Venezuela e PDVSA (vol.154) Quota "Aran2" .... il sogno resistente! - Pagina 159
Stellantis va all’attacco, Tavares indica un futuro tutto elettrico e lancia l’Electrification Day
Stellantis ha solo pochi mesi di vita ma deve già correre per non restare indietro nella serrata corsa dei big dell'auto verso un futuro sempre più incentrato sull'elettrico. Lo sa …
Orcel supera lo scoglio assemblea, Unicredit nelle mani del banchiere d’oro. M&A e non solo, le sfide del nuovo ceo
Come da attese è stata un esito sul filo di lana quello relativo alla politica di remunerazione 2021 di Unicredit con il tanto discosso maxi-stipendio garantito al nuovo ceo Andrea …
Coinbase sbarca a Wall Street e fa subito la storia, infiamma Bitcoin e batte il Nasdaq. Solo 93 società S&P 500 hanno capitalizzazione maggiore
Lo sbarco di Coinbase sul Nasdaq, indubbiamente, ha fatto e continuerà a fare la storia del Bitcoin e delle criptovalute: per la prima volta in assoluto una piattaforma di trading …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1581
    L'avatar di NewOn
    Data Registrazione
    Nov 2018
    Messaggi
    3,524
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    2052 Post(s)
    Potenza rep
    42949675
    Citazione Originariamente Scritto da marco1967 Visualizza Messaggio
    Non è una mail, ma una comunicazione ufficiale di ISP firmata da Messina....
    Sinceramente faccio fatica a crederci, forse preparata da qualcuno, da segnalare via pec ad ufficio reclami banca o alla mail pec della banca ed in copia Banca di Italia e Consob perché tali comunicazioni sono fuorvianti e contrarie alla tutela dei risparmiatori in quanto avvenute fuori dai circuiti ufficiali che sono coinvolti in processi di ristrutturazione (es. comunicazioni alla SEC) e di diffidare la banca dall'eseguire comunicazioni mendaci e tendenziose che possono indurre a eventuali danni i risparmiatori o qualora si configurassero in tentavi di frode ai danni dell'istituto di intervenire quanto prima per la risoluzione di anomalie.

  2. #1582
    L'avatar di Gioxx
    Data Registrazione
    Aug 2014
    Messaggi
    8,420
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    4006 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Venezuela e PDVSA (vol.154) Quota "Aran2" .... il sogno resistente!-led.jpg

  3. #1583
    L'avatar di Gioxx
    Data Registrazione
    Aug 2014
    Messaggi
    8,420
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    4006 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    “En el Gobierno interino no habia una estrategia decente de cara a la deuda del bono PDVSA 2020” - La Gran Aldea


    30/10/2020 Luis Oliveros:

    "Nel governo ad interim non c'era una strategia decente per quanto riguarda il debito del titolo PDVSA 2020"
    "Dal punto di vista del debito, credo che avrebbero dovuto chiedere una rinegoziazione e mostrare al mondo che sono diversi da Maduro", l'economista Luis Oliveros è enfatico e si interroga sul modo in cui è stato condotto il caso obbligazionario PDVSA 2020 contro i creditori, perché il rischio di garanzia di Citgo rimane latente. “La mia opinione è che Citgo perderà. È innegabile che le cose siano state fatte molto male non solo dal regime, ma anche nel frattempo ”.

    L'economista Luis Oliveros ha seguito da vicino l'evoluzione delle politiche adottate dal Venezuela in termini di debito e tutela del patrimonio estero della nazione. Ha preso il polso delle decisioni che il governo ad interim di Juan Guaidó ha adottato al riguardo ed è questo seguito che gli permette di affermare che c'è un alto rischio che i venezuelani perdano Citgo . Sebbene chiarisca che il problema del debito è responsabilità di Hugo Chávez e Nicolás Maduro, sostiene che nel frattempo sono mancate una migliore comunicazione, meno ego e una maggiore comprensione del mercato finanziario .

    -Qual è la sua opinione sulla recente sentenza del tribunale di New York sul bond PDVSA 2020?

