Vivere di rendita, posso (Vol. XLII)? - Pagina 169
Intesa Sanpaolo sforna il dividendo d’autunno, rendimento da prima della classe e a novembre concederà il bis
Intesa Sanpaolo si appresta a distribuire un generoso dividendo ai propri azionisti. Lunedì 18 ottobre ci sarà infatti lo stacco della corposa cedola di 0,0996 euro per azione. La distribuzione avrà …
Carne coltivata prossima frontiera degli investimenti sostenibili. Le realtà più promettenti finite nel mirino di DiCaprio e Kutcher
Per ora la carne coltivata è disponibile solo a Singapore, ma in futuro i consumatori di tutto il mondo avranno la possibilità di addentare hamburger, costolette e filetti che non …
Vietnam e Arabia alla guida dei VARPS. Focus su cinque paesi decorrelati dai mercati emergenti principali
Di seguito pubblichiamo il commento a cura di Tim Love, Investment Director responsabile delle strategie azionarie dei paesi emergenti di GAM Nel 2016 abbiamo identificato cinque mercati chiave all’interno dell’universo …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1681
    L'avatar di mirkosalva
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    14,114
    Mentioned
    39 Post(s)
    Quoted
    7644 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da ortis Visualizza Messaggio
    Come già dicevano altri, in un'ottica di lungo periodo (mantenendo il paragone etf -> immobili) è solo un alibi che si fa con se stessi per non entrare su strumenti come gli etf.
    Alibi, che per onestà intellettuale, mi sono creato anch'io diversi anni fa.
    Come dicevi giustamente in un tuo post precedente, alla fine è solo una questione psicologica.
    probabilmente tu e @bobsinclair avete ragione, ma intuitavamente sento che il paragone non torna del tutto.

    Gli immobili secondo me sono meno volatili dell'azionario/ETF, non credo sia solo perché il prezzo degli stessi non è così trasparente come le azioni.
    È vero che gli immobili in Italia dal 2009 hanno preso una botta del -30% e ancora stanno sotto, però questa è la durata del Drawdown, non la volatità. Cioè secondo me anche se uno andasse ogni 6 mesi a farsi valutare casa da un perito/AI, non è che troverebbe un prezzo che balla come quello di un ETF/azionario.

    Lo yield inoltre degli immobili non è malvagio assomiglia a un high dividend o a un REIT, ma queste ultime asset class di solito subiscono drawdown pure peggiori degli ETF basati su indici a capitalizzazione classica.

    Ecco purtroppo di vermanete negativo è che lo yield degli immobili fisici non è un proprio un Bancomat come i dividendi degli ETF, ma bisogna andarci dietro e a volte sono rotture di @@ notevoli.

    Il singolo immobile di orrendo poi ha il rischio estremo di quasi azzeramento (vedi grattacielo bruciato a Milano), come però la singola azione, quindi sarebbe più opportuno paragonare ETF ad un gruppo di almeno 20-30 appartamenti sparsi in diverse città (che gestirli e starci dietro poi deve essere proprio una gran goduria. )

  2. #1682

    Data Registrazione
    Apr 2019
    Messaggi
    13,335
    Mentioned
    14 Post(s)
    Quoted
    6975 Post(s)
    Potenza rep
    42949675
    Citazione Originariamente Scritto da Aga820000 Visualizza Messaggio
    Ognuno giusto che faccia come meglio crede ma visto che qua nessuno si chiama Warren di nome e Buffet di cognome per non avere brutte sorprese gli unici investimenti azionari da fare degni di quel nome sono su indice azionari possibilmente il piu diversificati possibile...

    A meno che uno non abbia info da insider le puntate sulle singole azioni per me sono alla stregua delle puntate alla SNAI (e quindi non alternative all'investimento immobiliare) specie su titoli con market cap sotto i 5/10 bln.. possono andare bene ma poi se ripetute nel tempo portano a perdere soldi o cmq a sottoperformare l'indice..

    I grandi maestri ci hanno già tracciato la strada sul come fare soldi in maniera passiva sul lungo termine pazzesco come ci si voglia ancora impuntare nel cercare di fare meglio
    Pensa che su digitouch un utente ha credo 150 o 200 Mila euro e rappresenta quasi tutto quello che ha. Ammetto che così è eccessivo.

  3. #1683

    Data Registrazione
    Apr 2019
    Messaggi
    13,335
    Mentioned
    14 Post(s)
    Quoted
    6975 Post(s)
    Potenza rep
    42949675
    Citazione Originariamente Scritto da Ventures Visualizza Messaggio
    So che per te sarà uno shock saperlo ma hai ottenuto performance ridicole in confronto a chi si è limitato ad acquistare delle quote di sp500 o di msci world. Oltretutto rischiando l'osso del collo con titoli patacca.
    Non è che se in 10 anni guadagni 2 spicci puoi dire di essere un grande investitore, le performance vanno lette alla luce del contesto (mercati in salita costante da anni e anni).
    Per me per consigliare ad altri di investire in questa robaccia bisogna essere to nti forte
    A detta di gente più capace di me, se investendo in azioni negli ultimi 10 anni non hai fatto x2 o poco meno meglio che vai a dare da mangiare alle papere al parco.
    Ho già postato i guadagni 2016, 2017, 2018, investendo su retelit, gefran, eurotech, ferrivie nord Milano, elica, expert system quindi non vorrei annoiare i lettori. Ma parlami di te, del tuo patrimonio e delle tue performance.

