Venezuela e PDVSA (Vol.159) - Pagina 93
Bce, altro che tapering. Lagarde pronta a ricaricare bazooka o a lanciarne uno nuovo. Senza Weidmann un futuro ancora più dovish?
Tapering PEPP solo di facciata da parte della Bce di Christine Lagarde? Più che lecito porsi questo interrogativo, in attesa del prossimo meeting del Consiglio direttivo, in calendario il prossimo …
Aspettando COP26: le domande irrisolte sul futuro del pianeta
L?appuntamento di Glasgow, snodo cruciale per il clima e il futuro del pianeta, è sempre più vicino. E ci sono alcuni importantissimi dubbi da risolvere tra i vari Paesi, sulle …
Mercati europei in territorio positivi dopo nuovi record S&P 500, Eni e Saipem ostacolate da resistenze chiave
Le Borse europee si muovono in territorio positivo dopo i ribassi di ieri, sulla scia del nuovo record a Wall Street dell’S&P500 e dei guadagni dei listini asiatici, che hanno …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #921
    L'avatar di ninjazzurro
    Data Registrazione
    Nov 2016
    Messaggi
    3,219
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    1636 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Citazione Originariamente Scritto da Carib Visualizza Messaggio
    Nel caso Argentina, circa l'85% dei creditori, in varie riprese, ha accettato un haircut di circa 2/3 del dovuto.
    Hanno recuperato molto di piu' se hanno tenuto il warrant PIL.

    Solo 14 anni dopo gli holdouts hanno incassato 150, che e' molto per chi aveva pagato meno di 50. poco per chi aveva pagato 100.
    Io mi riferivo alle ristrutturazioni argentine 2017 e 2021

    E comunque a tutte le ristrutturazioni post ucraina 2015, che ha fatto da spartiacque per evitare nelle future ristrutturazioni di debito estero gli holdout e gli haircut elevati.

  2. #922
    L'avatar di Gioxx
    Data Registrazione
    Aug 2014
    Messaggi
    8,724
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    4146 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da Carib Visualizza Messaggio
    le sanzione sono imposte dal dipartimento del Tesoro, non dal Congresso.
    Non sono un esperto di politica statunitense ma da qui mi sembra di capire che il dipartimento del tesoro le emette ma chi decide il bello e il cattivo tempo è il congresso.

    "le sanzioni sono uno strumento di politica estera affidato unicamente al Congresso dalla Costituzione, la quale prevede che il Congresso " regoli il commercio con le nazioni straniere ". A differenza delle altre principali leve della politica estera degli Stati Uniti - diplomazia e forza militare, su cui la Costituzione divide il controllo tra Congresso ed esecutivo - il presidente non ha il potere intrinseco di imporre sanzioni o di rifiutarsi di applicare sanzioni su mandato del Congresso. Man mano che le sanzioni continuano a crescere di importanza, diventando la risposta della politica statunitense predefinita a una serie di crisi internazionali, il Congresso godrà di un nuovo potenziale per plasmare la politica estera degli Stati Uniti in modi che le sono sfuggiti per decenni."

    Sanctions Are Congress’s Path Back to Foreign Policy Relevance - Lawfare

  3. #923
    L'avatar di Carib
    Data Registrazione
    Dec 2004
    Messaggi
    17,980
    Mentioned
    49 Post(s)
    Quoted
    4967 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    Citazione Originariamente Scritto da ninjazzurro Visualizza Messaggio
    Io mi riferivo alle ristrutturazioni argentine 2017 e 2021

    E comunque a tutte le ristrutturazioni post ucraina 2015, che ha fatto da spartiacque per evitare nelle future ristrutturazioni di debito estero gli holdout e gli haircut elevati.
    Ok.
    ma hai visto i tassi di interesse della nuove obbligazioni argentine?
    e sai che ora vanno in hyper inflazione, con rischi di nuovi defaults?

    detto questo, se il venezuela offrisse un VPN di 50... dubito vi saranno moltissimi holdouts.