    - La mia opinione è che Citgo perderà. È innegabile che le cose siano state fatte molto male non solo dal regime, ma anche nel frattempo. Certamente Maduro non doveva essere posto come garanzia per Citgo in quel emissione del bonus 2020 ; Ma mi sembra che la strategia del governo ad interim fosse sbagliata, perché non si sono seduti a negoziare, anche se hanno avuto l' opportunità e hanno avuto l'accettazione degli Stati Uniti , che è dove si trova la maggior parte dei detentori di quel titolo. Al di là dei dubbi sul fatto che il legame sia legale o meno, l' Assemblea nazionale ha pagato una cedola di71 milioni di dollari nell'aprile 2019 e questo è stato inteso come un modo per convalidare e riconoscere l'operazione. Più tardi, lungo la strada, ci furono decisioni sbagliate, come il trattamento degli obbligazionisti , che venivano chiamati traditori della patria, e poche altre cose. Questo, senza dubbio, è stato un errore.

    -Dici che il pagamento degli interessi il 27 aprile è un riconoscimento della legalità dell'operazione, ma diversi settori hanno detto che questo movimento è stato fatto per impedire ai titolari di rimanere con Citgo, perché a quel tempo gli Stati Uniti non lo facevano aveva sospeso la Licenza Generale 5.

    -Il primo pagamento è stato fatto in fretta e il secondo non è stato effettuato e iniziano a parlare dell'illegalità del vincolo. Come lo capisci?

    -Dal governo ad interim si è detto che era un modo per salvaguardare Citgo, a ottobre la Licenza Generale 5 era già sospesa e gli obbligazionisti non potevano eseguire la garanzia del prestito.

    -Bene questo è relativo, perché oggi, anche se abbiamo una patente sospesa, Citgo è in pericolo . Le cose avrebbero potuto essere fatte diversamente, credo che ci fosse spazio per sedersi a negoziare e se non ci fosse stata disponibilità da parte dei titolari , avrebbe dovuto essere comunicato. Tuttavia, voglio chiarire che il problema del debito non è responsabilità di Juan Guaidó, ma di Hugo Chávez e Nicolás Maduro, ma nel frattempo o non c'era strategia o la strategia non era di pagare; e per strada si sono resi conto che la situazione era più complicata.

    "In linea di principio i possessori non vogliono Citgo ma i soldi, ma sembra che l'unica alternativa che avranno sarà quella di mettere le mani sulle garanzie"

    -L'ex avvocato José Ignacio Hernández ci ha detto in una recente intervista che questi negoziati non si sono mai interrotti, ma che gli obbligazionisti avevano una "posizione inflessibile".

    -Il mercato in quel momento poteva capire che il Venezuela stava attraversando un momento politico importante e che il governo riconosciuto dagli Stati Uniti era quello di Juan Guaidó , quindi avrebbero potuto sedersi con i creditori e rinegoziare le condizioni . Non sapevo che José Ignacio Hernández avesse dichiarato che i creditori erano inflessibili, non l'avevo letto, ma mi sembra incredibile, perché in tutte le ristrutturazioni del debito , e ancor più nel nostro caso, le due parti si incontrano per discutere fino a arrivare a un accordo . Ci sono i casi dell'Argentina e dell'EcuadorInsisto sul fatto che è un peccato che non sia stato raggiunto un consenso con PDVSA 2020 ; Ciò avrebbe notevolmente differenziato l'interim dalla strategia assunta da Maduro rispetto agli impegni finanziari della Repubblica.

    -Come e cosa potrebbe negoziare il governo provvisorio se non avesse accesso al flusso di cassa per pagare i creditori del bond PDVSA 2020?

    -Il problema è che abbiamo due governi, uno interno e l'altro esterno; il secondo è quello che Citgo gestisce e il denaro rimasto sui conti bloccati della Repubblica all'estero dovrebbe quindi essere idoneo a rinegoziare quel bond , visto che presumibilmente ha il riconoscimento degli Stati Uniti . Perché al pubblico non è stato detto che gli obbligazionisti erano intransigenti? Anche perché hanno preferito la strategia di dire che le forche davano ossigeno a Nicolás Maduro o di assicurarsi che Citgo fosse blindata e non sarebbe mai stata sequestrata? Qui mancavano una migliore comunicazione, meno ego e una maggiore comprensione del mercato finanziario ., cosa che mi sorprende perché in quella squadra ci sono ottimi esperti di zona. Alcuni degli economisti che facevano parte di quel gruppo dissero che non avrebbero pagato, comprese Cina e Russia ; c'erano sicuramente modi per fare meglio.

