Venezuela e PDVsa (vol.148) Quota "Aran2" .... il sogno di tutti! - Pagina 58
Alta tensione governo per legge di bilancio, da Ue lettera a Roma. E così tassi 10 anni tornano all’1%
Legge di bilancio 2020 pomo della discordia: la tensione all’interno del governo M5S-PD è tale che tutti questi botta e risposta stanno rendendo sempre più difficile capire chi faccia parte …
Webinar Trading & Investimenti: le migliori strategie sui certificati d’investimento
Dopo un inizio di ottobre poco fortunato per gli indici internazionali, a causa di alcuni indicatori macro negativi, torna la serenità sul mercato. Tutti gli indici europei infatti sono tornati …
Unicredit cavalca i rumor in vista del piano: titolo +28% dai minimi e analisti vedono spazio per ulteriore rally
Banche in evidenza a Piazza Affari con Unicredit che si erge a migliore della classe dopo la prima ora di contrattazioni. Il titolo segna un balzo di oltre il 2,5% …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #571

    Data Registrazione
    Jun 2010
    Messaggi
    86
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    37 Post(s)
    Potenza rep
    17798053
    Citazione Originariamente Scritto da NewOn Visualizza Messaggio
    Per i creditori è importante che non mettano ordine esecutivo o procedure simil CH11 (ed è molto probabile che non lo facciano)

    Ricordo a tutti che la via legale è aperta, ci sono 3 cause contro la repubblica (di cui 1 retail italiano Sergio Lovati anche se Potemkin non crede possibile Lovati v. Bolivarian Republic of Venezuela, 1:19-cv-04796 – CourtListener.com) e 6 contro Pdvsa di gruppi da 30 Mln nominali, a Novembre primo giudizio sommario.
    Ad ottobre scade la 19 e da fonti confermano il non pagamento, quindi personalmente incomincio a valutare causa per la 19 (capitale interessi danni e spese legali), vedo esito del giudizio a Novembre.

    Exclusive: Venezuela opposition eyes U.N. asset protection as option to save Citgo - Reuters

    CARACAS (Reuters) - L'opposizione del Venezuela si sta preparando a cercare un programma di protezione patrimoniale dalle Nazioni Unite per impedire ai creditori di impadronirsi del gioiello della corona del paese oltreoceano, ha detto a Reuters il raffinatore statunitense Citgo, un legislatore e due fonti dell'opposizione.
    Le fonti hanno detto che i piani erano in fase iniziale e hanno avvertito che nessuna risoluzione della questione era probabile all'Assemblea generale delle Nazioni Unite a New York la prossima settimana.

    L'incontro vedrà i rappresentanti del presidente venezuelano Nicolas Maduro e il capo dell'opposizione Juan Guaido lottare per ottenere il sostegno dei leader mondiali mentre il collasso economico del Venezuela e la crisi politica mostrano pochi segni di risoluzione.

    Guaido ha invocato la costituzione venezuelana per assumere una presidenza provvisoria all'inizio di quest'anno e il suo team vuole essere certo che qualsiasi governo post-Maduro non perderà importanti fonti di reddito come Citgo.

    Gli economisti e gli avvocati hanno citato un precedente nella risoluzione del Consiglio di sicurezza dell'ONU che proteggeva le attività irachene all'estero a seguito dell'invasione degli Stati Uniti nel 2003. Ciò ha permesso all'economia irachena di riprendersi senza che i creditori cercassero di impadronirsi di proprietà per riscuotere debiti non pagati dell'era Saddam Hussein.

    "Stiamo lavorando alla questione della protezione patrimoniale nelle Nazioni Unite", ha dichiarato Carlos Valero, un legislatore dell'opposizione che fa parte del comitato per gli affari esteri dell'Assemblea nazionale, in un'intervista. Ha detto che una squadra di avvocati studiava la questione da circa due mesi ma che i piani erano "incipienti".

    "Nelle mani dell'amministrazione Guaido, Citgo non si perderà", ha detto.

    Ma convincere il Consiglio di sicurezza ad approvare un accordo simile a quello dell'Iraq per il Venezuela, un'altra nazione ricca di petrolio ma fortemente indebitata, potrebbe rivelarsi difficile. Russia e Cina, due membri che esercitano il veto sul consiglio, rimangono alleati di Maduro e sono essi stessi creditori.

    Mark Walker, amministratore delegato senior di Guggenheim Securities e consulente di un gruppo di obbligazionisti venezuelani, ha scritto in un documento accademico alla fine dell'anno scorso che era "difficile immaginare" che la Russia e la Cina avrebbero appoggiato tale risoluzione.

