Vivere di rendita, posso (Vol. XXV)? - Pagina 92
Piazza Affari paga tornata debole di trimestrali, chiusura no anche per Eni ed Enel
Giovedì amaro per Piazza Affari. L?indice Ftse Mib, reduce dal rally delle prime tre giornate di agosto, ha chiuso in calo dell?1,34% a 19.475 punti. Gli investitori aspettavano indicazioni circa …
Oro in volo: “Short? Avventurosi, il tappo è saltato ormai. L’argento sale perché è green”
In un 2020 difficile oro e argento stanno facendo la parte del leone. Il metallo giallo negli ultimi dieci giorni ha fatto segnare più di 250 dollari l’oncia di crescita, …
I monopattini Helbiz puntano il Nasdaq con l’aggiunta degli e-scooter MiMoto
Helbiz accelera ulteriormente sulla mobilità sostenibile allargando il proprio business agli scooter elettrici attraverso l'accordo con MiMoto Smart Mobility, first mover italiano del mercato dello sharing di motorini elettrici. Verso …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #911

    Data Registrazione
    Apr 2011
    Messaggi
    1,195
    Mentioned
    10 Post(s)
    Quoted
    560 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Posto anche l'Europa che ha avuto rendimenti sotto la media storica nell'azionario ed ha cape più bassi rispetto al mercato americano:

    Vivere di rendita, posso (Vol. XXV)?-fol-2.jpg

  2. #912

    Data Registrazione
    Apr 2011
    Messaggi
    1,195
    Mentioned
    10 Post(s)
    Quoted
    560 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Grafico interessante:

    Vivere di rendita, posso (Vol. XXV)?-fol-3.jpg

    Molto bene le wld equities, ma anche chi avesse investito su auto e vini avrebbe fatto ottimi affari.
    Per le auto si parla di auto classiche. Per i vini premium crus.

  3. #913

    Data Registrazione
    Sep 2005
    Messaggi
    278
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    98 Post(s)
    Potenza rep
    25931098
    Mi scuso per aver riesumato un post del 2012
    Citazione Originariamente Scritto da bigmad Visualizza Messaggio
    Quasi 20 anni fa mi trovavo in cantiere sdraiato per terra in un cavedio a tirare cavi elettrici per aiutare l'elettricista che lavorava per la mia ditta.
    Perche', da ingegnere, ti sentivi "in dovere" di stare "sdraiato per terra in un cavedio a tirare cavi elettrici"?

    Questo post e' del giugno 2020
    Citazione Originariamente Scritto da bigmad Visualizza Messaggio
    ho fatto il capocantiere nel cantiere industriale più grande di Europa (Centrale Enel di Montalto di Castro), il responsabile della manutenzione per una "multinazionale", il direttore tecnico e responsabile di commessa per un'azienda impiantistica e altri 3 lavori diversi.
    Posso chiedere quanto ti pagavano?

  4. #914
    L'avatar di Benjamin_Malaussène
    Data Registrazione
    Aug 2019
    Messaggi
    1,361
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    1111 Post(s)
    Potenza rep
    42949673
    Citazione Originariamente Scritto da riavulill Visualizza Messaggio
    Secondo me no perchè il foro potrebbe anche essere di 20 cm per alcuni e per gli altri comunque non è di 1mm.
    Se un pensionato va via dall'Italia è perchè non naviga nell'oro.
    E parliamo ancora dei retributivi ma visto che qui c'è chi fa progetti a lunga scadenza occorrerà valutare la cosa anche per i contributivi e lì altro che 20cm...
    Beh però le spese per cambiare nazione per 6 mesi+1g (nuovo affitto, biglietti aerei per viaggia pianificati e improvvisati, doppie bollette, doppio condominio, etc) non sono comunque una passeggiata, e sono comunque superiori rispetto all'IMU, che quindi difficlmente può essere un fattore determinante nella scelta "emigro/non emigro".

    Tu stesso nel consuntivo precedente, se non sbaglio, riportavi spese condominiali superiori a spese IMU...

    Secondo me il pensionato in Italia fino a 1000€/mese, non ha da guadagnarci ad emigrare (per spese aggiuntive) per 6 mesi all'anno, poiché le spese aggiuntive supererebbero il risparmio fiscale, a prescindere dall'IMU.
    Diverso invece chi vi si trasferisce del tutto, che però ha ancora più interesse a vendere la casa in Italia dove non intende tornare.

    In ogni caso la ratio del provvedimento è più che giusta: se una persona non risiede in una abitazione, è corretto che ne paghi le tasse come si trattasse di seconda casa.
    Altrimenti siamo al paradosso che, mentre il pensionato estero non paga né le tasse sul reddito né quelle sulla casa in Italia (che è una seconda casa, avendo l'abitazione principale in altro stato), il pensionato in Italia rimane a pagare sia le tasse sul reddito da pensione, che quelle sulla seconda casa in cui va solo in estate.

