Venezuela e PDVSA (vol.153) Quota "Aran2" .... il sogno rinascente! - Pagina 168
Goldman Sachs: nuovi Callable Cash Collect su coppie di azioni americane
Goldman Sachs lancia sul SeDex di Borsa Italiana Callable Cash Collect con scadenza a due anni e sei mesi e premi fissi mensili non condizionati all?andamento dei due sottostanti. Sono 30 le …
Piazza Affari tradita dalle big del Ftse Mib: profondo rosso oggi per ENI, Leonardo e Intesa
Niente rimbalzo per Piazza Affari con i timori da Covid che continuano a pesare sui mercati. Il Ftse Mib ha così chiuso a 18.654 punti, con calo dell?1,53%. Su tratta …
Unicredit in tilt a Piazza Affari: -20% in due mesi aspettando test conti 3° trimestre. Dividendi futuri attesi in formato small
Ancora una giornata difficile a Piazza Affari per Unicredit. Le trimestrali oltre le attese diffusi oggi da HSBC e Banco Santander, con entrambi i titoli in spolvero dopo i conti, …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1671

    Data Registrazione
    Nov 2016
    Messaggi
    1,680
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    727 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Secondo me con biden avremo la svolta, col dialogo e promesse maduro potrebbe lasciare per un ruolo solo di rappresentanza, come si fece per Pinochet.....

    Ancora una volta mi pare che il presidente usa fosse un democratico...

    Il Venezuela è allo stremo, ogni giorno ci sono immagini di proteste per mancanza di benzina, acqua e energia elettrica...

  2. #1672

    Data Registrazione
    Aug 2020
    Messaggi
    65
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    20 Post(s)
    Potenza rep
    11759531
    I cubani sono preoccupati i venezuelani pregano che possa accadere. L'articolo è del 5 settembre di un giornale cubano.

    Mi dicono che Nicolás Maduro è profondamente depresso. La situazione in Venezuela è molto grave e non c'è sollievo per la crisi. Andrà progressivamente peggio. Lui sa. Ha anche pensato di suicidarsi. "I cubani" sono molto preoccupati per questa possibilità. Non sarebbe stato il primo sovrano latinoamericano a fare qualcosa del genere nel 20 ° secolo.

    Nel 1954, il brasiliano Getulio Vargas si è sparato al cuore. Salvador Allende, durante il colpo di stato di Augusto Pinochet dell'11 settembre 1973, usò il mitra che Fidel Castro gli aveva dato per uccidersi. Il 4 luglio 1982, Antonio Guzmán Fernández, presidente dei domenicani, si chiuse in un bagno e si sparò nel tempio.

    Tutti e tre si sono uccisi a vicenda perché pensavano che non ci fosse un "domani" per loro. Questa è la chiave della decisione. Credevano, e avevano ragione, che il Calvario non avrebbe avuto fine.

    Jorge Rodríguez, uno psichiatra, è il più preoccupato dei complici di Maduro. Ha chiesto di presiedere l'Assemblea nazionale come ultimo sforzo per guidare il processo. Nel caso in cui Maduro venisse ucciso (o ucciso), si sposterebbe a Miraflores per governare ciò che resta del Venezuela. Dopotutto, ha barato dal richiamo del 2004.

    I venezuelani ricordano perfettamente come alle 20:00 di notte il rapido conteggio all'uscita, effettuato da uno studio molto prestigioso, rivelasse che il 60% aveva votato per revocare Chávez, che solo il 40% lo sosteneva. Ma alle 4 del mattino, mentre il paese dormiva, i risultati si erano magicamente invertiti e Jorge Rodríguez, a nome del CNE, lo ha annunciato molto orgoglioso.

    Era la prima volta che le macchine elettroniche venivano utilizzate per commettere frodi. Il povero Jimmy Carter ci credette e appoggiò la mostruosità del Carter Center di Atlanta.

    Le sanzioni degli Stati Uniti e di mezzo pianeta, comprese quelle della Svizzera molto circospetta e discreta, chiudevano inesorabilmente il cerchio. L'ultimo episodio è stato il più grave. Quattro navi registrate come greche - Bella, Bering, Luna e Pandi - ma con più di un milione di barili di petrolio dall'Iran destinati al Venezuela, sono state fermate in alto mare e guidate a Houston, in Texas. Lì erano attesi da diverse compagnie che contestavano il contenuto delle navi per risarcire i debiti non pagati dalla PDVSA, come rivelato dall'esperto Russ Dallen.

    Non ci sono soldi nelle casse venezuelane. Non c'è credito o capacità di pagare ciò che è dovuto. Maduro non può nemmeno fidarsi della Banca d'Inghilterra. Più di 1.000 milioni di dollari in lingotti d'oro, nel momento in cui questo metallo sale di prezzo, secondo la Corte Suprema di Sua Maestà, sono stati provvisoriamente confiscati perché il sovrano riconosciuto dal Regno Unito è Juan Guaidó.

