Vivere di rendita, posso (Vol. XXVI)? - Pagina 124
Lunedì da incubo per Piazza Affari: -3,75% con banche e titoli oil in caduta libera
Incipit di ottava con il piede sbagliato per Piazza Affari. Sui mercati azionari globali si è abbattuta oggi un?ondata vera e propria di vendite dettata dall?acuirsi dei timori che l’aumento …
Rischio bolla per i tech o solo correzione? Dubbi sulla mega-crescita
La pandemia da coronavirus ha portato grandi vantaggi al gruppo FAANG (Facebook, Apple, Amazon, Netflix e Google) che quest'anno ha registrato un aumento di valore fino al 70%. L'isolamento e …
Deutsche Bank, HSBC e anche la numero uno Usa: scandalo riciclaggio da 2.000 mld $ scuote le grandi banche
Giornata campale per le banche con ribassi consistenti per tutte le big europee del settore. L'Euro Stoxx Banks segna addirittura oltre -6% oggi scivolando ai minimi da marzo. Da inizio …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1231

    Data Registrazione
    Apr 2019
    Messaggi
    9,298
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    4905 Post(s)
    Potenza rep
    34992243

    Mah...

    La verita e che al Sud la vita costa di piu | L'HuffPost

  2. #1232
    L'avatar di Nemor
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    22,231
    Mentioned
    87 Post(s)
    Quoted
    10317 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da santabrianza Visualizza Messaggio
    è diverso il discorso.
    i 2 anni lavorati all'estero non ti aumentano l'assegno dell'inps.
    ma i 2 anni lavorati all'estero concorrono nel calcolo dell'anzianità.

    supponiamo tu debba avere 43 anni di contributi, ne hai 40 in italia e 3 in svizzera, sommano le 2 anzianità e vai in pensione.
    senza questi accordi dovresti lavorare altri 3 anni in italia.
    poi la pensione svizzera sarà minima, ed è chiaro avendo versato soli 3 anni di contributi, ma quel che importa è che se fai 18 anni qui e 18 anni li, tu non debba farne altri 25 in italia per arrivare a 43, ma solo 7
    Ho capito cosa dici, nel caso di mio padre non e' stato cosi'.. Ai fini della pensione italiana, il lavoro in svizzera non e' stato minimamente "conteggiato" ne' come anni, ne' come contributi, proprio come se non avesse lavorato quegli anni..

  3. #1233

    Data Registrazione
    Apr 2017
    Messaggi
    1,453
    Mentioned
    39 Post(s)
    Quoted
    826 Post(s)
    Potenza rep
    26815545
    Citazione Originariamente Scritto da bigmad Visualizza Messaggio
    questa è una cosa intelligente che anche noi dovremmo copiare e non capisco perchè non lo facciamo.
    così come non capisco perchè, come in Irlanda e in Olanda, non abbassiamo le tasse alle aziende che si trasferiscono da noi. Pensate se, per clamorosa convenienza fiscale, si trasferissero In Italia, magari con i loro stabilimenti produttivi, colossi dell'industria e/o della finanza e/o di qualsiasi altro settore: ci sarebbero migliaia di impiegati in più, migliaia di persone che spenderebbero in Italia, migliaia di fornitori locali che lavorerebbero, milioni di kilowatt forniti in più dall'Enel, migliaia di auto aziendali fornite in più dalle società di leasing italiane, consumi conseguenti più alti... insomma... un volano enorme.
    Eppure ci lamentiamo degli irlandesi invece di copiarli in meglio.
    Chi me lo spiega?
    poi l'azienda arrivata dall'estero, grazie al vantaggio fiscale, fa concorrenza a quella italiana che invece le tasse le paga al 100%.
    quella italiana fallisce e la gente perde il lavoro, ma magari lo trova nell'azienda estera, che crescendo ed arricchendosi ha bisogno di più persone e nel giro di qualche anno è pieno di aziende estere che pagano una sega di tasse e di aziende italiane morte.

    poi la pensione, le cure sanitarie, l'istruzione ecc. diventano tutta roba privata, perchè come le paghi con contributi al minimo?

