Vivere di rendita, posso (Vol. XXIV)? - Pagina 170
Titoli FAANG e i tanti rischi non riflessi nei prezzi, solo uno è ‘invincibile’ nel lungo periodo
Amazon questa settimana è entrata nel gotha dei titoli da 1,5 trilioni di dollari e non si è fermata con il balzo ieri fino a 1,6 trilioni, tallonando Apple (1,66 …
Programma Biden incombe su Wall Street, rischio listini giù fino a -20%. Gli scenari con lui alla Casa Bianca
Entra nel vivo la campagna elettorale per le presidenziali 2020 negli Stati Uniti con l?annuncio da parte del candidato democratico, l’ex vicepresidente Joe Biden, delle misure da adottare per far …
BTP Futura troppo avaro e complesso per essere amato dagli italiani bramosi di rendimenti. I motivi del mancato boom del bond anti-MES
Gli italiani non hanno fatto la fila per accaparrarsi il nuovo BTP Futura, destinato ai soli risparmiatori retail e che sarà interamente destinato a finanziare misure quali il rafforzamento del …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1691
    L'avatar di alfa71
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Messaggi
    5,975
    Mentioned
    45 Post(s)
    Quoted
    3799 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Citazione Originariamente Scritto da Nemor Visualizza Messaggio
    se Google ha tradotto correttamente....

    mi sembra di capire che questo giornale sia una specie di Libero o La Verità in versione germanica.

    L'articolo lamenta i tassi negativi che i tedeschi sono costretti a subire da anni e fa un presunto calcolo di tutti i soldi che questi ultimi stanno perdendo a causa delle politiche che mirano a tenere artificialmente bassi i tassi. Poi punta il dito contro "la dolce vita" degli italiani ai quali il "bond patriottico" emesso dal ministero del tesoro offre un generoso 1,40% di interesse.

    Il BTPi può essere acquistato anche da residenti stranieri ?
    Se si allora nessuno vieti ai tedeschi, se lo desiderano e se si fidano degli italiani i quali sono loro grandi partner industriali nella UE, di comperare BTPi così da potersi unire a noi nel godersi "la dolce vita".

    Mentre invece potrebbe essere corretta l'osservazione riguardo al MES, ovvero se l'Italia avesse chiesto soldi in prestito al fondo europeo avrebbe ottenuto denaro ad un tasso più conveniente (0,10%).
    Riguardo alla solita retorica propagandistica riguardo alle condizioni del MES......tra non molto gli italiani si renderanno conto che le condizioni sul debito e sulla economia del nostro paese ci saranno a prescindere ...e saranno le condizioni imposte dalla realtà dei fatti e dai mercati...nel senso che l'Italia deve darsi una mossa nel migliorare se stessa altrimenti è davvero finita.

    Comunque è sempre divertente leggere questi articoli dal tenore sovranista carichi di orgoglio nazionale, in qualsiasi nazione e lingua essi vengano scritti. Come ad esempio questo di tale Giuseppe Liturri (del quale non ho trovato uno straccio di CV in rete).

    Conviene davvero il Recovery Fund all'Italia? - Startmag

    " ammesso e non concesso che il saldo puramente finanziario di tutto il nuovo bilancio da 1.850 miliardi sia favorevole all’Italia, qual è il costo occulto che il nostro Paese sosterrà a causa della obbligatoria destinazione della spesa verso attività o settori forse non prioritari?
    In altre parole, meglio spendere 100 di proprio denaro (indebitandosi per 100) per finalità definite all’interno del normale circuito democratico previsto dalla nostra Costituzione o spenderne 120, indebitandosi per 100 per fare cose scelte da altri e sprecare probabilmente una quota rilevante di quella spesa? "

    Liturri prima prima dice che i 100 sarebbero proprio denaro (cioè denaro nella piena disponibilità degli italiani) e subito dopo tra parentesi dice che bisognerebbe indebitarsi per 100. Quindi una delle due...o sono soldi nostri o sono da prendere a prestito.
    Quale delle due ???

