Venezuela e PDVSA (vol.156) Quota "Aran2" .... il sogno redimente! - Pagina 120
Nasdaq Next Gen, ecco l’ETF per posizionarsi sulle future Apple e Tesla
L’innovazione tecnologica è un tema dominante e nel 2020 gli investitori hanno fatto man bassa di titoli tech. Le big tech hanno trainato al rialzo il Nasdaq, di gran lunga …
Wall Street e MSCI World corrono a perdifiato, non Piazza Affari. Effetto Draghi finito? Per Credit Suisse l’Italia è al momento ‘ora o mai più’
Nuovi record per Wall Street. La Borsa di New York ha chiuso in bellezza una settimana improntata al rialzo. L’S&P 500 e il Dow Jones hanno raggiunto nuovamente i record …
Posizioni nette corte: Saipem il titolo con più posizioni ribassiste aperte, Maire e Banca Mps nella top 3 dei più shortati
Dall?ultimo aggiornamento disponibile di Consob sulle posizioni nette corte (PNC) si apprende che il titolo più shortato a Piazza Affari è Bio-On con 2 posizioni short aperte per una quota pari …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1191
    L'avatar di andreija
    Data Registrazione
    Oct 2018
    Messaggi
    625
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    328 Post(s)
    Potenza rep
    26379063
    Coronavirus, niente vaccino in Venezuela. E Maduro propone le gocce al timo: «Sicure al 100%»

    Secondo i critici il presidente socialista sta ritardando volontariamente la campagna per ottenere da Biden l’ammorbidimento delle sanzioni. L’opposizione di Guaidò sui fondi per il Covax, il programma dell’Oms per i Paesi in via di sviluppo

    Venezuela e PDVSA (vol.156) Quota "Aran2" .... il sogno redimente!-20210210_084742.jpg
    Ultima modifica di andreija; 10-02-21 alle 09:48

  2. #1192

    Data Registrazione
    Aug 2020
    Messaggi
    249
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    121 Post(s)
    Potenza rep
    42949673
    Per la felicità di Nija e penso un pò di tutti, questo elemento non lo rivedremo più a certi livelli.......

    Senza questo e senza giuseppi, io già mi sento meglio, ora manca il cinghiale.............
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate Venezuela e PDVSA (vol.156) Quota "Aran2" .... il sogno redimente!-opera-snapshot_2021-02-10_094942_www.bancaynegocios.com.jpg  

  3. #1193
    L'avatar di ninjazzurro
    Data Registrazione
    Nov 2016
    Messaggi
    2,275
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    1054 Post(s)
    Potenza rep
    42949677

  4. #1194

    Data Registrazione
    Aug 2020
    Messaggi
    249
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    121 Post(s)
    Potenza rep
    42949673
    Citazione Originariamente Scritto da ninjazzurro Visualizza Messaggio
    Tra i tanti disastri profondi di politica estera che Donald Trump ha lasciato per Joe Biden, il Venezuela è il più grave delle Americhe. Trump ha imposto sanzioni schiaccianti al Venezuela per cercare di convincere il presidente venezuelano Nicolás Maduro ad abbandonare il potere. Maduro, tuttavia, è stato in grado di aggrapparsi al potere con il sostegno della leadership militare, mentre i venezuelani ordinari sono stati lasciati a pagare l'orrendo costo di anni di collasso economico da una combinazione di cattiva gestione interna e sanzioni statunitensi.

    I risultati gemelli delle sanzioni di Trump sono un enorme disastro umanitario e un fallimento della politica estera. Questi risultati erano prevedibili, come abbiamo spiegato nel febbraio 2019. L'amministrazione Biden dovrebbe aiutare il Venezuela a tornare alla democrazia e riprendersi dal disastro economico. La chiave è la temporanea condivisione del potere tra le fazioni politiche contendenti del paese, creando così le condizioni per stabilizzare l'economia, contenere la pandemia COVID-19, porre fine alla fame estrema, adottare riforme democratiche e quindi progredire verso le elezioni nazionali.

