BTP 2050 - 2051 - 2067 Capitolo 2 (a.t., news, view, divagazioni) - Pagina 139
Correzione fino a -20% e questa volta risalita sarà più dura. Economista di Moody’s vede venti contrari abbattersi sui mercati
A Wall Street torna per il momento il sereno oggi dopo che settimana scorsa è ststa la peggiore dallo scorso autunno per il Dow Jones, con un saldo negativo di …
Startup cripto di ex traders Morgan Stanley decuplica valutazione ed entra nel club degli unicorni
Un gruppo di ex trader di Morgan Stanley è riuscito a far diventare la loro startup di criptovalute in un unicorno, portando le strategie di Wall Street nel nuovo mondo. …
Atterra in Italia Yoda, primo ETF legato alla space economy
HANetf, piattaforma indipendente pan-europea, ha lanciato sul comparto ETFplus di Borsa Italiana i quattro nuovi ETF tematici, innovativi rispetto al tema di investimento proposto ma anche interessanti ai fini del …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1381
    L'avatar di enigmista
    Data Registrazione
    Jul 2013
    Messaggi
    3,952
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    1459 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da siraglas Visualizza Messaggio
    Ragionamento corretto ma non si precisa un dettaglio fondamentale. Chi porterà i tassi a 0 o negativi ? Con quali soldi ? La storia ci insegna che ,appena si intravede una turbolenza di qualsiasi natura, c'è la fuga dai titoli italiani.
    Semplice dovrà farlo la bce come in pratica ha fatto fino ad oggi, se il decennale italiano da l'8% del 2011 è arrivato allo 0,44% quest'anno vuol dire che c'è riuscita molto bene. Se nel 2011 ti avessero detto che il decennale sarebbe arrivato allo 0,44% ci avresti creduto? Capisco che le vecchie abitudini portino a pretendere oggi tassi al 4/5% un tempo anche 6/7% dallo stato ma la realtà è che lo stato non te li può dare anzi fatica a darti pure lo 0,1% col debito che ha. Ripeto il male più grosso è il calo demografico dovuto essenzialmente al calo delle nascite e questo fa e farà molto male alle grandi economie.

  2. #1382
    L'avatar di enigmista
    Data Registrazione
    Jul 2013
    Messaggi
    3,952
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    1459 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Per rimanere in tema:

    Giappone, si aggrava problema demografico: crollo nascite del 14,6%

    In Giappone il problema demografico continua ad aggravarsi, con un crollo delle nascite mai così pronunciato da inizio secolo. Secondo i dati del ministero della Salute nipponico, a gennaio i nuovi nati sono calati del 14,6% rispetto a gennaio 2020, un dato mai così basso dal 2000. Colpa di una una tendenza - che la pandemia ha aggravato - che vede le coppie posticipare sempre più le possibili gravidanze.

    Poi viene da chiedersi perché nonostante tassi a 0 il loro debito aumenta..
    E qua c'è ancora gente che pretende rendimenti dall'italia ( che ha lo stesso problema del giappone ) del 3/4% netto mah!

  3. #1383

    Data Registrazione
    May 2019
    Messaggi
    1,146
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    805 Post(s)
    Potenza rep
    32743301
    Citazione Originariamente Scritto da enigmista Visualizza Messaggio
    Semplice dovrà farlo la bce come in pratica ha fatto fino ad oggi, se il decennale italiano da l'8% del 2011 è arrivato allo 0,44% quest'anno vuol dire che c'è riuscita molto bene. Se nel 2011 ti avessero detto che il decennale sarebbe arrivato allo 0,44% ci avresti creduto? Capisco che le vecchie abitudini portino a pretendere oggi tassi al 4/5% un tempo anche 6/7% dallo stato ma la realtà è che lo stato non te li può dare anzi fatica a darti pure lo 0,1% col debito che ha. Ripeto il male più grosso è il calo demografico dovuto essenzialmente al calo delle nascite e questo fa e farà molto male alle grandi economie.
    L'intervento della BCE con l'acquisto di titoli pubblici non può essere strutturale perché l'UE è un insieme di stati con economie e debiti pubblici molto diversi tra loro. Il confronto con altri paesi quindi non regge. Quando finirà la pandemia le diverse posizioni si ripresenteranno e si acuiranno perché l'idea di condividere il debito , ovviamente caldeggiato in primis dall'Italia, sarà fortemente contrastata. D'altra parte l'acquisto perpetuo di titoli come dimostra la discesa del 67, non è una garanzia di tenuta dei prezzi e quindi di rendimenti prossimi allo zero. Peraltro i tassi a cui ti riferisci erano legati ad anni in cui l'inflazione era più alta, però se il matusa è arrivato a 80 con un rendimento netto del 3% vuol dire che, se qualcosa inizia a girare storto, ci può ritornare. Gli altri timori, calo demografico bassa crescita e aggiungo disoccupazione, sono cose serie, penso per esempio alla ricaduta sulle pensioni. Insomma siamo in un bel casino.
    Ultima modifica di siraglas; 15-05-21 alle 17:09

