Vivere di rendita, posso (Vol. XXXVI)? - Pagina 31
Piazza Affari archivia luglio con una giornata no, balzo PIL non basta. Debacle di Enel e Saipem dopo i conti
Finale di ottava sottotono per Piazza Affari in una giornata cadenzata dal newsflow legato ai conti trimestrali e al riaccendersi della miccia M&A tra le banche con l’avvio dei colloqui …
L’Italia di Draghi corre il doppio del previsto, PIL fa nettamente meglio di Germania e Francia. Rischio frenata in mesi autunnali con variante delta
Sorpresa positiva dal Pil dell'Italia che nel secondo trimestre ha accelerato più del previsto, dando un segnale incoraggiante riguardo la ripresa economica in atto dopo un inizio 2021 in lieve …
Risiko banche: per Unicredit Mps solo un antipasto (e al netto di tutti i suoi guai). Vero target di Orcel è Banco BPM, Intesa SanPaolo permettendo
Mps-UniCredit-Tesoro: finalmente qualcosa si muove, il numero uno di Piazza Gae Aulenti Andrea Orcel ha deciso di entrare in trattative esclusive con il Tesoro, maggiore azionista della banca senese, per …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #301

    Data Registrazione
    Feb 2006
    Messaggi
    9,436
    Mentioned
    73 Post(s)
    Quoted
    6614 Post(s)
    Potenza rep
    42949688
    Citazione Originariamente Scritto da ortis Visualizza Messaggio
    Qualcosa mi dice, che al contrario di prima, questo non è genovese...
    sono poliglotta

  2. #302
    L'avatar di alphaomega
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    389
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    169 Post(s)
    Potenza rep
    17665495
    Citazione Originariamente Scritto da Giga45 Visualizza Messaggio
    Buongiorno,
    è un po' che non scrivo (e non leggo).
    Ho raggiunto i 25 anni di contributi e, facendo due calcoli, devo lavorarne almeno atri 9 sperando di accumulare un capitale adeguato per versare i volontari e sostenerci a 10 anni dalla pensione di anzianità che dovrebbe garantirmi il sostentamento al 100%.
    Il problema è che non sono per nulla positivo sulle prospettive lavorative. Dove sono attualmente sto benone ma la crisi si fa sentire. Ho ricevuto una proposta alternativa, ottima dal punto di vista economico, ma pessima da quello delle responsabilità.
    Dipende cosa intendi per punto di vista sulle responsabilità, e ti devi fare anche un'altra domanda, quando si apriranno le gabbie una volta imbrigliato il covid, in quali acque potrebbero navigare le due realtà?

  3. #303
    L'avatar di ortis
    Data Registrazione
    Feb 2006
    Messaggi
    3,845
    Mentioned
    27 Post(s)
    Quoted
    2320 Post(s)
    Potenza rep
    42949688
    Citazione Originariamente Scritto da mgzr160 Visualizza Messaggio
    sono poliglotta
    Vedi ? Sei il tipico rentier illuminato che ha imparato nuove lingue
    Ultima modifica di ortis; 07-04-21 alle 16:11

  4. #304
    L'avatar di bobsinclair
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    7,850
    Mentioned
    27 Post(s)
    Quoted
    3540 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da rrupoli Visualizza Messaggio
    Assolutamente condivisibile, il miglior compromesso sarebbe riuscire a staccare il voucher verso i 50 anni di età, ci sono alcuni vantaggi che fanno convergere verso questo obiettivo ideale:

    - a quell'età è possibile riuscire a totalizzare almeno 25-30 anni di contributi previdenziali/integrativi disinnescando l'angosciante spada di Damocle del Longevity Risk, se non altro in modalità "lean FIRE" (traducibile in italiano in "rentier frugale").

    - si ha abbastanza tempo per riuscire a risparmiare e capitalizzare un tesoretto che ci permetta di acquistare il voucher che ci liberi almeno fino alla pensione di vecchiaia.

    - si ha modo di toccare con mano il mondo del lavoro, fare esperienze professionali, di carriera, sperimentare la varietà degli ambienti lavorativi per poter crescere non solo economicamente ma anche intellettualmente prima di entrare nella fase del logoramento e successivo burn out. Questo punto è un po' il motivo per cui nessun genitore vorrebbe probabilmente regalare il voucher di affrancamento ad un figlio appena 25enne, è un aspetto più pedagogico che meramente finanziario: i figli è bene che imparino a conoscere le dinamiche del mondo del lavoro, fare esperienze lavorative differenziate, anche umili se necessario, insomma "sporcarsi le mani", poi un bel giorno potranno anch'essi a loro volta rompere definitivamente le catene prima del tempo.