    -Quindi, per lei l'errore fondamentale è stato non aver concluso una trattativa con gli obbligazionisti?

    -Non credo ci fosse una strategia decente per il debito . Gli economisti del gruppo di Harvard che erano con l'interinato dissero che il detentore del bonus era un nemico del paese, il tasso di recupero di questi titoli era praticamente nullo e che quei creditori erano in fondo alla lista dei problemi economici del Venezuela, quindi, molte cose dovevano essere fatte prima di pensarci. Ciò ha indotto gli obbligazionisti a cercare un modo per risolvere il loro problema, ancora di più perché si era creata la speranza che presto sarebbero diventati un governo. Penso che non è stato un win-win piano , ma l'idea era quella di ignorare il debito .

    "Oggi dipendiamo dal Dipartimento del Tesoro e se domani la Casa Bianca decide che per gli interessi economici americani dobbiamo porre fine al conflitto, perderemo Citgo"

    -Quello che stai presentando è molto simile a quanto detto dall'economista Francisco Rodríguez, quanta somiglianza c'è tra la tua visione e la sua sulla gestione del debito da parte del governo ad interim?

    -Ci sono molte persone che cadono sugli economisti Francisco Rodríguez e Alejandro Grisanti , anche alcuni deputati per aver detto che il mercato finanziario non poteva essere raggiunto con minacce ma con la volontà di parlare; e ancor di più nella nostra posizione, dove non abbiamo né denaro né potere reale. Rodríguez e Grisanti , oltre ad aver lavorato nel settore bancario internazionale , sanno come vengono gestite queste questioni, se non gli piaceva quello che diceva il primo, perché secondo loro difendeva gli interessi degli obbligazionisti , allora avrebbero dovuto ascoltare il secondo, anch'egli formato parte degli specialistiche erano all'interno del team governativo ad interim. Mi chiedi se sostengo tutto quello che ha detto Francisco Rodríguez , beh penso che gli sfugga di mano ed è un po 'radicale con alcune cose, sì, ma ne sa molto, così come Alejandro Grisanti , che non conosco. potresti mettere in dubbio la tua grande conoscenza dell'area economica .

    -L'ex avvocato Hernández ci ha detto che gli Stati Uniti pongono come condizione per la sospensione della Licenza Generale 5 che venga richiesta la nullità del vincolo, cosa ne pensa?

    -Non ne sono a conoscenza, ma è un argomento molto delicato.

    -Siamo meglio o peggio oggi rispetto a prima della richiesta di annullamento dell'ottobre 2019?

    -Siamo in una situazione peggiore, con la levata del velo societario tra Citgo e PDVSA , hanno praticamente segnato tre gol, mancano venti minuti alla fine della partita e non abbiamo capacità di risposta. Con quello che ha detto il giudice Polk , oltre alla crisi politica che stiamo vivendo, perderemo la partita piuttosto male. Spero ancora che venga raggiunto un qualche tipo di negoziazione ; perché l'America Latina ha brutti ricordi dei cosiddetti fondi avvoltoioE abbiamo già abbastanza disgrazie in Venezuela, che anche il giorno in cui ci sarà un cambiamento politico ci prenderanno il poco che abbiamo all'estero. Oggi dipendiamo dal Dipartimento del Tesoro e se domani la Casa Bianca decide che per gli interessi economici americani il conflitto deve finire, perderemo Citgo .

    -Molto è stato detto sulla portata della lobby degli obbligazionisti su politici e istituzioni, qual è la sua visione al riguardo?

    -Se ti dovevo mille dollari e quei soldi ti fanno male, cercheresti amici comuni per chiamarmi e proveresti a trasferirti per riscuotere il tuo debito. Qui stiamo parlando di oltre 60 miliardi di dollari in obbligazioni tra PDVSA e Repubblica, sono tanti soldi in gioco ed è per questo che i fondi di investimento , a un certo punto, diranno a chiunque sia alla Casa Bianca di risolvere il problema. problema e perderemo Citgo .

    "Voglio chiarire che il problema del debito non è responsabilità di Juan Guaidó, ma di Hugo Chávez e Nicolás Maduro"

    -Ma se questa logica viene portata a politici e persone con capacità decisionale o informazioni privilegiate in Venezuela, ci sono alcune questioni etiche e legali che devono essere chiarite.

