BTP 2050 - 2051 - 2067 Capitolo 2 (a.t., news, view, divagazioni) - Pagina 137
Banche in frenata a Piazza Affari, volano Atlantia e Webuild
Piazza Affari cede alle vendite alla vigilia dell’annuncio Fed sui tassi. Il Ftse Mib segna a fine giornata -0,08% a 25.736 punti . In attesa dei responsi che arriveranno domani …
Webuild a segno negli USA con commessa da 16 miliardi $ per mobilità sostenibile in Texas. Titolo vola in Borsa
Arriva da oltreoceano un contratto miliardario per Webuild. Il colosso italiano delle costruzioni, insieme alla sua controllata statunitense Lane Construction, ha firmato il contratto del valore di 16 miliardi di …
Per Poste Italiane si avvicina il ricco dividendo, titolo +45% Ytd e tra analisti plebiscito di buy con target ambiziosi
Poco mosso oggi il titolo Poste Italiane che si mantiene poco sopra i 12 euro (+0,04% a 12,02 euro), nei pressi dei top storici.  Da inizio anno Poste risulta tra …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1361
    L'avatar di larry_larcher
    Data Registrazione
    Nov 2016
    Messaggi
    110
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    86 Post(s)
    Potenza rep
    21158463
    Premesso che chi scrive commenti vaghi/ insulti e sciocchezze varie non mi dà alcun fastidio, vorrei provare a parlare di: come operare in questo momento ?
    Possiedo btp 2051 con pmc 105 (20 acquisti step da novembre 2020). Stavo andando da favola, fino a san valentino.
    Ora, qualcuno ha suggerimenti operativi? Di bce, inflazione, salvini, grecia e trump non mi importa nulla.

    Obiettivo 1: ridurre cifra investita, liberare cash e cercare di impiegarla altrove per coprire minus.
    Io ho venduto in loss il 10% btp e comprato enel e terna in parti uguali. Se guadagno a sufficienza per coprire la perdita btp ripeto lo schema (magari con A2A e snam). Se anche enel e terna scendono, la smetto e vado a giocare a bocce. Se mi lascio prendere la mano dall’entusiasmo compro nasdaq 3x.
    Se devo perdere altro denaro lo faccio con altri strumenti, non aggiungo altri soldi su btp per mediare pmc. Cosa fate voi?

    Obiettivo 2: ridurre pmc
    In alternativa potrei comprare etf lyxor short 2x btp. Se le quotazioni btp risalgono, etf andrà in perdita (che però si sta comunque riducendo per la risalita delle quotazioni btp) - se le quotazioni btp scendono, etf genera un maggior utile che può essere reinvestito in btp: permette di ridurre il pmc più velocemente (non è che mi convince molto.. insomma il pmc alto o basso è solo la distanza dal pareggio.. non profuma come il gain)

    Obiettivo 3: ridurre duration - rimane l’investimento in btp ma con un orissonte meno impegnativo
    Vendo i 2051 e compro btp italia 2026, cdp 2026 o futura 2028. Lo switch è in loss, ma le minus non le guardo spesso, mentre il -15% del 2051 mi ossessiona quotidianamente. Insomma la scelta è psicologica. Il 2028 perde magari ancora, ma cedolare 7 anni non ha un alto costo psicologico. La sera mi addormento sapendo che nel 2028 non avrò perso e se btp italia mi sarò coperto da incremento inflazione (se capita). Per le minus boh. Ci penserò.

    Obiettivo 4: la mia visione non è cambiata: il QE continuerà fino al 2050 e vivremo tutti japan way. Quindi cedolo e resto sul terrazzo a guardare le rondini. Agitarsi non serve.

  2. #1362

    Data Registrazione
    Jun 2010
    Messaggi
    168
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    82 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da enigmista Visualizza Messaggio
    Comunque chi ha comprato btp sull'onda dell'entusiasmo per Draghi premier credendo in un ulteriore rally oggi si ritrova sotto di 22 figure circa sui lunghi..che macello!!
    Io ho incrementato moltissimo il 51 appena saputo di Draghi.
    Sono sovraesposto, in forte perdita ma tranquillo.
    Fiducioso che i meccanismi di sostegno al debito della BCE ci sosterranno a oltranza.
    Anzi, quando il 72 quoterà meno del 51, salterò sul primo vendendo il secondo almeno in (buona) parte.

