Venezuela e PDVSA (vol.155) Quota "Aran2" .... il sogno risorgente! - Pagina 20
Stellantis conquista anche Wall Street, il ceo Tavares traccia la via. E gli analisti vedono titolo toccare vette ambiziose
Stellantis debutta anche a Wall Street dopo la calda accoglienza ieri e oggi a Milano e Parigi
Da BNP Paribas una nuova gamma di Certificate Airbag Cash Collect su panieri di azioni
BNP Paribas annuncia l?emissione di una nuova serie di Certificate Airbag Cash Collect su panieri di azioni, con potenziali premi annui compresi tra il 7% e il 17,2% pagati su base trimestrale e scadenza …
Oro torna sotto osservazione: stime vedono lingotto proiettato a quota 2.340$ a fine 2021
Sui mercati si torna a guardare all'oro, soprattutto come 'copertura contro le incertezze'. In attesa dell'avvio ormai imminente di Wall Street, le quotazione del metallo giallo sono in ascesa, con …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #191

    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    2,022
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    400 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Citazione Originariamente Scritto da Esselle Visualizza Messaggio
    No, la norma testualmente dice che, in caso di mancato pagamento ( che è proprio il caso nostro), in tal caso i 3 anni partono dal momento in cui il fiscal agent comunica agli obbligazionisti di aver ricevuto i fondi. Scusa, Shark, ma non è chiaro così?
    Questo è assolutamente falso e tendenzioso.
    La clausola non parla di mancato pagamento.
    ATTENZIONE a dare false informazioni.
    Dove c’è scritto: nonpayment (“mancato pagamento”)?
    Si parla di NON RICEZIONE O RICEZIONE PARZIALE che è ben diverso dal “mancato pagamento”

  2. #192

    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    2,022
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    400 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Citazione Originariamente Scritto da total_return Visualizza Messaggio
    La (ii) contempla il caso in cui il Fiscal Agent ha ricevuto pagamento soltanto parziale; in questo caso il termine prescrizionale triennale parte dal momento in cui il pagamento viene effettuato per intero. Di conseguenza, verrebbe quindi da pensare, la (i) è relativa al caso in cui il pagamento è stato subito effettuato per intero. Se fosse come sostengono alcuni, cioè la (i) disciplina il caso in cui non c’è stato pagamento al Fiscal Agent, per quale motivo la (ii) dovrebbe disporre che in caso di successivo parziale pagamento bisogna attendere il pagamento integrale per far scattare la “Relevant Date”?

    Come ripeto, è chiaro che l’obiettivo di questa clausola è la ricerca del momento in cui è stato effettuato l’integrale pagamento, che pertanto rappresenta l’evento che fa scattare la “Relevant Date” ai fini della prescrizione triennale.
    Scusa eh ma secondo te se la cedola viene pagata per intero e se l’agente fiscale la riceve per intero e quindi si presume che venga poi liquidata ai BH PERCHÈ mai dovrebbe scattare il decorso della prescrizione per cedole non pagate?

  3. #193

    Data Registrazione
    Aug 2020
    Messaggi
    143
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    63 Post(s)
    Potenza rep
    24749013
    Citazione Originariamente Scritto da yyvhes Visualizza Messaggio
    Io ho intenzione di scrivere a Fineco:
    1. innanzitutto - come diceva Combattivo - per mettere nero su bianco le criticità in cui da BH mi sono trovato per via di sanzioni concepite per US person, ma che de facto mi hanno arrecato un danno concreto.
    Mi è stata imposta la
    condizione d’impossibilità di negoziare i titoli in mio possesso.
    Anticipo i detrattori che diranno: “tempo perso: le banche se ne lavano le mani, sono intermediari, non hanno responsabilità”.
    Intanto io metto nero su bianco la mia posizione ed estrinseco i danni subíti. Non è escluso che un domani io possa far valere in sede legale questa mia situazione che ha esulato da ogni mia responsabilità e volere.
    2. Faccio presente la mia intenzione - alla luce del rischio prescrizione - di seguire lo stesso percorso che in USA si sta intentando con le class action. Chiedo che la mia banca mi faccia presente se si è attivata con l’Abi perché gli interessi degli obbligazionisti italiani siano salvaguardati. Appellandomi alle sue prerogative faccio presente l’assenza dopo tre anni di qualsivoglia iniziativa volta alla tutela degli interessi dei BH ITALIANI. Evidenzio la necessità di un’azione tempestiva e coordinata anche a livello europeo.
    3. Dieci, venti, cento di queste mail alle banche italiane credo che un minimo di massa critica la facciano perché quanto meno si arrivi a pensare ad una class action.

