smettere di lavorare, posso? - Pagina 16
Arriva l’inverno e prezzo gas crolla negli Usa, non in Europa. Perchè?
Fa specie in questo periodo l?andamento divergente dei prezzi del gas sulle due sponde dell?Atlantico. Ieri ad esempio il gas naturale USA è crollato (-11,5%) mentre quello europeo si è …
Risk-on sui mercati riaccende appetito verso il bitcoin, cripto ha già recuperato il 25% dai minimi toccati nel flash crash di sabato
Il ritorno nelle ultime due sedute dell'ottimismo sui mercati, in scia ai primi riscontri sulla variante Omicron che mostrano sintomi abbastanza lievi, ha ridato sprint anche al bitcoin protagonista in …
Zegna pronta a sfilare a Wall Street, prima dell’IPO salgono a bordo nuovi investitori (tra cui Bertelli)
 Sempre più investitori credono nel progetto di quotazione a Wall street, annunciato lo scorso 19 luglio, del gruppo italiano di moda Ermenegildo Zegna il cui primo giorno di contrattazione è …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #151
    L'avatar di oscar.pettinari
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Messaggi
    1,225
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    881 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da Ninja! Visualizza Messaggio
    Beh se il primo pensiero di un aspirante rentier è quello di cambiare auto (magari prendendosi un bel suv full optional) allora è chiaro che è meglio che si metta l'anima in pace perché gli toccherà continuare a lavorare fino alla vecchiaia.
    Un vero rentier, soprattutto se senza figli, pensa a risparmiare, a studiare e a investire il patrimonio che si è messo da parte. E appena possibile smette di fare un lavoro classico che non gli piace per nulla, andando a fare magari qualcosa che gli piace e che gli dia una piccola entrata senza impegnarlo per troppo tempo.
    Perché la vera libertà è quando si è liberi. Non quando si cambia auto
    Forse l'esempio non era calzante ma era per dire che sono "scuse" che uno porra' per rimandare questa importante decisione; parlare a 35/40 anni e' piu' facile che farlo quando si arrivera' ai 50 e si dovra mettere in pratica il piano.

  2. #152

    Data Registrazione
    Nov 2020
    Messaggi
    1,642
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    927 Post(s)
    Potenza rep
    37271229
    Citazione Originariamente Scritto da Atomik Visualizza Messaggio
    Il cambio dell'auto potrebbe risultare utile con passaggio all'elettrico , montando un impianto fotovoltaico domestico predisposto anche per la ricarica dell'auto.
    con passaggio a EV da tenere in considerazione rischio sostituzione pacco batterie fuori garanzia che verrà a costare come una piccola utilitaria..

  3. #153

    Data Registrazione
    Nov 2020
    Messaggi
    1,642
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    927 Post(s)
    Potenza rep
    37271229
    Citazione Originariamente Scritto da capitangainlux Visualizza Messaggio
    Guarda che ci sono assets che in scenari di alta inflazione faranno faville, oro e argento (sopratutto se staglazione), REIT etc.

    Non è detto che SP500 farà 2% reale, gli altri stiano a guardare. Questo sarà il decennio dei ptf permanent and all weather, che prenderanno la rivincita su assets class piu tradizionali.
    personalmente sono pronto per questo scenario quindi mi auguro con tutto il cuore che tu abbia straragione

  4. #154

    Data Registrazione
    Jan 2020
    Messaggi
    129
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    78 Post(s)
    Potenza rep
    2576982
    Citazione Originariamente Scritto da Aga820000 Visualizza Messaggio
    con passaggio a EV da tenere in considerazione rischio sostituzione pacco batterie fuori garanzia che verrà a costare come una piccola utilitaria..
    Passaggio a EV cosa sarebbe ??
    La garanzia sulle batterie dovrebbe essere sugli 8 anni più o meno non è male, ho avuto macchine nuove che dopo 6 anni erano piene di difetti meccanici e con garanzia scaduta...

