Vivere di rendita, posso (Vol. XXVII)? - Pagina 92
Posizioni nette corte: Saipem capolista degli short di Piazza Affari, subito dietro Maire e Bper
Dall?ultimo aggiornamento disponibile di Consob sulle posizioni nette corte (PNC) si apprende che il titolo più shortato a Piazza Affari è Saipem con 6 posizioni short aperte per una quota pari al …
Piazza Affari archivia una settimana buia: sul Ftse Mib agli inferi Unicredit, Bper ed ENI
Piazza Affari manda in archivio una settimana incolore e anche l?ultima seduta si conclude con segno meno. L’indice Ftse Mib ha chiuso con un calo dell?1,09% a 19.524 punti in …
Analisti si sfregano le mani in attesa del Tesla Battery Day: upgrade sul titolo che ha fatto +400% da inizio anno
Il Tesla Battery Day è ormai imminente: l’attesissimo evento è in calendario il prossimo martedì, 22 settembre. Grande trepidazione per le novità che il gruppo fondato da Elon Musk potrebbe …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #911
    L'avatar di bigmad
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    27,514
    Mentioned
    177 Post(s)
    Quoted
    8759 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    ... comunque io quando non so che fare e un po' mi annoio, tra le cose che faccio per ingannare il tempo in rete è guardare gli annunci immobiliari.
    Non me ne frega una cippa lippa di "studiare" come operare su investimenti mobiliari, di capire dove e come posizionare eventuali risparmi (che non ho).
    Mi entusiasma invece vedere le case in vendita, capire gli andamenti dei prezzi, vedere come sono fatte le case degli altri, vedere quanto chiedono e per cosa chiedono quei soldi le persone. Mi piace "fantasticare" di abitare in una casa diversa dalla mia, più grande, meglio arredata, col giardino o col terrazzo (che non ho).
    E non solo a Ostia... in realtà in passato ho cercato moltissimo tra i siti dei castelli in vendita nel mondo. Ho scoperto che veri e propri castelli da migliaia di mq in Polonia costavano meno che 140 mq a Roma. E insieme a Manors, Castelli e Ville nel mondo, mi entusiasmano anche i siti dove si vendono le isole tipo private island for sale... beh... magari non interesserà nessuno, ma io trovo rilassante esplorare in rete queste cose e perchè no... sognare un po'.

  2. #912
    L'avatar di bigmad
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    27,514
    Mentioned
    177 Post(s)
    Quoted
    8759 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da Benjamin_Malaussène Visualizza Messaggio
    Big, l'ambiente di roma nord bene è noto a chiunque abbia vissuto nella capitale.

    Se ci rifletti, però, anche senza fare esempi personali, prendi un 50enne di periferia che abbia lavorato per una trentina di anni e mantenga una famiglia di moglie +2 figli
    - ha casa di proprietà (o in usufrutto dai genitori)
    - può andare in vacanze tutti gli anni almeno 2 settimane più vari weekend fuori
    - ha in famiglia almeno un'auto (più spesso due)
    - ha moglie e figli che non lavorano - nel caso la moglie lavori si può permettere una colf che provveda alla pulizia della casa
    - può praticare, lui e famiglia, hobby in cui spendere denaro nel tempo libero (sport e/o spettacoli fuori)
    - ha garantita una sanità ed una istruzione per i figli di medio-alto livello
    - può mantenere i figli per tutti gli studi universitari e finché non trovano lavoro
    - ha garanzia che qualora dovesse disgraziatamente perdere il lavoro, sarà mantenuto dallo stato per almeno due anni (ingrossando le fila di quelli che non lavorano di cui al punto sopra)

    Queste sono le caratteristiche della società signorile di massa:
    - eredità che alimentano il patrimonio personale (a volte la casa dove si vive, a volte capitali a reddito)
    - la possibilità di non lavorare per la maggior parte della vita (almeno fino ai 25 e dai 65 in poi) senza pensieri economici in quel periodo
    - la disponibilità di una larga fascia di "poveri veri" per i ruoli più umili e peggio pagati (la colf per le pulizie, la badante per i genitori, etc)
    - welfare che garantisce gratuitamente le funzioni di base della società (ordine pubblico) ed i bisogni di più alto livello (istruzione, sanità)

    In questo stato ci rientrano la gran parte dei residenti italiani nati in Italia.

