Venezuela e PDVSA (vol.153) Quota "Aran2" .... il sogno rinascente! - Pagina 67
Mattone, azioni, oro o bitcoin? La classifica delle differenti preferenze d’investimento di Millennials, donne e Over 55
Nonostante il lockdown e l’emergenza Covid, gli italiani continuano a considerare il mattone come un investimento sicuro e redditizio. Il settore sta vivendo un importante rilancio che gli ha permesso …
Ftse Mib: chi vince e chi perde, solo 7 titoli immuni da bufera Covid
La pandemia ha copito duramente economia e mercati. Per le aziende le ricadute del lockdown si sono fatte sentire soprattutto sui dati del secondo trimestre. Le aziende che generano la …
Posizioni nette corte: Maire la più shortata di Piazza Affari, tra i primi 4 anche Bper e Banco
Dall?aggiornamento di oggi di Consob sulle posizioni nette corte (PNC) si apprende che il titolo più shortato a Piazza Affari è Maire Tecnimont con 2 posizioni short aperte per una quota …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #661

    Data Registrazione
    Feb 2010
    Messaggi
    7,322
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    1100 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da lovebond Visualizza Messaggio
    Tempo al tempo...e la nostra Repubblica delle banane quoterà 100.
    Saluti da Cracovia Allegato 2699644
    Come me Dart ha un cervello che funziona, non so se lui abbia fede in senso generale ma non importa, ciò che importa è che a differenza di molti qui presenti evita di "professare" m.i.n.c.h.i.@.t.e

  2. #662

    Data Registrazione
    Jun 2020
    Messaggi
    95
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    30 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Valuex Visualizza Messaggio
    Il Venezuela vende, ma chi compra?

    Il crollo sbalorditivo dell'industria petrolifera e dell'economia in Venezuela ha lasciato il paese in una crisi umanitaria, istituzionale e politica come nessun altro nella storia recente. I motivi alla base della crisi petrolifera del paese sono ben documentati: una combinazione di anni di investimenti insufficienti, cattiva gestione operativa e espropri frequenti. I dati di Baker Hughes indicano che il Venezuela non aveva una sola piattaforma petrolifera in funzione a giugno - senza precedenti negli oltre 100 anni di storia petrolifera del paese. La produzione ha raggiunto 570 mila barili al giorno (kb / giorno) a maggio, il livello più basso dagli anni '40; le relazioni preliminari di giugno indicano una cifra ancora inferiore: 280 kb / d.

    Come troviamo in un recente documento di lavoro, le sanzioni economiche statunitensi e il calo dei prezzi del petrolio hanno contribuito solo di recente all'attuale crisi petrolifera. Le sanzioni hanno ridotto al minimo le operazioni commerciali e finanziarie PDVSA, la compagnia petrolifera nazionale venezuelana, lasciando poche alternative per esportare petrolio o importare forniture essenziali per l'industria. Con uno stoccaggio limitato di petrolio, PDVSA è stata costretta a chiudere diversi pozzi. Abbiamo anche scoperto che uno scenario a basso prezzo del petrolio minaccia la produzione di circa l'85% del greggio pesante poiché hanno costi operativi compresi tra $ 10 / b e $ 20 / b. Nel complesso, i ricavi delle esportazioni di petrolio potrebbero essere compresi tra 1,5 e 4 miliardi di dollari per il 2020, una piccola frazione dei 93,5 miliardi di Venezuela ricevuti nel 2012.

    I problemi petroliferi del Venezuela colpiscono anche il mercato interno dell'energia, che soffre di una carenza cronica di benzina, diesel e gas naturale. Anni di investimenti insufficienti e scarsa manutenzione hanno ridotto al minimo la capacità delle raffinerie domestiche. PDVSA ha venduto carburanti con enormi sovvenzioni in base alle quali non è stato possibile recuperare i costi operativi. Ad un certo punto di aprile, meno del 10% delle stazioni di benzina nel paese erano aperte. I pozzi petroliferi chiusi riducono l'approvvigionamento di gas naturale utilizzato per alimentare le centrali elettriche. Oltre il 90% della popolazione che si affida al propano per cucinare affronta carenze persistenti.

    Più popolari in: Energia

    La Cina ha la capacità del "primo colpo" di fondere la rete elettrica degli Stati Uniti con l'arma a impulsi elettromagnetici
    La nuova ricerca sul genoma della palma da olio mira a rivoluzionare la produzione, ma aiuterà a rallentare la deforestazione?
    L'acquisizione Vivint di Sunrun crea il leader in un mercato solare residenziale in evoluzione
    Questi problemi nel settore energetico sono solo uno scorcio dello stato generale del paese, dove gli alti livelli di inflazione e un drammatico calo dell'attività economica sono persistiti per diversi anni. COVID-19 ha colpito il Venezuela quando l'infrastruttura sanitaria e dei servizi di base si stava già sgretolando. Nel frattempo, il numero di proteste registrate dalle ONG locali ha superato le 1.000 unità nel mese di maggio, la maggior parte delle quali relative ai servizi pubblici.