    -Certo e quelle sono cose con cui devi stare attento. In tutte le parti del mondo ci sono politici che si prestano a fare lobby per certe cose; Tuttavia, credo che nel caso del Venezuela sia ancora più delicato, perché in questo momento è molto facile per le persone diffidare di tutti i politici e credo che dobbiamo stare attenti a non mettere tutti nella stessa pentola. Qui abbiamo dei cattivi politici e lo sappiamo molto bene, ma ce ne sono anche molti che si fanno la pelle ogni giorno, combattendo contro la dittatura ed è ingiusto confonderli senza prove.

    - Pensi che gli obbligazionisti vogliano solo il tuo pagamento o la vera intenzione è quella di rimanere con Citgo?

    -Questo è come quando una banca ti presta i soldi per comprare una casa e la garanzia è la casa; Ebbene, il minimo che la banca vuole è la proprietà , perché l' attività delle istituzioni finanziarie non è mantenere il bene, ma mantenere un flusso di cassa . Nel caso degli obbligazionisti, è lo stesso, vorrebbero un accordo, che qualcuno parli loro seriamente e dia loro un piano di pagamento valido; Il minimo di cui hanno bisogno è entrare in possesso di alcune raffinerie , uscire e venderle e il pagamento richiede più tempo. In linea di principio, i titolari non vogliono Citgo ma soldi, ma sembra che l' unica alternativadovranno mettere le mani sulla garanzia .

    -Il governo provvisorio afferma di essere riuscito a proteggere i beni del Venezuela all'estero, sei d'accordo con questa affermazione?

    -Ti do tre esempi che purtroppo dimostrano che non è così: la società Nynas in Svezia , dove PDVSA aveva più del 50% delle azioni e oggi ha il 15%; le tre petroliere che la Cina ci ha portato via ; e il caso di Citgo , che per me è perduto. Non credo che i beni del Venezuela oggi siano al sicuro.

    -Cosa consiglia di fare ai capi del governo ad interim?

    -Penso che dovresti rivedere diverse strategie , a partire dalla politica e altri fronti importanti. Dal punto di vista del debito , credo che avrebbero dovuto chiedere una rinegoziazione e mostrare al mondo che sono diversi da Maduro, proponendo uno schema di pagamento . Sento che sia stato sbagliato avere un messaggio così radicale o violento contro i creditori e mi sembra anche che dovrebbero cambiare i consiglieri per cercare nuove idee che permettano loro di avvicinarsi agli obiettivi che hanno promesso. È essenziale un cambiamento di approccio dal punto di vista politico e finanziario .

  4. #1584

    Data Registrazione
    Oct 2020
    Messaggi
    28
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    20 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Combattivo Visualizza Messaggio
    Naturalmente si può discutere sul fatto che questa richiesta di rimborso sia ragionevole oppure no, ma un appuntamento di un ora da un avvocato per avere un parere di un esperto non costa poi granché e penso che il gioco valga comunque la candela
    Per esperienza personale credo che la prima cosa che ti chiedera' l'avvocato e': che danno hai avuto dalla sospensione delle contrattazioni?
    Poi magari l'appiglio c'e' ma a prima vista non sembra facile quantificare un danno in questi casi.
    Come puoi dimostrare che se avessi operato avresti ottenuto un guadagno? Magari il fatto di non aver operato ti ha salvato da una perdita, ad esempio una vendita a 5-10 in panic selling che al momento non hai ancora fatto.

  5. #1585

    Data Registrazione
    Oct 2020
    Messaggi
    28
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    20 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Aggiungo un'altra cosa del prospetto della 2022 che mi pare interessante

    Events of Default
    If any of the following events (“Events of Default”) shall occur and be continuing:

    .........
    (lista delle condizioni, tra cui il mancato pagamento degli interessi)
    .........

    then holders of 25% or more in aggregate outstanding principal amount of the Bonds may, by notice in writing given
    to the Fiscal Agent at its specified office, declare the Bonds immediately due and payable whereupon the entire
    unpaid principal amount of the Bonds, all interest accrued and unpaid thereon and all other amounts payable in
    respect of the Bonds shall become and be forthwith due and payable, without presentation, demand, protest or
    further notice of any kind, all of which are hereby expressly waived by the Republic
    .
    Io capisco che in caso di default, basta una dichiarazione del 25% degli obbligazionisti all'agente fiscale per rendere immediatamente pagabile l'intero nominale del bond piu' interessi arretrati, anche se non si e' arrivati a scadenza. In un processo credo possa avere un bel peso, no?