    Non fare l'errore di considerare il termine "signorile" in senso relativo ai più benestanti.
    Consideralo in senso assoluto riferendoti alla massa di persone che possono permettersi di non lavorare per la maggior parte della vita.

    In questa definizione ci rientra anche l'ingegnere che inizia a lavorare a 30 anni e smette a 60 (con buonuscita, pre-pensionamenti, naspi e accompagnamenti vari), le donne che dopo le gravidanze non riescono a trovare un re-impiego e vivono con lo stipendio del marito , i neet laureati che trovano solo offerte come camerieri in nero e ripiegano affittando la casa vacanze ereditata dal nonno, gli "imprenditori" che sopravvivono di incentivi e sovvenzioni non facendo un euro di incassi, le vedove giovani che vivono con reversibilità decennali...
    Società signorile di massa è una definizione che fotografa la decadenza fine-impero dell'attuale società italiana, non (solamente) un quadretto di giovani rampolli della Roma bene che vivono di aperitivi a bordo piscina (che quindi non sono gli unici a poter vivere senza lavorare).
    Beh... descritta così non mi sembra tanto male questa società signorile di massa, dove alla fine stanno bene un po' tutti (con i dovuti distinguo e le ovvie eccezioni)
    La frase "decadenza di fine impero", invece mi intristisce un po' non solo per le connotazioni negative che implica, quanto perchè non riconosce i meriti che il più lungo periodo di pace in Europa ha portato sia in termini di benessere, che di salute, che di conquiste economiche e sociali e lo declassifica ad un desolante periodo di "fine impero" invece di prenderlo a modello per un entusiasmante futuro...

  3. #913
    L'avatar di bigmad
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    27,514
    Mentioned
    177 Post(s)
    Quoted
    8759 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da kit_karson Visualizza Messaggio

    2) Costruire un portafoglio che mi consenta tra circa 8/10 anni di poter licenziarmi e vivere con l’attuale standard di vita che approssimativamente si aggira intorno ad un Bdg di 32K annui (di cui ca. 22K incomprimibili).
    Finalmente qualcuno che per campare 4 persone spende quanto me!
    Attento che potresti essere messo al pubblico ludibrio in quanto "mani bucate, spendaccione e sperperatore seriale"

    PS: non dire mai, neanche sotto tortura che hai l'abbonamento Sky e Netflix per carità!
    Ultima modifica di bigmad; 01-08-20 alle 18:41

  4. #914
    L'avatar di Nemor
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    22,227
    Mentioned
    87 Post(s)
    Quoted
    10315 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Interessante grafico sulla situazione immobiliare globale


  5. #915
    L'avatar di kit_karson
    Data Registrazione
    Aug 2011
    Messaggi
    113
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    18 Post(s)
    Potenza rep
    7770232
    Citazione Originariamente Scritto da bigmad Visualizza Messaggio
    Finalmente qualcuno che per campare 4 persone spende quanto me!
    Attento che potresti essere messo al pubblico ludibrio in quanto "mani bucate, spendaccione e sperperatore seriale"

    PS: non dire mai, neanche sotto tortura che hai l'abbonamento Sky e Netflix per carità!
    Ahahah Bigmad, ti hanno preso di mira vedo. Devo confessare che ho Netflix e ho appena disdetto Sky. Non credo che 12€ al mese possano far sballare il bilancio domestico.

