Vivere di rendita, posso (Vol. XV)? - Pagina 176
Il QE Infinity toglie già il sonno alla Lagarde (con i Bund acquistabili che finiranno presto)
Monta l?incertezza degli investitori nei confronti delle banche centrali e della loro capacità di influenzare la crescita globale. Un numero sempre maggiore di osservatori è convinto che i tagli dei …
Ftse Mib tocca nuovi massimi aspettando l’ultima di Draghi, record per Poste
Piazza Affari strappare il segno più in chiusura (+0,04% a 22.487 punti il Ftse Mib) segnando il livello di chiusura più alto del 2019. Nell?intraday il massimo risale al 17 …
Non solo BTP Italia, l’amore degli italiani verso i bond nei numeri record di Mot ed ExtraMot. Cresce l’impronta green
Durante l?evento annuale dedicato al Fixed Income sono stati presentati i trend di crescita e le principali novità dei mercati obbligazionari di Borsa Italiana. Parliamo dei mercati MOT, ExtraMOT ed …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1751
    L'avatar di pallino-BG-
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Messaggi
    2,379
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    582 Post(s)
    Potenza rep
    41404404
    Citazione Originariamente Scritto da Giga45 Visualizza Messaggio
    Assolutamente no, sono stato pure basso. Impossibile il netto che percepisce tuo padre. Praticamente, considerando anche addizionali, si versa 25% di irpef da cui detrarre 1,3k di detrazioni di imposta.
    Ok , per curiosità ho guardato bene il modello unico ed effettivamente il lordo è attorno ai 1050 euro e non 1150 come detto, quindi hai perfettamente ragione

  2. #1752
    L'avatar di Wiliam_the_Selfish
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Messaggi
    1,246
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    710 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Un utile tool per l'asset allocation, dati aggiornati al 30 giugno 2019: interactive.researchaffiliates.com

  3. #1753
    L'avatar di Wiliam_the_Selfish
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Messaggi
    1,246
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    710 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Citazione Originariamente Scritto da psicopompo Visualizza Messaggio
    Visto che vi piacciono le cose fuori dall'ordinario segnalo anche i cat bond oppure life settlement.
    I cat bonds mi hanno sempre incuriosito, ma non ho trovato un modo ragionevole di investirci; c'è un indice dedicato (di Swiss RE) ma nessun ETF che lo replichi. Incollo sotto la descrizione da parte di un economista "austriaco" Taghizadegan.

    Catastrophe Bonds (CAT-Bonds)
    An interesting alternative in the bond sector are catastrophe bonds, also known as CAT bonds. This is a relatively new asset class, which is used to insure against natural catastrophes. The risk and return profile of a catastrophe bond has very little in common with traditional financial market products, but is rather comparable to the risk/return profile of a reinsurance contract. In order to properly categorize catastrophe bonds as an asset class, a brief historical review of the insurance business is*required.
    Insurance companies have been around for several centuries, with some historians even pointing out that insurance-like agreements were already made before the time of Christ. Due to its position as a maritime and global trading power, England served as an important “development volunteer” for the insurance business as we know it today. Shipping insurance, freight insurance and fire insurance were characteristic of the then most important insured risks. At the time, primary insurers were active in the market, and the insurance market Lloyd’s of London developed rapidly. In 1842, the great fire of Hamburg led to grave capacity bottlenecks for the insurance industry, and in its wake the idea of overarching reinsurance originated. 1842 can thus be seen as marking the birth of the reinsurance business. The Reinsurance Company of Cologne, today General Re and owned by Warren Buffett (Berkshire Hathaway), is the oldest reinsurance company. Until 1992, this two-tiered system was sufficient for the insurance sector. However, the year 1992 left the insurance market shaken: hurricane “Andrew” caused massive damage in the US, and similar to 1842, the cry for more capacity went up. The idea to shift underwriting risk to an additional partner was hence developed. This partner needed to have large amounts of capital at its disposal and had to be interested in the risk/return profile of insurance premiums.
    At the same time, it became evident that the global financial markets were searching for sources of uncorrelated returns, and thus they qualified as an ideal partner. The product, however, had to be designed in such a way as made it suitable for capital markets, and the catastrophe bond was the result: a bond that, instead of featuring a pure interest coupon and credit risk, is defined by insurance premium payments and by exhibiting insurance rather than issuer risk. The first catastrophe bond was issued in 1995. In 1997, the first ratings were assigned by credit rating agencies (BB on average) and the first catastrophe bond investment fund was established in the same year. In 2002, Swiss Re published the first CAT bond index. In 2013, the total market capitalization of catastrophe bonds reached the 20 billion dollar mark for the first time. Recent studies suggest that the volume of outstanding catastrophe bonds will more than double in coming years. Since catastrophe bonds represent a collateralized reinsurance policy, the sponsors of catastrophe bonds (as a rule primary and re-insurers), do not have to put up equity capital and as a result have a second avenue available to insure themselves against peak risks apart from traditional re-insurance contracts. On the other hand, investors in catastrophe bonds have an opportunity to generate returns and expose themselves to risks that are independent of traditional capital markets. Catastrophe bonds cover events like earthquakes and hurricanes, a small part also insures the risks of terrorism and pandemics. As a rule, they have a maturity of three years and a variable yield based on 3 month LIBOR plus the premiums written. They are usually issued with an expected loss rate of 2%, which is equivalent to one claim for damages every 50 years. Premiums differ depending on the type of risk covered, and range from 2% to 15% above 3 month LIBOR. (da Austrian School for Investors)