    - si ha una situazione famigliare più stabilizzata, con figli (per chi ha deciso di investirci) ormai prossimi ad essere autosufficienti e ad uscire dal nido genitoriale, riducendo i rischi correlati ad un'uscita dal mondo del lavoro con figli ancora preadolescenti.

    Quello descritto è un percorso alla portata di una platea più estesa di aspiranti rentier, poi certamente esistono casi particolarmente fortunati di quarantenni (anche in modalità "rentier frugale", vedi un Nemor per esempio) con le carte in regola per poter staccare il voucher senza aspettare i 50 anni di età, magari grazie a cospicue eredità e/o ad un percorso di crescita lavorativa o imprenditoriale particolarmente brillante.
    Io ho sempre detto minimo 40 massimo 50....Le ragioni che hai scritto sono condivisibilissime...A volte però meglio anche pensare che non è detto che dopo i 50 anni ce ne siano altri 20 di salute ecc...Questo per dire che mi capita di pensare (avendo già il denaro) che subito dopo i 40 potrei ritirarmi...Ma come detto molte volte per adesso sono pienamente soddisfatto col mio lavoro

  5. #305

    Data Registrazione
    Jan 2018
    Messaggi
    1,105
    Mentioned
    10 Post(s)
    Quoted
    970 Post(s)
    Potenza rep
    42949676
    Citazione Originariamente Scritto da Nemor Visualizza Messaggio
    Fa sempre piacere leggerti ogni tanto..
    Purtroppo non ho niente da consigliarti ( visto che tu meglio di noi sai la tua situazione ) se non provare a "tenere i denti stretti" se quello e' il tuo obiettivo.. Purtroppo oggi ( a parte casi rari ) il mondo del lavoro e' completamente stravolto.
    Grazie. Ti leggo sempre volentieri pure io. So perfettamente cosa fare per quanto riguarda il lavoro...rimango qui sperando che la situazione torni alla normalità o almeno sia sostenibile. Non fosse così, ho buone competenze da spendere, ma poche offerte che riterrei soddisfacenti dal punto di vista climatico.
    Più che altro, in questo periodo, trovo molte difficoltà a decidere in cosa investire. Diventa sempre tutto più caro per quanto riguarda le azioni. Ho commesso l'errore di non detenere sempre almeno il 25% del ptf in azioni e sto attendendo che scoppi la bolla, cosciente che ci potrebbe volere molto tempo.

    Chiedo a tutti: sul FP investite nella linea più aggressiva? Io sì, ma inizio ad avere dei dubbi e sto pensando che forse sia il caso di portare a "casa" i guadagni e scegliere una linea conservativa. Pareri? Ovviamente parlo per chi è distante dalla pensione

  6. #306
    L'avatar di alphaomega
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    389
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    169 Post(s)
    Potenza rep
    17665495
    Citazione Originariamente Scritto da bobsinclair Visualizza Messaggio
    Io ho sempre detto minimo 40 massimo 50....Le ragioni che hai scritto sono condivisibilissime...A volte però meglio anche pensare che non è detto che dopo i 50 anni ce ne siano altri 20 di salute ecc...Questo per dire che mi capita di pensare (avendo già il denaro) che subito dopo i 40 potrei ritirarmi...Ma come detto molte volte per adesso sono pienamente soddisfatto col mio lavoro
    potresti anche semplicemente trovare più spazio per te riducendo leggermente l'attività, perché smettere se sei soddisfatto? Del resto perché non godersi un po' di più la vita contemporaneamente?

  7. #307
    L'avatar di Nemor
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    26,286
    Mentioned
    146 Post(s)
    Quoted
    13022 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Citazione Originariamente Scritto da bobsinclair Visualizza Messaggio
    Io ho sempre detto minimo 40 massimo 50....Le ragioni che hai scritto sono condivisibilissime...A volte però meglio anche pensare che non è detto che dopo i 50 anni ce ne siano altri 20 di salute ecc...Questo per dire che mi capita di pensare (avendo già il denaro) che subito dopo i 40 potrei ritirarmi...Ma come detto molte volte per adesso sono pienamente soddisfatto col mio lavoro
    Una delle cose piu' importanti delle vita e' essere felici, sembrera' scontato, pero' leggendoti, mi sembra che gia' lo sei abbastanza..