    io credo che l'unica soluzione sia l'unione europea, quella vera, quella dove le regole sono uguali in ogni paese membro. altrimenti meglio tornare subito agli staterelli inutili, almeno ognuno si prende le sue scelte e le sue responsabilità

  4. #1234

    Data Registrazione
    Apr 2017
    Messaggi
    1,453
    Mentioned
    39 Post(s)
    Quoted
    826 Post(s)
    Potenza rep
    26815545
    Citazione Originariamente Scritto da Nemor Visualizza Messaggio
    Ho capito cosa dici, nel caso di mio padre non e' stato cosi'.. Ai fini della pensione italiana, il lavoro in svizzera non e' stato minimamente "conteggiato" ne' come anni, ne' come contributi, proprio come se non avesse lavorato quegli anni..
    questo è strano ed un po' mi preoccuperebbe

  5. #1235

    Data Registrazione
    Apr 2016
    Messaggi
    63
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    39 Post(s)
    Potenza rep
    858998
    Grazie alle vostre risposte ho capito che dal sito dell'INPS si può conoscere il montante contributivo maturato fino al 31/5/2020. L'ho trovato nella seziona "La mia pensione futura". Il problema è che non mi tornano i calcoli che mi ero fatto relativi al calcolo del puro contributivo che dovrebbe partire dal 1/1/1996 (mi ballano circa 30k in meno). Vabbè... già mi è venuto il magone perchè al momento andrei in pensione a 68 anni. Ho 51 anni, 27 anni di contributi (1436 settimane) e a pensare di dover lavorare ancora 17 anni mi viene male.

    @Nemor come hai fatto a capire che il 2010 era considerato a zero come coefficiente di rivalutazione. Ho trovato sul sito dell'INPS solo il montante contributivo complessivo e non l'esplosione dei calcoli

    Edit:
    ora i calcoli mi tornano, avevo sbagliato delle formule nel foglio Excel
    Ultima modifica di willy1949; 13-07-20 alle 12:46

  6. #1236
    L'avatar di Giga1979
    Data Registrazione
    Jan 2015
    Messaggi
    1,942
    Mentioned
    10 Post(s)
    Quoted
    823 Post(s)
    Potenza rep
    33808746
    Citazione Originariamente Scritto da alfa71 Visualizza Messaggio
    Vedo che continui a non capire...

    Non mi illudo affatto che chi la pensa come me diventi maggioranza nel paese.
    La maggioranza nel paese sono quelli che la pensano come te....e infatti i risultati si vedono.

    Così come continui a non capire che in Italia di soldi per soddisfare le richieste socialiste-stataliste-assistenzialiste della massa ormai ce ne sono sempre meno. ovvero la vacca da mungere ormai sta tirando le cuoia.

    Quindi, cinicamente parlando , la soluzione che la maggioranza fatta da quelli come te si auspica è una soluzione di fatto insostenibile.

    Tradotto significa cinicamente che se continuerai ad incaponirti con le tue idee alla fine in prospettiva non potrai più permetterti nemmeno il casotto di Ostia e ti ritroverai a dover mantenere le tue due figlie disoccupate-sottopagate-precarie vita natural durante
    Quoto tutto

    Che poi a ben vedere non è per nulla una questione elettorale (uno puo votare il meno peggio che trova per mille motivi diversi...in Italia generalmente chi promette di piu) ma meramente contabile/anagrafica. L'età pensionabile andrebbe alzata ancora e non di poco altro che quota 100...solo per essere un minimo sostenibile nel lungo periodo. Decenni di furto generazionale(con pensioni retributive prese a 40-50 anni e portate avanti per altrettanti ) non si possono ignorare,ne si puo ignorare la demografia del nostro paese attuale e quella che sarà in futuro.
    No a 60 anni per diritto divino bisogna andare in pensione...anche se si è in splendida forma (andate a vedere le maratone o le granfondo in bici di questi pensionati) e si è versato molto,molto meno di quello che si avrà nei 30-40 o piu anni avvenire .
    Personalmente dal basso dei miei quasi 14 anni di contributi(purtroppo mi hanno fatto credere che studiare servisse a qualcosa...Laurea,Master ecc...) non le guardo neanche le simulazioni INPS coscio che il sistema come lo conosciamo collasserà prima,probabilmente dopo l'ondata dei pensionamenti dei baby boomers...e so che me la dovrò costruire da solo la Pensione

