Ma sarà vera questa bomba sui ns. BTP? - Pagina 2
Societe Generale propone un nuovo e innovativo BG Phoenix Memory Portfolio su paniere di azioni
Societe Generale conferma la sua leadership nell?innovazione di prodotto mettendo a punto un nuovo certificato ideato per la rete di Banca Generali: il BG Phoenix Memory Portfolio su Aegon e …
Per Digital360 balzo di utile e margini nel 1° semestre 2020, servizi digitali attutiscono stop a eventi in presenza
Margini in decisa crescita per DIGITAL360 nei primi sei mesi del 2020. La società quotata sul mercato AIM Italia di Borsa Italiana, nonostante la lieve contrazione dei ricavi, ha visto …
Btp mettono nel mirino record 2019, elezioni ‘blindano’ governo fino a 2023. I titoli Recovery Fund su cui puntare
Il governo Conte bis è salvo: nessuno scossone, di conseguenza, neanche sui BTP, che sono soliti essere tra i primi asset che scontano eventuali terremoti politici. Il governo italiano riesce …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #11

    Data Registrazione
    Jan 2013
    Messaggi
    15,023
    Mentioned
    9 Post(s)
    Quoted
    3998 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da Encadenado Visualizza Messaggio
    La notizia potrebbe anche essere veritiera. Ma se il CDA avesse preso una decisione del genere, non si sognerebbe mai di comunicarlo ufficialmente al mercato prima di aver provveduto alla vendita, altrimenti sarebbe un atto di autolesionismo!
    Questo tipo di "alleggerimenti" avvengono sempre in sordina e molto lentamente, cercando di non far scendere le quotazioni.
    Non sarà invece che il gruppo, possedendo una notevole capitalizzazione in Btp, si sia eccessivamente esposto short in derivati Btp e sia stato preso in contropiede dalla risalita delle quotazioni?
    ...anche a mio avviso,assolutamente più verosimile lo short che ancora "non entra"....Cimbri e' una vecchia lenza e la dichiarazione così enfatica probabilmente si spiega così...

  2. #12
    L'avatar di Asperger
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    449
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    258 Post(s)
    Potenza rep
    12886981
    il nostro debito non è sostenibile

    crescita asfittica, tassi altini rispetto alla suddetta

    ciò non significa che fallieremo domani, la BCE di oggi se ce l'avessero raccontata 30 anni fa .... non ci avremmo creduto

    unica puzzolente medicina per il male quasi uncurabile: INFLAZIONE FORTE

  3. #13
    L'avatar di Encadenado
    Data Registrazione
    May 2006
    Messaggi
    19,719
    Mentioned
    53 Post(s)
    Quoted
    4031 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Citazione Originariamente Scritto da Asperger Visualizza Messaggio
    il nostro debito non è sostenibile

    crescita asfittica, tassi altini rispetto alla suddetta

    ciò non significa che fallieremo domani, la BCE di oggi se ce l'avessero raccontata 30 anni fa .... non ci avremmo creduto

    unica puzzolente medicina per il male quasi uncurabile: INFLAZIONE FORTE
    Non si può affermare che il nostro debito sia insostenibile.
    In nostro debito sta aumentando per effetto delle misure d'emergenza ad un ritmo inferiore agli altri paesi europei. Il motivo è che in Italia c'è meno bisogno di intervento pubblico grazie al grande risparmio privato che continua a mantenere una certa liquidità nell'economia reale.
    Inoltre, sembra che le economie più forti saranno quelle che pagheranno un prezzo più alto in termini di debito pubblico.
    Insomma è molto probabile che, quando si tornerà alla normalità, l'Italia si ritroverà un debito pubblico poco più alto di prima ma molto più sostenibile perché gli altri paesi europei e mondiali si ritroveranno un debito pubblico molto, molto più alto di prima.

    Comunque, l'inflazione sarà un'inderogabile necessità del prossimo futuro per l'economia mondiale.

  4. #14

    Data Registrazione
    Jul 2020
    Messaggi
    41
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    30 Post(s)
    Potenza rep
    858994
    Citazione Originariamente Scritto da Encadenado Visualizza Messaggio
    Non si può affermare che il nostro debito sia insostenibile.
    In nostro debito sta aumentando per effetto delle misure d'emergenza ad un ritmo inferiore agli altri paesi europei. Il motivo è che in Italia c'è meno bisogno di intervento pubblico grazie al grande risparmio privato che continua a mantenere una certa liquidità nell'economia reale.
    Inoltre, sembra che le economie più forti saranno quelle che pagheranno un prezzo più alto in termini di debito pubblico.
    Insomma è molto probabile che, quando si tornerà alla normalità, l'Italia si ritroverà un debito pubblico poco più alto di prima ma molto più sostenibile perché gli altri paesi europei e mondiali si ritroveranno un debito pubblico molto, molto più alto di prima.