  5. #155
    L'avatar di AceVentura
    Data Registrazione
    Oct 2020
    Messaggi
    231
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    160 Post(s)
    Potenza rep
    13789153
    Smettere di lavorare anticipatamente è una decisione importante e complessa. Le variabili in gioco sono veramente tante e i rischi non sono da sottovalutare.
    Io a 56 anni, single, senza figli, casa di proprietà, residente al sud l'ho appena fatto dopo percorso durato circa 8 anni, durante i quali ho costruito la mia uscita.
    Voglio condividere con voi alcuni punti della mia esperienza.
    Prima di tutto lavorare non mi piaceva più anzi, a causa di ripetuti demansionamenti e a diversi episodi di mobbing, lo detestavo proprio.
    Avrei potuto cedere all'istinto e dimettermi per giusta causa, invece ho resistito e ho iniziato un percorso che si è concluso alcune settimane fa con una risoluzione consensuale del rapporto di lavoro.
    Se vi piace il vostro lavoro continuate a farlo, anche se economicamente potreste lasciarlo.
    Non avere figli, compagna, ma anche genitori a carico è quasi indispensabile per smettere di lavorare.
    Se qualcuno è economicamente dipendente da voi le vostre scelte dovranno sempre tenere conto di questo aspetto.
    Quanto denaro devo aver per poter smettere di lavorare? Ovviamente non esiste una risposta univoca, dipende da una molteplicità di fattori. Il mio approccio è stato di questo tipo: di quanto denaro ho bisogno mensilmente per vivere senza privarmi di nulla?
    Ho stabilito di aver bisogno di 1.500 euro mensili indicizzati al netto delle spese di affitto, avendo casa di proprietà.
    Chi vuole lasciare anticipatamente il lavoro deve determinare nel modo più preciso possibile il suo fabbisogno mensile
    Posso erodere il capitale? Nel mio caso la risposta è stata assolutamente sì.
    Non c’è alcuna ragione sensata per non consumare il capitale se non si hanno figli.
    Quando andrò in pensione cosa accadrà? Anche qui dipende. Se “la mia pensione futura” sarà pari o superiore al fabbisogno mensile sopra determinato potrò smettere di erodere il capitale, altrimenti potrò comunque ridurre il prelievo della pensione percepita.
    Quando si determina il capitale necessario per lasciare il lavoro si deve tener conto che si percepirà una pensione
    Come faccio a sapere quale sarà la mia pensione? Sul sito INPS è disponibile un simulatore che permette di conoscere approssimativamente l’importo. Per i più smanettoni è possibile scaricare, sempre sul sito INPS, il software “Carpe”. Ricorda i programmi anni 90 scritti in Basic, ma gira perfettamente anche su Windows 11, e se si sa utilizzare può fornire tante informazioni utili sulla propria pensione futura.
    E’ importante conoscere nel modo più preciso possibile l’importo della propria pensione
    Avete aderito ad un fondo pensione? Questa è un’ottima notizia. Potrete richiedere la RITA, una rendita anticipata mensile fino a 10 anni prima della pensione di vecchiaia, ma dopo due anni di disoccupazione. Quindi se a 56 anni smetto di lavorare, dopo 24 mesi di NASPI potrò chiedere la RITA fino ai 67 anni.
    La tassazione della RITA è assolutamente favorevole. Aliquota dal 15 al 9 % al netto dei rendimenti, in base agli anni di permanenza nel Fondo.
    Se volete lasciare anticipatamente il lavoro aderite ad un fondo pensione e destinategli una quota del vostro risparmio fino al limite della deducibilità 5.164,57 euro su base annua
    Qual è il capitale da destinare agli imprevisti? 100k 200k 300k fate un po’ voi. Ma qualsiasi cifra potrebbe essere insufficiente come esagerata: sono imprevisti. Comunque nemmeno il miglior lavoro del mondo vi salverà da una malattia improvvisa e devastante. Marchionne docet.
    Tutto procede come imprevisto. (Emilia974, Twitter)
    Come impiego il mio capitale? Anche qui dipende. Un approccio prudenziale consiglierebbe impieghi semplici e facilmente svincolabili (cd, polizze vita, fondi pensione) giusto per coprire l’inflazione.
    Perché rischiare se abbiamo abbastanza per vivere serenamente?
    Si tratta sono di opinioni personali, ognuno è libero di pensarla diversamente.
    Mi scuso per gli errori, scrivere non è mai stato il mio forte.