    Ciò significa che la strategia statunitense sta dando i suoi frutti. È stato avviato da Obama, sinceramente preoccupato per i legami tra Venezuela e Iran, quando un barile di petrolio si aggirava intorno ai $ 100, ed è stato seguito da Donald Trump, ora che è circa un quarto di quel valore. Questo dà a Maduro la misura che è inutile lasciarsi illudere da una possibile sconfitta di Trump alle elezioni del 3 novembre. La politica è bipartisan. Se Biden vincesse, non farebbe una grande differenza.

    Gli Stati Uniti hanno capito come sconfiggere quasi tutti i loro nemici senza sparare un colpo. Certo: devi scaricare tutto il tuo peso finanziario dopo lo sforzo. Non vale la pena dire "ma Cuba non è stata sconfitta dall'embargo". Se gli Stati Uniti avessero insistito con la stessa verve che contro il Venezuela, sicuramente un altro gallo avrebbe cantato.

    Elliot Abrams, un diplomatico statunitense incaricato di centralizzare le misure del governo contro il Venezuela di Maduro, sta incoraggiando l'opposizione ad aderire. Lo scopo è quello di costituire un fronte comune nel caso in cui Maduro abbia deciso di immolarsi in libere elezioni per l'impossibilità di governare il Paese per mancanza di risorse. Maduro aveva solo 30 milioni di dollari pochi giorni fa e benzina per coprire i bisogni più urgenti. Lo scopo di quel sindacato è di dire a Maduro che accetterebbero di partecipare alle elezioni, purché Luis Almagro e l'OAS le organizzino.

    Dato che stiamo parlando di un regime raccapricciante (devi leggere il volume Castrochavismo Internacional: 20 anni di ambizione e distruzione, compilato dall'accademica María Teresa Romero per capire l'intensità del disastro) va considerato fino a che punto è necessario concordare con la dittatura della droga per superare il pagina. Nessuno ha l'autorità morale o legale per decretare un'amnistia, ma seguendo l'esempio spagnolo dopo la morte di Franco, è possibile negoziare una "amnesia temporanea" di otto o dieci anni e poi ... quello che Dio vuole.

  3. #1673

    Data Registrazione
    Nov 2016
    Messaggi
    1,680
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    727 Post(s)
    Potenza rep
    0
    "Pinochet attuò una politica economica fortemente liberista, con l'assistenza di un gruppo di giovani economisti cileni, guidati da José Piñera, detti Chicago boys, poiché formati a Chicago da Milton Friedman. Secondo Friedman questa politica provocò una grande crescita economica che egli stesso battezzò il "miracolo del Cile", mentre secondo altre ricostruzioni[29] la crescita fu dovuta a un cambio di rotta di Pinochet, il quale in seguito a un crollo finanziario decise di allontanare quasi tutti i Chicago boys dal governo e nazionalizzare numerose aziende cilene.

    Spinto dalle pressioni estere a una consultazione elettorale regolare, un referendum nel 1988 mise fine alla dittatura, con il 55% dei votanti che si espresse contro Pinochet, e lo costrinse ad avviare la transizione, reintroducendo la democrazia con libere elezioni nel 1989. Lasciò ufficialmente il potere solo nel 1990, rimanendo però capo delle forze armate fino al 1998. Divenne poi senatore a vita, godendo dell'immunità parlamentare fino al 2002. "

    Solo che Pinochet ha fatto il colpo di stato appoggiato da nixon contro Salvador Allende per contrastare la "deriva comunista" che aveva intrapreso il cile.....

    Qui volevano installare guaidò per le elezioni e contrastare il chavismo-madurismo...

    Sono monotoni questi USA

    Cmq i tempi sono maturi per una risoluzione ..... ancora più veloce se il monello arancione se ne andrà come in previsione...

  4. #1674
    L'avatar di Gioxx
    Data Registrazione
    Aug 2014
    Messaggi
    8,116
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    3825 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da amgone Visualizza Messaggio
    Fate cacare vai ad annusare benzina con il nano che e' meglio


    Indipendentemente dalla scadenza dei titoli sussiste la possibilità di ottenere un indennizzo immediato in conto capitale in forza dell'illegittima cessazione delle negoziazioni. Maggiori approfondimenti verranno rilasciati con informazione personalizzata a ciascun partecipante.

    COSA QUANTIFICHI VINCENDO LA CAUSA SULL'ILLEGITTIMA CESSAZIONE DELLE NEGOZIAZIONI, FORSE DICHIARANDO CHE AVRESTI TRADATO IL TITOLO POSSEDUTO A 31 E RICOMPRATO
    3 GIORNI DOPO A 10 E POI COSI' FINO ALLANOTTE DEI TEMPI ........ FOTTETE......VI INKUL........AAAAAAAAAAAA....TEVI FRA DI VOI NANI DEL CAAAAA

  5. #1675
    L'avatar di Aran2
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    5,015
    Mentioned
    33 Post(s)
    Quoted
    2193 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Buon week end do babbi'u a tutti................Si................. ....Va.................A................ 100.........................longhi e curti!