  4. #1684

    Data Registrazione
    Aug 2015
    Messaggi
    431
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    265 Post(s)
    Potenza rep
    38479367
    Citazione Originariamente Scritto da mirkosalva Visualizza Messaggio
    probabilmente tu e @bobsinclair avete ragione, ma intuitavamente sento che il paragone non torna del tutto.

    Gli immobili secondo me sono meno volatili dell'azionario/ETF, non credo sia solo perché il prezzo degli stessi non è così trasparente come le azioni.
    È vero che gli immobili in Italia dal 2009 hanno preso una botta del -30% e ancora stanno sotto, però questa è la durata del Drawdown, non la volatitÃ*. Cioè secondo me anche se uno andasse ogni 6 mesi a farsi valutare casa da un perito/AI, non è che troverebbe un prezzo che balla come quello di un ETF/azionario.

    Lo yield inoltre degli immobili non è malvagio assomiglia a un high dividend o a un REIT, ma queste ultime asset class di solito subiscono drawdown pure peggiori degli ETF basati su indici a capitalizzazione classica.

    Ecco purtroppo di vermanete negativo è che lo yield degli immobili fisici non è un proprio un Bancomat come i dividendi degli ETF, ma bisogna andarci dietro e a volte sono rotture di @@ notevoli.

    Il singolo immobile di orrendo poi ha il rischio estremo di quasi azzeramento (vedi grattacielo bruciato a Milano), come però la singola azione, quindi sarebbe più opportuno paragonare ETF ad un gruppo di almeno 20-30 appartamenti sparsi in diverse cittÃ* (che gestirli e starci dietro poi deve essere proprio una gran goduria. )
    c'è un'altra grossa differenza, un ETF lo compri/vendi con pochi euro quasi istantaneamente, un immobile no e i vari balzelli (notaio/tasse/agenzia ecc.) sono una commissione di entrata piuttosto pesante.
    Un'ultima considerazione, si prevedono per quest'anno meno di 400k nascite con un saldo negativo nascite morti di 300k, certo il numero di morti dovrebbe decrescere, quello delle nascite potrebbe aumentare, però credo che sia difficile vedere un'inversione di trend a breve. Anche perché come dice Blangiardo questo livello di nascite vista l'etÃ* della popolazione è compatibile con una popolazione di 30 milioni di abitanti, rendiamoci conti di quali sarebbero le conseguenze (e non solo sull'immbiliare)

    'Con 400mila nascite l'anno siamo un Paese da 30 milioni di abitanti' - Cronaca - ANSA

  5. #1685

    Data Registrazione
    Apr 2019
    Messaggi
    13,335
    Mentioned
    14 Post(s)
    Quoted
    6975 Post(s)
    Potenza rep
    42949675
    Citazione Originariamente Scritto da ex pito Visualizza Messaggio
    c'è un'altra grossa differenza, un ETF lo compri/vendi con pochi euro quasi istantaneamente, un immobile no e i vari balzelli (notaio/tasse/agenzia ecc.) sono una commissione di entrata piuttosto pesante.
    Un'ultima considerazione, si prevedono per quest'anno meno di 400k nascite con un saldo negativo nascite morti di 300k, certo il numero di morti dovrebbe decrescere, quello delle nascite potrebbe aumentare, però credo che sia difficile vedere un'inversione di trend a breve. Anche perché come dice Blangiardo questo livello di nascite vista l'etÃ* della popolazione è compatibile con una popolazione di 30 milioni di abitanti, rendiamoci conti di quali sarebbero le conseguenze (e non solo sull'immbiliare)

    'Con 400mila nascite l'anno siamo un Paese da 30 milioni di abitanti' - Cronaca - ANSA
    L intervista sul crollo dele nascite era su La Stampa, molto interessante la proiezione nel medio periodo. Sugli immobili ci andrei cauto, magari quelli al mare o in zone ricercate si se capita l occasione, ma non mi sbilancerei come un signore che conosco, anche se la sua operazione è stata ristrutturare un palazzo rudere di famigkia negli anni 70 per farne appartenenti da affittare. Qualcuno lo ha venduto anni fa, un paio sono vuoti in vendita a prezzi non bassi, qualcuno è affittato, ma non so quanto spese negli anni 70, probabilmente tutto ciò che aveva.

  6. #1686
    L'avatar di locco68
    Data Registrazione
    Feb 2004
    Messaggi
    10,711
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    1025 Post(s)
    Potenza rep
    42949690
    Citazione Originariamente Scritto da Aga820000 Visualizza Messaggio
    Ognuno giusto che faccia come meglio crede ma visto che qua nessuno si chiama Warren di nome e Buffet di cognome per non avere brutte sorprese gli unici investimenti azionari da fare degni di quel nome sono su indice azionari possibilmente il piu diversificati possibile...

