Venezuela e PDVSA (vol.150) Quota "Aran2" .... il sogno resiliente! - Pagina 42
Magic Johnson e il patrimonio stellare costruito dopo il ritiro, ma rimpiange l’assist per un affare d’oro rifiutato a 19 anni
Leggenda vivente del basket, Earvin Johnson Jr, conosciuto come Magic Johnson, vanta un patrimonio netto di 600 milioni di dollari. L?ex stella dei Los Angeles Lakers ha vinto cinque titoli NBA, …
Tassi negativi, di chi è la colpa? La risposta in un grafico che mostra una correlazione sbalorditiva
Sono aumentati dai minimi registrati ad agosto i rendimenti delle obbligazioni sovrane della zona euro ma rimangono fermamente in territorio negativo. Di chi è la colpa? E’ opinione diffusa puntare …
Posizioni nette corte: UBI Banca è ancora il più shortato di Piazza Affari, esce Tenaris
Dall?aggiornamento di oggi di Consob sulle posizioni nette corte (PNC) si apprende che il titolo più shortato a Piazza Affari è UBI Banca con 7 posizioni short aperte per una …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

AA
  1. #411
    L'avatar di amgone
    Data Registrazione
    Mar 2001
    Messaggi
    13,571
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    955 Post(s)
    Potenza rep
    42949691
    Citazione Originariamente Scritto da PincoPallin Visualizza Messaggio
    Silente e paziente.
    Manco a rimarcare presente con % alta del mio portaff

  2. #412
    L'avatar di Aran2
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    4,572
    Mentioned
    28 Post(s)
    Quoted
    1935 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Ho notato che alcune vuvuzelas hanno riacciuffato quota 11...che sia di buon auspicio....
    Ultima modifica di Aran2; 19-11-19 alle 13:18

  3. #413

    Data Registrazione
    Jan 2019
    Messaggi
    630
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    374 Post(s)
    Potenza rep
    42949673
    Citazione Originariamente Scritto da Aran2 Visualizza Messaggio
    Ho notato che alcune vuvuzelas hanno riacciuffato quota 11...che si di buon auspicio....
    Domani andranno a 12

  4. #414

    Data Registrazione
    Jul 2018
    Messaggi
    98
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    30 Post(s)
    Potenza rep
    22521739
    ....Road to 100....

  5. #415
    L'avatar di Aran2
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    4,572
    Mentioned
    28 Post(s)
    Quoted
    1935 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da Mirflo Visualizza Messaggio
    Domani andranno a 12
    A me basterebbe un punto al giorno...fra 89 giorni lavorativi avremo "Quota Aran2" e cioè Mercoledì 25 Marzo 2020!!!!

  6. #416
    L'avatar di Aran2
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    4,572
    Mentioned
    28 Post(s)
    Quoted
    1935 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da Aran2 Visualizza Messaggio
    A me basterebbe un punto al giorno...fra 89 giorni lavorativi avremo "Quota Aran2" e cioè Mercoledì 25 Marzo 2020!!!!
    Tempo al tempo...

  7. #417
    L'avatar di 3_baiocchi
    Data Registrazione
    Oct 2016
    Messaggi
    501
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    318 Post(s)
    Potenza rep
    42949676
    Glielo diciamo alla Peppone de Don Camillo: "C'at vègna un cancher"

  8. #418

    Data Registrazione
    Nov 2016
    Messaggi
    1,258
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    523 Post(s)
    Potenza rep
    42949676
    Efecto Cocuyo
    @EfectoCocuyo
    ·
    2h
    #SepaQue Para el abogado, exsenador y político Américo Martín, la movilización convocada por el también presidente encargado fue “muy superior” en comparación con la convocatoria del chavismo, aunque fue muy asediada.

    Convocatorias opositoras buscan mantener la pasion por el cambio, opinan expertos - Efecto Cocuyo

  9. #419

    Data Registrazione
    Nov 2016
    Messaggi
    1,258
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    523 Post(s)
    Potenza rep
    42949676
    The PDVSA 2020 bond: time for a solution

    Il legame PDVSA 2020: è tempo di una soluzione
    Il dott. Arturo Porzecanski sostiene che è tempo di avviare un processo di negoziazione al fine di ridefinire il legame di emergenza.

    18 novembre 2019 11:57 dallo scrittore ospite

    Il Dr. Arturo C. Porzecanski, illustre economista residente presso la American University, è un esperto di finanza internazionale e problemi di debito sovrano. In precedenza era stato capo economista dei mercati emergenti in varie importanti banche di New York. In questo post, sostiene che, piuttosto che litigare, gli obbligazionisti e l'amministrazione Guaidó dovrebbero ora sedersi e negoziare una riprofilatura dell'obbligazione PDVSA 2020.