  6. #156
    L'avatar di yattaran
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    1,592
    Mentioned
    41 Post(s)
    Quoted
    988 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Grazie Ace per la testimonianza e i suggerimenti

  7. #157
    L'avatar di ForseSiForseNo
    Data Registrazione
    Mar 2013
    Messaggi
    892
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    565 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da AceVentura Visualizza Messaggio
    Come faccio a sapere quale sarà la mia pensione? Sul sito INPS è disponibile un simulatore che permette di conoscere approssimativamente l’importo.
    Io nel dubbio considero come pensione quella minima di base, cioè l'assegno sociale... quello credo e spero sarà sempre "garantito", se poi grazie ai contributi versati (se varranno ancora qualcosa) la pensione sarà più alta, tanto meglio, ...sarei in ogni caso preparato e calibrato anche sullo scenario peggiore.

  8. #158
    L'avatar di harvest
    Data Registrazione
    Feb 2016
    Messaggi
    2,011
    Mentioned
    14 Post(s)
    Quoted
    1637 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Citazione Originariamente Scritto da oscar.pettinari Visualizza Messaggio
    Rimango dell'idea che la condizione di Rentier per chi ha figli sia un progetto difficilmente realizzabile se non con patrimoni ingenti
    Perché non siamo come i nordici, che a 18 anni calcio in qulo ai figli e liberi di percorrere la loro strada e i genitori (comunque ancora giovani) a sbevazzare in giro per l'Europa a tutte le ore.

    Ho scritto "siamo" perché - avendo procreato - sono di quelli che si toglierebbero un femore per la prole