    Mi trovo d'accordo, perchè non si parla di responsabilità degli istituti di credito ma di fare gli interessi dei detentori, ovviamente da lì dovrebbe partire l'interesse del governo di fare l'interesse dei propri cittadini (mi fido più dei tedeschi). Poi in pratica non costa nulla. Preparala e poi ci sarà da aggiungere o da togliere, abbiamo vari utenti preparati. Io non sono in grado di farlo.

  4. #194

    Data Registrazione
    Dec 2011
    Messaggi
    994
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    100 Post(s)
    Potenza rep
    11252683

    PEC all'ambasciata venezuelana

    Salve,

    vedo che si parla di prescrizione di cedole e bond e simili.
    Quello che penso farò io è inviare una pec all'ambasciata venezuelana in Italia in cui dico di ficcare la loro recente proposta nel cassetto e che chiedo il pagamento delle cedole arretrate, per non far scattare la prescrizione. Aggiungerò di inoltrare la richiesta al governo, in maniera esplicita, qualora non fosse automatico... cosa che non credo.

    Saluti

  5. #195
    L'avatar di Aran2
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    5,115
    Mentioned
    34 Post(s)
    Quoted
    2244 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Un buon week end do babbi'u a tutti ..............Si.....................Va. ............A....................100.... ..................... longhi e curti!

  6. #196

    Data Registrazione
    May 2019
    Messaggi
    218
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    168 Post(s)
    Potenza rep
    21681894
    Citazione Originariamente Scritto da yyvhes Visualizza Messaggio
    Io ho intenzione di scrivere a Fineco:
    1. innanzitutto - come diceva Combattivo - per mettere nero su bianco le criticità in cui da BH mi sono trovato per via di sanzioni concepite per US person, ma che de facto mi hanno arrecato un danno concreto.
    Mi è stata imposta la
    condizione d’impossibilità di negoziare i titoli in mio possesso.
    Anticipo i detrattori che diranno: “tempo perso: le banche se ne lavano le mani, sono intermediari, non hanno responsabilità”.
    Intanto io metto nero su bianco la mia posizione ed estrinseco i danni subíti. Non è escluso che un domani io possa far valere in sede legale questa mia situazione che ha esulato da ogni mia responsabilità e volere.
    2. Faccio presente la mia intenzione - alla luce del rischio prescrizione - di seguire lo stesso percorso che in USA si sta intentando con le class action. Chiedo che la mia banca mi faccia presente se si è attivata con l’Abi perché gli interessi degli obbligazionisti italiani siano salvaguardati. Appellandomi alle sue prerogative faccio presente l’assenza dopo tre anni di qualsivoglia iniziativa volta alla tutela degli interessi dei BH ITALIANI. Evidenzio la necessità di un’azione tempestiva e coordinata anche a livello europeo.
    3. Dieci, venti, cento di queste mail alle banche italiane credo che un minimo di massa critica la facciano perché quanto meno si arrivi a pensare ad una class action.


    Viste le posizioni che ho espresso in passato non posso che appogiare l'iniziativa.


    Per esperienza personale ti proporrei di:
    - Inviare dapprima la comunicazione direttamente all'help desk della banca tramite i canali ordinari

    - Quando, molto probabilmente, otterrai una risposta di circostanza preconfezionata apri un reclamo formale (in modo che se non ti rispondono in m odo soddisfacente entro i tempi previsti dalla legge il reclamo formale non soddisfatto ti possa dare dirritto di ricorrere all'ente di arbitraggio bancario)
    Non so come operi la tua banca, ma di solito per aprire un reclamo basta inviare una comunicazione tramite il solito canale dell'help desk scrivendo "RECLAMO FORMALE" nell'oggetto della comunicazione

    - Nel frattempo (di norma ci vogliono un paio di mesi per avere una risposta ad un reclamo) si puo mandare una comunicazione alla banca e all'ABI

    - Sempre nel frattempo proverei a prendere contatto con qualche testata che si è occupata di questi titoli (es. Investire oggi per vedere se si riesce a dare voce alle iniziative)

  7. #197

    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    2,022
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    400 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Citazione Originariamente Scritto da Combattivo Visualizza Messaggio
    Viste le posizioni che ho espresso in passato non posso che appogiare l'iniziativa.