    Il default del Venezuela su oltre $ 60 miliardi di titoli di stato venduti in tutto il mondo compie due anni questo mese - il default sovrano più protratto degli ultimi due decenni, ma per default dell'Argentina alla fine del 2001. Ora si è ampliato per includere anche il PDVSA 2020 - le obbligazioni garantite emesse dalla compagnia petrolifera statale PDVSA - note di ammortamento, di cui $ 3,4 miliardi sono stati emessi alla fine del 2016. Un pagamento di $ 913 milioni di capitale e interessi è scaduto dal 28 ottobre.

    Questo è stato l'ultimo titolo in dollari del governo, ed è notevole perché è stato sostenuto come nessun altro da garanzie molto desiderabili: una partecipazione di controllo (50,1 per cento) nella risorsa più importante del Venezuela all'estero, la raffineria Citgo con sede a Houston, che se all'asta potrebbe recuperare $ 4-8 miliardi.

    Il presidente Nicolás Maduro ha assistito il legame PDVSA 2020 per tutto il 2017-18 perché temeva le ripercussioni politiche della perdita di quello che i venezuelani considerano un "gioiello della corona" in un vasto campo di imprese statali mal gestite. Per lo stesso motivo, ha anche onorato un prestito del colosso energetico russo Rosneft, al quale Maduro ha promesso la restante partecipazione in Citgo come garanzia.

    All'inizio di quest'anno, il presidente ad interim Juan Guaidó ha nominato i consigli amministrativi ombra per Citgo e PDVSA. Questi sono riconosciuti dal governo degli Stati Uniti - e quindi dai tribunali statunitensi - come organi legittimi con autorità sugli affari delle società.

    Gestire Citgo in questo modo è fattibile perché opera interamente negli Stati Uniti, e quindi fuori dalla portata di Maduro. Tuttavia, la scheda parallela di PDVSA esercita solo un controllo fittizio, poiché i suoi direttori sono in esilio mentre la maggior parte delle attività dell'azienda sono in Venezuela, operando sotto il controllo di Maduro.

    Ancora più importante, i rappresentanti di Guaidó non hanno accesso ai guadagni delle esportazioni di petrolio del Venezuela. I proventi continuano a confluire a Caracas e sostenere il regime di Maduro, dopo essere stati deviati con successo attraverso le banche russe e di altre banche straniere, e anche per gentile concessione di Rosneft , per aggirare altrimenti le sanzioni statunitensi paralizzanti.

    La squadra di Guaidó ha accesso ai contanti di Citgo e ad alcuni fondi del governo venezuelano bloccati nei conti bancari statunitensi. Hanno permesso a Guaidó di effettuare un pagamento di $ 71 milioni per coprire il coupon dello scorso aprile sull'obbligazione del 2020 - perché anche lui detesta di consegnare Citgo ai suoi creditori, per non perdere il sostegno politico a casa. Tuttavia, arrivare a $ 913 milioni per coprire capitale e interessi dovuti il ​​28 ottobre è stato un ordine molto alto.

    L'unico motivo per cui gli obbligazionisti non hanno già esercitato i loro diritti su Citgo è perché, quattro giorni prima, l'amministrazione Trump ha modificato le sanzioni del Tesoro USA sul Venezuela per ordinare un rinvio di tutti i rapporti relativi all'obbligazione PDVSA 2020 fino al 22 gennaio. I rappresentanti di Guaidó in Washington aveva fatto pressioni sul governo degli Stati Uniti per alcune misure di protezione.

    Guaidó decide di offendere

    Invece di sedersi e negoziare con gli obbligazionisti, tuttavia, il 29 ottobre il team di Guaidó ha intentato una causa dinanzi al tribunale federale degli Stati Uniti per conto di PDVSA e contro il fiduciario e agente di garanzia del 2020 (rispettivamente Union Bank e GLAS Americas). Si chiede che l'indenture del titolo debba essere annullata e dichiarata inapplicabile, impedendo così qualsiasi diritto di esercizio sulla garanzia Citgo.

    L'argomento è che, poiché nel 2016 il presidente Maduro non ha presentato la proposta di indenture all'esame della legislatura controllata dall'opposizione (l'Assemblea nazionale), l'indenture e il suo accordo di sicurezza non sono validi. Inoltre, si sostiene che gli investitori avrebbero dovuto evitare le obbligazioni perché l'Assemblea aveva adottato una risoluzione che denunciava pubblicamente la transazione allora in corso.