    Tuttavia, una fonte dell'opposizione che ha chiesto di rimanere anonima ha affermato che la squadra ha iniziato a diffondere l'idea di protezione delle risorse dell'ONU per Citgo ai diplomatici.

    Una seconda fonte ha affermato che l'opposizione ha visto a lungo una risoluzione delle Nazioni Unite come un'opzione.

    Tempo è dell'essenza. Una scadenza di fine ottobre si avvicina rapidamente per effettuare un pagamento di $ 913 milioni sull'obbligazione della compagnia petrolifera statale PDVSA [PDVSA.UL] 2020 VE151299784 =, che è sostenuta da una partecipazione del 50,1% nella società madre Citgo e nella controllata PDVSA Citgo Holding Inc.

    Ma le sanzioni statunitensi sul Venezuela, intese a costringere Maduro ad uscire, impediscono anche al suo governo di pagare i titoli.

    Né PDVSA né il Ministero dell'Informazione del Venezuela hanno risposto alle richieste di commento.

    Maduro, che incolpa i guai economici del paese per le sanzioni statunitensi e definisce Guaido un burattino americano che ha un colpo di stato, in passato ha accusato l'opposizione di "rubare" Citgo.

    "RELAZIONE AMICA"
    Mentre l'opposizione ha versato un interesse di $ 71 milioni sull'obbligazione a maggio utilizzando entrate non riscosse dalle vendite di petrolio PDVSA, non è chiaro che abbia accesso a fondi statali venezuelani congelati all'estero.

    Citgo ha dichiarato di non finanziare il pagamento utilizzando le sue riserve di cassa.

    Il fondo di investimento americano T. Rowe Price ha tenuto colloqui informali con il team di Guaido sul finanziamento del pagamento, ma ha affermato che non avrebbe formulato una proposta formale fino a quando un divieto di negoziazione di titoli venezuelani, parte delle sanzioni di Washington, fosse revocato.

    Il team di Guaido ha anche richiesto alla Casa Bianca di emettere un ordine esecutivo a protezione di Citgo, ma non ha avuto successo.

    Mentre un ordine esecutivo del 5 agosto che ha congelato le attività del governo venezuelano ha sospeso le azioni legali in corso relative a Citgo, non elimina definitivamente i diritti dei creditori di sequestrarlo, Valero ha detto.

    L'idea di una risoluzione del Consiglio di sicurezza a tutela di Citgo è stata proposta in un documento accademico scritto alla fine dell'anno scorso da Lee Buchheit, un veterano avvocato per la ristrutturazione del debito sovrano che da allora è diventato consigliere dell'opposizione.

    Nel documento, Buchheit ha scritto che la Russia e la Cina dovrebbero appoggiare tale risoluzione perché "in caso di espulsione del regime di Maduro entrambi i paesi dovrebbero voler favorire un rapporto amichevole con la nuova amministrazione".

    Ma la riluttanza di Washington a emettere un ordine esecutivo indica che non è nemmeno chiaro se gli Stati Uniti sosterrebbero una simile mossa. I gruppi conservatori hanno messo in guardia il presidente degli Stati Uniti Donald Trump dall'interferire sulla questione, sostenendo che si sarebbe immischiato nel libero mercato.
    Immagino chi sia il Dr. Sergio Lovati.
    Parliamo di mieloni,vero?
    Grande Lovati!

  2. #572
    L'avatar di davidean
    Data Registrazione
    Dec 2016
    Messaggi
    3,693
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    455 Post(s)
    Potenza rep
    42949675
    Citazione Originariamente Scritto da inviDIART Visualizza Messaggio
    Il Venezuela è una miniera di beni preziosi...con ogni probabilità i nostri Bonds varranno 150 tra un paio di anni, a dispetto degli uccelli del malaugurio!
    anche 180 guarda

  3. #573
    L'avatar di Aran2
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    4,392
    Mentioned
    28 Post(s)
    Quoted
    1844 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da davidean Visualizza Messaggio
    anche 180 guarda
    Ormai è assodato che si va a 100...