    Se c'è un elemento su cui tutti i settori in Venezuela possono concordare in questo momento è la necessità di riformare l'industria petrolifera e del gas del paese. Da un lato, il regime di Maduro ha invertito alcune delle politiche attuate dalla rivoluzione bolivariana. Un'operazione di baratto fortemente promossa con l'Iran per importare benzina e forniture di raffineria ha offerto l'opportunità di adeguare parzialmente alcuni dei sussidi per il carburante che sono diventati un punto fermo nella politica energetica nazionale. È stato introdotto un sistema a due livelli: ogni cittadino può acquistare 120 litri al mese a un prezzo di 2 centesimi per litro mentre ogni consumo aggiuntivo ha un prezzo di 50 centesimi per litro. Mentre questo sistema crea opportunità di arbitraggio o corruzione e sarà insostenibile a lungo termine, il prezzo di secondo livello costituisce un aggiustamento significativo del prezzo.

    PROMOSSO

    Inoltre, una commissione creata per ristrutturare PDVSA ha recentemente proposto ampie riforme per: 1) ridurre la quota della società nella maggior parte delle joint venture; 2) offrire condizioni fiscali e contrattuali più interessanti per i potenziali investitori; e 3) liberalizzare attività a lungo riservate allo Stato come la raffinazione e il trasporto di petrolio. Queste iniziative per attirare gli investitori, tuttavia, potrebbero fallire poiché l'amministrazione Maduro ha una terribile esperienza di espropri, le sanzioni economiche probabilmente rimarranno in vigore e mancano del supporto legale dell'Assemblea nazionale.

    Dall'altro lato, il governo ad interim del Venezuela e l'Assemblea nazionale hanno anche chiesto grandi investimenti internazionali nel petrolio e nel gas. Il consiglio di amministrazione ad hoc di PDVSA ha presentato un piano per mobilitare $ 99 miliardi in investimenti esteri per aumentare la produzione di petrolio a 3 Mb / g in 8 anni. Il parlamento ha introdotto riforme a breve termine dell'attuale legge organica sugli idrocarburi (HOL) che, nello scenario di una transizione politica, ridurrebbe immediatamente il controllo del PDVSA sulle operazioni e fornire migliori condizioni fiscali per le società. Parallelamente, i principali partiti politici e le parti interessate hanno discusso di una revisione a lungo termine che includerebbe un nuovo HOL con riforme istituzionali, fiscali e contrattuali. Queste riforme seguono gli schemi osservati in Brasile o in Messico e cercano di migliorare l'attrattiva del settore petrolifero e del gas per gli investitori. Queste iniziative potrebbero avere un ampio supporto giuridico e politico ma potrebbero essere attuate solo a poppa per una transizione politica, un obiettivo inafferrabile finora.


    Nonostante l'interesse a liberalizzare l'industria petrolifera e del gas del paese, gli investitori internazionali potrebbero non avere fretta di guadagnare più superficie nei giacimenti petroliferi del Venezuela. Il recupero dell'industria petrolifera e del gas del Venezuela richiede investimenti da svariati miliardi di dollari che durano diversi decenni. I campi più maturi dovrebbero ricostruire l'infrastruttura esistente, che può essere costosa. Mentre la situazione di stallo politico si trascina, c'è poca chiarezza sulle condizioni che regoleranno tali progetti tra 10, 20 o 30 anni. Ancora più incerto è quale tipo di risoluzione politica deriverà dal conflitto o quanto sarà stabile il governo. Come spieghiamo in questo documento, molti fattori ostacolano una potenziale soluzione politica, tra cui molteplici interessi contrastanti, grave sfiducia tra gli attori e interferenze da parte di interessi geopolitici esterni. Una presenza più lunga di Maduro al potere, in un regime politico instabile che non offre garanzie, avrà un costo enorme per il paese in termini di opportunità perse di attrarre investimenti. Le compagnie petrolifere internazionali non hanno evitato di coinvolgere governi autoritari prima, ma potrebbero aver imparato la lezione nel caso di Maduro e Chavismo.

    Anche con una transizione politica ordinata che porta a un quadro stabile e attraente per gli investitori internazionali, il Venezuela potrebbe avere difficoltà a mobilitare gli investimenti nel paese. Le politiche sui cambiamenti climatici possono ridurre la necessità a lungo termine delle grandi riserve petrolifere offerte dal Venezuela. L'attuale pandemia di COVID-19 ha anche creato incertezza sulla prospettiva a lungo termine della domanda di petrolio e potrebbe influenzare i tempi e la portata degli investimenti per le società potenzialmente interessate al Venezuela. Infine, le sanzioni economiche che hanno allontanato le aziende dal Venezuela non possono essere revocate in qualunque momento presto.