    Per esperienza personale ti proporrei di:
    - Inviare dapprima la comunicazione direttamente all'help desk della banca tramite i canali ordinari

    - Quando, molto probabilmente, otterrai una risposta di circostanza preconfezionata apri un reclamo formale (in modo che se non ti rispondono in m odo soddisfacente entro i tempi previsti dalla legge il reclamo formale non soddisfatto ti possa dare dirritto di ricorrere all'ente di arbitraggio bancario)
    Non so come operi la tua banca, ma di solito per aprire un reclamo basta inviare una comunicazione tramite il solito canale dell'help desk scrivendo "RECLAMO FORMALE" nell'oggetto della comunicazione

    - Nel frattempo (di norma ci vogliono un paio di mesi per avere una risposta ad un reclamo) si puo mandare una comunicazione alla banca e all'ABI

    - Sempre nel frattempo proverei a prendere contatto con qualche testata che si è occupata di questi titoli (es. Investire oggi per vedere se si riesce a dare voce alle iniziative)


    GRAZIE

    Devi votare altri utenti prima di poter votare Combattivo ancor

  8. #198

    Data Registrazione
    Mar 2016
    Messaggi
    75
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    67 Post(s)
    Potenza rep
    8303063
    Citazione Originariamente Scritto da yyvhes Visualizza Messaggio
    Scusa eh ma secondo te se la cedola viene pagata per intero e se l’agente fiscale la riceve per intero e quindi si presume che venga poi liquidata ai BH PERCHÈ mai dovrebbe scattare il decorso della prescrizione per cedole non pagate?
    Se fai scattare i termini prescrizionali anche se non ho pagato, per quale motivo, se invece pago parzialmente, disponi invece che il termine prescrizionale decorra dal momento in cui pago per intero?

    Detto in altri termini: se il Venezuela non paga, allora la prescrizione parte dalla data di scadenza della cedola. Se invece il Venezuela avesse inviato all’agente fiscale 1 (dico 1) dollaro, allora la prescrizione non sarebbe ancora iniziata perché non c’è stato il pagamento integrale? Ma stiamo scherzando?
    Ultima modifica di total_return; 13-11-20 alle 14:22

  9. #199

    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    2,022
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    400 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Citazione Originariamente Scritto da total_return Visualizza Messaggio
    Se fai scattare i termini prescrizionali anche se non ho pagato, per quale motivo, se invece pago parzialmente, disponi invece che il termine prescrizionale decorra dal momento in cui pago per intero?

    Detto in altri termini: se il Venezuela non paga, allora la prescrizione parte dalla data di scadenza della cedola. Se invece il Venezuela avesse inviato all’agente fiscale 1 (dico 1) dollaro, allora la prescrizione non sarebbe ancora iniziata perché non c’è stato il pagamento integrale? Ma stiamo scherzando?
    ESEMPIO:
    Prendiamo la 2027.
    CASO A
    La prima cedola non pagata è quella del 15 Marzo 2018.
    Il Venezuela non manda nulla. Il fiscal agent non riceve nulla.
    Ci troviamo nella fattispecie i) la prescrizione decorre dal 15 Marzo 2018;

    CASO B
    Il Venezuela manda i soldi parzialmente (ovvero non interamente) entro la data di scadenza prevista, ma i BH non li riceve (+++preciso che il BH non li riceva non c’è scritto ma è ciò che si presume altrimenti perché si parla di prescrizione di cedole?+++).
    L’agente fiscale riceve entro il 15 Marzo* soltanto un pagamento parziale.
    In questo caso si pone il problema della data a partire dalla quale decorre il termine.
    E ci dicono che tra la data in cui si è ricevuto il pagamento parziale e quella in cui si è ricevuto il restante pagamento - la data di decorrenza della prescrizione è l’ultima in ordine temporale.
    Perché si verifichi la ii) è fondamentale che il fiscal agent riceva ENTRO IL 15 MARZO* UN PAGAMENTO PARZIALE (c’è scritto chiaramente “ON OR PRIOR TO SUCH DATE”)

    *le date ovviamente sono esemplificative del caso preso in esame (Venezuela 2027)
    Ultima modifica di yyvhes; 13-11-20 alle 15:11

  10. #200

    Data Registrazione
    Aug 2014
    Messaggi
    8,287
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    3949 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Maduro extiende por otros 30 dias oferta de renegociacion a bonistas de Pdvsa y Corpoelec | Banca y Negocios


    Per un ulteriore periodo di 30 giorni sono stati prorogati i termini e le condizioni dell'offerta condizionata agli obbligazionisti di Petróleos de Venezuela (PDVSA) e Corporación Eléctrica Nacional (Corpoelec).