    Sole24 ore, online poco fa:
    Il debito italiano sale a 2.651 miliardi ma non preoccupa i mercati. Ecco perché
    Come mai quando il debito era più basso negli anni passati lo spread BTp-Bund era elevato, e ora che il debito è al record lo spread è contenuto? Ecco i motivi

    Interessi rigirati allo Stato


    Non solo: la Bce rigira al Tesoro italiano, sotto forma di dividendi della Banca d’Italia, anche la quasi totalità degli interessi pagati dallo Stato. Questo significa che questa porzione di debito pubblico in mano alla Bce viene di fatto “sterilizzata”. Sarebbe di fatto a tasso quasi zero. Non formalmente, bene inteso: secondo le regole contabili, il debito pubblico in mano alla banca centrale resta debito pubblico a tutti gli effetti e gli interessi pagati restano tali. Ma nella realtà dei fatti, questa porzione di debito è quasi del tutto “sterilizzata”. Un vantaggio non da poco, che rende il debito più sostenibile di quanto non appaia a prima vista.

    L’effetto Recovery Fund


    C’è poi un altro fattore di stabilizzazione rispetto ai “capricci” dei mercati: il Recovery Fund. L’Italia otterrà (se tutto andrà come previsto) dal nuovo fondo europeo 191 miliardi di euro, dei quali 68,9 sotto forma di sovvenzioni a fondo perduto e il resto sotto forma di debito. Concentriamoci su questa seconda porzione: il debito. Come noto, si tratta di debito. Debito vero, che va rimborsato come tutti i debiti. Ma ha un doppio effetto positivo: da un lato questo debito garantisce all’Italia tassi d’interesse ben più bassi di quelli pagati emettendo BTp, dall’altro questo non è debito contratto sui mercati. Dunque non è soggetto a speculazione, a uno spread che sale e scende, a volatilità e così via. Si potrà dire che è soggetto alle condizioni europee, certo, ma consente di diversificare le fonti di raccolta fuori dai mercati su un prestatore stabile. Anche questo dà fiducia ai mercati. E aumenta, potenzialmente, la sostenibilità del debito.

    I rischi futuri


    Ovviamente questo scenario non tiene conto del fatto che qualche cosa potrebbe cambiare. Innanzitutto la politica della Bce: se l’inflazione dovesse salire troppo oltre l’obiettivo del 2% (proprio pochi giorni fa quella americana è balzata al 4,2%), allora in seno alla Bce potrebbero aumentare le pressioni per ridurre gli acquisti di titoli di Stato o per ridurre gli stimoli monetari. È vero che l’inflazione nel medio termine riduce i debiti in termini reali (dunque aiuta a renderli sostenibili), ma nel breve fa paura perché potrebbe cambiare l’atteggiamento della Bce. Stesso discorso si può fare sul Recovery Fund: per avere tutti i soldi che l’Europa promette, l’Italia dovrà rispettare il cronoprogramma di opere e riforme. Nulla è scontato, quindi.

    L’altro rischio è legato alla crescita: la scommessa del Recovery Fund è che faccia ripartire la crescita economica italiana, rendendo automaticamente più sostenibile il debito in rapporto al Pil. Ma se così non fosse? Incrociamo le dita: questa è la vera grande incognita. Tanto debito e poca crescita: questa sì che sarebbe la situazione peggiore in futuro. Per concludere: oggi il mercato è tranquillo e nessuno si preoccupa del debito pubblico, tanto che i tassi restano molto bassi. Ma, come diceva Lorenzo il Magnifico secoli fa, «del doman non v’è certezza». È meglio non sedersi sugli allori, e lavorare affinché nulla vada storto.

  3. #1363

    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    975
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    509 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da larry_larcher Visualizza Messaggio
    Premesso che chi scrive commenti vaghi/ insulti e sciocchezze varie non mi dà alcun fastidio, vorrei provare a parlare di: come operare in questo momento ?
    Possiedo btp 2051 con pmc 105 (20 acquisti step da novembre 2020). Stavo andando da favola, fino a san valentino.
    Ora, qualcuno ha suggerimenti operativi? Di bce, inflazione, salvini, grecia e trump non mi importa nulla.

