Mutuo e ulteriori finanziamenti
Il contropiano Del Vecchio-Caltagirone per Generali: osare di più, governance top e Bca Generali polo aggregante del risparmio gestito
Banca Generali sarebbe al centro del contropiano che Francesco Gaetano Caltagirone, Leonardo Del Vecchio e Fondazione Crt intendono presentare dopo il 15 dicembre, data prevista per la presentazione del business …
Torna l’ottimismo e gli investitori fanno il pieno dei pesi massimi di Piazza Affari, +3% Intesa Sanpaolo ed Enel
Gli investitori tornano ad acquistare massicciamente l’azionario con un convinto rimbalzo a inizio settimana. Piazza Affari si accoda all’ottimismo di Wall Street con le confortanti indicazioni circa il tasso di …
Per Musk scoppia la grana pannelli solari, SEC indaga e titolo Tesla esce dal $1 Trillion Club
Tesla è sotto indagine normativa della SEC dopo che un informatore ha affermato che la società di Elon Musk non ha informato adeguatamente i suoi azionisti e il pubblico circa …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1
    L'avatar di twentysense
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Messaggi
    5,964
    Mentioned
    20 Post(s)
    Quoted
    1823 Post(s)
    Potenza rep
    42949684

    Mutuo e ulteriori finanziamenti

    So che il mutuo viene concesso al max per il 30% del reddito mensile (forse qualche punto % in più ma poco importa per questa discussione).

    Una volta contratto il mutuo alla percentuale suddetta*, eventuali ulteriori finanziamenti (es: acquisto auto) devono sottostare entro la medesima soglia per essere concessi? In altre parole, fare un mutuo per la % massima consentita impedisce poi di contrarre altri debiti? Ci possono essere anche vincoli per le carte di credito?

    *: parte aggiunta
    Ultima modifica di twentysense; 01-08-21 alle 13:41

  2. #2
    L'avatar di ido
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Messaggi
    4,571
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    808 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da twentysense Visualizza Messaggio
    So che il mutuo viene concesso al max per il 30% del reddito mensile (forse qualche punto % in più ma poco importa per questa discussione).

    Eventuali ulteriori finanziamenti (es: acquisto auto) devono sottostare entro la medesima soglia per essere concessi? In altre parole, fare un mutuo per la % massima consentita impedisce poi di contrarre altri debiti? Ci possono essere anche vincoli per le carte di credito?
    faccio un esempio: reddito 1000 euro, mettiamo che la banca concede la rata max 30% (di solito è un terzo sul reddito annuale) quindi puoi accedere ad una rata max di 300 euro.
    Se hai un finanziamento auto che ad esempio sono 100 euro, fai 1000-100 = 900 euro, il 30% di 900 euro sono 270 euro.
    Le carte di credito non vengono conteggiate, l'importante è che non ci siano segnalazioni su esse (tipo ritardo pagamenti) dentro crif e simili

  3. #3
    L'avatar di twentysense
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Messaggi
    5,964
    Mentioned
    20 Post(s)
    Quoted
    1823 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da ido Visualizza Messaggio
    faccio un esempio: reddito 1000 euro, mettiamo che la banca concede la rata max 30% (di solito è un terzo sul reddito annuale) quindi puoi accedere ad una rata max di 300 euro.
    Se hai un finanziamento auto che ad esempio sono 100 euro, fai 1000-100 = 900 euro, il 30% di 900 euro sono 270 euro.
    Le carte di credito non vengono conteggiate, l'importante è che non ci siano segnalazioni su esse (tipo ritardo pagamenti) dentro crif e simili
    No, asp, i finanziamenti sono dopo il mutuo. Adesso specifico meglio.

  4. #4

    Data Registrazione
    Jan 2021
    Messaggi
    376
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    264 Post(s)
    Potenza rep
    9503333
    Citazione Originariamente Scritto da twentysense Visualizza Messaggio
    No, asp, i finanziamenti sono dopo il mutuo. Adesso specifico meglio.
    Il ragionamento non cambia. Le banche ritengono che prudenzialmente non si possa destinare globalmente al rimborso di finanziamenti (mutui, prestiti personali, altre forme) una percentuale non superiore al 33% del reddito. Poi è ovvio che questa percentuale può cambiare a seconda della situazione familiare e della allocazione geografica. Se il tuo reddito netto è di 6.000€ mensili e sei single è ovvio che si può arrivare al 50% della rata. Con i restanti 3.000€ ci campi bene e restituisci i prestiti. Altro discorso se il tuo reddito è di 1.500€ mensili e hai una moglie casalinga e 2 figli. E' difficile che puoi vivere con 1.000€ mensili. Il tutto va poi rapportato a dove vivi. Un conto è vivere a Milano con i suoi costi altro è vivere in un paesino dell'Italia meridionale che ha costi ben diversi.