    L'informazione è stata confermata attraverso un comunicato pubblicato dal Ministero dell'Economia, delle Finanze e del Commercio Estero.

    Il documento specifica che questa proroga sarà fino alla mezzanotte, ora di Caracas, del 13 dicembre 2020, "a meno che non venga prorogata per un periodo aggiuntivo o venga risolta in anticipo", i limiti del testo.

    Ecco il contenuto completo della dichiarazione:

    «La Repubblica Bolivariana del Venezuela, Petróleos de Venezuela SA (PDVSA) e la Corporación Eléctrica Nacional SA (Corpoelec) (gli« Emittenti ») annunciano oggi di aver prorogato per altri trenta (30) giorni, i termini e le condizioni di l'offerta condizionata (l '"Offerta") ai possessori delle obbligazioni degli Emittenti elencati nell'Allegato alla rispettiva Offerta (le "Obbligazioni Rilevanti") per presentare l'accettazione dell'Accordo di Interruzione dei periodi di prescrizione ( Statuto delle limitazioni) applicabile alle Azioni di esecuzione ai sensi delle presenti Obbligazioni Rilevanti, fino alla mezzanotte, ora di Caracas, del 13 dicembre 2020, a meno che non venga prorogato per un periodo aggiuntivo o venga risolto anticipatamente ".

    - Seconda estensione -

    Il 12 ottobre il Governo ha effettuato la prima proroga della rinegoziazione condizionale del debito in default per le obbligazioni emesse da PDVSA e Corpoelec.

    Le condizioni per interrompere i termini di prescrizione delle richieste di interessi non pagati sono, fondamentalmente, due: che i titolari rinuncino a qualsiasi azione legale in corso o alla possibilità di intentare una nuova causa contro gli emittenti e che ottengono dal governo degli Stati Uniti. un'eccezione che consente loro di rinegoziare.

    Dopo che l'offerta originale è stata lanciata a settembre, il procuratore speciale nominato dall'amministrazione ad interim di Juan Guaidó, riconosciuta legittima dagli Stati Uniti, e l'Assemblea nazionale hanno rilasciato una dichiarazione per informare gli obbligazionisti che lo statuto dei limiti per 3 anni per richieste di insolvenza per i titoli PDVSA ed Electricidad de Caracas non possono essere applicati e, in ogni caso, si impegnano a negoziare un'estensione se presente.

    Secondo il documento, il termine per la prescrizione dei reclami a cui fa riferimento, come meccanismo di pressione, la proposta di rinegoziazione messa sul tavolo dal governo di Nicolás Maduro non può essere attivata, perché le condizioni contrattuali per essa non sono soddisfatte, quindi che gli unici termini di prescrizione dei sinistri in vigore sono quelli previsti dalle leggi finanziarie dello stato di New York, che sono di 6 anni.

    «La Clausola di Prescrizione si applica nelle situazioni in cui l'Agente Fiscale possiede somme pagate dalla Repubblica che non sono state reclamate dai possessori dei Titoli della Repubblica o loro distribuite. L'uso delle parole "il più tardi di" nella clausola di prescrizione afferma chiaramente che i termini di 10 e 3 anni stipulati nella clausola non iniziano a decorrere a meno che e fino a quando (i) il L'Agente Fiscale riceve l'intero importo dovuto dalla Repubblica e (ii) i titolari sono stati informati di tale evento "


    AN desmonta propuesta de renegociacion de deuda de Maduro: plazos de prescripcion no aplican | Banca y Negocios


    L'ufficio del procuratore speciale nominato dall'amministrazione ad interim di Juan Guaidó, riconosciuto legittimo dagli Stati Uniti, e l'Assemblea nazionale hanno rilasciato una dichiarazione per informare gli obbligazionisti che il termine di prescrizione di 3 anni per le richieste di obbligazioni non I titoli PDVSA ed Electricidad de Caracas non possono essere applicati e, in ogni caso, si accordano per negoziare un'estensione se c'è un caso.