    Nonostante queste sfide, l'industria petrolifera e del gas sarà ancora al centro di qualsiasi piano di ripresa economica per il Venezuela. La storia del paese e la vastità delle sue riserve di petrolio e gas sono difficili da ignorare. Ma sarebbe sbagliato supporre che ingenti investimenti di petrolio e gas possano "salvare la situazione". I responsabili politici devono rivalutare le loro aspettative in termini di interesse delle compagnie petrolifere internazionali nel paese, nonché le riforme necessarie per migliorare l'attrattiva del paese. Ancora più importante, il paese ha un disperato bisogno di una visione di come la sua economia può diversificare le sue fonti di entrate e quali politiche sono necessarie per evitare di ricadere in una dipendenza dagli affitti di petrolio e gas. Questa potrebbe essere la sfida più difficile ancora.

    Igor Hernández è laureato presso il Baker Institute for Public Policy's Center for Energy Studies e professore a contratto del Center of Energy and Environment presso l'Instituto de Estudios Superiores de Administración (IESA)

    Jose La Rosa Reyes è un'analista di ricerca energetica in America Latina presso il Baker Institute for Public Policy's Center for Energy Studies.
    Ultima modifica di Franco56; 08-07-20 alle 18:52

  3. #663
    L'avatar di misterfox
    Data Registrazione
    Jan 2015
    Messaggi
    248
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    33 Post(s)
    Potenza rep
    16413338
    Sarà una lunga attesa...

  4. #664

    Data Registrazione
    Jun 2020
    Messaggi
    95
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    30 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Vuoi vedere che il Covid comincia a fare del bene???
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate Venezuela e PDVSA (vol.153) Quota "Aran2" .... il sogno rinascente!-opera-snapshot_2020-07-08_223332_www.noticierodigital.com.jpg  

  5. #665

    Data Registrazione
    Jun 2020
    Messaggi
    95
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    30 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Allergia contagiosa.........

    Nicolás Maduro ha detto mercoledì che lui e Cilia Flores, così come Diosdado Cabello, hanno avuto "forti allergie", che sono state rimosse con un farmaco allergico.

    "Non devi fidarti, sta piovendo e ci sono altri virus, altri influenza in corso. Mi ha dato una forte allergia sabato, domenica e lunedì; e anche Cilia ", ha detto alla radio e alla televisione.

    "Delcy mi ha dato un ottimo antiallergia e pronto", ha detto.

    Maduro ha detto che a causa del coronavirus, qualsiasi allergia, influenza o disagio generale ha allertato le persone in quarantena.

    In precedenza Diosdado Cabello ha riferito su Twitter che non avrebbe fatto il suo programma settimanale Con el Mazo Dando a causa di "forti allergie" e che il suo medico e la sua famiglia gli avevano raccomandato di riposare.

    Il Venezuela ha registrato 317 casi positivi e 4 nuovi decessi per coronavirus mercoledì, pari a 8.010 infezioni e 75 decessi.
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate Venezuela e PDVSA (vol.153) Quota "Aran2" .... il sogno rinascente!-opera-snapshot_2020-07-09_083032_www.noticierodigital.com.jpg  

  6. #666
    L'avatar di Centauro IV
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Messaggi
    629
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    263 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Rassegniamoci. L'unico modo di levarci dalle @@ il caprone è di aprirgli un buco in fronte. Con le "buone" non se ne andrà mai

    Venezuela: Corte suprema nomina dirigenza dei partiti di opposizione | Sicurezza internazionale | LUISS

    e intanto aggiusta la cerchia di fedelissimi intorno a lui

    Venezuela: Maduro conferma Padrino Lopez alla Difesa - Ultima Ora - ANSA

  7. #667
    L'avatar di Dart-Fener
    Data Registrazione
    Jun 2017
    Messaggi
    7,836
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    4493 Post(s)
    Potenza rep
    42714285
    Citazione Originariamente Scritto da Centauro IV Visualizza Messaggio
    Rassegniamoci. L'unico modo di levarci dalle @@ il caprone è di aprirgli un buco in fronte. Con le "buone" non se ne andrà mai

    Venezuela: Corte suprema nomina dirigenza dei partiti di opposizione | Sicurezza internazionale | LUISS

    e intanto aggiusta la cerchia di fedelissimi intorno a lui

    Venezuela: Maduro conferma Padrino Lopez alla Difesa - Ultima Ora - ANSA
    meglio vivere in una repubblica della banane , almeno c'è qualche cosa da mangiare

  8. #668
    L'avatar di Centauro IV
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Messaggi
    629
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    263 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da Dart-Fener Visualizza Messaggio
    meglio vivere in una repubblica della banane , almeno c'è qualche cosa da mangiare
    da mangiare è rimasto davvero poco ormai. povera gente..

    Internacional: Venezuela: pobreza se agrava y se acerca a cifras de Africa | NOTICIAS GESTION PERU

  9. #669
    L'avatar di Aran2
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    4,955
    Mentioned
    33 Post(s)
    Quoted
    2165 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da misterfox Visualizza Messaggio
    Sarà una lunga attesa...
    No

  10. #670
    L'avatar di Dart-Fener
    Data Registrazione
    Jun 2017
    Messaggi
    7,836
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    4493 Post(s)
    Potenza rep
    42714285
    Citazione Originariamente Scritto da Centauro IV Visualizza Messaggio
    che tristezza vedere certe scene e leggere certi dati

Accedi