    Obiettivo 1: ridurre cifra investita, liberare cash e cercare di impiegarla altrove per coprire minus.
    Io ho venduto in loss il 10% btp e comprato enel e terna in parti uguali. Se guadagno a sufficienza per coprire la perdita btp ripeto lo schema (magari con A2A e snam). Se anche enel e terna scendono, la smetto e vado a giocare a bocce. Se mi lascio prendere la mano dall’entusiasmo compro nasdaq 3x.
    Se devo perdere altro denaro lo faccio con altri strumenti, non aggiungo altri soldi su btp per mediare pmc. Cosa fate voi?

    Obiettivo 2: ridurre pmc
    In alternativa potrei comprare etf lyxor short 2x btp. Se le quotazioni btp risalgono, etf andrà in perdita (che però si sta comunque riducendo per la risalita delle quotazioni btp) - se le quotazioni btp scendono, etf genera un maggior utile che può essere reinvestito in btp: permette di ridurre il pmc più velocemente (non è che mi convince molto.. insomma il pmc alto o basso è solo la distanza dal pareggio.. non profuma come il gain)

    Obiettivo 3: ridurre duration - rimane l’investimento in btp ma con un orissonte meno impegnativo
    Vendo i 2051 e compro btp italia 2026, cdp 2026 o futura 2028. Lo switch è in loss, ma le minus non le guardo spesso, mentre il -15% del 2051 mi ossessiona quotidianamente. Insomma la scelta è psicologica. Il 2028 perde magari ancora, ma cedolare 7 anni non ha un alto costo psicologico. La sera mi addormento sapendo che nel 2028 non avrò perso e se btp italia mi sarò coperto da incremento inflazione (se capita). Per le minus boh. Ci penserò.

    Obiettivo 4: la mia visione non è cambiata: il QE continuerà fino al 2050 e vivremo tutti japan way. Quindi cedolo e resto sul terrazzo a guardare le rondini. Agitarsi non serve.
    Dalle cose che hai scritto si capisce che sei confuso. Rischi che ad errori aggiungi altri errori.

    Io ad esempio sono a pmc di 97 sul nuovo 2037. Sono deciso a tenere ed ho scadenziato a 90.x il prossimo cip

    In alternativa se continuasse la discesa potrei vendere un cip in perdita del 2037 per acquistare un cip del 2051 al 2,2% netto. Poi un secondo cip al 2,3% netto e cosi fino al 2,5 netto

    In questo modo non aumenterei la quantità di btp ma avrei un investimento che mi rende il 2,35 netto. A tale cifra potrei anche tenere fino a scadenza essendomi creato una buona rendita

    Se poi risalissero bene potrei anche portare a casa il guadagno.

    I grafici per ora sono decisamente negativi e probabilmente si scenderà ancora, ma fino a quando ??

    Questo non lo si può sapere, ma una cosa è certa... alla fine ci sarà la risalita e se sei uscito non avrai più il coraggio di rientrare

  4. #1364

    Data Registrazione
    Dec 2006
    Messaggi
    1,334
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    567 Post(s)
    Potenza rep
    30758525
    Citazione Originariamente Scritto da larry_larcher Visualizza Messaggio
    Premesso che chi scrive commenti vaghi/ insulti e sciocchezze varie non mi dà alcun fastidio, vorrei provare a parlare di: come operare in questo momento ?
    Possiedo btp 2051 con pmc 105 (20 acquisti step da novembre 2020). Stavo andando da favola, fino a san valentino.
    Ora, qualcuno ha suggerimenti operativi? Di bce, inflazione, salvini, grecia e trump non mi importa nulla.

    Obiettivo 1: ridurre cifra investita, liberare cash e cercare di impiegarla altrove per coprire minus.
    Io ho venduto in loss il 10% btp e comprato enel e terna in parti uguali. Se guadagno a sufficienza per coprire la perdita btp ripeto lo schema (magari con A2A e snam). Se anche enel e terna scendono, la smetto e vado a giocare a bocce. Se mi lascio prendere la mano dall’entusiasmo compro nasdaq 3x.
    Se devo perdere altro denaro lo faccio con altri strumenti, non aggiungo altri soldi su btp per mediare pmc. Cosa fate voi?