    Secondo il documento, il termine per la prescrizione dei reclami a cui fa riferimento, come meccanismo di pressione, la proposta di rinegoziazione messa sul tavolo dal governo di Nicolás Maduro non può essere attivata, perché le condizioni contrattuali per essa non sono soddisfatte, quindi che gli unici termini di prescrizione dei sinistri in vigore sono quelli previsti dalle leggi finanziarie dello stato di New York, che sono di 6 anni.

    «La Clausola di Prescrizione si applica nelle situazioni in cui l'Agente Fiscale possiede somme pagate dalla Repubblica che non sono state reclamate dai possessori dei Titoli della Repubblica o loro distribuite. L'uso delle parole "il più tardi di" nella clausola di prescrizione afferma chiaramente che i termini di 10 e 3 anni stipulati nella clausola non iniziano a decorrere a meno che e fino a quando (i) il L'Agente Fiscale riceve l'intero importo dovuto dalla Repubblica e (ii) i titolari sono stati informati di tale evento ", si legge nel comunicato.

    E completa: «Le Autorità non sono a conoscenza di alcuna situazione in cui siano state soddisfatte entrambe le condizioni rispetto al capitale o al pagamento in sospeso dei Titoli della Repubblica. Pertanto, le Autorità riconoscono che il termine di prescrizione contrattuale previsto dalla Clausola di Prescrizione non ha iniziato a decorrere rispetto a tali importi ”.

    I termini di prescrizione di cui alla proposta di rinegoziazione del governo Maduro stabiliscono che i termini per i reclami prescrivono 3 anni dalla scadenza dell'obbligo di interesse non pagato e 10 per il capitale. Il messaggio ai titolari della Commissione Speciale per la Ristrutturazione di AN e della Procura Speciale è che questi tempi non stanno scadendo, quindi l'offerta dell'esecutivo chavista non ha effetti reali sui diritti dei creditori.

    La dichiarazione avverte che, quando si applicano le condizioni, sono in vigore i termini di prescrizione previsti dalla legge statunitense. «Le obbligazioni denominate in dollari USA emesse da PDVSA e EDC stabiliscono espressamente che i crediti nei confronti di PDVSA e EDC per capitale o interessi in attesa di pagamento scadono sei anni dalla data di scadenza. Le disposizioni di tali obbligazioni sono conformi al termine di prescrizione legale previsto dalla legge di New York per questo tipo di azione.

    E, in ogni caso, “ se qualche obbligazione contrattuale della Repubblica rischia di scadere in conseguenza della scadenza del termine di prescrizione (in questo momento le Autorità non sono a conoscenza di alcun obbligo in questa situazione), le Autorità valuteranno proposte di proroga termini di prescrizione per evitare che i loro creditori debbano avviare azioni legali per preservare i loro diritti ”.

    Ecco il testo completo della dichiarazione:

    A nome del Governo Provvisorio e dell'Assemblea Nazionale (le "Autorità") della Repubblica Bolivariana del Venezuela (la "Repubblica" o "Venezuela"), l'Ufficio del Procuratore Speciale della Repubblica pubblica il seguente rapporto (i) riguardante lo statuto delle limitazioni (la "Clausola di prescrizione") riflessa in alcune obbligazioni denominate in dollari statunitensi (le "Obbligazioni della Repubblica") emesse dalla Repubblica e (ii) con considerazioni sui termini di limitazione applicabili al Obbligazioni della Repubblica e obbligazioni denominate in dollari USA emesse da Petróleos de Venezuela, SA ("PDVSA") e CA La Electricidad de Caracas ("EDC").

    La Clausola di Prescrizione nelle Obbligazioni della Repubblica prevede quanto segue:

    I reclami relativi al capitale e agli interessi diverranno nulli a meno che la presentazione per il pagamento non sia effettuata entro un periodo di dieci anni nel caso del capitale e tre anni nel caso degli interessi dalla Data Rilevante, nella misura consentita dalla legge applicabile. "Data Rilevante" indica la successiva tra (i) la data in cui tale pagamento diventa dovuto per la prima volta e (ii) se l'intero importo pagabile non è stato ricevuto dall'Agente fiscale in o prima di tale data di scadenza, la data in merito alla quale, per intero importo così ricevuto, sarà data comunicazione agli Obbligazionisti in tal senso. (L'enfasi non è nell'originale.)