  4. #924
    L'avatar di Carib
    Data Registrazione
    Dec 2004
    Messaggi
    17,980
    Mentioned
    49 Post(s)
    Quoted
    4967 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    Citazione Originariamente Scritto da Gioxx Visualizza Messaggio
    Non sono un esperto di politica statunitense ma da qui mi sembra di capire che il dipartimento del tesoro le emette ma chi decide il bello e il cattivo tempo è il congresso.

    "le sanzioni sono uno strumento di politica estera affidato unicamente al Congresso dalla Costituzione, la quale prevede che il Congresso " regoli il commercio con le nazioni straniere ". A differenza delle altre principali leve della politica estera degli Stati Uniti - diplomazia e forza militare, su cui la Costituzione divide il controllo tra Congresso ed esecutivo - il presidente non ha il potere intrinseco di imporre sanzioni o di rifiutarsi di applicare sanzioni su mandato del Congresso. Man mano che le sanzioni continuano a crescere di importanza, diventando la risposta della politica statunitense predefinita a una serie di crisi internazionali, il Congresso godrà di un nuovo potenziale per plasmare la politica estera degli Stati Uniti in modi che le sono sfuggiti per decenni."

    Sanctions Are Congress’s Path Back to Foreign Policy Relevance - Lawfare
    Grazie.

    1) nell'articolo che citi, puoi leggere il seguente paragrafo:

    When Congress passes laws that contravene the executive branch’s foreign policy priorities, the president often seeks a constitutional escape hatch. Presidents’ lawyers regularly urge them to disregard statutes that the executive understands to infringe on its inherent military and diplomatic powers.

    2) le leggi approvate dal Congresso, possono essere vetate liberamente dal Presidente, e il congresso ha bisogno di ri-approvarle con maggioranza dei due terzi per passare oltre il veto.
    il congresso attualmente, ha una maggioranza democratica di 1 voto, ma al Senato non vi sarebbe maggioranza anti-sanzioni in assenza di un accordo politico accettabile in Venezuela.
    Nel frattempo.. l'OFAC fa e disfa a piacimento.

  5. #925
    L'avatar di lovebond
    Data Registrazione
    Feb 2016
    Messaggi
    2,997
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    2536 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Citazione Originariamente Scritto da Carib Visualizza Messaggio
    appunto. E' una scommessa, e si puo' vincere o perdere.
    La cosa pericolose... sta nel convincersi che si vince "in ogni caso".
    Sarebbe troppo facile.
    Chi non vuole rischiare non deve investire. Dico che ci sono prodotti finanziari ben più rischiosi...altro che titoli di stato presi a sconto. Poi è ovvio che nella realtà tutto può accadere, ma nella quasi totalità dei casi gli stati rinegoziano il debito e non si isolano internazionalmente come Cuba. Il Venezuela in particolare non può farlo, altrimenti rischierebbe di far pasteggiare il proprio popolo con lingotti d'oro al ragù e champagne al gusto Brent

  6. #926

    Data Registrazione
    Apr 2015
    Messaggi
    655
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    408 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da Carib Visualizza Messaggio
    il debito non lo possono pagare "sull'unghia" per il banale motivo che non hanno i dollari necessari, e se li avessero li dovrebbero investire per rimettere in sesto PDVsa.
    Se va bene, ristruttureranno in titoli di lunga durata e bassa cedola, il che sarebbe comunque un affare per chi ha pagato poco.
    Meglio un pagamento in diritti petroliferi.
    Ma il tutto per il momento e' fanta-finanza.
    ... Carib... ma chi ha mai affermato che debbano pagarlo sull'unghia ??!! ( e, scusa, ma se che ritieni che io possa averlo anche solo minimamente pensato, quasi mi offendi...