  4. #574

    Data Registrazione
    Jun 2010
    Messaggi
    86
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    37 Post(s)
    Potenza rep
    17798053
    Citazione Originariamente Scritto da Aran2 Visualizza Messaggio
    Ormai è assodato che si va a 100...
    Esatto.
    Non montiamoci la testa.
    100 mi sta un po stretto, lo ammetto.
    Ma sono disposto al sacrificio

  5. #575
    L'avatar di Dart-Fener
    Data Registrazione
    Jun 2017
    Messaggi
    5,795
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    3381 Post(s)
    Potenza rep
    42949675
    Citazione Originariamente Scritto da Aran2 Visualizza Messaggio
    Giornata inter​ ...locutoria....
    Il tuo repertorio è ridondante e noioso
    Cambialo

  6. #576
    L'avatar di Gioxx
    Data Registrazione
    Aug 2014
    Messaggi
    7,564
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    3453 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Justicia europea desestimo recurso de Maduro contra sanciones de la UE – SuNoticiero

    Il Tribunale dell'Unione europea (UE) ha respinto questo venerdì un appello del governo venezuelano contro le sanzioni imposte dal club della comunità al paese nel 2017, che includeva un embargo sulle armi e un veto di materiale che può essere utilizzato per "repressione interna ".

    "È opportuno dichiarare il ricorso inammissibile nella sua interezza", si legge nella sentenza emessa oggi dal tribunale lussemburghese, che può essere impugnata.

    Inoltre, il tribunale condanna il Venezuela alle spese del processo giudiziario, dopo che Caracas ha presentato ricorso nel febbraio dello scorso anno.

    Nel novembre 2017, i ministri degli affari esteri dell'Unione europea hanno concordato di imporre sanzioni al Venezuela, come un embargo sulle armi e un veto su materiale che può essere utilizzato per la "repressione interna".

    Quindi, hanno anche dato il via libera alla base giuridica per creare un elenco di persone sanzionate per congelare i loro beni sul suolo europeo e vietare l'ingresso nel territorio della comunità.

    Finora, l'UE ha incluso nella lista diciotto persone che ritiene abbiano violato i principi democratici e lo stato di diritto e sono responsabili di "gravi violazioni dei diritti umani".

    In ogni caso, gli Stati Uniti fanno pressioni sui Ventotto affinché impongano più sanzioni all'esecutivo di Nicolás Maduro.

    EFE

  7. #577
    L'avatar di amgone
    Data Registrazione
    Mar 2001
    Messaggi
    13,460
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    905 Post(s)
    Potenza rep
    42949691

  8. #578
    L'avatar di Dart-Fener
    Data Registrazione
    Jun 2017
    Messaggi
    5,795
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    3381 Post(s)
    Potenza rep
    42949675
    Citazione Originariamente Scritto da Gioxx Visualizza Messaggio
    Justicia europea desestimo recurso de Maduro contra sanciones de la UE – SuNoticiero

    Il Tribunale dell'Unione europea (UE) ha respinto questo venerdì un appello del governo venezuelano contro le sanzioni imposte dal club della comunità al paese nel 2017, che includeva un embargo sulle armi e un veto di materiale che può essere utilizzato per "repressione interna ".

    "È opportuno dichiarare il ricorso inammissibile nella sua interezza", si legge nella sentenza emessa oggi dal tribunale lussemburghese, che può essere impugnata.

    Inoltre, il tribunale condanna il Venezuela alle spese del processo giudiziario, dopo che Caracas ha presentato ricorso nel febbraio dello scorso anno.

    Nel novembre 2017, i ministri degli affari esteri dell'Unione europea hanno concordato di imporre sanzioni al Venezuela, come un embargo sulle armi e un veto su materiale che può essere utilizzato per la "repressione interna".

    Quindi, hanno anche dato il via libera alla base giuridica per creare un elenco di persone sanzionate per congelare i loro beni sul suolo europeo e vietare l'ingresso nel territorio della comunità.

    Finora, l'UE ha incluso nella lista diciotto persone che ritiene abbiano violato i principi democratici e lo stato di diritto e sono responsabili di "gravi violazioni dei diritti umani".

    In ogni caso, gli Stati Uniti fanno pressioni sui Ventotto affinché impongano più sanzioni all'esecutivo di Nicolás Maduro.

    EFE
    L'embargo continua ma sono cosi abituati che il cane abbaia e non morde che se ne fottono... purtroppo


  9. #579

    Data Registrazione
    May 2017
    Messaggi
    412
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    384 Post(s)
    Potenza rep
    42949675
    LOVATI ALIAS GIANFRA

  10. #580
    L'avatar di amgone
    Data Registrazione
    Mar 2001
    Messaggi
    13,460
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    905 Post(s)
    Potenza rep
    42949691
    Citazione Originariamente Scritto da Musetta2017 Visualizza Messaggio
    LOVATI ALIAS GIANFRA
    Grazie ragazzo...

Accedi