    Insomma: io non vedo il pensionato con residenza estera, ma che trascorre ogni anno qualche mese in una casa di proprietà in Italia, uno squattrinato che fatica ad arrivare a fine mese...

  5. #915
    L'avatar di Killerinpensione
    Data Registrazione
    Aug 2011
    Messaggi
    2,027
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    227 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da FraFra85 Visualizza Messaggio



    ...
    Perchè se facendo una cd ladder i rendimenti sono del 2% netti e togliamo -1% di inflazione come si va a viverci di rendita con un rendimento dell'1% netto l'anno?
    ...
    Con un rendimento reale dell'1% netto, a prescindere da come sia ottenuto, con 500k hai una rendita di 15k per 40 anni (750k hai 22.5k anno e via di seguito). Mi pare assolutamente realistico.

  6. #916
    L'avatar di bobsinclair
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    5,730
    Mentioned
    13 Post(s)
    Quoted
    2031 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Intervengo tardivamente sul discorso banca... Per me Fineco è il top ma finché non mettono commissioni decenti non vedono un euro da me... La uso solo per lavoro..
    Invece iniziavo a ragionare sui fondi... Per una percentuale marginale di ptf chiaramente... Spero che mi passi la tentazione

  7. #917
    L'avatar di Benjamin_Malaussène
    Data Registrazione
    Aug 2019
    Messaggi
    1,361
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    1111 Post(s)
    Potenza rep
    42949673
    Citazione Originariamente Scritto da Nemor Visualizza Messaggio
    Beh diciamo che piu' o meno ci siamo con le tabelle di conversione dei coefficienti di trasformazione.. Pero' immagino che i contributi per il riscatto della laurea siano stati rivalutati e negli anni 90 i tassi di rivalutazione del montante erano ben maggiori di quelli di oggi..
    Esatto: i soldi dati ad INPS (TFR o riscatto laurea) hanno una rivalutazione legata alla crescita del PIL e pertanto negli ultimi anni la rivalutazione è stata pressoché bassissima.
    I fondi pensioni hanno reso di più, ma avranno dei coefficienti di trasformazione in rendita peggiori.

    Di fatto il riscatto laurea potrebbe essere anche una forma di diversificazione: 30 anni fa credo nessuno avrebbe immaginato che la borsa USA sarebbe cresciuta così tanto, mentre sull'affidabilitò di INPS all'epoca nessuno avrebbe avuto dubbi.

  8. #918

    Data Registrazione
    Apr 2011
    Messaggi
    1,195
    Mentioned
    10 Post(s)
    Quoted
    560 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da Killerinpensione Visualizza Messaggio
    Con un rendimento reale dell'1% netto, a prescindere da come sia ottenuto, con 500k hai una rendita di 15k per 40 anni (750k hai 22.5k anno e via di seguito). Mi pare assolutamente realistico.
    Con l'1% reale (difficile oggi da ottenere con cd ladder, visto che i vincoli a 5 anni rendono il 2% al lordo dell'inflazione) su 500k otteniamo una rendita reale di 5k annui. con 1m di 10 annui ovvero 833€/mese. Rendita ridicola.
    Non capisco i tuoi conti.

  9. #919

    Data Registrazione
    Jan 2018
    Messaggi
    754
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    653 Post(s)
    Potenza rep
    41722110
    Citazione Originariamente Scritto da harvest Visualizza Messaggio
    Io ci ho lavorato nei campi a 16 anni... veramente da quando ne avevo 14... .ma erano altri tempi. Oggi sono super controllati e dubito che esista un imprenditore agricolo che voglia assumere una ragazzina di 16 alla stessa paga di un ventiduenne immigrato che è tutto nervi e muscoli. Quasi sicuramente non prendono più neanche i sedicenni maschi italiani. Evito, avendo una figlia femmina anche io, ogni tipo di battuta sul mandare una ragazza così giovane a lavorare in campagna.
    Condivido quanto hai scritto. Era per rafforzare il senso del concetto. Io a 16 anni facevo il pony express d'estate. Effettivamente, oggi giorno, assumere un minorenne non è per nulla semplice per un imprenditore. Per i figli stiamo mettendo da parte 600 euro annui dalla nascita (rivalutati al 3 netto) che provvederemo a consegnare loro al conseguimento del diploma e coi quali faranno ciò che vorranno con l'intesa che nulla verranno a chiedere al papi oltre a tasse universitarie, vitto e alloggio. Ovviamente questo è il progetto e, come tale, potrebbe fallire.

  10. #920

Accedi