  6. #1586

    Data Registrazione
    Oct 2020
    Messaggi
    25
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    24 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Dart-Fener Visualizza Messaggio
    Maestro ha abbandonato il suo 3d

    Da Maduro e compagnia la proposta è la solita aria fritta !!
    Sono titoli di Stato New York low, più che aria fritta...io so solo che andiamoooo aaaa 100. Relax quindi Heidi sigla completa - YouTube

  7. #1587

    Data Registrazione
    Jul 2017
    Messaggi
    3,183
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    1923 Post(s)
    Potenza rep
    42949676
    La Spagna ridurrà le sue relazioni diplomatiche con il Venezuela: non invierà un nuovo ambasciatore a Caracas per mancanza di legittimità di Maduro
    Madrid ha annunciato che il suo più alto rappresentante a Caracas sarà incaricato degli affari. "È coerente con il fatto che l'UE e i suoi Stati membri non considerano le elezioni del 2018 eque o trasparenti"

  8. #1588

    Data Registrazione
    Jul 2017
    Messaggi
    3,183
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    1923 Post(s)
    Potenza rep
    42949676
    VENEZUELA
    Maduro ha riconosciuto che in Venezuela c'è benzina solo per 20 giorniIl dittatore ha incolpato gruppi terroristici per l'esplosione alla raffineria di Amuay e ha assicurato che si trattava di un "attacco" con una potente arma da guerra
    29 ottobre 2020
    Condividi su Facebook
    Condividi su Twitter
    Il dittatore del Venezuela, Nicolás Maduro

    Il dittatore del Venezuela, Nicolás Maduro
    Il dittatore del Venezuela, Nicolás Maduro, ha assicurato questo mercoledì che il paese caraibico ha riserve di benzina solo per 20 giorni e ha limitato il loro lavoro in modo che possa essere esteso a 30 giorni.

    “Il Venezuela in questo momento ha riserve di benzina per 20 giorni. Siamo riusciti ad accumulare e arriveremo a 30 giorni. Queste riserve di benzina sono state ottenute grazie al fatto che produciamo il 30% in più del consumo del Paese e che le importazioni di benzina sono arrivate da varie regioni ", ha detto Maduro durante una conferenza stampa internazionale.

    Questo martedì, i pescatori artigianali di Las Piedras, nello stato di Falcón (a nord del Venezuela) , hanno denunciato un'esplosione alla raffineria di Amuay , appartenente al Paraguaná Refining Complex (CRP), uno dei più importanti del Paese.

    Secondo i sindacalisti, l'incidente è avvenuto mentre i lavoratori stavano cercando di riavviare una delle unità di distillazione che erano state recentemente fermate e che produce VGO (heavy vacuum diesel o Vacuum Gasoil).

  9. #1589

    Data Registrazione
    Jul 2017
    Messaggi
    3,183
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    1923 Post(s)
    Potenza rep
    42949676
    Il dittatore venezuelano Nicolás Maduro ha ribadito questo mercoledì che la possibilità di acquistare missili a lungo raggio dall'Iran gli sembra "una grande idea" . In una conferenza stampa con i media internazionali, Maduro ha nuovamente fatto riferimento all'accusa del presidente colombiano Iván Duque, che in agosto aveva assicurato che una transazione di questo tipo era già stata eseguita .

    “Ho detto che non era così, ma che il Venezuela può acquistare armi dal paese che vuole. Ho detto che mi sembrava un'ottima idea e perché no. A tempo debito vedremo l'offerta iraniana " , ha detto. Inoltre, ha descritto la relazione tra Venezuela e Iran come una" fratellanza profonda, spirituale, politica e culturale, che va avanti da molti anni ".

  10. #1590

    Data Registrazione
    Jul 2017
    Messaggi
    3,183
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    1923 Post(s)
    Potenza rep
    42949676
    Il governo di Juan Guaidó ha denunciato la scomparsa di un altro membro della sua amministrazione per mano della dittatura di Nicolás MaduroÈ Gerardo Xavier Yanes Gil, che lavora nella squadra della Presidenza in carica del Venezuela. Chavismo compie un'ondata di arresti dopo la fuga di Leopoldo López dal paese

Accedi