Concessione mutuo
Banche rinascono con sirene M&A da Francia, Banco BPM e Bper regine sul Ftse Mib
Piazza Affari archivia una seduta volatile che ha visto protagoniste in positivo le banche. Il Ftse Mib ha chiuso a -0,12% a 18.906 punti. Gli investitori continuano a guardare con …
Dossier Autostrade, CdP pronta a rompere trattative. Atlantia va avanti verso soluzione di mercato
E ora, dopo mesi di trattative, di discorsi sulla nazionalizzazione di ASPI auspicata dai vari Alessandro Di Battista & Co con tanto di polemiche, dopo gli annunci trionfalistici del M5S …
Bce conferma effetto Recovery Fund sui BTP ma chiede sostenibilità bilancio nonostante pausa Patto Stabilità. Avviso all’Italia?
Negli ultimi tre mesi i tassi dei BTP e in generale dei titoli dell’Eurozona hanno continuato a scendere. E il merito è stato, tra i diversi fattori, sicuramente del Next …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1

    Data Registrazione
    Mar 2020
    Messaggi
    79
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    35 Post(s)
    Potenza rep
    945193

    Concessione mutuo

    Ciao a tutti,
    scrivo perché vorrei avere un parere a riguardo.
    Un conoscente avrebbe intenzione di costruirsi casa, su un terreno avuto in donazione dal padre.
    La situazione è questa: lui età tra i 40 e i 45, lei non so, penso meno di 40. Non sposati. Un figlio piccolo + lui ne ha un altro in età scolare (elementari/medie) con una precedente compagna. Lui lavoro a tempo indeterminato, non so lo stipendio, ma di certo non da nababbo. Lei lavora, ma sinceramente non so con che tipi di contratto, è nella ristorazione, quindi con tutti i limiti del momento attuale.
    Soldi messi da parte dice che gli bastano per la parte burocratica (le classiche spese prima di poggiare la prima pietra), garanzie tendenti allo zero (ha appena estinto un mutuo vendendo l'immobile in cui abitava prima, mutuo concessogli avendo come garanzia il terreno suddetto)
    Lui è un po' un contaballe in generale, e dice che è già stato in banca e il mutuo glielo concedono senza problemi, ma secondo me, dai dati esposti non dovrebbe essere così semplice (e secondo me in banca non ci è neanche andato).
    Ora, vorrei tentare di evitargli di fargli spendere tutto quello che ha da parte (in realtà poche decine di migliaia di euro e questo lo so con certezza) in burocrazia per poi trovarsi con tutto approvato ma con l'impossibilità di costruire perché senza soldi.
    Secondo voi sono io che la faccio troppo difficile o lui troppo facile?
    In ogni caso è saggio iniziare un mutuo a più di quarant'anni per trovarsi a finirlo quando si è in pensione?
    Perché in tutta la cerchia di amici pensiamo che si stia scavando la fossa da solo dilapidando inutilmente quel poco di capitale che ha

  2. #2
    L'avatar di Ster6
    Data Registrazione
    Sep 2002
    Messaggi
    1,689
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    216 Post(s)
    Potenza rep
    39921348
    Citazione Originariamente Scritto da potamo Visualizza Messaggio
    Ciao a tutti,
    scrivo perché vorrei avere un parere a riguardo.
    Un conoscente avrebbe intenzione di costruirsi casa, su un terreno avuto in donazione dal padre.
    La situazione è questa: lui età tra i 40 e i 45, lei non so, penso meno di 40. Non sposati. Un figlio piccolo + lui ne ha un altro in età scolare (elementari/medie) con una precedente compagna. Lui lavoro a tempo indeterminato, non so lo stipendio, ma di certo non da nababbo. Lei lavora, ma sinceramente non so con che tipi di contratto, è nella ristorazione, quindi con tutti i limiti del momento attuale.
    Soldi messi da parte dice che gli bastano per la parte burocratica (le classiche spese prima di poggiare la prima pietra), garanzie tendenti allo zero (ha appena estinto un mutuo vendendo l'immobile in cui abitava prima, mutuo concessogli avendo come garanzia il terreno suddetto)
    Lui è un po' un contaballe in generale, e dice che è già stato in banca e il mutuo glielo concedono senza problemi, ma secondo me, dai dati esposti non dovrebbe essere così semplice (e secondo me in banca non ci è neanche andato).
    Ora, vorrei tentare di evitargli di fargli spendere tutto quello che ha da parte (in realtà poche decine di migliaia di euro e questo lo so con certezza) in burocrazia per poi trovarsi con tutto approvato ma con l'impossibilità di costruire perché senza soldi.
    Secondo voi sono io che la faccio troppo difficile o lui troppo facile?
    In ogni caso è saggio iniziare un mutuo a più di quarant'anni per trovarsi a finirlo quando si è in pensione?
    Perché in tutta la cerchia di amici pensiamo che si stia scavando la fossa da solo dilapidando inutilmente quel poco di capitale che ha
    qui siamo al colmo...con tutto il rispetto.

    Terreno donato, lui non ha un becco di un € e poi vuole fare un mutuo di costruzione sopra. Possibili alimenti da pagare alla ex, un figlio con la nuova ci manca un bel prestito auto con la maxirata e poi abbiamo tutto.

    A parte che serve una banca che fa mutui a sal (e tutte non la fanno), a parte che serve una banca che se ne fotte della donazione (e direi in pratica nessuna) e cmq tralasciando il discorso lavorativo sicuramente non stabile (lavoro lui e lei probabile è a chiamata o contratti del menga) MA il concetto di mettersi a costruire senza soldi (e tanti) da cuscinetto è un concetto TOTALMENTE DELIRANTE.