  8. #308
    L'avatar di ortis
    Data Registrazione
    Feb 2006
    Messaggi
    3,845
    Mentioned
    27 Post(s)
    Quoted
    2320 Post(s)
    Potenza rep
    42949688
    Citazione Originariamente Scritto da Giga45 Visualizza Messaggio
    Grazie. Ti leggo sempre volentieri pure io. So perfettamente cosa fare per quanto riguarda il lavoro...rimango qui sperando che la situazione torni alla normalità o almeno sia sostenibile. Non fosse così, ho buone competenze da spendere, ma poche offerte che riterrei soddisfacenti dal punto di vista climatico.
    Più che altro, in questo periodo, trovo molte difficoltà a decidere in cosa investire. Diventa sempre tutto più caro per quanto riguarda le azioni. Ho commesso l'errore di non detenere sempre almeno il 25% del ptf in azioni e sto attendendo che scoppi la bolla, cosciente che ci potrebbe volere molto tempo.

    Chiedo a tutti: sul FP investite nella linea più aggressiva? Io sì, ma inizio ad avere dei dubbi e sto pensando che forse sia il caso di portare a "casa" i guadagni e scegliere una linea conservativa. Pareri? Ovviamente parlo per chi è distante dalla pensione
    A me mancano diversi lustri. Ho circa trent'anni di contributi (non lo dico con precisione per evitare di essere identificato troppo facilmente... )
    Ho la linea più aggressiva sul FP. Per il mio profilo di rischio, e visto che potrò entrare in possesso del capitale solo tra parecchi anni, preferisco restare investito.

    Mi spieghi cosa intendi nel tuo messaggio precedente ? Non sono un gran esperto di argomenti previdenziali...
    Devi lavorare altri nove anni per avere con l'INPS circa 35 anni di contributi, e poi vuoi versare 10 anni di volontari ?
    Per altri niubbi come il sottoscritto, l'argomento potrebbe interessare...

  9. #309
    L'avatar di Nemor
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    26,286
    Mentioned
    146 Post(s)
    Quoted
    13022 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Citazione Originariamente Scritto da Giga45 Visualizza Messaggio
    Grazie. Ti leggo sempre volentieri pure io. So perfettamente cosa fare per quanto riguarda il lavoro...rimango qui sperando che la situazione torni alla normalità o almeno sia sostenibile. Non fosse così, ho buone competenze da spendere, ma poche offerte che riterrei soddisfacenti dal punto di vista climatico.
    Più che altro, in questo periodo, trovo molte difficoltà a decidere in cosa investire. Diventa sempre tutto più caro per quanto riguarda le azioni. Ho commesso l'errore di non detenere sempre almeno il 25% del ptf in azioni e sto attendendo che scoppi la bolla, cosciente che ci potrebbe volere molto tempo.

    Chiedo a tutti: sul FP investite nella linea più aggressiva? Io sì, ma inizio ad avere dei dubbi e sto pensando che forse sia il caso di portare a "casa" i guadagni e scegliere una linea conservativa. Pareri? Ovviamente parlo per chi è distante dalla pensione
    Per il FP ( io ho Amundi ) a Giugno 2020 sono passato da una linea 85% garantita - 15% prudente ( erano principalmente obbligazioni a cortissime scadenze ) che ha retto ottimamente al crollo delle borse, verso un 55% azionario e 45% obbligazioni e ad Agosto ho versato il limite deducibile ( alla fine mi e' andata benissimo ,nel 2020 il FP e' stato lo strumento che mi ha reso di piu' in termini percentuali ).. A breve dovrei esserei di nuovo in grado di variare la mia posizione ( potrei farlo da Giugno ), sono indeciso se rimanere nella stessa situazione o passare ad una linea piu' difensiva ( 100% bilanciato ) .. Sicuramente non mi espongo ulteriormente su qualcosa di piu' aggressivo.

  10. #310

    Data Registrazione
    Jan 2018
    Messaggi
    1,105
    Mentioned
    10 Post(s)
    Quoted
    970 Post(s)
    Potenza rep
    42949676
    Citazione Originariamente Scritto da alphaomega Visualizza Messaggio
    Dipende cosa intendi per punto di vista sulle responsabilità, e ti devi fare anche un'altra domanda, quando si apriranno le gabbie una volta imbrigliato il covid, in quali acque potrebbero navigare le due realtà?
    Intendo dire che, per come sono fatto io, avere ulteriori responsabilità, considerato che non c'è un netto stacco di pensiero tra lavoro e vita privata, mi precluderebbe la serenità. A questo non voglio rinunciare per nessun motivo. La società in cui lavoro non credo possa sparire, ma potrebbe essere ceduta e, in quel caso, chissà come diventerebbe l'ambiente.

Accedi