  6. #916

    Data Registrazione
    Feb 2006
    Messaggi
    6,803
    Mentioned
    27 Post(s)
    Quoted
    4488 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Citazione Originariamente Scritto da kit_karson Visualizza Messaggio
    Ahahah Bigmad, ti hanno preso di mira vedo. Devo confessare che ho Netflix e ho appena disdetto Sky. Non credo che 12€ al mese possano far sballare il bilancio domestico.
    No è solo che cita solo quello che gli fa comodo, infatti ha trovato sostegno dalle tue uscite, ma se ben guardato dal paragonarle alle vostre entrate:
    Citazione Originariamente Scritto da kit_karson Visualizza Messaggio
    Mi presento:

    Anni 52, sposato con 2 figli (19 e 14 anni entrambi maschi)
    Dipendente in azienda privata (dal 1989) qualifica Funzionario, con reddito netto sui 35k annui.
    Benefit aziendale: Company Car, polizza sanitaria + altri minori).
    Moglie (50 anni), anch’essa impiegata in azienda privata (dal 1990) con reddito netto sui 23K annui.
    [...]
    Patrimonio famigliare composto da:
    Casa di proprietà del valore di circa 250K (Mutuo estinto da 4 anni) nel semicentro della città di Torino.
    Portafoglio Titoli costituito attualmente da sole Obbligazioni 300K ca. il valore di mercato [...]
    Fondi pensione aziendali complessivamente ammontanti a 190K ca.[...]
    Liquidità sul c/c di circa 27K.
    e basterebbe la sola parte che ho messo in grassetto, aggiungi poi tutta la parte patrimoniale...ma lui è felice così, ha scoperto che qualcuno spende quanto lui, il fatto che le entrate siano quasi il doppio e abbia un patrimonio finanziario 30 volte il suo, quello ovviamente non conta.

    PS e comunque tu hai scritto che 10K sarebbero comprimibili, le sue sono assolutamente incomprimibili è ovvio...
    Ultima modifica di mgzr160; 01-08-20 alle 19:05

  7. #917

    Data Registrazione
    Feb 2006
    Messaggi
    6,803
    Mentioned
    27 Post(s)
    Quoted
    4488 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Citazione Originariamente Scritto da wolfbalck Visualizza Messaggio
    Lunedì si entra con il 60% del portafoglio su indice americano a leva2
    solo?! sempre per il bene della figlia ovviamente cos'è anche questo mese il kiss ha detto che sarà per la prossima?!

  8. #918
    L'avatar di bigmad
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    27,514
    Mentioned
    177 Post(s)
    Quoted
    8759 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Alla luce di quello che ha scritto Giga45 e che in parte ho ripreso anch'io, sarebbe interessante capire come si possano esaurire patrimoni apparentemente infiniti (senza chiamarsi Moratti, ovviamente o Sensi che nel caso della Roma ha profondamente intaccato il proprio patrimonio personale).
    Patrimoni da 10, 20, 100 milioni di euro NON POSSONO FINIRE nell'arco di pochi decenni e devono durare PER GENERAZIONI.
    Banalmente basta spendere meno o molto meno delle rendite che questi patrimoni generano e, considerando l'entità di tali patrimoni, vivere con meno della rendita generata non mi pare un sacrificio.
    Per esempio non bisognerebbe fare come il calciatore Brozovic che, come ho appreso recentemente, possiede un'auto da 350mila euro: una Rolls Royce Cullinan, che francamente non conoscevo. A prescindere dalla propria ricchezza, infatti, secondo me destinare 350mila euro per una macchina è una leggerezza imperdonabile.
    Bisognerebbe invece studiare le storie delle famiglie ricche da generazioni e capire per quali motivi e/o meriti, la ricchezza si è tramandata nel tempo... anche per periodi lunghi secoli.

  9. #919
    L'avatar di Nemor
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    22,227
    Mentioned
    87 Post(s)
    Quoted
    10315 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da bigmad Visualizza Messaggio
    Per esempio non bisognerebbe fare come il calciatore Brozovic che, come ho appreso recentemente, possiede un'auto da 350mila euro: una Rolls Royce Cullinan, che francamente non conoscevo. A prescindere dalla propria ricchezza, infatti, secondo me destinare 350mila euro per una macchina è una leggerezza imperdonabile.
    Bisognerebbe invece studiare le storie delle famiglie ricche da generazioni e capire per quali motivi e/o meriti, la ricchezza si è tramandata nel tempo... anche per periodi lunghi secoli.
    Nulla in confronto a quello che spende Ronaldo..