    In fase di costruzione ristrutturazione ecc ci sono mille variabili che possono influenzare i costi stimati di solito in questo schifo di situazioni la storia va così : mettiamo che la banca abbia bevuto troppo gin e deliberi, i lavori partono, i lavori non vanno avanti perchè l'azienda vuole gli acconti (chiaramente il morto di fame sceglie l'azienda che costa meno e che con gli acconti che prende da te viene a lavorare a casa mia perchè loro sono ancora + morti di fame) e quindi bene che vada il richiedente mutuo ha uno scheletro in mano.
    I mesi passano, finisce il preammortamento del mutuo e va in ammortamento per le somme erogate.
    A quel punto il povero disperato si trova senza una casa da abitare e con la rata di un mutuo. Bingo.

    Quindi va in affitto e all'affitto ci deve sommare la rata del mutuo, il che ovviamente non ce la e va in default. Così che si rovina finanziariamente la vita e non si risolleva più.

    Ah ovviamente è colpa delle banche s'intende ti dirà lui alla fine del gioco. O bene che vada inveirà contro la sorte.
    Chiaramente la sorte non c'entra niente perché il demente è lui.

    Ciao


    p.s sta gente non sa nemmeno che per costruire serve pagare gli oneri di urbanizzazione...e son diverse palanche

  3. #3

    Data Registrazione
    Mar 2020
    Messaggi
    79
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    35 Post(s)
    Potenza rep
    945193
    Grazie per la risposta, confermi quello che penso io. In particolare il p.s., ci hai preso in pieno.
    Comunque, è realistica la situazione in cui si ritroverebbe ad aver pagato oneri, disegni, progetti, e via dicendo trovandosi poi senza soldi per costruire oppure queste cose bisogna farle dopo aver ottenuto la concessione del mutuo?
    Perché sono stra-sicuro che se basta la parola il tizio in questione dirà a tutti che non ci sono problemi con la banca e spenderà anche quel poco che ha messo da parte per niente.

  4. #4
    L'avatar di *Bushido*
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Messaggi
    15,403
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    5856 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    costruire casa è roba da ricchi, non da operai con manie di grandezza, anche se hai già il terreno, non hai nessuna detrazione e spendi molte decine di migliaia di euro solo in permessi e analisi tecniche prima di posare un mattone...fossi in lui venderei il terreno (mica facile) e cercherei AL LIMITE una casa singola vecchia da sistemare prendendo i vari bonus che si stanno per arrivare.

  5. #5

    Data Registrazione
    Mar 2020
    Messaggi
    79
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    35 Post(s)
    Potenza rep
    945193
    Guarda, quello che gli ho detto, visto che cambia anche spesso idea e detto fra di noi ho la sensazione che anche con questa ragazza non durerà a lungo, è che gli converrebbe andare in affitto, si tiene i soldi per eventuali imprevisti/sfizi e se vuole spostasi trova da affittare da un'altra parte. Ma come ripeto è un cazzaro (scusate il termine) che non si rende conto di quello che può o non può permettersi.
    Io vorrei più che altro tutelare il padre. Il problema è che è un po' ingenuo e crede ciecamente a tutto ciò che il figlio gli dice.

  6. #6
    L'avatar di *Bushido*
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Messaggi
    15,403
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    5856 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    lascialo fare, è impossibile far cambiare idea a persone così, saranno quelli della banca al limite ad interrompere il suo sogno. da come lo descrivi è uno che le rogne se le cerca...anche nella vita privata.

  7. #7

    Data Registrazione
    Mar 2020
    Messaggi
    79
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    35 Post(s)
    Potenza rep
    945193
    Sì, alla fine penso proprio che non mi intrometterò. Mi auguro vivamente che la banca gli faccia sbattere la faccia contro il muro della realtà

  8. #8

    Data Registrazione
    Mar 2020
    Messaggi
    79
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    35 Post(s)
    Potenza rep
    945193
    Buongiorno,
    vedo che le visite aumentano, ma le risposte latitano: è perché la questione è talmente ridicola che non merita neanche risposta (e per carità, ne convengo ampiamente) oppure hanno già detto tutto gli utenti che sono intervenuti e non c'è altro da aggiungere?
    Mi interesserebbe sentire altri pareri, perché veramente non riesco a capacitarmi di come una persona di più di quarant'anni (quindi un uomo fatto e che dovrebbe avere un minimo di esperienza di vita) non capisca in che situazione si stia cacciando

  9. #9

    Data Registrazione
    Nov 2015
    Messaggi
    151
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    68 Post(s)
    Potenza rep
    6031181
    Citazione Originariamente Scritto da potamo Visualizza Messaggio
    Buongiorno,
    vedo che le visite aumentano, ma le risposte latitano: è perché la questione è talmente ridicola che non merita neanche risposta (e per carità, ne convengo ampiamente) oppure hanno già detto tutto gli utenti che sono intervenuti e non c'è altro da aggiungere?
    Mi interesserebbe sentire altri pareri, perché veramente non riesco a capacitarmi di come una persona di più di quarant'anni (quindi un uomo fatto e che dovrebbe avere un minimo di esperienza di vita) non capisca in che situazione si stia cacciando
    La seconda: hanno già detto gli utenti precedenti, per come la vedo io.

  10. #10
    L'avatar di Kevin Mitnick
    Data Registrazione
    Oct 2003
    Messaggi
    47,890
    Mentioned
    28 Post(s)
    Quoted
    2573 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    ...credo che al "tuo amico", sia stato già detto abbondantemente tutto sulla s.convenienza dell'operazione!
    E' dura avere "cugini" de coccio...

Accedi