    («I crediti relativi al capitale e agli interessi saranno nulli a meno che la presentazione per il pagamento non sia effettuata entro un periodo di dieci anni nel caso del capitale e tre anni nel caso degli interessi, dalla data pertinente, nella misura consentita dalla legislazione applicabile. "Data Rilevante" indica quella successiva a : i) la data in cui si verifica la prima data di scadenza di detto pagamento e ii) se il Fiscal Agent non ha ricevuto l'intero importo pagabile alla o prima di tale data di scadenza, data in cui, ricevuto l'intero importo, è stato dato avviso in tal senso agli Obbligazionisti ”)

    La Clausola di Prescrizione si applica nelle situazioni in cui l'Agente Fiscale ha importi pagati dalla Repubblica che non sono stati reclamati dai possessori dei Titoli della Repubblica o loro distribuiti. L'uso delle parole "il più tardi di" nella clausola di prescrizione afferma chiaramente che i termini di 10 e 3 anni stipulati nella clausola non iniziano a decorrere a meno che e fino a quando (i) il L'Agente Fiscale riceve l'intero importo dovuto dalla Repubblica e (ii) i titolari sono stati informati di tale evento.

    Le Autorità non sono a conoscenza di alcuna situazione in cui entrambe le condizioni siano state soddisfatte rispetto al capitale o interessi pendenti di pagamento delle Obbligazioni della Repubblica. Pertanto, le Autorità comprendono che il periodo di prescrizione contrattuale ai sensi della Clausola di prescrizione non ha iniziato a decorrere rispetto a tali importi.

    Quanto sopra non pregiudica il periodo di prescrizione legale di sei anni ai sensi delle leggi di New York in cui i detentori delle Obbligazioni della Repubblica possono avviare azioni contro la Repubblica per capitale o interessi in attesa di pagamento.

    Inoltre, le obbligazioni denominate in dollari statunitensi emesse da PDVSA e EDC stabiliscono espressamente che i crediti nei confronti di PDVSA ed EDC per capitale o interessi in attesa di pagamento prescrivono sei anni dalla data di scadenza. Le disposizioni di dette obbligazioni sono conformi al termine di prescrizione legale previsto dalle leggi di New York per questo tipo di azione.

    L'Assemblea Nazionale è consapevole che il regime di Maduro è ora inadempiente rispetto a tutti i titoli emessi dalla Repubblica in dollari USA; e che PDVSA ed EDC sono anche inadempienti rispetto ai loro obblighi riguardanti le loro obbligazioni denominate in dollari USA. Queste insolvenze sono iniziate nel secondo e terzo trimestre del 2017 e persistono fino ad oggi. Dato il termine legale di prescrizione di sei anni ai sensi della legge di New York per le richieste di capitale o interessi in sospeso, le autorità non si aspettano che nessuna di queste richieste corra il rischio di scadere a New York prima del 2023 a seguito della scadenza del il termine di prescrizione.

    Come è stato più volte confermato dai tribunali statunitensi, in base alla legge statunitense il governo provvisorio è riconosciuto come l'unico governo legittimo della Repubblica. Per questo motivo, il Governo Provvisorio è l'unico organo legittimato a firmare contratti per conto della Repubblica; il regime illegittimo di Nicolás Maduro non ha questo potere. In questo contesto, le Autorità ribadiscono cheQualora un'obbligazione contrattuale della Repubblica rischia di scadere in conseguenza della scadenza dei termini di prescrizione (in questo momento le Autorità non sono a conoscenza di alcun obbligo in tale situazione), le Autorità valuteranno proposte di proroga dei termini di prescrizione al fine di impedire ai tuoi creditori di dover avviare azioni legali per preservare i tuoi diritti. Inoltre, le autorità raccomanderanno che i consigli di amministrazione ad hoc degli enti statali venezuelani adottino una politica simile per quanto riguarda i propri contratti internazionali.

    Le Autorità apprezzano la comprensione che la maggior parte dei creditori della Repubblica ha dimostrato nel non avviare azioni di esecuzione nei confronti dei Titoli in default. Questa condotta è molto apprezzata date le circostanze attuali e, in particolare, la grave crisi umanitaria in Venezuela che è stata gravemente aggravata dalla pandemia COVID-19. Sebbene l'attenzione alla crisi umanitaria in Venezuela continuerà naturalmente ad essere la massima priorità delle Autorità anche dopo il ripristino della democrazia nel Paese, il Governo Provvisorio e l'Assemblea Nazionale restano impegnati, non appena legalmente possibile, ad attuare una ristrutturazione ordinata. e consenso sul debito estero del settore pubblico venezuelano ereditato dai regimi di Chávez e Maduro.

Accedi