    Un tale compromesso è possibile, poiché il Venezuela vuole e ha bisogno di uscire dalla sua crisi schiacciante. Eppure Trump ha costantemente silurato qualsiasi tentativo reale di una soluzione negoziata; le sue politiche probabilmente miravano a vincere il voto ispanico in Florida, non a riformare il Venezuela. In effetti, suggerendo ripetutamente che un'opzione militare era sul tavolo, Trump ha incoraggiato una fazione intransigente dell'opposizione a rifiutare i compromessi politici, contribuendo a una situazione di stallo.

    L'approccio di Trump al Venezuela è stato spiegato al pubblico statunitense sulla base di diversi falsi presupposti: che l'esercito venezuelano era sul punto di cambiare schieramento, che Maduro non aveva il sostegno popolare e che gli alleati di Maduro - in particolare Cina, Cuba e Russia - non avevano interesse, volontà e mezzi per sostenere il loro alleato. Tutti questi presupposti erano palesemente sbagliati, allora e adesso.

    Ora, a causa delle sanzioni statunitensi in aggiunta alla cattiva gestione economica interna sotto Maduro e il suo predecessore, Hugo Chávez, l'economia del Venezuela è in completo collasso, avendo subito la contrazione più profonda dell'intera storia economica dell'America Latina. La fame è diffusa. Il sistema sanitario deve affrontare condizioni disastrose. E milioni di venezuelani sono fuggiti dal paese, molti nella vicina Colombia.

    Le sanzioni economiche unilaterali degli Stati Uniti non provocano un cambio di regime; al contrario, in genere convincono gli autocrati che non hanno altra scelta che mantenere il potere, mentre le sanzioni indeboliscono l'opposizione e la società civile. Più le persone sono disperate per sopravvivere, più dipenderanno dal governo.

    L'approccio di Biden alla politica del Venezuela dovrebbe partire da premesse fondamentalmente diverse. In primo luogo, il ruolo della comunità internazionale dovrebbe essere quello di promuovere una soluzione negoziata in cui le parti del conflitto del paese concordino su riforme democratiche pacifiche per risolvere le loro divergenze. In secondo luogo, è urgente affrontare la crisi umanitaria del paese. Terzo, un approccio multilaterale che coinvolga non solo i nostri alleati europei, ma anche Cina e Russia, i sostenitori finanziari di Maduro, fornirà una soluzione stabile per i migliori interessi di tutti i paesi, inclusi Venezuela e Stati Uniti.

    Promuovere riforme democratiche in Venezuela non è affatto la stessa cosa che chiedere le dimissioni immediate di Maduro o chiedere elezioni presidenziali immediate. In società profondamente divise caratterizzate da alti livelli di polarizzazione, instabilità economica e politica presidenziale che vince prende tutto, le elezioni affrettate creano spesso molti più problemi e disordini di quanti ne risolvano. Le elezioni sono solo una delle componenti del ritorno del Venezuela a una democrazia stabile e saranno di scarsa utilità finché il Venezuela non sarà uscito dall'attuale caos economico e fino a quando entrambe le parti non avranno concordato le regole per lo svolgimento delle elezioni, il conteggio dei voti e il rispetto dei risultati. risultati. Gli Stati Uniti ormai dovrebbero apprezzare l'importanza di tali considerazioni.

    L'amministrazione Biden dovrebbe sostenere uno sforzo internazionale per spingere a favore di riforme incrementali volte a ripristinare la trasparenza e la credibilità del sistema elettorale rotto del paese. La nomina di nuove autorità elettorali e la partecipazione di credibili osservatori elettorali internazionali alle elezioni governative e sindacali di quest'anno rappresenterebbe un primo passo importante per convincere le fazioni politiche del paese a concordare le regole di base democratiche di base per risolvere le loro differenze. La credibilità di queste nuove istituzioni elettorali sarebbe progressivamente rafforzata con le elezioni del prossimo anno per le legislature statali e municipali, fino alle elezioni presidenziali, attualmente previste per il 2024.

    Nel promuovere questo programma, gli Stati Uniti dovrebbero offrire non solo la riduzione delle sanzioni, ma anche il sostegno degli Stati Uniti a un programma di assistenza multilaterale per consentire al Venezuela di stabilizzare la sua economia e iniziare il lungo lavoro di ripresa economica. In un tale scenario, la Banca Mondiale e il Fondo Monetario Internazionale (FMI) agiranno collaborare a un piano per riparare i danni causati da anni di politiche economiche populiste fuorvianti in Venezuela e il peso delle sanzioni statunitensi.