    Cristiano Ronaldo, ecco lo yacht da sei milioni di euro - Corriere dello Sport

  10. #920

    Data Registrazione
    Apr 2019
    Messaggi
    9,265
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    4888 Post(s)
    Potenza rep
    33628384
    Citazione Originariamente Scritto da kit_karson Visualizza Messaggio
    Buongiorno a tutti gli aspiranti Rentier e (con una punta di invidia) anche a quelli che già lo sono.
    Vi leggo da molto allo scopo di analizzare i comportamenti, più che altro di natura psicologia, alla base del vs. approccio all’investimento oltre che per puro scopo didattico/informativo.
    Oggi ho deciso di chiedervi un’opinione sulla fattibilità del mio progetto di vita che prevede di conciliare l’uscita dal mondo del lavoro anticipata (tra 8/10 anni ca.) con l’agognata futura pensione, mia e di mia moglie (tra 16 anni ca. nella formula Pensione di Vecchiaia, eventualmente anticipabile di 4 anni).

    Mi presento:

    Anni 52, sposato con 2 figli (19 e 14 anni entrambi maschi)
    Dipendente in azienda privata (dal 1989) qualifica Funzionario, con reddito netto sui 35k annui.
    Benefit aziendale: Company Car, polizza sanitaria + altri minori).
    Moglie (50 anni), anch’essa impiegata in azienda privata (dal 1990) con reddito netto sui 23K annui.
    Primo figlio che da settembre comincerà l’Università (Ingegneria o Economia, è ancora dubbioso a riguardo) il secondo appena iscritto al Liceo Scientifico.
    Patrimonio famigliare composto da:
    Casa di proprietà del valore di circa 250K (Mutuo estinto da 4 anni) nel semicentro della città di Torino.
    Portafoglio Titoli costituito attualmente da sole Obbligazioni 300K ca. il valore di mercato (scadenza media 4 anni – rendimento netto al 4.6%) costantemente in evoluzione in funzione delle opportunità di volta in volta dovessero presentarsi, anche eventualmente in termini di Trading/Scalping velocissimi.
    Fondi pensione aziendali complessivamente ammontanti a 190K ca. eventualmente smobilizzabili per il 30% senza motivazioni e fino al 75% giustificando con acquisto prima casa e/o spese mediche.
    Liquidità sul c/c di circa 27K.
    Tale patrimonio è stato prodotto in assenza di alcun supporto finanziario/economico da parte dei genitori/nonni, se non per la parte di assistenza allo studio ed in quanto rete famigliare disponibile alla bisogna, in special modo quando sono nati figli.
    Fin da ragazzo ho sempre sentito la necessità di rendermi autonomo da un punto di vista economico/finanziario da chicchessia.
    L’appartenenza alla categoria dei “Boomers” (appellativo con cui mio figlio ama prendermi in giro) ossia tra quelli nati ante 1970, ha sicuramente facilitato il mio veloce esordio nel mondo del lavoro, visti i consistenti fondi messi a disposizione da parte dell’allora CEE che erogavano sussidi a fondo perduto alle aziende che assumevano i giovani diplomati.
    Prima di essere assunto nell’attuale Azienda e dopo aver conseguito il diploma di Ragioneria, oltre che aver assolto agli obblighi di Leva, ho cominciato a prendere dimestichezza con il mondo del lavoro in uno studio di Commercialista in qualità di praticante con l’intento di superare l’allora esame di stato e potermi quindi iscrivermi all'albo dei Ragionieri professionisti. Idea abortita quando mi si è presentata la possibilità di essere assunto nell'attuale azienda in qualità di impiegato di 4^ livello, quello più basso (seppur con contratto a termine di 18 mesi) con buone possibilità di essere confermato a tempo indeterminato.
    Allorquando, al lavoro ho compreso che non ci sarebbe più stato un miglioramento professionale, che avrebbe coinciso con il passaggio nella gerarchia aziendale da Funzionario a Dirigente (circa 15 anni fa) ho cominciato a dedicarmi, da autodidatta oltre che da appassionato, alle tematiche del trading on line, in special modo sull'arbitraggio in obbligazioni e via via aumentando le conoscenze su strumenti più complessi, non disdegnando qualche puntatina sui Cross valutari e cercando costantemente di imparare ed accrescere la mia conoscenza su tutti gli strumenti da investitori al fine di costruire una rendita parallela agli introiti del mondo del lavoro.
    Dopo qualche inevitabile errore iniziale, di presunzione soprattutto, che immagino abbiate tutti sperimentato nella vostra vita da trader, le cose sono cominciate ad andare piuttosto bene con un accumulo progressivo di risorse, fino alla situazione che ho sopra esposto.
    Avendo ora consuntivato circa 31 anni di contribuzione Inps (e 30 mia moglie), in famiglia stiamo pianificando il prossimo decennio, alla fine del quale, nella nostra convinzione c’è la possibilità di poterci permettere di smettere di lavorare e goderci a pieno il tempo che rimane, sempre che non si possa (conti alla mano) poter staccare prima.