  4. #1754

    Data Registrazione
    Mar 2019
    Messaggi
    273
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    126 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da pallino-BG- Visualizza Messaggio
    Appunto ci son talmente tante variabili che un conto preciso non lo si può fare, ma almeno rende l' idea dai...
    Per me anche 100 euro saranno tutti soldi in più.
    Basta rimanere in vita, perche di chi scrive un buon 50% a 70 anni manco ci arriverà, statisticamente parlando
    Giusta filosofia. Mettere fieno in cascina un po' alla volta male non fa!

    Quanto ai benefici fiscali dei fondi pensione complementari, sono curioso di vedere come si porranno i paletti se dovesse veramente andare in porto la flat tax per i lavoratori dipendenti.

  5. #1755
    L'avatar di Nemor
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    15,783
    Mentioned
    47 Post(s)
    Quoted
    5971 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da psicopompo Visualizza Messaggio
    Giusta filosofia. Mettere fieno in cascina un po' alla volta male non fa!

    Quanto ai benefici fiscali dei fondi pensione complementari, sono curioso di vedere come si porranno i paletti se dovesse veramente andare in porto la flat tax per i lavoratori dipendenti.
    Per ora portiamo a casa come giustamente fai notare

  6. #1756

    Data Registrazione
    Mar 2019
    Messaggi
    273
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    126 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Wiliam_the_Selfish Visualizza Messaggio
    I cat bonds mi hanno sempre incuriosito, ma non ho trovato un modo ragionevole di investirci; c'è un indice dedicato (di Swiss RE) ma nessun ETF che lo replichi. Incollo sotto la descrizione da parte di un economista "austriaco" Taghizadegan.
    Leggo questo commento di un paio di anni fa, pare non fosse un prodotto finanziario facilmente accessibile.

    L’inconveniente maggiore è senz’altro quello della scarsa accessibilità. Nonostante il fondo sia classificato per una clientela retail e regolarmente dotato di KIID anche in Italiano, non è facilmente sottoscrivibile in quanto poco distribuito dagli intermediari italiani. Più semplice l’acquisto tramite le polizze di Private Insurance con nostra consulenza.
    https://www.alfaconsulenza.it/wp-con...5_CatBonds.pdf


    Ci tengo a dire che ho citato delle asset class alternative in quanto decorrelati rispetto ad altre opzioni, ma direi per sono opzioni per portafogli di ampio spessore.... e per clienti sofisticati.