    A meno che uno non abbia info da insider le puntate sulle singole azioni per me sono alla stregua delle puntate alla SNAI (e quindi non alternative all'investimento immobiliare) specie su titoli con market cap sotto i 5/10 bln.. possono andare bene ma poi se ripetute nel tempo portano a perdere soldi o cmq a sottoperformare l'indice..

    I grandi maestri ci hanno già tracciato la strada sul come fare soldi in maniera passiva sul lungo termine pazzesco come ci si voglia ancora impuntare nel cercare di fare meglio
    Buffett (doppia T) consiglia agli investitori di comprare fondi indice e investire regolarmente.
    Sconsiglia lo stock picking.

  7. #1687

    Data Registrazione
    Aug 2015
    Messaggi
    431
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    265 Post(s)
    Potenza rep
    38479367
    Citazione Originariamente Scritto da rentier64 Visualizza Messaggio
    Un ragazzo che ha sufficienti garanzie, come un lavoro a tempo indeterminato o i genitori che possono ipotecare l’immobile dove vivono, può chiedere un mutuo prima casa a tasso agevolato e mettere lì la sua residenza. Oggi i tassi sono bassissimi, date un'occhiata su MutuiOnline o Facile.it, ma nei mesi a venire cresceranno, ecco perchè questo è un momento d'oro. Il ragazzo vivrà in una stanza e le altre le potrà affittare a studenti o turisti. In questo modo non solo si ripagherà il mutuo, ma potrebbe anche guadagnare qualcosina. Pagarà le tasse sui guadagni (tipicamente al 21%), ma niente IMU perchè per lui è prima casa. Inoltre dividerà spese e bollette con gli altri inquilini.

    Dopo qualche anno, saldato il debito, si ritroverà con un'entrata extra mensile di tutto rispetto, che potrebbe anche permettergli di vivere così, senza lavorare. E allora siamo ancora convinti che indebitarsi sia un errore? Talvolta basta fare un passo più in là dei soliti luoghi comuni per scoprire che le cose sono un po' diverse da come abbiamo sempre creduto.
    la mia idea di vivere di rendita è un po' diversa dall'avere una stanza in condivisione a vita.
    Che poi negli ultimi 2 anni senza università/vacanze per buona parte chiusi cosa sarebbe successo a questo piano se non si avevano le spalle abbastanza larghe per sostenere le spese senza queste entrate?

  8. #1688
    L'avatar di locco68
    Data Registrazione
    Feb 2004
    Messaggi
    10,711
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    1025 Post(s)
    Potenza rep
    42949690
    Citazione Originariamente Scritto da Toptrader1970 Visualizza Messaggio
    L intervista sul crollo dele nascite era su La Stampa, molto interessante la proiezione nel medio periodo. Sugli immobili ci andrei cauto, magari quelli al mare o in zone ricercate si se capita l occasione, ma non mi sbilancerei come un signore che conosco, anche se la sua operazione è stata ristrutturare un palazzo rudere di famigkia negli anni 70 per farne appartenenti da affittare. Qualcuno lo ha venduto anni fa, un paio sono vuoti in vendita a prezzi non bassi, qualcuno è affittato, ma non so quanto spese negli anni 70, probabilmente tutto ciò che aveva.
    Buffett qualche anno fa citò l'Italia come esempio negativo per immobiliare, dicendo che in Usa per fortuna il saldo demografico non era come da noi.

  9. #1689

    Data Registrazione
    Apr 2019
    Messaggi
    13,335
    Mentioned
    14 Post(s)
    Quoted
    6975 Post(s)
    Potenza rep
    42949675
    Citazione Originariamente Scritto da locco68 Visualizza Messaggio
    Buffett qualche anno fa citò l'Italia come esempio negativo per immobiliare, dicendo che in Usa per fortuna il saldo demografico non era come da noi.
    Se ben ricordo per gli americani però la casa è vista in modo molto diverso che da noi, molto sono in affitto per la mobilità lavorativa, inoltre quando ci sono stati i crolli finanziari, 2008, 2011, le quotazioni delle case crollarono. Un amico che segue il mercato anni fa no disse che si trovavano delle ville a 20 mila dollari. Qui crolli così importanti non li vedo, al mare hanno ancora prezzi al top, nelle cittadine di periferia discorso diverso.

  10. #1690
    L'avatar di donsalieri
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Messaggi
    2,301
    Mentioned
    17 Post(s)
    Quoted
    1664 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da Toptrader1970 Visualizza Messaggio
    Se ben ricordo per gli americani però la casa è vista in modo molto diverso che da noi, molto sono in affitto per la mobilità lavorativa, ...
    In realtà la mobilità lavorativa c'è anche da noi, di colleghi che cambiano lavoro spostandosi anche "solo" di 100km ne conto a decine.
    E tantissimi acquistano casa per poi rivenderla appena si spostano.
    Decisioni forse che andrebbero ponderate un tantino meglio almeno per chi lavora nel privato.

Accedi