    Un importante sforzo di sostegno multilaterale richiederebbe una squadra economica credibile in Venezuela. Un tale team - che dovrebbe includere i massimi esperti tecnici e avere il sostegno sia del governo che dell'opposizione - darebbe fiducia ai venezuelani e alle istituzioni internazionali che il nuovo aiuto finanziario sarà utilizzato per la ripresa, non per l'una o l'altra fazione politica.

    Un piano di stabilizzazione e ripresa, sostenuto da Stati Uniti, Unione Europea, Russia e Cina attraverso il FMI e la Banca Mondiale, rappresenterebbe un passo cruciale verso la transizione politica alle future elezioni. Una simile soluzione graduale alla crisi politica del Venezuela sarà possibile quando le fazioni politiche in duello impareranno a convivere l'una con l'altra, piuttosto che cercare modi per annientare l'altra. Questa, in effetti, sarebbe una buona lezione anche per la politica americana.

    Francisco Rodríguez è visiting fellow presso il Kellogg Institute for International Studies, Università di Notre Dame e direttore fondatore dell'organizzazione no profit Oil for Venezuela, che sostiene soluzioni alla crisi umanitaria del Venezuela.

    Jeffrey Sachs è professore universitario alla Columbia University e il suo ex direttore dell'Earth Institute.
    Ultima modifica di holysky; 10-02-21 alle 11:19

  5. #1195

    Data Registrazione
    Aug 2020
    Messaggi
    249
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    121 Post(s)
    Potenza rep
    42949673
    L'articolo sopra è interessante, ma al momento sembra di essere tornati alla linea di attacco al cinghiale di due/tre mesi fa.
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate Venezuela e PDVSA (vol.156) Quota "Aran2" .... il sogno redimente!-opera-snapshot_2021-02-10_100917_www.noticierodigital.com.jpg   Venezuela e PDVSA (vol.156) Quota "Aran2" .... il sogno redimente!-opera-snapshot_2021-02-10_101018_www.noticierodigital.com.jpg  

  6. #1196

    Data Registrazione
    Jan 2021
    Messaggi
    248
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    132 Post(s)
    Potenza rep
    0
    La mozione di riconoscimento a Guaidó deve passare al senato.... non è detto che passi....

  7. #1197

    Data Registrazione
    Jan 2021
    Messaggi
    248
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    132 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Comunque per rivedere i soldi é necessario che si sistemi la situazione politica in Venezuela...

    E Biden la può aiutare.... se no é lunga. ...

    Ma credo che Biden ci riesca...

  8. #1198

    Data Registrazione
    Jan 2021
    Messaggi
    248
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    132 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da ninjazzurro Visualizza Messaggio
    Questo articolo è perfetto e descrive come finirà la vicenda, ci vuole compromesso politico senza per forza che Maduro sia dismesso subito.... un po’ soluzione alla Pinochet...

    Ma si va verso questo obiettivo.... tempi? Data l’urgenza ... credo entro 6 mesi..

  9. #1199
    L'avatar di Dart-Fener
    Data Registrazione
    Jun 2017
    Messaggi
    9,441
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    5326 Post(s)
    Potenza rep
    40138218
    Citazione Originariamente Scritto da SupermarketTrader Visualizza Messaggio
    Questo articolo è perfetto e descrive come finirà la vicenda, ci vuole compromesso politico senza per forza che Maduro sia dismesso subito.... un po’ soluzione alla Pinochet...

    Ma si va verso questo obiettivo.... tempi? Data l’urgenza ... credo entro 6 mesi..
    sei mesi quale urgenza ???

  10. #1200
    L'avatar di Aran2
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    5,219
    Mentioned
    34 Post(s)
    Quoted
    2288 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da ninjazzurro Visualizza Messaggio
    Godetevi Draghi e il mib30 in attesa della rinegoziazione del debito estero Venezuela.

    Anzi, in attesa della Aranizzazione del debito estero Venezuela.


Accedi