    Senza dubbio sarebbero da prendere a prestito a meno che l'Italia non attui un piano incredibile di spending-review, come mai si è visto nella storia repubblicana e nemmeno in quella monarchica , tale da far saltare fuori nel giro di 1/2 anni 100 miliardi cash con le agenzie di rating che ci fanno la standing ovation.
    Essendo da prendere in prestito, non oso immaginare quale tasso di interesse chiederebbero i mercati all'italia che già era sconquassata di suo prima del covid e pretenderebbe di essere finanziata nello ulteriore sconquasso del post-covid, oltretutto rinunciando orgogliosamente agli aiuti della UE.
    Inoltre sarebbe interessante capire quali sarebbero "le finalità definite all’interno del normale circuito democratico" dal momento che l'Italia ad oggi non ha dato grande affidabilità nel definire democraticamente con buon senso le proprie finalità (quota100, Alitalia, nel passato abbiamo avuto la Cassa del Mezzogiorno etc.)
    Ultima modifica di alfa71; 01-06-20 alle 14:23

  2. #1692
    L'avatar di Il conte Draghila
    Data Registrazione
    Feb 2016
    Messaggi
    6,414
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    3899 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Citazione Originariamente Scritto da 72ENonSentirli Visualizza Messaggio
    Mi trovo d'accordo d'accordo con la tua analisi. Mi rimane un dubbio in merito all'investimento quasi al 100% in dollari. Non pensi che nei prossimi mesi e anni anche gli USA dovranno abbattere il loro debito monstre puntando sull'inflazione e la svalutazione della loro moneta?
    Non penso che succederà, il che presupporrebbe tutta una serie di cose che ad oggi non vedo possibili neanche fra 10 anni. Anzi, semmai la mia idea è che il dollaro si rafforzi ancora di più nei prossimi mesi/anni, soprattutto contro l'Euro.
    Comunque per gli USA il debito "monstre" sarebbe al massimo un 120-125% del PIL, non mi sembra niente di preoccupante per la loro economia e reputazione.
    Il tutto è ovviamente una mia opinione personale, ma per me investire in Euro al momento non ha alcun senso, anche gli ETF che compro in Euro hanno sottostanti in dollari e non hanno hedge.

    Citazione Originariamente Scritto da Warren Buffetto Visualizza Messaggio
    Avrei piacere, e tanto, che gli europei non siano terrorizzati da una qualche altra repubblica tedesca nel corso dei prossimi 100 anni!
    Più la ricchezza si travasa dalla classe media ai ricconi, più invece cresceranno quelli terrorizzati dall'inflazione. In effetti l'inflazione è la principale nemica dei grossi patrimoni.
    Ultima modifica di Il conte Draghila; 01-06-20 alle 14:42

  3. #1693
    L'avatar di Nemor
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    21,477
    Mentioned
    76 Post(s)
    Quoted
    9818 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da alfa71 Visualizza Messaggio
    se Google ha tradotto correttamente....

    mi sembra di capire che questo giornale sia una specie di Libero o La Verità in versione germanica.

    L'articolo lamenta i tassi negativi che i tedeschi sono costretti a subire da anni e fa un presunto calcolo di tutti i soldi che questi ultimi stanno perdendo a causa delle politiche che mirano a tenere artificialmente bassi i tassi. Poi punta il dito contro "la dolce vita" degli italiani ai quali il "bond patriottico" emesso dal ministero del tesoro offre un generoso 1,40% di interesse.

    Il BTPi può essere acquistato anche da residenti stranieri ?
    Se si allora nessuno vieti ai tedeschi, se lo desiderano e se si fidano degli italiani i quali sono loro grandi partner industriali nella UE, di comperare BTPi così da potersi unire a noi nel godersi "la dolce vita".
    E' una testata di destra. Diciamo che sui BTP potrebbero obiettare il fatto che per prendere il bonus dello 0,8% per chi lo tiene fino a scadenza, lo devi prendere in collocamento e per prenderlo in collocamento o sei un istituzionale ( banca o simili ) o devi avere un c/c in Italia, sicche' molti stranieri anche volessero sarebbero tagliati fuori..
    Sul resto e' come dici.. Si fa riferimento indirettamente alla politiche di Draghi che hanno portato i tasso sottozero ed aiutato l'Italia.

  4. #1694
    L'avatar di Nemor
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    21,477
    Mentioned
    76 Post(s)
    Quoted
    9818 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Onestamente non capisco in cosa investe un piccolo risparmiatore tedesco, giusto per sapere. Eppure leggo che hanno un alto tasso di risparmio


  5. #1695

    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    1,284
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    578 Post(s)
    Potenza rep
    21793067
    Citazione Originariamente Scritto da Il conte Draghila Visualizza Messaggio
    Allora sicuramente l'intento della Cina è quello, dopo la colonizzazione dell'Africa. Aiutata anche dalla nostra debole élite europea pronta a svendere "gioielli di famiglia" ai capitalisti di stato cinesi che comprano foraggiati dai soldi governativi.

    Il problema che l'articolo non analizza è che la Cina non rispetta alcuno standard di vita compatibile con i valori occidentali, è un'economia non di mercato, controllata pesantemente dallo stato, e la situazione di Hong Kong attuale dovrebbe aprire gli occhi anche ai più ingenui sul quanto vengano considerate le libertà personali da loro.