  4. #1384
    L'avatar di enigmista
    Data Registrazione
    Jul 2013
    Messaggi
    3,952
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    1459 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da siraglas Visualizza Messaggio
    L'intervento della BCE con l'acquisto di titoli pubblici non può essere strutturale perché l'UE è un insieme di stati con economie e debiti pubblici molto diversi tra loro. Il confronto con altri paesi quindi non regge. Quando finirà la pandemia le diverse posizioni si ripresenteranno e si acuiranno perché l'idea di condividere il debito , ovviamente caldeggiato in primis dall'Italia, sarà fortemente contrastata. D'altra parte l'acquisto perpetuo di titoli come dimostra la discesa del 67, non è una garanzia di tenuta dei prezzi e quindi di rendimenti prossimi allo zero. Peraltro i tassi a cui ti riferisci erano legati ad anni in cui l'inflazione era più alta, però se il matusa è arrivato a 80 con un rendimento netto del 3% vuol dire che, se qualcosa inizia a girare storto, ci può ritornare. Gli altri timori, calo demografico bassa crescita e aggiungo disoccupazione, sono cose serie, penso per esempio alla ricaduta sulle pensioni. Insomma siamo in un bel casino.
    Lo dovranno fare per forza altrimenti non farebbero altro che aggravare la situazione oltre che il divario tra paesi comunque non se la passa male solo l'italia:


    Crisi: analisi Ue, rischi di stress fiscale alti per Italia, Francia e altri 9 Stati -2-
    5 febbraio 2021

    (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Bruxelles, 05 feb - Nel rapporto, volto a mettere in luce le sfide sulla sostenibilita' delle finanze pubbliche degli Stati UE, viene indicato espressamente che l'azione della BCE e le iniziative UE di sostegno alla crescita (Next Generation EU) hanno stabilizzato le condizioni finanziarie 'permettendo il finanziamento della forte necessita' di prestiti dei governi: nell'area euro i governi hanno emesso l'anno corso oltre mille miliardi di debito'. Cio' tuttavia non diminuisce l'importanza di 'valutare i rischi per la sostenibilita' fiscale'. L'analisi degli scenari a breve, medio e lungo periodo non costituiscono una previsione. La Commissione in ogni caso non ha modificato la valutazione che il debito pubblico negli Stati UE e' attualmente sostenibile.

    Per quanto riguarda gli indicatori di sostenibilita' fiscale nel medio periodo, la posizione dell'Italia e' ad alto rischio per quanto concerne l'aumento del saldo primario strutturale da realizzare per raggiungere il 60% di debito/pil (oggi veleggia attorno il 160%). Nella stessa situazione si trovano Romania, Spagna, Francia, Belgio e Slovacchia. Per conseguire quell'obbiettivo occorrerebbero ingenti sforzi di aggiustamento di bilancio. Nell'analisi si segnala come l'impatto di un incremento dei tassi di interesse nel periodo 2021-2031 sarebbe particolarmente significativo per i paesi ad alto debito: Italia, Spagna, Francia, Belgio e Portogallo. Un aumento permanente dell'1% nei tassi di mercato porterebbe a un incremento del debito/pil italiano entro il 2031 di circa 10,5% mentre in Spagna, Francia, Belgio e Romania sarebbe tra il 7 e l'8%. E' migliorata la posizione dell'Italia rispetto all'anno scorso per cio' che riguarda l'indicatore di sostenibilita' di lungo periodo che mostra l'aggiustamento fiscale in termini di saldo primario strutturale che se mantenuto nel tempo permetterebbe di avere un bilancio in equilibrio: viene indicato per l'Italia un rischio di sostenibilita' basso mentre nel rapporto sul 2019 veniva indicato un rischio medio.