  9. #159

    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    261
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    77 Post(s)
    Potenza rep
    7876661
    Citazione Originariamente Scritto da AceVentura Visualizza Messaggio
    Smettere di lavorare anticipatamente è una decisione importante e complessa. Le variabili in gioco sono veramente tante e i rischi non sono da sottovalutare.
    Io a 56 anni, single, senza figli, casa di proprietà, residente al sud l'ho appena fatto dopo percorso durato circa 8 anni, durante i quali ho costruito la mia uscita.
    Voglio condividere con voi alcuni punti della mia esperienza.
    Prima di tutto lavorare non mi piaceva più anzi, a causa di ripetuti demansionamenti e a diversi episodi di mobbing, lo detestavo proprio.
    Avrei potuto cedere all'istinto e dimettermi per giusta causa, invece ho resistito e ho iniziato un percorso che si è concluso alcune settimane fa con una risoluzione consensuale del rapporto di lavoro.
    Se vi piace il vostro lavoro continuate a farlo, anche se economicamente potreste lasciarlo.
    Non avere figli, compagna, ma anche genitori a carico è quasi indispensabile per smettere di lavorare.
    Se qualcuno è economicamente dipendente da voi le vostre scelte dovranno sempre tenere conto di questo aspetto.
    Quanto denaro devo aver per poter smettere di lavorare? Ovviamente non esiste una risposta univoca, dipende da una molteplicità di fattori. Il mio approccio è stato di questo tipo: di quanto denaro ho bisogno mensilmente per vivere senza privarmi di nulla?
    Ho stabilito di aver bisogno di 1.500 euro mensili indicizzati al netto delle spese di affitto, avendo casa di proprietà.
    Chi vuole lasciare anticipatamente il lavoro deve determinare nel modo più preciso possibile il suo fabbisogno mensile
    Posso erodere il capitale? Nel mio caso la risposta è stata assolutamente sì.
    Non c’è alcuna ragione sensata per non consumare il capitale se non si hanno figli.
    Quando andrò in pensione cosa accadrà? Anche qui dipende. Se “la mia pensione futura” sarà pari o superiore al fabbisogno mensile sopra determinato potrò smettere di erodere il capitale, altrimenti potrò comunque ridurre il prelievo della pensione percepita.
    Quando si determina il capitale necessario per lasciare il lavoro si deve tener conto che si percepirà una pensione
    Come faccio a sapere quale sarà la mia pensione? Sul sito INPS è disponibile un simulatore che permette di conoscere approssimativamente l’importo. Per i più smanettoni è possibile scaricare, sempre sul sito INPS, il software “Carpe”. Ricorda i programmi anni 90 scritti in Basic, ma gira perfettamente anche su Windows 11, e se si sa utilizzare può fornire tante informazioni utili sulla propria pensione futura.
    E’ importante conoscere nel modo più preciso possibile l’importo della propria pensione
    Avete aderito ad un fondo pensione? Questa è un’ottima notizia. Potrete richiedere la RITA, una rendita anticipata mensile fino a 10 anni prima della pensione di vecchiaia, ma dopo due anni di disoccupazione. Quindi se a 56 anni smetto di lavorare, dopo 24 mesi di NASPI potrò chiedere la RITA fino ai 67 anni.
    La tassazione della RITA è assolutamente favorevole. Aliquota dal 15 al 9 % al netto dei rendimenti, in base agli anni di permanenza nel Fondo.
    Se volete lasciare anticipatamente il lavoro aderite ad un fondo pensione e destinategli una quota del vostro risparmio fino al limite della deducibilità 5.164,57 euro su base annua
    Qual è il capitale da destinare agli imprevisti? 100k 200k 300k fate un po’ voi. Ma qualsiasi cifra potrebbe essere insufficiente come esagerata: sono imprevisti. Comunque nemmeno il miglior lavoro del mondo vi salverà da una malattia improvvisa e devastante. Marchionne docet.
    Tutto procede come imprevisto. (Emilia974, Twitter)
    Come impiego il mio capitale? Anche qui dipende. Un approccio prudenziale consiglierebbe impieghi semplici e facilmente svincolabili (cd, polizze vita, fondi pensione) giusto per coprire l’inflazione.
    Perché rischiare se abbiamo abbastanza per vivere serenamente?
    Si tratta sono di opinioni personali, ognuno è libero di pensarla diversamente.
    Mi scuso per gli errori, scrivere non è mai stato il mio forte.

    Che disamina perfetta complimenti!

    Aggiungo solo che prima di ritirarsi a vivere di rendita bisogna calcolare bene il proprio tenore di vita, attuale è passato di qualche anno, in base a quello si stimano i prossimi venti trent’anni…
    Un po’ di inflazione un gruzzolo X gli imprevisti…
    Dopo i settant’anni si spende meno saremo vecchi niente happy hour viaggino **** ecc…
    Ma ci sono gli acciacchi…

    Consiglio però di non fare affidamento su pensioni statali

  10. #160
    L'avatar di Lukeblastxx
    Data Registrazione
    May 2011
    Messaggi
    3,150
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    1300 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da Atomik Visualizza Messaggio
    Passaggio a EV cosa sarebbe ??
    La garanzia sulle batterie dovrebbe essere sugli 8 anni più o meno non è male, ho avuto macchine nuove che dopo 6 anni erano piene di difetti meccanici e con garanzia scaduta...
    Non solo, il trend è batterie sempre più capienti a costi sempre più contenuti, se tra 8 anni dovrai cambiare / riparare la batteria non spenderai così tanto come oggi.

Accedi