    Obiettivi:
    1) Supportare i figli che dovranno ancora studiare ancora per svariati anni (il primo almeno 5 anni di Università + eventuale Master se vorrà + immagino qualche anno di stage lavorativo, ahimè sottopagato, per poi arrivare, si spera, all’età di 28/29 anni, ad un inquadramento che gli consenta di vivere autonomamente. Per il secondo, vedi il primo più altri 5 anni di Liceo); a tale riguardo ho cominciato a stimare quanto possa essere necessario in termini di spesa complessiva solo per la componente istruzione, ma le cifre sono un po’ ballerine e su questo mi piacerebbe confrontarmi con chi ha avuta già un’esperienza in tal senso.

    2) Costruire un portafoglio che mi consenta tra circa 8/10 anni di poter licenziarmi e vivere con l’attuale standard di vita che approssimativamente si aggira intorno ad un Bdg di 32K annui (di cui ca. 22K incomprimibili). Tra le spese incomprimibili, oggi ci sono anche due auto che servono per raggiungere l’ufficio (30Km per me e i 20Km per mia moglie) + una Moto forse l’unico sfizio che mi sono permesso in questi ultimi anni oltre a qualche viaggio un po’ sopra le righe per il nostro standard vacanziero. Per il resto una vita fatta di attenzione alle spese in maniera che io definirei oculata ma neanche troppo maniacale.
    Il mio dilemma ora è quello di stimare correttamente le tempistiche e modalità di uscita dal mondo del lavoro (tra circa 10anni potenzialmente) potendo contare su una prevista pensione che, stante le visure Inps, dovrebbe arrivare fra 12 anni nella forma anticipata e 16 anni nella formula piena (pensione di vecchiaia).
    Quesiti:
    a) Quale sarà presumibilmente l’esborso complessivo da prevedere per supporto relativo all’istruzione dei miei figli, specificando che non ho la possibilità di iscriverli a scuole prestigiose ma solamente ad Scuole pubbliche che comunque qui a Torino (alludo al Politecnico ma anche la Facoltà di Economia) non sono da disprezzare stante le classifiche degli Atenei sia italiani che europei?
    b) Quale dovrà essere il portafoglio minimo preventivabile per poter garantirmi un Bdg di spesa di 32K ca. (comprese spese extra per 10K ca. a cui so già non vorrò rinunciare) per almeno il periodo tra la nostra uscita dal mondo del lavoro (tra 10 anni ca.) e la prevista entrata in pensione (tra 16 anni) senza dover ridurre drasticamente il ns. tenore di vita e tenendo conto che il tasso di sostituzione previsto dall’Inps tra l’ultimo stipendio e l’assegno di pensione si attesterà tra il 74% ed il 79%?
    c) Quali strumenti finanziari utilizzereste per coprire sia le spese del punto a) che quelle del punto b)?
    d) Quali altre considerazioni non citate dovrei prendere in considerazione per raggiungere gli obiettivi prefissati?
    Scusate se sono stato forse un po’ troppo lungo (e forse anche un po’ prolisso) ma volevo fornire il massimo delle informazioni al fine di ricevere, da chi vorrà cimentarsi, consigli e/o esperienze personali mirate.
    Il vero valore è il reddito da lavoro, essendo a tempo indeterminato è una sicurezza per i prossimi anni.....

Accedi