    P.S. per "pagare sull'unghia" si intende un pagamento immediato, per intero ed in contanti... manco Ninja e Aran si aspettano qualcosa del genere...
    Ultima modifica di Esselle; 19-09-21 alle 16:38

  7. #927
    L'avatar di Carib
    Data Registrazione
    Dec 2004
    Messaggi
    17,980
    Mentioned
    49 Post(s)
    Quoted
    4967 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    Citazione Originariamente Scritto da Esselle Visualizza Messaggio
    ... Carib... ma chi ha mai affermato che debbano pagarlo sull'unghia ??!! ( e, scusa, ma se che ritieni che io possa averlo anche solo minimamente pensato, quasi mi offendi...

    P.S. per "pagare sull'unghia" si intende un pagamento immediato, per intero ed in contanti... manco Ninja e Aran si aspettano qualcosa del genere...
    nessuna intenzione di offendere, figuriamoci.

    il fatto e' che, legalmente... dovrebbero appunto pagare tutto e subito, perche' i titoli sono in default non sanato.
    Se vai in tribunale, ottieni una sentenza per capitale, interessi pregressi e anatocismo = tutto, subito.
    le sentenze, legalmente, non si possono rateizzare.
    E ' per questo che piu' tempo passa, meno facile e' una ristrutturazione, perche' le sentenze si accumulano.

  8. #928
    L'avatar di Carib
    Data Registrazione
    Dec 2004
    Messaggi
    17,980
    Mentioned
    49 Post(s)
    Quoted
    4967 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    Citazione Originariamente Scritto da lovebond Visualizza Messaggio
    Chi non vuole rischiare non deve investire. Dico che ci sono prodotti finanziari ben più rischiosi...altro che titoli di stato presi a sconto. Poi è ovvio che nella realtà tutto può accadere, ma nella quasi totalità dei casi gli stati rinegoziano il debito e non si isolano internazionalmente come Cuba. Il Venezuela in particolare non può farlo, altrimenti rischierebbe di far pasteggiare il proprio popolo con lingotti d'oro al ragù e champagne al gusto Brent
    questa, appunto, e' la tesi di chi non ha venduto.
    ma e' pur sempre una scommessa.

    speriamo ovviamente di vincerla.

  9. #929

    Data Registrazione
    Mar 2020
    Messaggi
    1,393
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    896 Post(s)
    Potenza rep
    42949674
    Citazione Originariamente Scritto da ninjazzurro Visualizza Messaggio
    @Carib
    appena sarà il momento ci informeremo per le tasse...

    Inutile fasciarci la testa prima..

    Comunque la questione fiscale italiana è quella scrittami da Fineco.

    Il primo prezzo del nuovo bond sarà il nuovo pmc e col rapporto col vecchio determinerà le minus o le plus.

    Se riammettono temporaneamente i vecchi il pmc è mantenuto. (Io non credo che li riammettono senza swap)


    Tempo al tempo

    Si va a 100 + PDI

    Viva Aran2

    Benedetto cielo, Carib non stava parlando del trattamento fiscale. Benedetto cielo, misericordioso cielo, Carib stava ricordando che è necessario attualizzare il capitale.
    Ma almeno le basi, almeno questo, non sarebbe appropriato?

  10. #930

    Data Registrazione
    Mar 2020
    Messaggi
    1,393
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    896 Post(s)
    Potenza rep
    42949674
    Citazione Originariamente Scritto da Esselle Visualizza Messaggio
    ... Carib... ma chi ha mai affermato che debbano pagarlo sull'unghia ??!! ( e, scusa, ma se che ritieni che io possa averlo anche solo minimamente pensato, quasi mi offendi...

    P.S. per "pagare sull'unghia" si intende un pagamento immediato, per intero ed in contanti... manco Ninja e Aran si aspettano qualcosa del genere...
    Carib, provo io.
    Se un negozio ha un debito enorme con i fornitori, quando il debito è scaduto, dovrebbe pagarlo subito. Più passa il tempo, più aumentano gli interessi sul debito. Più passa il tempo, più è difficile che i fornitori si accordino sulle date.

Accedi