    Obiettivo 2: ridurre pmc
    In alternativa potrei comprare etf lyxor short 2x btp. Se le quotazioni btp risalgono, etf andrà in perdita (che però si sta comunque riducendo per la risalita delle quotazioni btp) - se le quotazioni btp scendono, etf genera un maggior utile che può essere reinvestito in btp: permette di ridurre il pmc più velocemente (non è che mi convince molto.. insomma il pmc alto o basso è solo la distanza dal pareggio.. non profuma come il gain)

    Obiettivo 3: ridurre duration - rimane l’investimento in btp ma con un orissonte meno impegnativo
    Vendo i 2051 e compro btp italia 2026, cdp 2026 o futura 2028. Lo switch è in loss, ma le minus non le guardo spesso, mentre il -15% del 2051 mi ossessiona quotidianamente. Insomma la scelta è psicologica. Il 2028 perde magari ancora, ma cedolare 7 anni non ha un alto costo psicologico. La sera mi addormento sapendo che nel 2028 non avrò perso e se btp italia mi sarò coperto da incremento inflazione (se capita). Per le minus boh. Ci penserò.

    Obiettivo 4: la mia visione non è cambiata: il QE continuerà fino al 2050 e vivremo tutti japan way. Quindi cedolo e resto sul terrazzo a guardare le rondini. Agitarsi non serve.
    se sei convinto l'obbiettivo 4 è il meno rischioso, etf shortx2 è molto meno liquido dei btp e di conseguenza meno tradabile senza pensare a decadimento, le utilities con inflazione non sono porto sicuro, io con il 67 ho venduto in perdita tradando ho ridotto le perdite ma ora stò serenamente a guardare.iSe ci dovesse essere rimbalzo proverei a vendere 2051 per prenderlo più basso , scadenze corte non ti daranno mai possibilità di recupero.

  5. #1365
    L'avatar di bemberege
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Messaggi
    13,988
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    765 Post(s)
    Potenza rep
    42949688
    Citazione Originariamente Scritto da larry_larcher Visualizza Messaggio
    Premesso che chi scrive commenti vaghi/ insulti e sciocchezze varie non mi dà alcun fastidio, vorrei provare a parlare di: come operare in questo momento ?
    Possiedo btp 2051 con pmc 105 (20 acquisti step da novembre 2020). Stavo andando da favola, fino a san valentino.
    Ora, qualcuno ha suggerimenti operativi? Di bce, inflazione, salvini, grecia e trump non mi importa nulla.

    Obiettivo 1: ridurre cifra investita, liberare cash e cercare di impiegarla altrove per coprire minus.
    Io ho venduto in loss il 10% btp e comprato enel e terna in parti uguali. Se guadagno a sufficienza per coprire la perdita btp ripeto lo schema (magari con A2A e snam). Se anche enel e terna scendono, la smetto e vado a giocare a bocce. Se mi lascio prendere la mano dall’entusiasmo compro nasdaq 3x.
    Se devo perdere altro denaro lo faccio con altri strumenti, non aggiungo altri soldi su btp per mediare pmc. Cosa fate voi?

    Obiettivo 2: ridurre pmc
    In alternativa potrei comprare etf lyxor short 2x btp. Se le quotazioni btp risalgono, etf andrà in perdita (che però si sta comunque riducendo per la risalita delle quotazioni btp) - se le quotazioni btp scendono, etf genera un maggior utile che può essere reinvestito in btp: permette di ridurre il pmc più velocemente (non è che mi convince molto.. insomma il pmc alto o basso è solo la distanza dal pareggio.. non profuma come il gain)

    Obiettivo 3: ridurre duration - rimane l’investimento in btp ma con un orissonte meno impegnativo
    Vendo i 2051 e compro btp italia 2026, cdp 2026 o futura 2028. Lo switch è in loss, ma le minus non le guardo spesso, mentre il -15% del 2051 mi ossessiona quotidianamente. Insomma la scelta è psicologica. Il 2028 perde magari ancora, ma cedolare 7 anni non ha un alto costo psicologico. La sera mi addormento sapendo che nel 2028 non avrò perso e se btp italia mi sarò coperto da incremento inflazione (se capita). Per le minus boh. Ci penserò.