    Il contenzioso Guaidó ricorda la vecchia dottrina legale del "debito odioso". Sostiene che il debito sovrano sostenuto senza il consenso del popolo, e non a beneficio del popolo, non dovrebbe essere trasferibile a un governo successore, soprattutto se i creditori sono consapevoli di questi fatti in anticipo. Tuttavia, nonostante il passaggio di quasi un secolo dalla sua prima articolazione, questa dottrina ha guadagnato una trazione zero all'interno della comunità legale internazionale, nonostante i molti casi di despoti corrotti i cui lasciti di indebitamento avrebbero potuto essere sfidati.

    La causa è un passaggio di Ave Maria . In primo luogo, l'operazione PDVSA 2020 non ha comportato alcun nuovo finanziamento per l'utilizzo improprio del regime di Maduro; ha semplicemente rifinanziato i grandi pagamenti in scadenza che non potevano essere soddisfatti. In secondo luogo, PDVSA non ha mai richiesto l'autorizzazione dell'Assemblea nazionale a sostenere il debito, quindi ciò che è emerso è stato il normale funzionamento.

    In terzo luogo, i precedenti legali statunitensi suggeriscono che quando un governo rappresenta espressamente che un'obbligazione è debitamente autorizzata, gli investitori hanno il diritto di fare affidamento su tale rappresentanza. E per ricordare, il legame è soggetto alla legge di New York, non alla legge venezuelana. In quarto luogo, all'inizio di quest'anno l'Assemblea nazionale ha votato all'unanimità per effettuare il suddetto pagamento della cedola, legittimando così l'obbligo che aveva denunciato nel 2016.

    Tempo per risolvere il problema di fondo

    Il conto alla rovescia fino al 22 gennaio è iniziato, e quindi il tempo è essenziale. È estremamente improbabile che una sentenza del tribunale - non importa una sentenza a favore di Guaidó - verrà pronunciata prima di allora. E anche se lo è, è probabile che segua un lungo processo di appello.

    Vieni a metà gennaio, l'amministrazione Trump potrebbe o non potrebbe essere persuasa ad estendere l'attuale blocco delle transazioni relative all'obbligazione PDVSA 2020. Ma anche se concederà un'estensione, ciò rimanderà, piuttosto che risolvere, l'impasse tra obbligazionisti e PDVSA.

    Esiste un rischio realistico che il Ministero del Tesoro statunitense revoca il divieto di tali transazioni. Uno dei motivi è che vi è una crescente resistenza a Wall Street e nei circoli conservatori nei confronti del governo degli Stati Uniti che insegue i diritti degli investitori e i contratti legali. Un altro è la cacciata di settembre di John Bolton dalla Casa Bianca, perché secondo quanto riferito il consigliere per la sicurezza nazionale è stato il più forte sostenitore del non ribattuto presidente Maduro.

    Pertanto, è opportuno che entrambe le parti nella controversia - gli obbligazionisti e i rappresentanti di Guaidó - avviino un serio processo di negoziazione per risolvere il problema di fondo, che è l'attuale incapacità di PDVSA di soddisfare i termini contrattuali delle obbligazioni 2020. E poiché è impossibile valutare la futura capacità della PDVSA di far fronte ai propri obblighi finanziari, in particolare vista la riduzione della produzione di petrolio in Venezuela, un rinvio concordato dei restanti rimborsi principali è probabilmente un buon primo passo.

    È logico che il Venezuela risparmi almeno un'obbligazione dal default prolungato e dalle ripide perdite degli investitori. Sebbene sarà difficile per PDVSA riconquistare finalmente l'accesso ai mercati internazionali dei capitali, il suo rientro sarà notevolmente facilitato se gli investitori possono ricordare che almeno un'obbligazione garantita è stata trattata con il rispetto e l'anzianità che meritava.

  10. #420

    Data Registrazione
    Nov 2015
    Messaggi
    316
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    179 Post(s)
    Potenza rep
    19836095
    Citazione Originariamente Scritto da Anny1 Visualizza Messaggio
    E' vero quello che dici.
    Forse perchè chi è dentro interviene solo in caso di notizia concreta e leggendo invece le chiacchiere da bar guarda e passa...
    Almeno per me è così.
    Io sono dentro con 33k di 2027 e altre scadenze, in tutto una 50ina (nominali)... che è comunque poca roba...
    Quelli rimasti dentro sono gli stessi di febbraio perchè dopo il 5 nessuno ha venduto nè comprato... però in effetti le persone che partecipano al forum e che sono ancora dentro sono rimaste poche...
    beh, 50ina non sono proprio pochini...ovvio chi ne maneggia 10 o 100 volte tanto sono briciole…
    anche io sono dentro: meno di te, ma fa rabbia lo stesso avere una (ipotetica, ma attuale) "perdita al 100%" ….

Accedi