    Comunque, l'inflazione sarà un'inderogabile necessità del prossimo futuro per l'economia mondiale.
    ti quoto in pieno ... e secondo me rischiamo di perdere anche il primato sul rapporto debito pil .... in teoria il nostro dovrebbe arrivare da stime sul 145%-155% ma pare che la carissima francia dovrebbe arrivare ad un magnifico 135% mentre la spagna a quasi il 160% ... sono curioso di capire come cambieranno le regole il prossimo anno su questo rapporto debito pil

  5. #15

    Data Registrazione
    Aug 2020
    Messaggi
    331
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    235 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Asperger Visualizza Messaggio
    il nostro debito non è sostenibile

    crescita asfittica, tassi altini rispetto alla suddetta

    ciò non significa che fallieremo domani, la BCE di oggi se ce l'avessero raccontata 30 anni fa .... non ci avremmo creduto

    unica puzzolente medicina per il male quasi uncurabile: INFLAZIONE FORTE
    Inflazione forte è contraria al mandato della bce peraltro.

    Poi da inflazione forte a iperinflazione il passo è veloce ed i danni inimmaginabili

  6. #16
    L'avatar di shark2007
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    48,742
    Mentioned
    12 Post(s)
    Quoted
    6642 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Ecco gli effetti che avrà la "bomba" del debito pubblico, nel medio termine, sul tessuto socio-economico-finanziario del bel Paese...

    -plutonio-644x362.jpg

  7. #17

    Data Registrazione
    Aug 2020
    Messaggi
    331
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    235 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da shark2007 Visualizza Messaggio
    Ecco gli effetti che avrà la "bomba" del debito pubblico, nel medio termine, sul tessuto socio-economico-finanziario del bel Paese...

    -plutonio-644x362.jpg
    Il catastrofismo non ci azzecca mai.

  8. #18
    L'avatar di shark2007
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    48,742
    Mentioned
    12 Post(s)
    Quoted
    6642 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da aldoron Visualizza Messaggio
    Il catastrofismo non ci azzecca mai.
    Non ci azzecca se si vuol fissare una data precisa... ma se si considera un medio periodo è inevitabile.
    L'aumento indefinito del debito (privato o pubblico) non può esistere, a causa delle Leggi della matematica finanziaria;... la Storia degli Stati insegna che prima o poi un debito fuori controllo porta all'iperinflazione selvaggia (tipo Repubblica di Weimar) o alla più comune bancarotta statale. In entrambi i casi il risparmio privato viene totalmente disintegrato.
    Ultima modifica di shark2007; 25-08-20 alle 08:31

  9. #19
    L'avatar di Encadenado
    Data Registrazione
    May 2006
    Messaggi
    19,719
    Mentioned
    53 Post(s)
    Quoted
    4031 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Citazione Originariamente Scritto da shark2007 Visualizza Messaggio
    Non ci azzecca se si vuol fissare una data precisa... ma se si considera un medio periodo è inevitabile.
    L'aumento indefinito del debito (privato o pubblico) non può esistere, a causa delle Leggi della matematica finanziaria;... la Storia degli Stati insegna che prima o poi un debito fuori controllo porta all'iperinflazione selvaggia (tipo Repubblica di Weimar) o alla più comune bancarotta statale. In entrambi i casi il risparmio privato viene totalmente disintegrato.
    Cosa intendi per medio periodo?
    E' dagli anni 80' che si parla di default!
    Comunque, tra l'iperinflazione selvaggia e la bancarotta esiste anche la molto più probabile situazione di un'inflazione elevata ma non fuori controllo, con tassi più bassi dell'inflazione. Cosa peraltro sta già in parte avvenendo con inflazione euro a zero e tassi euro a breve termine a -0,44%.
    In questo caso il risparmio privato verrebbe lentamente "eroso" ma non immediatamente disintegrato, situazione molto più accettabile e meno traumatica.

  10. #20
    L'avatar di balcarlo
    Data Registrazione
    Jan 2002
    Messaggi
    18,541
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    28 Post(s)
    Quoted
    2276 Post(s)
    Potenza rep
    42949691
    Citazione Originariamente Scritto da Encadenado Visualizza Messaggio
    Cosa intendi per medio periodo?
    E' dagli anni 80' che si parla di default!
    Comunque, tra l'iperinflazione selvaggia e la bancarotta esiste anche la molto più probabile situazione di un'inflazione elevata ma non fuori controllo, con tassi più bassi dell'inflazione. Cosa peraltro sta già in parte avvenendo con inflazione euro a zero e tassi euro a breve termine a -0,44%.
    In questo caso il risparmio privato verrebbe lentamente "eroso" ma non immediatamente disintegrato, situazione molto più accettabile e meno traumatica.
    Concordo, negli anni 80 c'era iperinflazione ma non ci furono drammi, anzi, qualcuno rimpiange quei tempi:

    Anni 80: quando i BOT rendevano i 20% ed eravamo felici

Accedi