    Forse per un portafoglio "normale" di asset decorrelati meglio un etf di bond superlunghi in abbinata all'azionario, anche se sembrerebbe controintuitivo di questi tempi, ma col senno del poi.... averci investito prima..... chi l'avrebbe detto.
    Lyxor Emts 15+Y Inv Gr Dr Ucits Etf Acc - Borsa Italiana

    Leggevo sul forum bogleheads una discussione sulla differenza fra diversification and de-risking.... considerazioni interessanti.
    De-Risking and Diversification aren't the same thing. - Bogleheads.org

  7. #1757

    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    2,536
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    604 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da pallino-BG- Visualizza Messaggio
    Appunto ci son talmente tante variabili che un conto preciso non lo si può fare, ma almeno rende l' idea dai...
    Per me anche 100 euro saranno tutti soldi in più.
    Basta rimanere in vita, perche di chi scrive un buon 50% a 70 anni manco ci arriverà, statisticamente parlando
    Ovvio ! A furia di mangiare scatolette e cibo in scadenza , c'e' un filino di rischio , ti tirare le cuoia molto prima .

  8. #1758

    Data Registrazione
    Feb 2006
    Messaggi
    3,443
    Mentioned
    14 Post(s)
    Quoted
    2301 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da tora64 Visualizza Messaggio
    Ovvio ! A furia di mangiare scatolette e cibo in scadenza , c'e' un filino di rischio , ti tirare le cuoia molto prima .

    Sono curioso, quindi tu quanti giorni prima della scadenza indicata sulla confezione butti la roba...si sa mai che vengo a far la spesa gratis da te

    Quando scrivete queste panzane ricordatevi sempre di Giovannino Agnelli, lui non è stato certo svezzato e allevato a scatolette e cibo in scadenza, eppure...

    PS che poi adesso sta cosa che la gente considera le date di scadenza troppo ampie e quindi le anticipa, proprio mi mancava...peccato che siano date decisamente conservative (ovviamente se conservati secondo indicazione), addirittura alle volte senza senso, visto che pure l'olio, che storicamente è un conservante, ha la scadenza
    Ultima modifica di mgzr160; 11-07-19 alle 09:17

  9. #1759
    L'avatar di pallino-BG-
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Messaggi
    2,379
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    582 Post(s)
    Potenza rep
    41404404
    Citazione Originariamente Scritto da mgzr160 Visualizza Messaggio
    Sono curioso, quindi tu quanti giorni prima della scadenza indicata sulla confezione butti la roba...si sa mai che vengo a far la spesa gratis da te

    Quando scrivete queste panzane ricordatevi sempre di Giovannino Agnelli, lui non è stato certo svezzato e allevato a scatolette e cibo in scadenza, eppure...

    PS che poi adesso sta cosa che la gente considera le date di scadenza troppo ampie e quindi le anticipa, proprio mi mancava...peccato che siano date decisamente conservative, addirittura alle volte senza senso, visto che pure l'olio, che storicamente è un conservante, ha la scadenza
    Penso che il problema sia che cosa si mangi non tanto la scadenza o il prezzo basso.
    Porto un esempio personale che calza molto bene con quello che troviamo negli scaffali del supermercato.
    Ho lavorato per un periodo in una azienda di produzione vino (Cantina) quando si imbottigliava, con lo stesso SILOS (Grande contenitore) si facevano 2-3 clienti diversi, naturalmente si cambiava bottiglia ed etichetta in base al cliente.
    Ora lo stesso vino (Io lo riconoscevo) sugli scaffali della grande diffusione, veniva prezzato e diviso per qualità, quando dentro la bottiglia era il medesimo, con differenze di prezzo anche doppie...
    Sai quanti ne sentivo dire "A questo è buonissimo" contro "Questo è un vinaccio da prezzo"...
    Io me la ridevo sapendo di cosa si parlasse.
    La gente è questo, in tutti i settori.

  10. #1760
    L'avatar di Nemor
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    15,783
    Mentioned
    47 Post(s)
    Quoted
    5971 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Paradossalmente visto lo schifo che c'è oggi, meno si mangia e meglio è. Ma non credo sia il cibo il vero "problema", sono principalmente spese impreviste e assistenza a familiari malati. Perché se la malattia grave colpisce in prima persona comunque il lavoro viene sicuramente abbandonato.

Accedi