    Obiettivo 4: la mia visione non è cambiata: il QE continuerà fino al 2050 e vivremo tutti japan way. Quindi cedolo e resto sul terrazzo a guardare le rondini. Agitarsi non serve.
    Non vendere mai in loss se i soldi investiti in BTP non ti servono per vivere...certamente per tornare in corsa ci vogliono altre munizioni e tentare una mediatina con il decennale al 2%netto

  6. #1366

    Data Registrazione
    Dec 2006
    Messaggi
    1,334
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    567 Post(s)
    Potenza rep
    30758525
    con decennale al 2 netto a quanto dovrebbe corrispondere il 2067?

  7. #1367
    L'avatar di Lukeblastxx
    Data Registrazione
    May 2011
    Messaggi
    3,049
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    1237 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da larry_larcher Visualizza Messaggio
    come operare in questo momento ?
    Possiedo btp 2051 con pmc 105 (20 acquisti step da novembre 2020). Stavo andando da favola, fino a san valentino.
    Ora, qualcuno ha suggerimenti operativi? Di bce, inflazione, salvini, grecia e trump non mi importa nulla.
    Ti dico cosa ho fatto io, tra fine febbraio e metà aprile ho venduto tutti i titoli con scadenza oltre 2025.
    Come indicatore dell'andamento dei mercati io utilizzo, senza averlo mai avuto in PTF, il BTP Matusalemme:

    Massimo 136 a gennaio 2021...attualmente a 112 è una parabola discendente.

    Negli Stati Uniti l'inflazione ha superato le attese, i prezzi delle materie prime sono saliti molto, anche i prezzi dei trasporti sono saliti.

    Mentre i tassi stavano schiacciati a livelli inverosimili, il prezzo medio del Matusalemme già pompato dalla banca centrale, periodo 2017 / 2019 era circa 85.

    Vedi tu quanto potrebbero scendere ancora i titoli troppo lunghi.

    Io ero in guadagno su tutto, sono passato alla cassa e li ho messi in un conto deposito con soldi prenotabili a 30 giorni remunerato al 1,25%.

    Finora questa scelta ha pagato.

  8. #1368
    L'avatar di JollyBlue
    Data Registrazione
    Mar 2020
    Messaggi
    516
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    405 Post(s)
    Potenza rep
    42949674
    Citazione Originariamente Scritto da brunos Visualizza Messaggio
    con decennale al 2 netto a quanto dovrebbe corrispondere il 2067?
    Difficile dare una cifra con certezza però ai primi di maggio dell'anno scorso con decennale al 2%, il matusa dava 2.88 e quindi era intorno ai 100

    dovesse però continuare con questa storia dell'inflazione potremmo vedere i 100 del matusa prima del 2% decennale

    Linea viola tasso 50 anni - sotto decennale
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate BTP 2050 - 2051 - 2067 Capitolo 2 (a.t., news, view, divagazioni)-decennale50-anni.jpg  

  9. #1369
    L'avatar di bobsinclair
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    7,393
    Mentioned
    26 Post(s)
    Quoted
    3224 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da enigmista Visualizza Messaggio
    Comunque chi ha comprato btp sull'onda dell'entusiasmo per Draghi premier credendo in un ulteriore rally oggi si ritrova sotto di 22 figure circa sui lunghi..che macello!!
    Pero' dai spero che nessuno si sia caricato perchè era arrivato Draghi

  10. #1370
    L'avatar di bobsinclair
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    7,393
    Mentioned
    26 Post(s)
    Quoted
    3224 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da JollyBlue Visualizza Messaggio
    Difficile dare una cifra con certezza però ai primi di maggio dell'anno scorso con decennale al 2%, il matusa dava 2.88 e quindi era intorno ai 100

    dovesse però continuare con questa storia dell'inflazione potremmo vedere i 100 del matusa prima del 2% decennale

    Linea viola tasso 50 anni - sotto decennale
    Io adesso ho solo bond corti (2025/2026)...btp non ne ho... Ma sto studiando da dove iniziare a fare entrate scaglionate... 67 a 100 credo che me lo giocherei un primo ingresso.. Chiaramente da vedere anche il contesto paese

Accedi