  6. #1676
    L'avatar di Dart-Fener
    Data Registrazione
    Jun 2017
    Messaggi
    8,346
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    4761 Post(s)
    Potenza rep
    42949676
    Citazione Originariamente Scritto da Aran2 Visualizza Messaggio
    Buon week end do babbi'u a tutti................Si................. ....Va.................A................ 100.........................longhi e curti!
    che sia lunga molto lunga

  7. #1677

    Data Registrazione
    Aug 2020
    Messaggi
    65
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    20 Post(s)
    Potenza rep
    11759531
    Jhoan Meléndez / 10 set 2020.- L'ex candidato alla presidenza, Javier Bertucci, ha assicurato questo giovedì che se avessero attivato un referendum di revoca, Nicolás Maduro sarebbe stato disposto a "lasciarlo fare", parole che il presidente chavista gli avrebbe detto dopo diverse trattative con il tavolo dialogo, nonostante il partito al governo abbia insistito sul fatto che le elezioni presidenziali sono previste nel 2025, quando scade l'attuale mandato.

    "Maduro rispetta, per quanto ne so, una soluzione costituzionale. Maduro ci ha detto in recenti incontri:" Se attivi un richiamo, mi lascio fare "", ha detto Bertucci a Vladimir a la Carta.

    Di fronte a questo scenario, ha sottolineato che stanno per affrontare un richiamo "che sarà sicuramente la base della trattativa dell'amministrazione che vince il 3 novembre negli Stati Uniti e il governo se ne va, ma poi con AN e i loro governi. vinci l'AN ".

    Considerava che Maduro è stato brillante "nel mantenere il potere, ma sarebbe stupido se avesse intenzione di restare fino al 2025 ... Alcuni dicevano e credevano che Maduro è un bruto e non comanda. Si sbagliavano. Maduro non è un bruto e ha il comando. ".

    Aggiunge inoltre che un negoziato con gli Stati Uniti deve essere basato sulla richiesta di richiamo.

    "Raccomando che il richiamo sia la base del negoziato e proponiamo un percorso in cui le sanzioni siano rese più flessibili, dove possiamo vedere anche un po 'di luce nel tunnel e possiamo arrivare al richiamo senza che le persone muoiano", ha detto.

    Si separa dalla tabella di dialogo

    Bertucci, invece, ha annunciato che si alzerà dal tavolo del dialogo nazionale perché "ha già raggiunto il suo obiettivo", e che ora la trattativa deve svolgersi in Parlamento, nonostante mancano ancora 3 mesi per sapere se può diventare deputato. .

    "È la mia opinione. Sono uno di quelli che compongono il tavolo del dialogo nazionale, ma credo che non ci sia nient'altro che possiamo continuare a fare. Dobbiamo concentrare il lavoro di negoziazione e discussione in parlamento. Ebbene, non ho più niente da fare. di fare già lì. Penso che ufficialmente la prossima settimana annuncio che mi alzo ", ha annunciato Bertucci.

    Ha affermato che detto tavolo è riuscito a liberare 100 prigionieri politici e Capriles 95, ma che allo stesso modo "deve scomparire". "Abbiamo fatto quello che dovevamo fare. La cosa più importante è che 195 persone siano state liberate e oggi sono con le loro famiglie", ha detto il pastore evangelico.

  8. #1678

    Data Registrazione
    Aug 2020
    Messaggi
    46
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    29 Post(s)
    Potenza rep
    4639742
    Citazione Originariamente Scritto da Aran2 Visualizza Messaggio
    Buon week end do babbi'u a tutti................Si................. ....Va.................A................ 100.........................longhi e curti!
    Tempo al tempo...e si va a 100...longhi e curti...ma soprattutto chi ha fatto ALL IN

  9. #1679
    L'avatar di 3_baiocchi
    Data Registrazione
    Oct 2016
    Messaggi
    614
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    367 Post(s)
    Potenza rep
    42949676
    'Mi dicono che Nicolás Maduro è profondamente depresso. La situazione in Venezuela è molto grave e non c'è sollievo per la crisi. Andrà progressivamente peggio. Lui sa. Ha anche pensato di suicidarsi. "I cubani" sono molto preoccupati per questa possibilità. Non sarebbe stato il primo sovrano latinoamericano a fare qualcosa del genere nel 20 ° secolo'

    Poverino, come soffre...la situazione è molto grave, il maestro di Salsa cubano gli ha detto che come ballerino è una schiappa.

  10. #1680
    L'avatar di Centauro IV
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Messaggi
    647
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    275 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Ormai stanno veramente raschiando il fondo del barile..

    Venezuela Is Plucking Pieces Off Oil Pipelines to Sell as Scrap - Bloomberg

Accedi