    Ora passiamo agli USA, l'articolo dice che sarebbero un'isoletta piccola e vulnerabile.
    Niente di più sbagliato. Gli USA e le multinazionali americane che sono la loro longa manus hanno il controllo di fatto di quasi tutti i settori dello sviluppo mondiale. Informatica, logistica, Medicina, aerospaziale, industrie minerarie e petrolifere, automotive. Senza contare l'immane potenza della Federal Reserve che sta dietro agli USA, le loro riserve auree e petrolifere, la loro potenza militare.
    Semmai è l'Europa ad essere un'isoletta che ormai non ha più industrie di rilievo particolari nello scacchiere mondiale. A questo proposito è bene ricordare che la sola Microsoft capitalizza più del DAX. E la borsa USA, Nasdaq in primis, dimostra che invece i capitali in caso di "pericolo" fuggono e fuggiranno sempre verso la borsa USA, a discapito di tutto il resto.
    E' una bella narrazione, che ormai si sente da un po', partendo dalla solita roba trita e ritrita del "la Cina detiene il debito USA", quella della Cina che sostituirà gli USA, ma in realtà non succederà mai finché la Cina resterà una dittatura che se ne frega dei diritti umani e dell'ambiente (basta vedere cosa scaricano in certe regioni disabitate direttamente nel terreno) e che RUBA i brevetti delle aziende che vogliono fare affari da loro.

    L'unica potenza che poteva impensierire gli USA era l'Europa unita, ma abbiamo sprecato la chance all'inizio del 21° secolo (soprattutto nel settore IT) e ora siamo solo una barzelletta ambulante, la nostra più grande produzione è la burocrazia

    Dal canto mio io investo quasi al 100% in dollari e solo in USA, la Cina la vedo come un gigante con i piedi d'argilla. Il tutto è una mia opinione personale ovviamente.
    Il mondo è bipolare. Prima era USA - Russia, ora è USA - Cina. Le aziende tecnologiche non sono in europa perché fuggono verso il polo occidentale, gli USA. Quelle aziende che restano finiscono spesso nel perimetro Statale dove possono esistere grazie ai sussidi ed alle scelte politiche. Non a caso Airbus esiste in europa grazie ai sussidi. Inoltre, in Europa siamo ancora troppo frammentati per poter ottenere le economie di scala USA.

    Sulla Cina e sul caso Huawai: gli USA hanno dichiarato di essere tecnologicamente indietro. Han fatto come la TIM che ha tenuto la rete in rame perché non c'era nessun concorrente, quando si sono svegliati OF era già troppo grossa.

    L'economia di mercato ha senso se sei il più forte, vedi il petrolio dove Exxon ha difeso il "libero mercato" mentre i medi e piccoli produttori han chiesto sussidi e misure politiche (quali quote di produzione) a difesa delle imprese.

    Sulla parte delle libertà personali hai semplicemente descritto il modello asiatico. Non pensare che nei paesi alleati quali Corea e Giappone la situazione sia diversa. In Asia le rivolte sono sempre state soffocate nel sangue ed in seguito le dall'alto.

  6. #1696
    L'avatar di massit78
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Messaggi
    1,784
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    697 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    A me risulta che ci zone aziende europee come Ericcson o Nokia che possono tranquillamente fornire infrastrutture e tecnologie sul 5g, non capisco perché dobbiamo legarci a un fornitore cinese, con Evidenti conseguenze anche sulla sicurezza nazionale di un’infrastruttura strategica,

    ricordo che il governo cinese utilizza proprio tecnologie Huawei per operare controlli dì intelligence Sulla rete cinese, per controllare i propri cittadini in maniera invasiva, infischiandosene del rispetto dei più elementari diritti umani e di libertà di espressione, e voi vorreste dargli le chiavi in mano della gestione della ns rete 5g??? No grazie

    Ericsson, avanti tutta sul 5G: siglati nuovi accordi con le telco - CorCom

    5G, gli Usa alzano le antenne: carta Nokia per battere Huawei - Corriere.it
    Ultima modifica di massit78; 01-06-20 alle 16:09

  7. #1697
    L'avatar di Il conte Draghila
    Data Registrazione
    Feb 2016
    Messaggi
    6,414
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    3899 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Citazione Originariamente Scritto da Nemor Visualizza Messaggio
    Onestamente non capisco in cosa investe un piccolo risparmiatore tedesco, giusto per sapere. Eppure leggo che hanno un alto tasso di risparmio
    Tengono i soldi fermi sul conto.
    I tedeschi investono pochissimo in borsa, per loro la borsa è il male. Più i tassi scendono, e più loro risparmiano alimentando la spirale deflattiva, sono molto simili a noi da quel punto di vista, solo che noi abbiamo una borsetta ridicola che scende e basta, loro invece no.
    Germany Should Prod Savers to Take Investment Risks - Bloomberg