  5. #5
    L'avatar di twentysense
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Messaggi
    5,964
    Mentioned
    20 Post(s)
    Quoted
    1823 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Mmh... ok quindi impegnarsi per un mutuo ventennale che già "riempie" tutta la fetta prevista non sarebbe saggio, mi par di capire. Anche le finanziarie (finanziamenti per auto e simili) seguono la stessa logica?
    Non sono nei 6000 euro al mese altrimenti forse manco mi sarei posto il problema

  6. #6

    Data Registrazione
    Mar 2017
    Messaggi
    1,954
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    1539 Post(s)
    Potenza rep
    24583154
    Citazione Originariamente Scritto da twentysense Visualizza Messaggio
    Mmh... ok quindi impegnarsi per un mutuo ventennale che già "riempie" tutta la fetta prevista non sarebbe saggio, mi par di capire. Anche le finanziarie (finanziamenti per auto e simili) seguono la stessa logica?
    Non sono nei 6000 euro al mese altrimenti forse manco mi sarei posto il problema
    si segue la stessa logica.

  7. #7

    Data Registrazione
    Jan 2021
    Messaggi
    376
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    264 Post(s)
    Potenza rep
    9503333
    Citazione Originariamente Scritto da twentysense Visualizza Messaggio
    Mmh... ok quindi impegnarsi per un mutuo ventennale che già "riempie" tutta la fetta prevista non sarebbe saggio, mi par di capire. Anche le finanziarie (finanziamenti per auto e simili) seguono la stessa logica?
    Non sono nei 6000 euro al mese altrimenti forse manco mi sarei posto il problema
    Ho usato delle cifre estreme 6.000/1.500 euro affinchè l'esempio fosse comprensibile anche ai non addetti ai lavori.

  8. #8

    Data Registrazione
    Oct 2018
    Messaggi
    38
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    18 Post(s)
    Potenza rep
    858997
    Citazione Originariamente Scritto da Wally6 Visualizza Messaggio
    si segue la stessa logica.
    Sei sicuro? Dubito che finanziarie tipo AGOS abbiano il paletto del 30% rapporto rata - reddito. Aspettiamo per conferma di pareri più autorevoli ma credo che una volta rogitato se hai bisogno di una cifra extra (per l'acquisto dell'auto ad esempio, o un spesa imprevista) tu possa accedere ad un prestito.

  9. #9

    Data Registrazione
    Oct 2017
    Messaggi
    653
    Mentioned
    11 Post(s)
    Quoted
    355 Post(s)
    Potenza rep
    9770214
    Le finanziarie ed in particolare il prodotto prestito personale si basa su logiche completamente diverse da quelle del mutuo. Quello che conta è la storia creditizia del richiedente in primis, poi in seconda battuta altri parametri che vanno a comporre un algoritmo che decide in automatico. Quindi ci sono finanziarie che arrivano fino al 50%/60% del rapporto rata reddito sommando tutti gli impegni.

  10. #10

    Data Registrazione
    Jan 2021
    Messaggi
    376
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    264 Post(s)
    Potenza rep
    9503333
    Citazione Originariamente Scritto da memar Visualizza Messaggio
    Le finanziarie ed in particolare il prodotto prestito personale si basa su logiche completamente diverse da quelle del mutuo. Quello che conta è la storia creditizia del richiedente in primis, poi in seconda battuta altri parametri che vanno a comporre un algoritmo che decide in automatico. Quindi ci sono finanziarie che arrivano fino al 50%/60% del rapporto rata reddito sommando tutti gli impegni.
    Io ci starei molto attento ad impegnare il 50/60% del mio reddito quale servizio del debito a meno che non disponessi di un reddito mensile netto di 5/6k. E non nell'interesse delle banche o delle finanziarie ma nel mio stesso interesse. L'esperienza nella concessione del credito nel settore del retail ci ha insegnato una cosa: in un momento di bisogno se devi scegliere tra il comprare le medicine a tuo figlio o pagare la rata del mutuo/prestito tu compri le medicine a tuo figlio (e fai bene). Il prestito lo pagherai dopo, quando potrai.

Accedi