  5. #1385
    L'avatar di enigmista
    Data Registrazione
    Jul 2013
    Messaggi
    3,952
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    1459 Post(s)
    Potenza rep
    42949680

    Questo passaggio riassume bene lo scenario:

    Nell'analisi si segnala come l'impatto di un incremento dei tassi di interesse nel periodo 2021-2031 sarebbe particolarmente significativo per i paesi ad alto debito: Italia, Spagna, Francia, Belgio e Portogallo. Un aumento permanente dell'1% nei tassi di mercato porterebbe a un incremento del debito/pil italiano entro il 2031 di circa 10,5% mentre in Spagna, Francia, Belgio e Romania sarebbe tra il 7 e l'8%

  6. #1386
    L'avatar di bemberege
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Messaggi
    13,988
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    765 Post(s)
    Potenza rep
    42949688
    Citazione Originariamente Scritto da enigmista Visualizza Messaggio
    Semplice dovrà farlo la bce come in pratica ha fatto fino ad oggi, se il decennale italiano da l'8% del 2011 è arrivato allo 0,44% quest'anno vuol dire che c'è riuscita molto bene. Se nel 2011 ti avessero detto che il decennale sarebbe arrivato allo 0,44% ci avresti creduto? Capisco che le vecchie abitudini portino a pretendere oggi tassi al 4/5% un tempo anche 6/7% dallo stato ma la realtà è che lo stato non te li può dare anzi fatica a darti pure lo 0,1% col debito che ha. Ripeto il male più grosso è il calo demografico dovuto essenzialmente al calo delle nascite e questo fa e farà molto male alle grandi economie.
    tutto perfetto il tuo ragionamento...il problema per noi e dei paesi piu' in difficolta' e la mancanza di'Draghi a dirigere le operazioni...i ribassisti temevano le parole di DRAGHI...non per niente aveva lavorato alla
    Goldman Sachs..vi ricordate come funzionava la BCE prima di DRAGHI???

  7. #1387

    Data Registrazione
    May 2019
    Messaggi
    1,146
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    805 Post(s)
    Potenza rep
    32743301
    E come mai se non preoccupa il matusa ha preso questa scoppola ? Diffidare di questi articoli perché la realtà li smentisce sempre.

  8. #1388
    L'avatar di JollyBlue
    Data Registrazione
    Mar 2020
    Messaggi
    517
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    407 Post(s)
    Potenza rep
    42949674
    Quando gli articoli finiscono con "ECCO I MOTIVI" oppure "ECCO I PERCHE'" oppure "CLICCA QUI E SCOPRI COME" non li apro MAI! parto molto prevenuto e li reputo titoli acchiappaclick con articolo di sicura inutilità

  9. #1389
    L'avatar di kikka123
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Messaggi
    1,645
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    803 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Citazione Originariamente Scritto da JollyBlue Visualizza Messaggio
    Quando gli articoli finiscono con "ECCO I MOTIVI" oppure "ECCO I PERCHE'" oppure "CLICCA QUI E SCOPRI COME" non li apro MAI! parto molto prevenuto e li reputo titoli acchiappaclick con articolo di sicura inutilità
    Citazione Originariamente Scritto da siraglas Visualizza Messaggio
    E come mai se non preoccupa il matusa ha preso questa scoppola ? Diffidare di questi articoli perché la realtà li smentisce sempre.
    Ma lo avete letto prima di sentenziare sul titolo? Parla di spread non del prezzo del Matusa...
    Poi è un articolo del Sole, non un acchiappaclick preso chissà dove su internet...

    Oggi mi sento incompresa....

    BTP 2050 - 2051 - 2067 Capitolo 2 (a.t., news, view, divagazioni)-20210515_202700.jpg

  10. #1390
    L'avatar di JollyBlue
    Data Registrazione
    Mar 2020
    Messaggi
    517
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    407 Post(s)
    Potenza rep
    42949674
    Citazione Originariamente Scritto da kikka123 Visualizza Messaggio
    Ma lo avete letto prima di sentenziare sul titolo? Parla di spread non del prezzo del Matusa...
    Poi è un articolo del Sole, non un acchiappaclick preso chissà dove su internet...

    Oggi mi sento incompresa....
    L'ho letto velocemente, dice un po come stanno le cose ma niente di più, tutte cose che già sapevamo, ottimo titolo acchiappaclick anche il sole non è esente come tutti gli altri, grossi e piccoli, se ne vuoi sapere di più di questi articoli acchiappaclick, clicca qui

    Comunque lettura consigliata a chi si è avvicinato ora e vuole saperne di piu di PEPP ecc... chi ha vissuto già i btp l'anno scorso, troverà l'articolo abbastanza ripetitivo

Accedi