  8. #1698
    L'avatar di Nemor
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    21,477
    Mentioned
    76 Post(s)
    Quoted
    9818 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da Il conte Draghila Visualizza Messaggio
    Tengono i soldi fermi sul conto.
    I tedeschi investono pochissimo in borsa, per loro la borsa è il male. Più i tassi scendono, e più loro risparmiano alimentando la spirale deflattiva, sono molto simili a noi da quel punto di vista, solo che noi abbiamo una borsetta ridicola che scende e basta, loro invece no.
    Germany Should Prod Savers to Take Investment Risks - Bloomberg
    Grazie articolo molto interessante..
    Tra l'altro leggo che quei pochi soldi che investono, li mettono in mattoni, bene, continuate cosi', prima che arrivate alle percentuali italiane, ce ne vuole

    Their nonfinancial assets, such as real estate, make up 58% of their total wealth, compared with 39% for Americans. That traditional preference has meant sharp increases in real estate prices in German cities in recent years.

  9. #1699
    L'avatar di Il conte Draghila
    Data Registrazione
    Feb 2016
    Messaggi
    6,414
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    3899 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Citazione Originariamente Scritto da kisono Visualizza Messaggio
    Il mondo è bipolare. Prima era USA - Russia, ora è USA - Cina. Le aziende tecnologiche non sono in europa perché fuggono verso il polo occidentale, gli USA. Quelle aziende che restano finiscono spesso nel perimetro Statale dove possono esistere grazie ai sussidi ed alle scelte politiche. Non a caso Airbus esiste in europa grazie ai sussidi. Inoltre, in Europa siamo ancora troppo frammentati per poter ottenere le economie di scala USA.

    Sulla Cina e sul caso Huawai: gli USA hanno dichiarato di essere tecnologicamente indietro. Han fatto come la TIM che ha tenuto la rete in rame perché non c'era nessun concorrente, quando si sono svegliati OF era già troppo grossa.

    L'economia di mercato ha senso se sei il più forte, vedi il petrolio dove Exxon ha difeso il "libero mercato" mentre i medi e piccoli produttori han chiesto sussidi e misure politiche (quali quote di produzione) a difesa delle imprese.

    Sulla parte delle libertà personali hai semplicemente descritto il modello asiatico. Non pensare che nei paesi alleati quali Corea e Giappone la situazione sia diversa. In Asia le rivolte sono sempre state soffocate nel sangue ed in seguito le dall'alto.
    Che il modello asiatico abbia sempre prediletto la comunità rispetto all'individuo è un fatto innegabile, ma che tra Cina, Giappone e Corea del Sud non vi siano differenze per quanto concerne le libertà civili (ed economiche), eh, permettimi di dissentire e anche in maniera piuttosto forte.

    Per quanto riguarda Huawei sono dove sono grazie al furto di proprietà intellettuale, certamente avallata da aziende USA che accecate dal profitto hanno fatto errori strategici grossolani nel consentire ai cinesi di fare fortuna. Ma da quanto mi risulta Huawei non è ancora neanche in grado di produrre i suoi chip, dovendo ricorrere per la maggior parte a tecnologia UK/USA e di altre nazioni asiatiche (Taiwan).

    Poi se in Europa abbiamo fatto fuggire cervelli ed aziende negli USA, beh qualche domanda sarebbe da fare, perché un conto è essere fessi e non avere talenti, in tal caso ci fai poco, ma se te li fai scappare allora è un erroraccio bello e buono. Che faceva l'Europa mentre gli USA si accaparravano tutto quanto? Un quazzo, come sta facendo ora. Ed ecco perché investo quasi al 100% in USA, che avranno sì mille difetti (primo tra tutti il capitalismo sfrenato che però poi deve essere salvato dallo stato in momento di bisogno), ma che saranno quasi sicuramente ancora una potenza di qui a 40-50 anni. L'Europa (come unione), eeh, chissà se esisterà ancora per allora.

    Ah bene inteso, io non sono un fan degli USA dal punto di vista di nazione/mentalità della gente, semplicemente investo negli USA perché credo sia la cosa migliore per il mio portafoglio.
    Ad ora i numeri presenti e passati mi danno ragione, per il futuro, vedremo, ma io ci credo fermamente.
    Sempre il mio umile parere.
    Ultima modifica di Il conte Draghila; 01-06-20 alle 16:25

  10. #1700

Accedi