluzione in grato di sistemare il paese; il mio dubbio resta sempre il poco interesse degli USA ; non vedo perchè debbano essere così interessati ad uno stato governato dal regime da una vita dove secondo me il suo popolo non ha poi così tanta voglia di cambiare. Prima c' era il petrolio che faceva gola agli USA... ma adesso???

  6. #1566

    Data Registrazione
    Jul 2017
    Messaggi
    3,680
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    2216 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Citazione Originariamente Scritto da Carib Visualizza Messaggio
    sono stato in Venezuela solo 3 volte in vita mia, ma ho vari amici con passaporto venezolano che ci hanno vissuto per decenni.
    uno solo di costoro vive ancora a Caracas. Gli altri sono emigrati nel corso dell'ultimo decennio.

    Il Venezuela e', per quel che ho visto, un sistema parassitario fondato su un cinquantennio di rendite petrolifere.

    il grosso della popolazione residente vive di sussidii distribuiti dal governo (in cambio del voto).
    PDVsa manteneva 150.000 famiglie, e un codazzo di fornitori ammanicati e ladri.

    Finche la rendita petrolifera bastava a coprire tutti, nessun problema, ma avendo distrutto la struttura manageriale di PDVsa e altre industrie pubbliche...
    il fiume di denaro si e' prosciugato.

    Il Venezuela aveva fino a un decennio fa poco debito esterno, ma perso l'accesso al credito il problema e' diventato serio.

    La questione fondamentale, a mio parere, non e' tanto il seguito piu' o meno grande dei vari partiti clientelari (PSUV in primis),
    ma il ritorno ad una gestione sana e professionale dell'economia, con una moneta vera, che oggi come oggi non puo' che essere il Dollaro
    (non quelli stampati in Colombia, quelli veri). La seconda questione e' geopolitica: occorre un accordo con gli americani, rimandando i cubani all'Avana.
    Come sempre concordo.
    Agli Usa occorre offrire almeno un qualche appiglio per rimuovere qualche sanzione e questa autonomina di Capriles, desideroso anche di collaborare con i chavisti, trovo che vada nella direzione opposta.
    Chi gli spiega a Biden che si sbagliano da anni perché il vero presidente interino ora è Capriles?

  7. #1567
    L'avatar di Carib
    Data Registrazione
    Dec 2004
    Messaggi
    18,369
    Mentioned
    53 Post(s)
    Quoted
    5244 Post(s)
    Potenza rep
    42949690
    Citazione Originariamente Scritto da Potemkin Visualizza Messaggio
    Come sempre concordo.
    Agli Usa occorre offrire almeno un qualche appiglio per rimuovere qualche sanzione e questa autonomina di Capriles, desideroso anche di collaborare con i chavisti, trovo che vada nella direzione opposta.
    Chi gli spiega a Biden che si sbagliano da anni perché il vero presidente interino ora è Capriles?
    Biden, in vista delle elezioni di mid term di novembre prossimo, ha interesse a vedere prezzi del petrolio piu' contenuti.
    Abbastanza elevati per mantenere viva l'industria del fracking, ma non cosi' elevati dal fare incattivire gli automobilisti/elettori.

    Detto questo, per riportare la produzione del venezuela a due milioni di barili/g.. occorrono almeno un paio d'anni e molti investimenti.
    Chevron e soci investirebbero volentieri, ma con garanzie politiche solide di non trovarsi in ostaggio di un dittatore baffuto al servizio di cuba.

    Se vuole "normalizzare".. Maduro puo'. Ma deve mettere sul tavolo elezioni presidenziali vere abbastanza presto, economia con forte presenza del dollaro e degli americani,
    ritorno dei cubani sulla loro isola, a mio parere. In cambio, amnistia e esilio dorato, se perde.

    Pare chiedere la luna.. ma quando Mao si rese conto del costo di dipendere da Mosca, chiamo' Kissinger, e cambio' linea.
    Non parlo' di elezioni libere, figuriamoci, ma sviolino' gli americani con convincimento.. e fatti concreti.

  8. #1568
    L'avatar di Carib
    Data Registrazione
    Dec 2004
    Messaggi
    18,369
    Mentioned
    53 Post(s)
    Quoted
    5244 Post(s)
    Potenza rep
    42949690
    PS: si tenga presente il precedente Lula.
    Quando, nel 2002, Lula disse chiaramente agli americani che, se eletto, avrebbe governato con moderazione e rispetto per l'economia privata, gli americani si guardarono bene dall' interferire nelle elezioni in Brasile. e Lula governo' senza problemi con washington per otto anni.
    Se Maduro cambiasse casacca, diventasse social-democratico e pro-americano, i vicini del nord potrebbero cambiare approccio.
    Ma il Brasile e il Venezuela sono realta' politiche assai diverse.

  9. #1569
    L'avatar di Gioxx
    Data Registrazione
    Aug 2014
    Messaggi
    8,901
    Mentioned
    9 Post(s)
    Quoted
    4236 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    a gennaio scade il mandato.....


    Biden invita a Guaido a su gran cumbre de las democracias del mundo - SWI swissinfo.ch

    30 novembre 2021 - 16:09
    Washington, 30 nov (EFE).- Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha invitato il leader dell'opposizione venezuelana Juan Guaidó al vertice dei leader della democrazia mondiale contro l'autoritarismo, ha detto martedì il capo della diplomazia americana per l'America Latina, Brian A. Nichols.

    Nichols ha rilasciato queste dichiarazioni in un'audizione della Commissione Esteri del Senato in risposta al presidente di quell'entità, il democratico Bob Menéndez, che gli ha chiesto espressamente se il vertice delle democrazie avrebbe avuto la partecipazione di Guaidó, a cui gli Stati Uniti e altri paesi lo riconoscono come presidente ad interim del Venezuela.

    "Esatto, signor presidente. E lui (Guaidó) sarà una delle parti intervenienti in quell'evento", ha risposto Nichols.

    Il summit delle democrazie si terrà virtualmente tra il 9 e il 10 dicembre, e verterà su tre temi: la difesa dall'autoritarismo, la lotta alla corruzione e la promozione del rispetto dei diritti umani, come ha spiegato la Casa Bianca.

    Dopo questo incontro, Biden inviterà ancora una volta i leader mondiali dopo un anno di consultazioni per vedere i progressi compiuti sui loro impegni.

    Ad entrambi gli appuntamenti sono invitati capi di Stato, della società civile, filantropi e leader del settore privato.

    Tenendo questi due vertici, Biden intende realizzare uno dei principi che guidano la sua politica estera: l'idea che gli Stati Uniti debbano guidare gli sforzi internazionali per combattere la corruzione, difendere le democrazie dall'autoritarismo e proteggere i diritti umani.

    Dopo essere arrivato alla Casa Bianca nel gennaio di quest'anno, Biden ha deciso di mantenere il riconoscimento di Guaidó come presidente ad interim espresso nel 2019 dal suo predecessore, Donald Trump; Ma in questi mesi non ha fatto del Venezuela una priorità della sua politica estera.

  10. #1570

    Data Registrazione
    Jul 2017
    Messaggi
    3,680
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    2216 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Facciamocene una ragione: Guaido' ha il riconoscimento degli Usa. E visto che gli Usa contano qualcosa in questa vicenda...

Accedi