  7. #1237
    L'avatar di Nemor
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    22,231
    Mentioned
    87 Post(s)
    Quoted
    10317 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da santabrianza Visualizza Messaggio
    questo è strano ed un po' mi preoccuperebbe
    Ha lavorato dal 68 al 70, 2 anni precisi, gli viene corrisposto un bonifico mensile dalla cassa di compensazione svizzera sugli 80/90 euro ( dipende dal cambio ) con decurtazione del 5% da parte dello stato italiano. Ogni anno poi deve andare in comune e farsi attestare che è ancora vivo. Questo è quanto.

  8. #1238

    Data Registrazione
    Jul 2018
    Messaggi
    44
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    31 Post(s)
    Potenza rep
    1717990
    Citazione Originariamente Scritto da Toptrader1970 Visualizza Messaggio
    Nel lontano 1984 fino al 1987 ho abitato a Palermo, e mi sono reso conto che la vita aveva un costo nettamente inferiore ......molti miei colleghi erano monoreddito ( senza per questo vedere particolari “ sofferenze” e quelli che avevano la moglie lavorante, avevano un tenore di vita nettamente superiore ai bireddito del nord . Chiaro erano altri tempi, ancora si parlava di lire , ed erano anni molto effervescenti , in cui si guardava al futuro con speranza. Oggi francamente non so se sia così, per quello che ne so, andando in vacanza ogni tanto, se si esce dai vari circuiti turistici con pochi euri te la spassi.

  9. #1239
    L'avatar di alfa71
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Messaggi
    6,652
    Mentioned
    53 Post(s)
    Quoted
    4276 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Citazione Originariamente Scritto da Antoniano2 Visualizza Messaggio
    Uno si chiede che cosa sia andato storto in questo paese poi leggi un ingegnere che posta deliri sovranisti e un aspirante rentier che scrive come un 14enne sulle persone anonime o sulle persone di sesso opposto che hanno condiviso pezzi di vita con lui.
    Intanto persone competenti che hanno la sfortuna di avere carta d'identità con date sbagliate o fuggono all'estero o si rifugiano nel pubblico o bevono l'amaro calice dello sfruttamento

    Ma chissà cosa sarà andato storto in questo paese. Di sicuro sarà colpa della moneta o dei nekri, ne sono certo.
    purtroppo fol non mi permette di bollinarti ancora di verde

  10. #1240
    L'avatar di Antoniano2
    Data Registrazione
    Sep 2016
    Messaggi
    19,615
    Mentioned
    44 Post(s)
    Quoted
    12457 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Citazione Originariamente Scritto da santabrianza Visualizza Messaggio
    poi l'azienda arrivata dall'estero, grazie al vantaggio fiscale, fa concorrenza a quella italiana che invece le tasse le paga al 100%.
    quella italiana fallisce e la gente perde il lavoro, ma magari lo trova nell'azienda estera, che crescendo ed arricchendosi ha bisogno di più persone e nel giro di qualche anno è pieno di aziende estere che pagano una sega di tasse e di aziende italiane morte.

    poi la pensione, le cure sanitarie, l'istruzione ecc. diventano tutta roba privata, perchè come le paghi con contributi al minimo?

    io credo che l'unica soluzione sia l'unione europea, quella vera, quella dove le regole sono uguali in ogni paese membro. altrimenti meglio tornare subito agli staterelli inutili, almeno ognuno si prende le sue scelte e le sue responsabilità
    Tasse= povertà e distruzione
    Senza tasse= crescita e arricchimento

    La soluzione è semplice ..


    .. alziamo le tasse a chi osa creare ricchezza. Non fa una piega.

Accedi